Alberi viale Corsica: dopo il taglio percorso di condivisione su scelta piante

Alberi viale Corsica: dopo il taglio percorso di condivisione su scelta piante

Dopo il taglio ieri delle 48 piante di ippocastano in viale Corsica, l’assessora Bettini ribadisce: “Era necessario sostituire anche le piante in classe B. Lo avevo detto ai cittadini. Apertura a confronto invece su cosa ripiantare oltre ai peri ornamentali”.

 

L’operazione di abbattimento che si è conclusa nel pomeriggio di ieri in  viale Corsica ha visto una ventina di persone, come già accaduto nei giorni scorsi, scendere in strada per mostrare il proprio dissenso contro il taglio degli alberi inserito nel piano del Comune che prevede il taglio di 200 piante e la ripiantumazione di 800. Sul posto polizia di Stato e polizia municipale. Le operazioni sono proseguite, nonostante qualche rallentamento.

“Nell’incontro dell’11 agosto  non c’era stato nessun accordo con i residenti su salvare le piante in Classe B. Dalle analisi fatte era emerso che l’apparato radicale risultava compromesso con conseguenti danni alla loro stabilita’ e innalzamento del rischio per i cittadini – ribadisce Bettini che aggiunge – Abbiamo invece dato apertura alla seconda richiesta dei cittadini di confrontarci sulle tipologie da piantare, oltre ai peri valuteremo altre specie”.

La seconda fase dei lavori comincera’ a settembre: in questo caso saranno eliminate le ceppaie e allargate le aiuole. Successivamente, appena la stagione lo consentira’, saranno piantati i nuovi alberi, settanta in tutto. Le operazioni in viale Corsica rientrano in un piu’ ampio piano di rinnovo del verde in citta’ per incrementare il patrimonio arboreo pubblico che, ad oggi, conta circa 74.000 piante. Un pacchetto di interventi coordinati (per un investimento totale di oltre mezzo milione di euro) che riguarda i Quartieri 1, 3 e 5 e i giardini di 15 scuole nei Quartieri 1 e 3.

Si tratta complessivamente di oltre 800 nuovi alberi, dei quali 282 in sostituzione di altrettante piante in condizioni critiche dal punto di vista statico e fitosanitario, che verranno rimpiazzati con piante scelte per resistere meglio ai cambiamenti climatici. Lo sforzo sara’ concentrato prevalentemente al Parco delle Cascine con circa 300 nuove piante mentre altri 210 arricchiranno i giardini.

L'articolo Alberi viale Corsica: dopo il taglio percorso di condivisione su scelta piante proviene da www.controradio.it.

Parcheggi: prenotazione col cellulare a Firenze

Parcheggi: prenotazione col cellulare a Firenze

Prenotare il posto delimitato dalle strisce blu e anche pagare la tariffa per la sosta. Ma anche controllare il rispetto delle regole da remoto e, nel caso di violazioni, far intervenire gli ausiliari di Sas.

È quanto prevede il progetto Teseo che sarà sperimentato a Firenze. La
giunta comunale, nella seduta dell’11 agosto, ha approvato la delibera con cui appunto si dà il via libera alla sperimentazione.

“Questo progetto va nella direzione di rendere più efficiente la sosta di superficie e migliorare il controllo – dichiara l’assessore Giorgetti – offrendo un servizio moderno grazie all’utilizzo delle opportunità offerte dalla tecnologia. Per questo abbiamo deciso di avviare questa sperimentazione”.

Il progetto è stato presentato dalla Nivi Group nell’ambito di un bando della Regione Toscana finanziato con fondi europei e punta a individuare misure tecnologicamente avanzate per affrontare le criticità del traffico e in particolare per la ricerca del parcheggio utilizzando un sistema basato su sensori ottici innovativi, telecamere e sensori che interagiscono via web e con i sistemi smart device degli operatori e degli utenti,
consentendo la prenotazione dell’area di sosta, il pagamento
della stessa con mezzi informatici.

Il sistema dà inoltre la possibilità di verificare se il conducente dell’auto
parcheggiata nei posti a sosta promiscua della zcs ha pagato quanto dovuto oppure no. E nel caso di mancato pagamento dalla centrale operativa di Sas possono essere inviati gli ausiliari della sosta per accertare la violazione. Questa procedura, si spiega dal Comune, sarà sperimentata in piazza Tasso mentre in via Circondaria la tecnologia messa a disposizione dal progetto

Teseo sarà testata per la vigilanza dei posti personalizzati per i mezzi a servizio dei disabili. La sperimentazione prenderà il via non appena saranno installati gli apparecchi
necessari.

L'articolo Parcheggi: prenotazione col cellulare a Firenze proviene da www.controradio.it.

Ferragosto in Toscana tra musei e concerti

Ferragosto in Toscana tra musei e concerti

In occasione di Ferragosto tanti musei aperti a Firenze e concerti tra rock, jazz e reggae in Toscana. Idee ed eventi per trascorrere la festa dell’Assunzione.

I principali musei fiorentini si preparano alla giornata di Ferragosto, con aperture straordinarie anche fino a sera.

Gli Uffizi (oggi 8,15-18,50 e domani 8,15-21,50), la Galleria dell’Accademia (entrambi i giorni 8,15-18,50) e Boboli (8,15-19,30).

Aperti anche il museo nazionale del Bargello (8,15-17), le Cappelle Medicee (8,15-17), Palazzo Davanzati (8,15-13,59) e, solo oggi, Orsanmichele (10-17).

Da visitare anche il percorso museale di Santa Maria Novella con l’annessione dei nuovi spazi (12-18,30), ma anche il Museo Novecento.

Su prenotazione è possibile anche visitare il Museo del Bigallo, con visite alle 10, alle 12 e alle 15.

Varie le aperture dei musei statali anche nelle altre città toscane, dalla Basilica di San Francesco ad Arezzo alla villa di Napoleone all’isola d’Elba, dalla Chiesa del Tau a Pistoia alla Certosa di Calci a Pisa (il 15 agosto).

A Prato apertura straordinaria del museo comunale di Palazzo Pretorio, con orario prolungato fino alle 22.

L’elenco completo sul sito www.beniculturali.it/15agosto2017.

Per l’intrattenimento serale, a Firenze, lo spazio dei Chille de la Balanza nell’ex manicomio di San Salvi ospita domani sera elle 21,30 il concerto di Riccardo Tesi e della sua Banditaliana.

Al Giardino dell’Orticultura, invece, è in scena domani sera “Tuttapposto a Ferragosto”, rassegna di concerti con ingresso gratuito.

Infine, nel capoluogo toscano, al Fiorino sull’Arno continuano le giornate dedicate al tango argentino con “Milonga del cuore”, dalle 21,30.

A Follonica, invece, domani sera sarà protagonista del palco di Parco centrale, Max Gazzè, dalle ore 21,30.

A Ripescia (Grosseto), invece, ospite a Festambiente il reggae di Luciano the Messenjah (ore 22,30); mentre a Castellina Marittima (Pisa)la serata è dedicata a Pop X, nuovo progetto musicale e multimediale nato dall’incontro tra Davide Panizza e Walter Biondani.

Infine, il Grey Cat Festival porta i Purple Whales al museo di San Pietro all’Orto di Massa Marittima (Grosseto) dalle 21,30. Si tratta di un originale lavoro in cui giovani musicisti si esibiscono in un tributo a Jimi Hendrix.

L'articolo Ferragosto in Toscana tra musei e concerti proviene da www.controradio.it.

Ferragosto in Toscana tra musei e concerti

Ferragosto in Toscana tra musei e concerti

In occasione di Ferragosto tanti musei aperti a Firenze e concerti tra rock, jazz e reggae in Toscana. Idee ed eventi per trascorrere la festa dell’Assunzione.

I principali musei fiorentini si preparano alla giornata di Ferragosto, con aperture straordinarie anche fino a sera.

Gli Uffizi (oggi 8,15-18,50 e domani 8,15-21,50), la Galleria dell’Accademia (entrambi i giorni 8,15-18,50) e Boboli (8,15-19,30).

Aperti anche il museo nazionale del Bargello (8,15-17), le Cappelle Medicee (8,15-17), Palazzo Davanzati (8,15-13,59) e, solo oggi, Orsanmichele (10-17).

Da visitare anche il percorso museale di Santa Maria Novella con l’annessione dei nuovi spazi (12-18,30), ma anche il Museo Novecento.

Su prenotazione è possibile anche visitare il Museo del Bigallo, con visite alle 10, alle 12 e alle 15.

Varie le aperture dei musei statali anche nelle altre città toscane, dalla Basilica di San Francesco ad Arezzo alla villa di Napoleone all’isola d’Elba, dalla Chiesa del Tau a Pistoia alla Certosa di Calci a Pisa (il 15 agosto).

A Prato apertura straordinaria del museo comunale di Palazzo Pretorio, con orario prolungato fino alle 22.

L’elenco completo sul sito www.beniculturali.it/15agosto2017.

Per l’intrattenimento serale, a Firenze, lo spazio dei Chille de la Balanza nell’ex manicomio di San Salvi ospita domani sera elle 21,30 il concerto di Riccardo Tesi e della sua Banditaliana.

Al Giardino dell’Orticultura, invece, è in scena domani sera “Tuttapposto a Ferragosto”, rassegna di concerti con ingresso gratuito.

Infine, nel capoluogo toscano, al Fiorino sull’Arno continuano le giornate dedicate al tango argentino con “Milonga del cuore”, dalle 21,30.

A Follonica, invece, domani sera sarà protagonista del palco di Parco centrale, Max Gazzè, dalle ore 21,30.

A Ripescia (Grosseto), invece, ospite a Festambiente il reggae di Luciano the Messenjah (ore 22,30); mentre a Castellina Marittima (Pisa)la serata è dedicata a Pop X, nuovo progetto musicale e multimediale nato dall’incontro tra Davide Panizza e Walter Biondani.

Infine, il Grey Cat Festival porta i Purple Whales al museo di San Pietro all’Orto di Massa Marittima (Grosseto) dalle 21,30. Si tratta di un originale lavoro in cui giovani musicisti si esibiscono in un tributo a Jimi Hendrix.

L'articolo Ferragosto in Toscana tra musei e concerti proviene da www.controradio.it.

Piazza de’ Ciompi: ci sarà un giardino, la Giunta ha deciso

Piazza de’ Ciompi: ci sarà un giardino, la Giunta ha deciso

Firenze – Il Mercato delle Pulci si trasferirà definitivamente in piazza Annigoni, lasciando il posto a un giardino con fiere, mercati periodici, postazioni non fisse: è quanto prevedono le linee di indirizzo per la riqualificazione del quartiere di Sant’Ambrogio, approvate oggi dalla giunta comunale di Palazzo Vecchio su proposta dell’assessore allo Sviluppo economico, Cecilia Del Re.

Piazza dei Ciompi avrà una nuova area verde centrale: le nuove postazioni degli ambulanti saranno collocate lungo il perimetro della piazza, e saranno utilizzate per lo svolgimento di fiere e mercati con frequenza settimanale o mensile e di tipo non alimentare.

“E’ importante guardare al territorio di Sant’Ambrogio nel suo insieme e portare avanti una riqualificazione complessiva di questa parte della città ancora densamente abitata”, sostiene Del Re, spiegando che l’impostazione adottata “consentirà di alleggerire piazza dei Ciompi, rendendola più fruibile dai cittadini”.

L'articolo Piazza de’ Ciompi: ci sarà un giardino, la Giunta ha deciso proviene da www.controradio.it.