Firenze, Nardella: ‘Comune non comprerà più plastica monouso”

Firenze, Nardella: ‘Comune non comprerà più plastica monouso”

Firenze ‘plastic-free’. Nardella propone l’eliminazione dei prodotti di plastica monouso dai bandi comunali di acquisto di beni e servizi.

I punti del piano per Firenze ‘plastic-free’, come l’eliminazione dei prodotti di plastica monouso dai bandi comunali di acquisto di beni e servizi, “sono primi atti concreti che poi dovranno svilupparsi anche attraverso l’eliminazione dal circuito della grande distribuzione, del commercio”. Lo ha affermato il sindaco Dario Nardella, parlando a margine della presentazione della mostra ‘La Collezione San Patrignano. Work in progress’.

“Questo ultimo obiettivo certamente più ambizioso – ha aggiunto – lo vogliamo condividere insieme ai protagonisti, quindi ai commercianti, ai ristoratori, ai rappresentanti della grande distribuzione, perché questo tema della plastica diventi un obiettivo comune e non soltanto uno slogan di facciata. Firenze ci crede davvero, noi lo dobbiamo ai nostri ragazzi perché vogliamo contribuire concretamente a salvare il mondo”.

Oltre all’eliminazione della plastica monouso dai bandi di acquisto del Comune, il piano di Palazzo Vecchio prevede una direttiva nello stesso senso rivolta alle società partecipate e alle istituzioni culturali, e iniziative per eliminare i prodotti di plastica dalle manifestazioni pubbliche che hanno patrocinio, adesione o contributo da parte del Comune.

L'articolo Firenze, Nardella: ‘Comune non comprerà più plastica monouso” proviene da www.controradio.it.

Firenze, Nardella: ‘Comune non comprerà più plastica monouso”

Firenze, Nardella: ‘Comune non comprerà più plastica monouso”

Firenze ‘plastic-free’. Nardella propone l’eliminazione dei prodotti di plastica monouso dai bandi comunali di acquisto di beni e servizi.

I punti del piano per Firenze ‘plastic-free’, come l’eliminazione dei prodotti di plastica monouso dai bandi comunali di acquisto di beni e servizi, “sono primi atti concreti che poi dovranno svilupparsi anche attraverso l’eliminazione dal circuito della grande distribuzione, del commercio”. Lo ha affermato il sindaco Dario Nardella, parlando a margine della presentazione della mostra ‘La Collezione San Patrignano. Work in progress’.

“Questo ultimo obiettivo certamente più ambizioso – ha aggiunto – lo vogliamo condividere insieme ai protagonisti, quindi ai commercianti, ai ristoratori, ai rappresentanti della grande distribuzione, perché questo tema della plastica diventi un obiettivo comune e non soltanto uno slogan di facciata. Firenze ci crede davvero, noi lo dobbiamo ai nostri ragazzi perché vogliamo contribuire concretamente a salvare il mondo”.

Oltre all’eliminazione della plastica monouso dai bandi di acquisto del Comune, il piano di Palazzo Vecchio prevede una direttiva nello stesso senso rivolta alle società partecipate e alle istituzioni culturali, e iniziative per eliminare i prodotti di plastica dalle manifestazioni pubbliche che hanno patrocinio, adesione o contributo da parte del Comune.

L'articolo Firenze, Nardella: ‘Comune non comprerà più plastica monouso” proviene da www.controradio.it.

‘Avanti Firenze’, nuova lista che appoggia Nardella

‘Avanti Firenze’, nuova lista che appoggia Nardella

Lista presentata da Riccardo Nencini e Gabriele Toccafondi. Marco Semplici (consigliere della Metrocittà) sarà il capolista. Dario Nardella: ‘Lista rivolta a temi europei, declinati su scala locale’.

E’ stato presentato il simbolo ‘Avanti Firenze’, lista civica che appoggerà Dario Nardella alle prossime elezioni comunali. Marco Semplici (consigliere della Metrocittà) sarà il capolista, mentre il senatore ed ex viceministro alle Infrastrutture e Trasporti Riccardo Nencini (Psi) e l’ex sottosegretario al Miur e deputato Gabriele Toccafondi (Civica Popolare), intervenuti alla presentazione sono i promotori del nuovo movimento. L’obiettivo, ha detto Nencini, è far sì che Firenze sia “protagonista nel mondo” e che, ha aggiunto Toccafondi, “dice sì a tutte le opere che servono a far crescere Firenze, a cominciare dalla nuova pista di Peretola”.

Tra i candidati il presidente della sezione fiorentina dell’ unione degli avvocati italiani Michele Strammiello, imprenditori come Francesco Berti e Simone Bartoli e Alessandro Augier, fra i soci fondatori del Convention Bureau di Firenze.

Il simbolo è su sfondo viola, con un giglio rosso e tre frecce gialle. Oltre all’aeroporto, è stato spiegato, la lista appoggia le altre opere, dalla tramvia all’Alta velocità: Toccafondi ha anche ribadito la necessità “di avere più agenti per la sicurezza”. Per l’ex sottosegretario Toccafondi il tema “sicurezza esiste ma non lo si affronta urlando e sbraitando ma con azioni concrete”.

Nencini ha sottolineato il ruolo centrale di Firenze, affermando che ‘Avanti Firenze’ omaggerà la storia del territorio e in particolare “l’anniversario di Leonardo e Caterina de’ Medici”. Tra le proposte, ha spiegato Semplici, quella di “istituire la polizia turistica in grado di vigilare e sorvegliare” chi non rispetta le regole. Una novità che può essere finanziata “attraverso l’imposta di soggiorno”.

Dario Nardella, sindaco di Firenze, ha detto di essere “molto fiducioso e ottimista sul successo” di ‘Avanti Firenze’. Si tratta, ha aggiunto il sindaco, “di una delle liste che è partita prima e si è subito schierata per un progetto sulla città di Firenze”, con l’ambizione “di tenere insieme anime diverse ma compatibili di un mondo moderato e riformista e che può dare un valore aggiunto a tutta la coalizione. Sta prendendo forma una coalizione con gambe solide, politica e civica allo stesso tempo: può rappresentare una novità sul panorama nazionale”.

“Firenze – ha sottolineato – è la città politicamente più importante dove si andrà a votare in quello che presumibilmente dovrebbe essere l’election day. Aggiungo che questa lista può essere certamente una” di quelle “più apertamente rivolta ai temi europei, declinati su scala locale. Noi non siamo preoccupati della coincidenza delle Europee, tutt’altro. Anzi sappiamo bene che una città come Firenze è una città internazionale e può unire questioni locali a sfide più grandi come quelle per l’Europa”.

L'articolo ‘Avanti Firenze’, nuova lista che appoggia Nardella proviene da www.controradio.it.

Firenze, Silp Cgil: “Infestazione volatili all’ufficio immigrazione”

Firenze, Silp Cgil: “Infestazione volatili all’ufficio immigrazione”

Il sindacato: “Ufficio presso caserma Fadini di Firenze infestato da piccioni. A rischio la salute di poliziotti e cittadini”.

“Grave situazione igienico sanitaria” all’ufficio immigrazione della polizia di Stato presso la caserma Fadini di Firenze, dove il salone aperto al pubblico “è infestato da piccioni e volatili, che avendo nidificato sulle postazioni degli sportelli del front-office, producono guano maleodorante che espone il personale operante e i cittadini al rischio di contrarre infezioni”. A denunciarlo, in un comunicato, è il segretario generale del Silp Cgil di Firenze Antonio Giordano.

Secondo Giordano, “c’è una vera e propria emergenza logistica, di sicurezza e di salubrità per i lavoratori di polizia e per i cittadini in alcuni uffici e reparti della polizia di Stato di Firenze”. “L’ultimo episodio pochi giorni fa in questura – ricorda il segretario del Silp Cgil Firenze – dove sono intervenuti i vigili del fuoco a causa della caduta di calcinacci, da un muro all’interno del cortile, che solo casualmente non ha procurato danni a persone o cose”.

“Da tanto – afferma sempre Giordano – siamo in attesa della ultimazione dei lavori e della consegna di strutture che solo in parte dovrebbero risolvere una perdurante e grave situazione di insicurezza, di insalubrità e di degrado dei luoghi di lavoro delle poliziotte, dei poliziotti e anche dei cittadini che si recano presso quelli uffici”. “E’ necessario un piano di investimenti mirati – conclude il segretario -, per una progettualità compiuta che dia certezza sulla individuazione di strutture idonee”.

L'articolo Firenze, Silp Cgil: “Infestazione volatili all’ufficio immigrazione” proviene da www.controradio.it.

Cori contro tifoso Cagliari morto, Digos ispeziona filmati

Cori contro tifoso Cagliari morto, Digos ispeziona filmati

Non sono ancora conclusi gli accertamenti della Digos della Questura di Cagliari sui cori di un gruppetto di tifosi viola, nel finale di Cagliari-Fiorentina, mentre i soccorritori cercavano di rianimare Daniele Atzori, il tifoso di 45 anni deceduto in Curva Sud dopo aver accusato un malore durante la partita di venerdì sera alla Sardegna Arena.

Gli specialisti della Polizia stanno recuperando tutti i filmati per ascoltare i cori. Quello incriminato, “devi morire”, infatti è stato sentito solo da chi si trovava in curva sud, settore che confina proprio con quello riservato alla tifoseria ospite. Parole per le quali la stessa tifoseria viola si è scusata.
Se dai filmati emergessero solo quei cori, non è detto che dal punto di vista tecnico scattino provvedimenti come i Daspo: non si tratta di cori a sfondo razziale e nemmeno incitano alla violenza. Potrebbero, però, arrivare provvedimenti dalla giustizia sportiva.

L'articolo Cori contro tifoso Cagliari morto, Digos ispeziona filmati proviene da www.controradio.it.