Il maestro Mehta annuncia il suo ritorno a Firenze per dirigere due concerti

Il maestro Mehta annuncia il suo ritorno a Firenze per dirigere due concerti

Il maestro Zubin Mehta annuncia la sua presenza sul podio per i due concerti sinfonici del ciclo Sostakovic del 28 e 30 giugno 2018 nell’ambito del LXXXI Festival del Maggio Musicale. Non dirigerà invece Il Prigioniero di Dallapiccola e i Quattro pezzi sacri di Verdi e il concerto del 22 giugno.

Con una cortese lettera al sovrintendente Cristiano Chiarot, il maestro Zubin Mehta ha informato la Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino di aver ottenuto, dai medici che lo hanno in cura, il permesso di dirigere i concerti del 28 e 30 giugno prossimi. Nella lettera il maestro si è detto felice di poter tornare a Firenze per poter condurre la sua amata orchestra e nel contempo ha inviato i suoi affettuosi saluti al Coro e a tutte le maestranze.

“Sono dispiaciuto” – scrive il maestro – “di non poter dirigere sia il dittico Il Prigioniero con i “Quattro pezzi sacri” sia il concerto del 22 giugno in quanto le terapie alle quali sono sottoposto non mi consentono di assentarmi a lungo da Los Angeles, però col permesso dei medici posso finalmente tornare nella mia città per due impegni meno pesanti per me: sono felice per questo!”.

Il dittico Il Prigioniero e i Quattro pezzi sacri entrambi con la regia e coreografia di Virgilio Sieni saranno diretti dal maestro Michael Boder; il concerto del 22 giugno vedrà sul podio il maestro Gergely Madaras.

Il Maggio Musicale Fiorentino ringrazia Michael Boder e Gergely Madaras per la loro disponibilità.

L'articolo Il maestro Mehta annuncia il suo ritorno a Firenze per dirigere due concerti proviene da www.controradio.it.

Prevenire emergenza rifiuti: incontro Nardella-Biffoni-Rossi

Prevenire emergenza rifiuti: incontro Nardella-Biffoni-Rossi

I sindaci di Firenze e Prato Dario Nardella e Matteo Biffoni e il presidente Enrico Rossi si sono incontrati per discutere delle azioni da intraprendere al fine di evitare il manifestarsi di una situazione emergenziale nella gestione dei rifiuti di Ato Toscana Centro e della Toscana.

Nel corso dell’incontro, avvenuto ieri nella sede della presidenza della Regione Toscana, si  spiega una nota, è emerso l’impegno ad approfondire con attenzione le criticità segnalate, a partire da una verifica puntuale sui dati, al fine di definire quanto prima le azioni più efficaci per affrontare e scongiurare qualsiasi avvisaglia di emergenza riguardo i rifiuti.

I Comuni di Ato Toscana Centro sono impegnati con il concessionario del servizio di gestione dei rifiuti nel perseguimento degli obiettivi di raccolta differenziata al 70% entro il 2020. Allo stesso tempo i medesimi Comuni chiedono alla Regione di definire quanto prima un percorso di rapida risoluzione delle criticità riscontrate.

L'articolo Prevenire emergenza rifiuti: incontro Nardella-Biffoni-Rossi proviene da www.controradio.it.

Sit-in studenti a Firenze: solidali con Mattarella, “a difesa della Costituzione”

Sit-in studenti a Firenze: solidali con Mattarella, “a difesa della Costituzione”

Oltre un centinaio di studenti sta partecipando, davanti alla biblioteca del Polo delle scienze sociali dell’Università di Firenze, a un sit-in “a difesa della Costituzione”.

L’iniziativa a tutela della Costituzione, che si sta svolgendo con la partecipazione dei docenti costituzionalisti Paolo Caretti, Andrea Cardone e Maria Cristina Grisolia, in segno di solidarietà verso il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dopo la richiesta di impeachment annunciata (e poi ritirata) dal M5s, e gli attacchi e insulti ricevuti sui social network, hanno spiegato gli studenti, è trasversale: “Abbiamo deciso di farlo senza alcun colore politico – ha detto Alessio Franchino, studente di Giurisprudenza e segretario dei Gd di Firenze – senza alcun indirizzo.

Non si può pensare – ha annunciato lo studente – di fare politica o di interessarsi alla politica unicamente tramite i social network, non si può pensare di attaccare o difendere soltanto tramite social network: oggi noi siamo qui a difendere le istituzioni, e non a sindacare sulle scelte politiche”- ha concluso.

L'articolo Sit-in studenti a Firenze: solidali con Mattarella, “a difesa della Costituzione” proviene da www.controradio.it.

Preso ladro che rubava borse da cestino bici a Firenze

Preso ladro che rubava borse da cestino bici a Firenze

Il 30enne è stato arrestato nel tardo pomeriggio al termine di un inseguimento iniziato in via XX Settembre e finito, con la cattura, in piazza Leopoldo.

I poliziotti motociclisti della squadra mobile di Firenze hanno arrestato un fiorentino di 30 anni, ieri, per aver rubato una borsa da un cestino di una bici da donna.
Da alcuni giorni la polizia ha schierato un servizio attento a un nuovo fenomeno, montante, di furti con destrezza mirati a prendere le borse o altri oggetti collocati nei cestini delle biciclette da parte di malviventi che si avvicinano in scooter alle spalle delle vittime e quindi le ‘attaccano’ fuggendo subito dopo.
Tali furti stanno avvenendo in particolare sulle piste ciclabili. Mercoledì scorso un’altra donna era stata derubata mentre pedalava su via Cavour ma ci sono altri casi denunciati alle forze dell’ordine.
Il trentenne finito in manette è accusato di furto con destrezza e anche di ricettazione perché lo scooter sul quale viaggiava era stato rubato e il legittimo proprietario ieri aveva denunciato il furto.

L'articolo Preso ladro che rubava borse da cestino bici a Firenze proviene da www.controradio.it.

Platform A35, una 5 giorni di ricerca performativa per giovani coreografi

Platform A35, una 5 giorni di ricerca performativa per giovani coreografi

La XXV edizione di FABBRICA EUROPA prosegue con il progetto PLATFORM A35, una cinque giorni che, da martedì 29 maggio a sabato 2 giugno, presenta la ricerca performativa di giovani coreografi italiani e internazionali: ogni sera si susseguono brevi performance che attraversano gli spazi della Palazzina ottocentesca del PARC ex Scuderie Granducali Cascine (piazzale delle Cascine 4/7 – Firenze).

Platform A35 è un progetto che si articola nel nuovo spazio di Fabbrica Europa, PARC Ex Scuderie Granducali alle Cascine, un luogo con una forte carica non convenzionale per tipologia architettonica e vie di comunicazione tra i vari ambienti che lo compongono. Un percorso, disseminato di soste come in una galleria d’arte, fatto di performance e azioni coreografiche negli spazi che la struttura ottocentesca della Palazzina ha suggerito agli stessi artisti. Alla base del progetto, la volontà di individuare nel territorio nazionale e non solo, giovani coreografi che avessero avviato una loro ricerca coreografica capace di esprimere attraverso nuovi processi creativi la società in mutamento che in essi necessariamente si rispecchia.

Coreografi e performer, ognuno con un processo formativo particolare, ricco di esperienze all’estero, di incontri, e con una costruzione culturale fatta di frammenti creativi che sanno mescolare culture, luoghi, spazi virtuali, riflessioni, stimoli, informazioni e immagini.

Si intreccia all’interno di Platform A35 la presenza di giovani coreografi provenienti dall’area Medio Orientale afferenti al progetto Focus Young Mediterranean and : Sina Saberi (Iran), Shira Eviatar/Evyatar Said (Israele/Yemen), Bassam Abou Diab/Jacopo Jenna (Libano/Italia).

Platform A35, una 5 giorni che accoglie e presenta la ricerca performativa di una generazione di giovani autori capace di sempre nuove sfide creative.

Il programma:

> MARTEDÌ 29 maggio dalle ore 20.00

* Shira Eviatar / Evyatar Said Eviatar/Said – * Francesco Colaleo / Maxime Freixas Re-Garde – * Agnese Lanza /In-ti-mo/ – * Isabella Giustina Mutamenti

> MERCOLEDÌ 30 maggio dalle ore 20.00

* Shira Eviatar/Evyatar Said Eviatar/Said – * Francesca Lombardo Borderlight – * Alice Nardi The surrounder – * Greta Francolini Ritornello – * Danila Gambettola Room 00#1 – * Lucrezia Gabrieli Millimetro cubo

> GIOVEDÌ 31 maggio dalle ore 20.00

* Francesca Lombardo Borderlight – * Lucrezia Gabrieli Millimetro cubo – * Danila Gambettola Room 00#1 – * Davide Valrosso Studio anatomico sulla memoria – * Alice Nardi The surrounder – * Agnese Lanza /In-ti-mo/

> VENERDÌ 1 giugno dalle ore 20.00

* Sina Saberi Prelude to Persian mysteries – * Sara Sguotti / Nicola Cisternino Tutt-uno . -* Beatrice Bresolin Io e l’oro – * Pietro Pireddu / Mosè Risaliti Murphy – * Greta Francolini Ritornello – * Isabella Giustina Mutamenti – * Monica Gentile / Marcela Giesche Fire of unknown origin

> SABATO 2 giugno dalle ore 16.00

* Monica Gentile / Marcela Giesche Fire of unknown origin – * Sara Catellani Effetto cocktail party – * Beatrice Bresolin Io e l’oro – * Sara Sguotti/Nicola Cisternino Tutt-uno – * Davide Valrosso Studio anatomico sulla memoria – * Sina Saberi Damnoosh

Biglietti: CARD Platform A35 valida per 5 serate 25€; singola serata 15€.
Info e Prenotazioni:www.fabbricaeuropa.net
Martedì, mercoledì, giovedì, venerdì dalle ore 20.00, sabato dalle ore 16.00.

L'articolo Platform A35, una 5 giorni di ricerca performativa per giovani coreografi proviene da www.controradio.it.