San Valentino, bando per allestimento a verde floreale al Piazzale

San Valentino, bando per allestimento a verde floreale al Piazzale

Firenze, “Nell’ambito di una serie di iniziative consistenti nell’allestimento a verde e nell’addobbo con fiori di luoghi particolarmente rappresentativi della città, l’Amministrazione intende realizzare, per il 14 febbraio 2018 (San Valentino) e per il successivo periodo fino al 2 aprile 2018, un allestimento a verde floreale al Piazzale Michelangelo allo scopo di evocare l’insieme dei sentimenti che i cittadini e i visitatori nutrono per Firenze”.

Così si legge in un avviso pubblico del Comune di Firenze per la ricerca di soggetti per la realizzazione di un allestimento a verde floreale al Piazzale Michelangelo nel periodo dal 14 febbraio, giorno di San Valentino, al 2 Aprile 2018.

L’area interessata coincide con la porzione ovest del piazzale, affacciata sul centro storico. I soggetti pubblici o privati interessati all’iniziativa, che dovrà essere gratuita, hanno l’obbligo d’inviare la propria disponibilità in busta chiusa alla direzione ambiente del Comune entro e non oltre le 12 del 29 gennaio.

L’apertura delle buste sarà effettuata, in seduta pubblica, alle 16.30 del 29 gennaio, negli uffici della direzione ambiente. Un’apposita commissione esaminerà le offerte, verificando la correttezza della documentazione, e poi stilerà la graduatoria.

In caso di valutazione di due o più proposte si procederà al loro esame attribuendo i punteggi secondo una serie di criteri tra i quali la qualità della soluzione progettuale complessiva proposta, la qualità del materiale offerto, il valore della prestazione e l’anticipo sulla consegna del prato pronto. Nel caso di presentazione di una sola proposta la commissione esprimerà solo un parere di congruità/validità.

Da parte sua il Comune consentirà al soggetto individuato di promuovere la propria immagine, associando nome/marchio/logo/attività/prodotto all’ evento, sia sui canali dell’amministrazione (pubblicità diretta), sia sui canali propri (pubblicità indiretta), sia all’esterno di essi. Tutto ciò limitatamente al periodo di durata dell’installazione.

A garanzia l’aggiudicatario dovrà fornire una fideiussione per coprire gli obblighi assunti, nonché quelli di ritiro del materiale vegetale fornito.

I soggetti interessati potranno presentare richieste di chiarimenti inviandoli al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: direz.ambiente@pec.comune.fi.it.

ll testo dell’avviso pubblico:

L’articolo San Valentino, bando per allestimento a verde floreale al Piazzale proviene da www.controradio.it.

Firenze si assicura 19 congressi, porteranno 21 milioni di euro

Firenze si assicura 19 congressi, porteranno 21 milioni di euro

Il carnet di fiere e congressi che la città ha già in programma per il triennio 2018-2020 farà fiorire l’economia. Firenze Convention Bureau e Palazzo Vecchio hanno messo in piedi una campagna di sponsorizzazione efficace.

Sono 19 i congressi acquisiti nel 2017 da Firenze che si svolgeranno nel triennio 2018-2020, con la partecipazione totale di oltre 20 mila delegati e un impatto economico complessivo stimato di 21 milioni di euro tra pernottamenti e servizi relativi all’organizzazione.

E’ quanto si legge in una nota di Firenze Fiera in cui si spiega che questi risultati sono stati raggiunti grazie all’attività di candidatura portato avanti dal Firenze convention bureau, insieme ai partner del territorio e alla partnership ufficiale di Palazzo Vecchio. Secondo la direttrice del Firenze convention bureau Carlotta Ferrari, “il 2017 è stato un anno molto interessante per la nostra destinazione che ha prodotto ottimi risultati in termini di acquisizioni.

Firenze è in costante crescita ed è infatti stata inserita tra le prime 5 destinazioni italiane richieste per congressi ed eventi corporate del 2017. Tutto questo conferma che il turismo business è un incubatore di ricchezza per l’economia della destinazione”. Tra i vari appuntamenti, prosegue la nota, Firenze è riuscita ad aggiudicarsi anche il prossimo Iapco edge, uno dei seminari più importanti a livello mondiale sulla formazione degli organizzatori professionali di eventi, in programma a Palazzo dei congressi dal 15 al 17 gennaio.

Il presidente di Firenze Fiera Leonardo Bassilichi sottolinea che “l’ottima performance registrata nel 2017 è un’ulteriore conferma dell’importanza dell’offerta del polo congressuale fiorentino per lo svolgimento dei più importanti congressi nazionali ed internazionali. Stiamo investendo tutti di più su una rinnovata cultura non soltanto concettuale ma anche operativa della meeting industry come asset strategico del nostro territori”.(ANSA).

L’articolo Firenze si assicura 19 congressi, porteranno 21 milioni di euro proviene da www.controradio.it.

Firenze, gate stazione: passaggio da piazzale Montelungo anche senza biglietto

Firenze, gate stazione: passaggio da piazzale Montelungo anche senza biglietto

L’introduzione dei gate elettronici alla stazione di Santa Maria Novella non impedirà di utilizzare il passaggio dal binario 16 che permette di raggiungere il centro storico tramite piazzale Montelungo. Proposto corridoio apposito per i pendolari.

I gate elettronici di Santa Maria Novella hanno fatto discutere molto i fiorentini. Tra le polemiche ne rientrava anche una riguardante un passaggio che si apriva dal binario 16 della stazione e permetteva di risparmiare tempo per arrivare in centro tagliando per piazzale Montelungo.

Il passaggio sarà utilizzabile anche con i varchi, anche se non si è in possesso di un biglietto del treno. La costruzione di un passaggio appositamente dedicato al percorso alternativo è verà proposta da Ferrovie e Comune di Firenze nella prossima riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica in prefettura.

La soluzione eviterebbe i gate a tanti pendolari che arrivano in stazione attraverso mezzi alternativi al treno, come i pullman a lungo raggio, gli aerei ele auto private. L’eventuale chiusura della passerella costringerebbe i viaggiatori senza biglietto a costeggiare la Fortezza sino al cavalcavia di piazza Bambini e Bambine di Beslan e percorrere via Valfonda.

L’articolo Firenze, gate stazione: passaggio da piazzale Montelungo anche senza biglietto proviene da www.controradio.it.

Tramvia, da stasera rivoluzione alla rotatoria San Donato

Tramvia, da stasera rivoluzione alla rotatoria San Donato

Firenze, annunciate dall’assessore al traffico Stefano Giorgetti, alcune modifiche della viabilità per cantieri tramvia alla rotatoria San Donato a Novoli, che entreranno in vigore da questa sera 15 gennaio. Già predisposta segnaletica per percorsi alternativi.

Inizieranno lunedì 15 gennaio i lavori di completamento delle sistemazioni urbanistiche nella zona della rotatoria tra via di Novoli e via Forlanini che, al termine, avrà la configurazione prevista a tramvia funzionante.

I provvedimenti scatteranno dalle 21 e saranno in vigore fino al 29 gennaio. Le modifiche più significative sono la chiusura della corsia che consente ai veicoli provenienti da via di Novoli di raggiungere via Forlanini e il restringimento di carreggiata sulla direttrice in ingresso città (da due a una corsia) in corrispondenza della rotatoria e dell’intersezione tra viale Redi e via Maragliano. È stata predisposta una segnaletica ad hoc per indicare ai veicoli i percorsi alternativi.

Cambiamenti anche per quanto riguarda la fermata dell’Ataf attualmente collocata nel tratto dove sarà istituito il restringimento di carreggiata: la fermata per le linee 22 e 57 viene spostata in via Maragliano fra viale Redi e via Boccherini all’inizio della corsia preferenziale, quella delle linee 56 e 60 traslocherà in viale Redi fra via Maragliano e via Monteverdi (ovvero subito dopo che le linee hanno girato a destra dal Ponte San Donato).

Gimmy Tranquillo ha intervistato l’assessore Giorgetti:


L’articolo Tramvia, da stasera rivoluzione alla rotatoria San Donato proviene da www.controradio.it.

La Bella e la Bestia dei Pupi di Stac al Puccini

La Bella e la Bestia dei Pupi di Stac al Puccini

Andrà in scena al Teatro Puccini di Firenze, sabato 13 e domenica 14 gennaio alle ore 16.45,  nell’ambito della rassegna “Per grandi e Puccini”, La Bella e La Bestia della compagnia Pupi di Stac, con la regia di Pietro Venè, e i burattini originali di Laura Landi.

La storia è presentata dalla Strega in persona che narra i fatti accaduti. Il mercante Arturo, vedovo, ha tre figlie: le due grandi pensano ai vestiti ed alle feste, la più giovane, Belinda, gentile e affettuosa, manda avanti la casa. Gli affari conducono Arturo, con il fido e simpatico servitore Berto, al porto di Livorno.

Le sorelle chiedono al padre doni costosi, Belinda si accontenta di una rosa. Tornato a casa il padre ha dimenticato il fiore ed entra in un giardino disabitato. Un orribile mostro gli appare e in cambio della rosa rubata chiede la figlia in sposa. Belinda, rassegnata al proprio destino, va dal mostro e ne accetta la compagnia senza repulsione; in virtù di questo la Bestia diviene un bellissimo principe che le racconta di essere stato incantato senza un vero perché.

Nel finale la strega  spiega di essersi sbagliata: voleva punire Arturo che non accettava di sposarla ma aveva diretto l’incantesimo verso il Principe, nella casa accanto. Il lieto fine, con l’intervento di Berto e l’immancabile bastone, vedrà trionfare l’amore e la giustizia.

L’articolo La Bella e la Bestia dei Pupi di Stac al Puccini proviene da www.controradio.it.