Comuni: Nardella, alzo tassa soggiorno per potenziare bus

Comuni: Nardella, alzo tassa soggiorno per potenziare bus

“Verranno incrementate le corse nei giorni festivi, ed i servizi di collegamento e integrazione con le linee tranviarie”.

Aumento della tassa di soggiorno, a Firenze, per finanziare il potenziamento dei bus “senza alzare le tasse ai fiorentini”. Lo ha annunciato, questo pomeriggio in Consiglio comunale, il sindaco Dario Nardella. In pratica, ha spiegato il sindaco “ci impegniamo a portare entro la fine dell’anno all’approvazione del Consiglio comunale, un bilancio che preveda per il trasporto pubblico locale un impegno di spesa aggiuntivo per la copertura di 1,5 milioni di km aggiuntivi di percorrenza dei bus – ha detto il sindaco – verranno incrementate le corse nei giorni festivi, ed i servizi di collegamento e integrazione con le linee tranviarie”.
Per raggiungere questo obiettivo, ha aggiunto, “aumenteremo l’imposta di soggiorno; a questo fine contribuirà anche l’accordo, ormai imminente, con Air BnB per la riscossione diretta della medesima tassa, ed il ricavato della lotta all’evasione fiscale”.
A fronte del maggiore impegno economico profuso da Palazzo Vecchio il sindaco ha spiegato di pretendere da Ataf, la società dei bus di Firenze, “che garantisca in modo solenne di non ridurre o tagliare in alcun modo la forza lavoro, anzi, al contrario la sostenga anche attraverso il turn over dei dipendenti che vanno in pensione”.
Nella giornata di domani, ha poi aggiunto Nardella, ci sarà un incontro tra il Comune e le
categorie economiche coinvolte nella quale verrà stabilito di quanto sarà accresciuto il contributo della tassa di soggiorno.
“Ed ho già avviato contatti con i sindaci dell’area metropolitana – ha detto ancora il sindaco – che voglio incontrare al più presto: mi aspetto un analogo impegno da parte loro per garantire questo sistema, visto che molte di queste linee dei bus serviranno anche per i comuni limitrofi. Sono certo che vi sarà attenzione e disponibilità”.
Nardella ha anche parlato degli obiettivi di riduzione della Co2 a Firenze, sostenendo che entro il 2020, “potremo farcela a tagliarla del 20%: con tre linee tramviarie in funzione che comporteranno 20mila macchine in meno in strada ogni giorno, e in aggiunta la conversione dell’intera flotta degli autobus in elettrica”.

L'articolo Comuni: Nardella, alzo tassa soggiorno per potenziare bus proviene da www.controradio.it.

Firenze: fanno pipì in piazza Indipendenza, multati

Firenze: fanno pipì in piazza Indipendenza, multati

Secondo caso in pochi giorni, controlli polizia municipale.

Colti in flagrante a fare pipì in piazza Indipendenza, centro di Firenze: “pizzicati” ieri dalla
polizia municipale, rischiano adesso una multa per atti contrari alla pubblica decenza che può arrivare fino a 10mila euro. Si tratta di una donna peruviana di 52 anni residente a Firenze, di un uomo cingalese residente a Portoferraio ed un 59enne fiorentino, trovati dagli agenti ad espletare le loro esigenze corporali durante un controllo.
Nei giorni scorsi, già tre persone, due stranieri e un italiano, erano stati multati dalla polizia municipale perché colti ad orinare nel mezzo della solita piazza. Nel corso dei controlli di ieri, i vigili urbani hanno anche multato due persone per ubriachezza: un trentenne albanese, da tempo residente a Firenze, che nel pomeriggio su una panchina al centro della piazza stava mangiando un pollo arrosto accompagnandolo con una bottiglia di vodka e quando è stato fermato dagli agenti municipali ha reagito dando in escandescenze (470 euro, oltre all’ubriachezza è stato contestato anche il bivacco), e un somalo di 23 anni residente a Firenze, che in serata vagava ubriaco per la piazza. Per lui la multa è stata di 309 euro.

L'articolo Firenze: fanno pipì in piazza Indipendenza, multati proviene da www.controradio.it.

Toscana: corteo mille autotrasportatori per sciopero

Toscana: corteo mille autotrasportatori per sciopero

Per il terzo giorno di sciopero, domani, è previsto un presidio su Ponte alle Grazie a Firenze alle 11.30, per il “No delivery day”.

Più di mille autotrasportatori in corteo a Calenzano (Firenze), nel secondo giorno di sciopero degli autotrasportatori toscani per il rinnovo del contratto nazionale: Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti-Uil rivendicano un’adesione elevata e con punte del 90%, tale da generare, per i sindacati, ripercussioni su consegne e spedizioni.
“Questa manifestazione segna la storia locale nel settore – affermano – da qui è partito un messaggio chiaro alle controparti: serve un rinnovo del Contratto nazionale che non tolga diritti”.
Per il terzo giorno di sciopero, domani, è previsto un presidio su Ponte alle Grazie a Firenze alle 11.30, per il “No delivery day”, un appello ai consumatori a non richiedere consegne per 24 ore. Sono in programma iniziative di protesta anche nel pisano e al porto di Livorno.
Fra le proposte delle associazioni datoriali contestate dai confederali, l’eliminazione della quattordicesima, la riduzione delle giornate di riposo, il blocco degli scatti di anzianità.

L'articolo Toscana: corteo mille autotrasportatori per sciopero proviene da www.controradio.it.

Unesco, aeroporto ed Alta Velocità, non causerebbero danno a centro storico

Unesco, aeroporto ed Alta Velocità, non causerebbero danno a centro storico

🔈Firenze, presentati in Sala d’Arme a Palazzo Vecchio, i risultati della missione consultiva della delegazione Unesco sull’ impatto di grandi opere sul centro storico.

I lavori per la nuova pista aeroportuale e quelli per i collegamenti dell’Alta Velocità, non causerebbero un danno al valore del centro storico cittadino, se accompagnati da una strategia che tenga conto e regolamenti i flussi turistici.

Questo é quanto é stato detto in un video proiettato all’inizio della conferenza stampa da Isabelle Anatole-Gabriel del Centro del Patrimonio Mondiale UNESCO.

L’Unesco ‘promuove’ quindi, pur con qualche raccomandazione, la gestione del Comune di Firenze per quanto riguarda il suo centro storico, patrimonio dell’umanità dal 1982.

E’ quanto si rileva dal report della missione consultiva sullo stato di conservazione del sito che si è svolta dal 22 al 25 maggio scorsi.

La missione ha messo sotto la ‘lente’ le principali opere infrastrutturali, la gestione della mobilità e dei rifiuti, i flussi turistici.

I giudizi espressi nel rapporto dalla commissione sono per lo più positivi, per esempio sull’aeroporto gli effetti diretti dell’espansione rappresenterebbero un miglioramento rispetto alla situazione attuale grazie all’ampliamento delle destinazioni e servizi più affidabili, alla riduzione generale del rumore sulla città ed al miglioramento della qualità visiva data dal ritorno a parco verde dell’area settentrionale della pista.

Giudicate positivamente anche le linee tranviarie, ritenute un’opportunità per ampliare e migliorare gli spazi pedonali ed accrescere la qualità urbana, ed anche la Tav non porterebbe né danni al sito Unesco né problemi archeologici.

Bene poi la pedonalizzazione di Piazza Pitti e di Piazza del Carmine, esempi di riduzione dell’uso dell’auto all’interno del centro storico.

Premiata anche la politica del ‘riuso’ dei contenitori vuoti del centro storico, dal Tribunale di Piazza San Firenze alla Scuola Carabinieri di Santa Maria Novella.

Negativo il parere invece sui parcheggi sotterranei in centro, esiste quindi il tema di piazza Brunelleschi dove il regolamento urbanistico ad oggi prevede proprio un parcheggio sotterraneo, che però per il sindaco Nardella non costituirebbe al momento una priorità.

Negativa anche l’ipotesi di sottoattraversamento del centro storico di Firenze da parte delle nuove linee tramviarie. Gli inviati dell’ente internazionale di tutela spiegano di ritenere “rischioso da punto di vista idrogeologico, architettonico e archeologico, e dunque da abbandonare decisamente il sottoattraversamento di una linea all’interno del centro storico”. L’ipotesi era stata più volte profilata come possibilità nel corso degli anni e mai ufficialmente negata dall’amministrazione. Ma oggi le parole dell’Unesco al riguardo sono state accolte positivamente dal sindaco Dario Nardella, che ha partecipato alla presentazione del documento in Palazzo Vecchio: “Prendiamo atto con grande rispetto del giudizio che la commissione di valutazione dell’Unesco ha dato sul sottoattraversamento del centro storico con il sistema tramviario – ha commentato – ed è chiaro che questo giudizio avrà una forte influenza sulle nostre decisioni”. Nardella ha anche sottolineato di attendere, tuttavia, “gli studi di fattibilità sulle varie modalità di attraversamento del centro con la tramvia, e ci prendiamo fin d’ora l’impegno di valutare ogni aspetto dello studio di fattibilità ed anche ogni decisione strategica sul futuro insieme agli uffici dell’Unesco”. Il sindaco ha anche aggiunto che “comunque andrà trovata una soluzione per l’ attraversamento del centro con mezzi pubblici, ed ogni caso siamo impegnati per disincentivare in questo senso l’uso delle auto”.

Gimmy Tranquillo ha intervistato il sindaco di Firenze Dario Nardella:

L'articolo Unesco, aeroporto ed Alta Velocità, non causerebbero danno a centro storico proviene da www.controradio.it.

Firenze, seduta del consiglio comunale a Sollicciano in diretta streaming

Firenze, seduta del consiglio comunale a Sollicciano in diretta streaming

La seduta straordinaria del consiglio oggi si terrà all’interno del carcere fiorentino, e sarà possibile seguirla tramite rete civica e YouTube

E’ stata approntata dai tecnici del Comune la diretta streaming del consiglio comunale di oggi, convocato dalle ore 15,00 presso il Carcere di Sollicciano per una seduta tematica su “Problematiche relative alla vita delle presone private della libertà e del personale di sorveglianza della casa Circondariale di Sollicciano”.

Sarà possibile seguire i lavori del consiglio al consueto indirizzo: http://www.comune.fi.it/export/sites/retecivica/comune_firenze/comune/consiglio/dir_audio-video.html

In alternativa è possibile seguire la diretta sul canale del Consiglio comunale di YouTube, all’indirizzo: https://www.youtube.com/channel/UCXdLhwYzwI9159Ei7TDTn4w

La seduta si aprirà con l’intervento di Fabio Prestopino e Carlo Berdini della direzione del Carcere.
A seguire gli interventi di Margherita Michelini, Direttrice Casa Circondariale Mario Gozzini; del sottosegretario al Ministero di Grazia e Giustizia Gennaro Migliore; di Claudio Caretto, Tribunale di Sorveglianza; Antonio Fullone, Provveditore Regionale dell’Amministrazione penitenziaria della Toscana e Umbria; Dario Nardella, Sindaco; Sara Funaro, Assessore al welfare; Rappresentanti dei detenuti (femmine, maschi, transessuali); Franco Corleone, Garante Regionale dei diritti dei detenuti; Eros Cruccolini, Garante del Comune di Firenze; Massimo Mencaroni, Comandante della casa circondariale a nome degli agenti di Polizia Penitenziaria in servizio a Sollicciano, e di altri operatori all’interno dell’Istituto Penitenziario di Sollicciano. Seguiranno gli interventi dei consiglieri comunali.

L'articolo Firenze, seduta del consiglio comunale a Sollicciano in diretta streaming proviene da www.controradio.it.