Coronavirus, Livorno: primo paziente positivo al coronavirus

Coronavirus, Livorno: primo paziente positivo al coronavirus

Si tratta di un 50enne che da ieri sera è ricoverato in isolamento nel reparto di rianimazione. Intanto  a Forte dei Marmi (Lucca) il sindaco  tranquillizza la popolazione in seguito alla quarantena, scattata ieri, per un giocatore della squadra locale di hockey su pista

A Livorno è stato rilevato il primo paziente positivo al coronavirus, un 50enne che da ieri sera è ricoverato in isolamento nel reparto di rianimazione nell’ospedale cittadino. Le sue condizioni sono critiche ma stabili. L’uomo si era presentato ieri autonomamente al pronto soccorso. Tutti gli operatori del reparto che sono entrati in contatto con lui erano già stati posti in quarantena preventiva.

“Le persone che saranno oggetto di ordinanza di quarantena sono 12: nove operatori sanitari, più la moglie, la figlia e il medico curante” del paziente. Lo ha annunciato il sindaco di Livorno Luca Salvetti insieme al prefetto Gianfranco Tomao.

Il sindaco di Forte dei Marmi Bruno Murzi, con un videomessaggio su facebook ha voluto:  “rassicurare i genitori delle squadre giovanili della società perché la dirigenza ha subito allontanato coloro che potrebbero essere stati a contatto col tesserato, che solo per scopo precauzionale è in quarantena. Ringrazio la società che si è dimostrata attenta ad una situazione così delicata che è sempre in evoluzione. Intendo tranquillizzare la popolazione che sul nostro territorio non abbiamo situazioni di estrema gravità e che continueremo la nostra massima attenzione riguardo questo problema”.

 

L'articolo Coronavirus, Livorno: primo paziente positivo al coronavirus proviene da www.controradio.it.

Muratore cade in cantiere edile, riporta lesioni

Muratore cade in cantiere edile, riporta lesioni

Incidente sul lavoro stamani in un cantiere edile a Forte dei Marmi (Lucca), in via Cesare Battisti. Un operaio di 49 anni è caduto da circa tre metri ed ha riportato lesioni alle gambe, fratturandosi le caviglie.

E’ stato trasportato all’ospedale Apuane Noa a Massa. Sono intervenuti l’automedica, una ambulanza, i carabinieri della stazione di Forte dei Marmi per i rilievi e i vigili del fuoco. Coinvolti anche operatori della Sicurezza sul lavoro. E’ stato disattivato l’impiego dell’elicottero Pegaso perché l’incidente non è poi risultato grave come sembrava inizialmente.

L'articolo Muratore cade in cantiere edile, riporta lesioni proviene da www.controradio.it.

Forte dei Marmi: perde controllo auto, morto 39enne

Forte dei Marmi: perde controllo auto, morto 39enne

Un uomo di 39 anni, Stefano Mussi, nativo di Pietrasanta (Lucca) ma residente a Seravezza è morto intorno alle 2.30 della notte scorsa a Forte dei Marmi, all’incrocio tra viale della Repubblica e via Spinetti procedendo in direzione Massa nei pressi del pontile.

Per cause in via di accertamento, giunto all’incrocio ha perso il controllo dell’auto andando a sbattere contro alcuni paletti sul marciapiede e finendo la sua corsa contro un albero.
Sul posto è intervenuto il personale della sezione di Lucca della polizia stradale e della sottosezione di Viareggio (Lucca), l’automedica del 118, un’ ambulanza della Croce Verde e i vigili del fuoco. Purtroppo per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

L'articolo Forte dei Marmi: perde controllo auto, morto 39enne proviene da www.controradio.it.

Spiagge sicure: fondi per 12 comuni in Toscana

Spiagge sicure: fondi per 12 comuni in Toscana

Sono 12 i Comuni della Toscana che beneficeranno dei fondi Spiagge sicure 2019: ciascuno degli Enti locali interessati “riceverà 42mila euro che potranno essere investiti per l’assunzione a tempo determinato di agenti di polizia locale, per il pagamento degli straordinari, per l’acquisto di nuove attrezzature o per la promozione di campagne di sensibilizzazione”.

E’ quanto si spiega in una nota del ministero dell’Interno nella quale si specifica che “l’obiettivo è contrastare l’abusivismo commerciale e la contraffazione durante il periodo di massima affluenza turistica”.
“Il contrasto all’abusivismo è un doveroso impegno a tutela dei commercianti onesti, mentre la stretta sulla contraffazione serve anche per tutelare la salute dei cittadini – le parole del ministro dell’Interno Matteo Salvini che sta scrivendo a tutti i 100 sindaci coinvolti nel progetto Spiagge sicure -. Il finanziamento di Spiagge sicure è l’ennesimo segnale di attenzione alle comunità locali e alla loro sicurezza”.
Questi i 12 Comuni toscani che riceveranno i fondi: Orbetello e Scarlino in provincia di Grosseto; Campo nell’Erba, Castagneto Carducci, Cecina, Marciana, Piombino, Porto Azzurro, Porto Ferraio e Rosignano Marittimo in provincia di Livorno; Forte dei Marmi in provincia di Lucca; San Giuliano Terme in Provincia di Pisa.

L'articolo Spiagge sicure: fondi per 12 comuni in Toscana proviene da www.controradio.it.