Forte dei Marmi: perde controllo auto, morto 39enne

Forte dei Marmi: perde controllo auto, morto 39enne

Un uomo di 39 anni, Stefano Mussi, nativo di Pietrasanta (Lucca) ma residente a Seravezza è morto intorno alle 2.30 della notte scorsa a Forte dei Marmi, all’incrocio tra viale della Repubblica e via Spinetti procedendo in direzione Massa nei pressi del pontile.

Per cause in via di accertamento, giunto all’incrocio ha perso il controllo dell’auto andando a sbattere contro alcuni paletti sul marciapiede e finendo la sua corsa contro un albero.
Sul posto è intervenuto il personale della sezione di Lucca della polizia stradale e della sottosezione di Viareggio (Lucca), l’automedica del 118, un’ ambulanza della Croce Verde e i vigili del fuoco. Purtroppo per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

L'articolo Forte dei Marmi: perde controllo auto, morto 39enne proviene da www.controradio.it.

Spiagge sicure: fondi per 12 comuni in Toscana

Spiagge sicure: fondi per 12 comuni in Toscana

Sono 12 i Comuni della Toscana che beneficeranno dei fondi Spiagge sicure 2019: ciascuno degli Enti locali interessati “riceverà 42mila euro che potranno essere investiti per l’assunzione a tempo determinato di agenti di polizia locale, per il pagamento degli straordinari, per l’acquisto di nuove attrezzature o per la promozione di campagne di sensibilizzazione”.

E’ quanto si spiega in una nota del ministero dell’Interno nella quale si specifica che “l’obiettivo è contrastare l’abusivismo commerciale e la contraffazione durante il periodo di massima affluenza turistica”.
“Il contrasto all’abusivismo è un doveroso impegno a tutela dei commercianti onesti, mentre la stretta sulla contraffazione serve anche per tutelare la salute dei cittadini – le parole del ministro dell’Interno Matteo Salvini che sta scrivendo a tutti i 100 sindaci coinvolti nel progetto Spiagge sicure -. Il finanziamento di Spiagge sicure è l’ennesimo segnale di attenzione alle comunità locali e alla loro sicurezza”.
Questi i 12 Comuni toscani che riceveranno i fondi: Orbetello e Scarlino in provincia di Grosseto; Campo nell’Erba, Castagneto Carducci, Cecina, Marciana, Piombino, Porto Azzurro, Porto Ferraio e Rosignano Marittimo in provincia di Livorno; Forte dei Marmi in provincia di Lucca; San Giuliano Terme in Provincia di Pisa.

L'articolo Spiagge sicure: fondi per 12 comuni in Toscana proviene da www.controradio.it.

Scontro auto, 23enne muore a Forte dei Marmi

Scontro auto, 23enne muore a Forte dei Marmi

Un 23enne è morto la notte scorsa in un incidente stradale verificatosi lungo il viale a mare del Forte dei Marmi (Lucca).

Altri tre giovani, una 17enne e due 19enne, sono rimasti feriti in modo non grave. Da quanto emerso i quattro viaggiavano su due auto che si sono scontrate. L”incidente è avvenuto poco dopo mezzanotte e mezzo. Sul posto intervenuti polizia, vigili del fuoco e i sanitari inviati dal 118: allertato anche l’elisoccorso. I tre feriti sono stati trasportati in codice giallo uno all”ospedale di Massa, due al Versilia.

L'articolo Scontro auto, 23enne muore a Forte dei Marmi proviene da www.controradio.it.

Bandiere blu: Liguria, Toscana e Campania sul podio

Bandiere blu: Liguria, Toscana e Campania sul podio

Un podio targato mar Tirreno, quest’anno, per le bandiere blu che sventolano in 64 Comuni e le relative spiagge in Liguria, Toscana e Campania.

Da Bordighera a Sportorno, da Camogli a Lerici, la Liguria con 27 Comuni e le sue spiagge mantiene salda la leadership di più località costiere fregiate dal vessillo della Fee (Foundation for Environmental Education) che resta negli stessi luoghi dell’anno scorso. Savona è la provincia che conquista più sigilli di qualità, anche grazie a Ceriale, Albissola marina, Varazze.

Incontrastato anche il secondo posto della Toscana, con i suoi 19 Comuni e i suoi lidi da Forte dei marmi a Cecina, al Monte Argentario, rimasta quindi in vetta alla classifica del riconoscimento internazionale. Nella regione è la provincia di Livorno a far issare più bandiere sulle spiagge.

La Campania sale sul podio, al terzo posto e fa scendere le Marche. Con tre nuovi ingressi – Piano di Sorrento, Sorrento e Ispani – le bandiere blu conquistate quest’anno salgono a 18 non solo per la qualità delle acque marine ma anche dei servizi di tanti Comuni soprattutto nella provincia di Salerno, da Positano a Pollica, passando per Centola e Sapri. Ma il Sud avanza e guadagna vessilli anche l’Adriatico: in Puglia sventola quest’anno anche a Rodi garganico, Peschici e Zapponeta, in provincia di Foggia, e in totale la regione mette a segno 14 bandiere. In Calabria la bandiera blu arriva a Tortora e a Sellia marina e in Basilicata i nuovi ingressi di Bernalda e Nova Siri portano a 4 il sigillo di qualità.

L'articolo Bandiere blu: Liguria, Toscana e Campania sul podio proviene da www.controradio.it.

Ritorna la passeggiata a Mare di Forte dei Marmi

Ritorna la passeggiata a Mare di Forte dei Marmi

Forte dei Marmi, in provincia di Lucca, il celebre viale Franceschi ritorna alla sua storica destinazione, quella di Passeggiata lungo il mare.

Lo rende noto il Comune della celebre località turistica toscana, in attesa di avviare la colorazione della pista ciclabile di viale Franceschi ed inserire tutta la segnaletica stradale infatti, la polizia municipale ha emesso un’ordinanza per cui il controviale a mare diverrà per la parte carrabile, ‘zona 30’, e vi verranno istituiti sensi unici con direzione alternata da ogni accesso al viale: ciò per evitare che le auto possano acquisire troppa velocità sul viale.

Una Zona 30 è un’area della rete stradale urbana dove il limite di velocità è di 30 chilometri orari invece dei consueti 50 previsti dal codice stradale in ambito urbano, con la minore velocità massima consentita si dovrebbe realizzare una migliore convivenza tra auto, biciclette e pedoni.

Le auto potranno quindi transitare solo per accedere alle attività commerciali come ristoranti e stabilimenti balneari, ed è inoltre stabilito il divieto completo della sosta.

Inoltre, sul fronte strada di piazza Navari verrà istituito il divieto di sosta permanente con rimozione forzata, tranne che per i velocipedi o le macchine di disabili.

Il controviale tornerà quindi ad avere la sua originale destinazione di passeggiata in un’ottica di riduzione della presenza di auto in sosta nel centro cittadino.

L'articolo Ritorna la passeggiata a Mare di Forte dei Marmi proviene da www.controradio.it.