Greve in Chianti: dalla collaborazione di Comune e Stadera nasce “L’autobus del sabato sera”

Greve in Chianti: dalla collaborazione di Comune e Stadera nasce “L’autobus del sabato sera”

L’assessora Esposito: “Una nuova opportunità per i più giovani che permetterà di usufruire di un pullman gratuito diretto a Firenze”

Un nuovo servizio che garantisce ai giovani chiantigiani sicurezza sulla strada e un divertimento sano e condiviso, supportato da comportamenti corretti. E’ partito sabato 28 dicembre, da Panzano in Chianti e lungo la SR 222 “l’Autobus del sabato sera”, che percorrerà il tragitto in direzione di Firenze, fermandosi a Greve, Greti, Chiocchio, Strada e Martellina.

Queste le fermate: la navetta farà salire giovani di età compresa fra i 16 e i 26 anni, residenti a Greve in Chianti, coinvolti in un’esperienza di valore sociale, a tutela della loro sicurezza e della sostenibilità ambientale. È in fase di sperimentazione “l’Autobus del sabato sera”, non solo un veicolo, destinato ad effettuare un tragitto di 33Km tra il cuore del Chianti e la movida fiorentina, ma un vero e proprio progetto sociale, ideato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Greve in Chianti e realizzato dalla Cooperativa La Stadera. Il pullman, che potrà accogliere 50 persone,  sarà a titolo gratuito, per questa prima fase e avrà come capolinea piazza Beccaria, prevedendo una fermata anche all’Otel sul Lungarno.

“Abbiamo deciso di mettere in piedi un progetto che ha delle finalità sociali ed educative, legate soprattutto alla prevenzione rivolta ai giovani – dichiara l’assessora alla Cultura e alle Pari Opportunità, Maria Grazia Esposito – porteremo i ragazzi in pullman a Firenze per garantire loro una mobilità sicura e sostenibile, anche considerando la configurazione estesa e collinare del nostro territorio. Dopo aver incontrato e sondato le tendenze e le esigenze dei ragazzi che vivono nelle aree residenziali più lontane dalla città, come Panzano e Greve, abbiamo recepito i loro bisogni, con l’obiettivo di creare un’opportunità in più per coloro che vogliano recarsi a Firenze, nell’intento di trascorrere una serata diversa, andare in discoteca o ritrovarsi in un luogo di aggregazione. Nelle quattro date, previste fino alla fine di gennaio, abbiamo intenzione, infatti, di alternare le uscite serali, in modo da garantire la possibilità di usufruire del servizio rientrando anche prima, intorno alle ore 1.30. Si tratta di un servizio inedito e sperimentale che, in base alle adesioni che riceveremo, potrà prevedere, in un secondo momento, l’acquisto di un biglietto a tariffa minima”.

L’educatore che accompagnerà i ragazzi provvederà a ricontattarli per indicare l’ora di arrivo alla fermata specifica di salita. Le fermate nello specifico sono piazza Bucciarelli a Panzano, la biblioteca comunale di Greve in Chianti, la località Greti, all’altezza dell’asilo nido, il Circolo Arci di Chiocchio, piazza Landi a Strada e il parcheggio della località Martellina. L’Autobus del sabato sera sarà attivo il 18 e il 25 gennaio 2020.

“Il progetto mira ad offrire un servizio di trasporto sicuro – aggiunge il sindaco Paolo Sottani –  evitando di ricorrere all’utilizzo del mezzo proprio e permettendo ai giovani di condividere il ricco panorama delle attività di divertimento culturali e ricreative che la città di Firenze offre, un educatore a bordo del bus svolgerà attività di promozione sui comportamenti responsabili e informerà su quelli a rischio”.

L'articolo Greve in Chianti: dalla collaborazione di Comune e Stadera nasce “L’autobus del sabato sera” proviene da www.controradio.it.

Greve in Chianti: dalla collaborazione di Comune e Stadera nasce “L’autobus del sabato sera”

Greve in Chianti: dalla collaborazione di Comune e Stadera nasce “L’autobus del sabato sera”

L’assessora Esposito: “Una nuova opportunità per i più giovani che permetterà di usufruire di un pullman gratuito diretto a Firenze”

Un nuovo servizio che garantisce ai giovani chiantigiani sicurezza sulla strada e un divertimento sano e condiviso, supportato da comportamenti corretti. E’ partito sabato 28 dicembre, da Panzano in Chianti e lungo la SR 222 “l’Autobus del sabato sera”, che percorrerà il tragitto in direzione di Firenze, fermandosi a Greve, Greti, Chiocchio, Strada e Martellina.

Queste le fermate: la navetta farà salire giovani di età compresa fra i 16 e i 26 anni, residenti a Greve in Chianti, coinvolti in un’esperienza di valore sociale, a tutela della loro sicurezza e della sostenibilità ambientale. È in fase di sperimentazione “l’Autobus del sabato sera”, non solo un veicolo, destinato ad effettuare un tragitto di 33Km tra il cuore del Chianti e la movida fiorentina, ma un vero e proprio progetto sociale, ideato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Greve in Chianti e realizzato dalla Cooperativa La Stadera. Il pullman, che potrà accogliere 50 persone,  sarà a titolo gratuito, per questa prima fase e avrà come capolinea piazza Beccaria, prevedendo una fermata anche all’Otel sul Lungarno.

“Abbiamo deciso di mettere in piedi un progetto che ha delle finalità sociali ed educative, legate soprattutto alla prevenzione rivolta ai giovani – dichiara l’assessora alla Cultura e alle Pari Opportunità, Maria Grazia Esposito – porteremo i ragazzi in pullman a Firenze per garantire loro una mobilità sicura e sostenibile, anche considerando la configurazione estesa e collinare del nostro territorio. Dopo aver incontrato e sondato le tendenze e le esigenze dei ragazzi che vivono nelle aree residenziali più lontane dalla città, come Panzano e Greve, abbiamo recepito i loro bisogni, con l’obiettivo di creare un’opportunità in più per coloro che vogliano recarsi a Firenze, nell’intento di trascorrere una serata diversa, andare in discoteca o ritrovarsi in un luogo di aggregazione. Nelle quattro date, previste fino alla fine di gennaio, abbiamo intenzione, infatti, di alternare le uscite serali, in modo da garantire la possibilità di usufruire del servizio rientrando anche prima, intorno alle ore 1.30. Si tratta di un servizio inedito e sperimentale che, in base alle adesioni che riceveremo, potrà prevedere, in un secondo momento, l’acquisto di un biglietto a tariffa minima”.

L’educatore che accompagnerà i ragazzi provvederà a ricontattarli per indicare l’ora di arrivo alla fermata specifica di salita. Le fermate nello specifico sono piazza Bucciarelli a Panzano, la biblioteca comunale di Greve in Chianti, la località Greti, all’altezza dell’asilo nido, il Circolo Arci di Chiocchio, piazza Landi a Strada e il parcheggio della località Martellina. L’Autobus del sabato sera sarà attivo il 18 e il 25 gennaio 2020.

“Il progetto mira ad offrire un servizio di trasporto sicuro – aggiunge il sindaco Paolo Sottani –  evitando di ricorrere all’utilizzo del mezzo proprio e permettendo ai giovani di condividere il ricco panorama delle attività di divertimento culturali e ricreative che la città di Firenze offre, un educatore a bordo del bus svolgerà attività di promozione sui comportamenti responsabili e informerà su quelli a rischio”.

L'articolo Greve in Chianti: dalla collaborazione di Comune e Stadera nasce “L’autobus del sabato sera” proviene da www.controradio.it.

Greve in Chianti, domenica ambientale: Giunta comunale e Ris insieme per rimuovere i rifiuti

Greve in Chianti, domenica ambientale: Giunta comunale e Ris insieme per rimuovere i rifiuti

L’assessore all’Ambiente, Simona Forzoni: “invitiamo i cittadini ad unirsi al pomeriggio di volontariato e pulizia straordinaria”

 “Facciamo in modo che il nostro amore per il territorio diventi una cultura del rispetto per il patrimonio pubblico, tenere pulito e decoroso l’ambiente può e deve diventare una pratica della nostra quotidianità”. È così che il sindaco Paolo Sottani e l’assessore all’ambiente Simona Forzoni invitano i cittadini ad unirsi alle giornate di pulizia straordinaria messe in moto dal gruppo dei giovani Ris, alias “Raccattiamo I’ Sudicio”, organizzando ogni domenica iniziative socialmente utili, associate a campagne di sensibilizzazione sulle pratiche e sulle tematiche ambientali.

L’iniziativa vedrà coinvolti, oltre ai ragazzi del Ris, il sindaco Paolo Sottani e gli assessori Simona Forzoni, Lorenzo Lotti, Paolo Stecchi e Ilary Scarpelli, che affiancheranno i volontari ambientali domenica 12 gennaio, per tutto il pomeriggio. Il punto di ritrovo è stabilito alle ore 13.15, alla Casa del Popolo di Greve in Chianti.

“Vogliamo sostenere concretamente i Ris – dichiara l’assessore Forzoni – nell’azione virtuosa che ormai da alcuni mesi mette insieme giovani di Greve, Strada e Firenze. Lanciamo un appello a tutta la comunità, affinché prenda parte attiva all’escursione ambientale che ci porterà nelle aree boschive del Passo dei Pecorai. Il sogno dei ragazzi, che condividiamo in pieno, è che tutti possano fare la propria parte e contribuire alla salvaguardia del pianeta, promuovendo forme di cultura sostenibile e attività di volontariato ambientale. La domenica ambientale dei Ris è un esempio di welfare di comunità, che potrebbe diventare una buona abitudine per tutti, oltre ad attestare un’alta forma di responsabilità civica”. Il gruppo dei Ris, iscritto al registro dei volontari civici, è munito di pettorine e guanti, forniti dal Comune di Greve in Chianti.

L'articolo Greve in Chianti, domenica ambientale: Giunta comunale e Ris insieme per rimuovere i rifiuti proviene da www.controradio.it.

Greve si oppone alla realizzazione di Centrale Termoelettrica

Greve si oppone alla realizzazione di Centrale Termoelettrica

La giunta comunale di Greve si oppone alla richiesta della società italiana per la realizzazione di una Centrale Termoelettrica, dotata di motori endotermici a gas naturale. Il sindaco sbarra la strada a questa proposta: “La presenza di un nuovo stabilimento, con tali caratteristiche e funzioni, risulterebbe in netto contrasto con l’immagine del Chianti che intendiamo diffondere nel mondo”.

Secondo quanto riporta il comunicato stampa del Comune di Greve in Chianti, riguardo alla richiesta di realizzazione di una Centrale Termoelettrica nel territorio, riporta: “Il Comune si schiera a difesa del Chianti, dell’immagine e della sostenibilità ambientale del territorio. La giunta Sottani dice no, con l’approvazione di un atto di indirizzo cui seguirà un percorso partecipativo con i cittadini, alla costruzione e all’esercizio di una nuova Centrale Termoelettrica nell’area grevigiana, dotata di motori endotermici a gas naturale, attività richiesta da una società italiana.

Nella seduta della giunta, che si è tenuta questo pomeriggio, il sindaco Paolo Sottani e la sua squadra, composta dal vicesindaco Lorenzo Lotti e dagli assessori Simona Forzoni, Maria Grazia Esposito, Paolo Stecchi e Ilary Scarpelli, hanno deciso di opporsi fermamente alla richiesta della società Metaenergiaproduzione s.r.l. di applicare una variante al piano attuativo ex PP3 Utoe Testi – Convenzione urbanistica del 29 maggio 2009 per la costruzione e l’esercizio di una Centrale Termoelettrica della potenza complessiva di circa 148 MWt.

<<La principale risorsa del nostro territorio è il mantenimento della sua integrità – rileva il sindaco Paolo Sottani – esprimiamo parere contrario alla realizzazione di questo progetto e lo manifestiamo con un documento pubblico perché riteniamo che l’intervento proposto dalla società non sia conforme all’interesse pubblico per un adeguato assetto del territorio e nell’esercizio delle competenze in materia urbanistica che competono solo all’ente locale. La presenza di un nuovo stabilimento, con tali caratteristiche e funzioni, risulterebbe in netto contrasto con l’immagine del Chianti che intendiamo diffondere nel mondo legata al vino, ai prodotti biologici ed alla residenzialità sostenibile, e con il percorso che da qualche anno abbiamo intrapreso, insieme alla Conferenza dei sindaci del Chianti, per la candidatura del nostro territorio a patrimonio dell’Umanità. L’intervento sarebbe la negazione più evidente di quella che è la sensibilità espressa da un’intera comunità, abitanti, operatori economici, stakeholders, con i quali avvieremo un percorso partecipativo a partire dalla metà di dicembre. La necessità che riteniamo prioritaria è tutelare il nostro territorio e preservarlo con tutti gli strumenti di nostra competenza da rischi e impatti ambientali che possano deturpare la qualità del paesaggio, simbolo della campagna italiana più famosa al mondo, ricercata per motivi residenziali e turistici>>”

L’area del nuovo insediamento andrebbe a collocarsi all’interno del Chianti Classico, porta di ingresso verso un territorio unico nel suo genere a livello mondiale e che non si caratterizza per il tessuto industriale o per la produzione di energia da fonti rinnovabili, ma per una valenza agronomica e paesaggistica di eccellenza. Qualità riconosciute ed illustrate anche dal Piano di indirizzo territoriale della Toscana dove si legge che <<la struttura agricolo-silvestre, che sta alla base della bellezza del paesaggio chiantigiano, svolge un ruolo fondamentale di tutela ambientale>>.

La centrale dovrebbe nascere in prossimità del cementificio Sacci, potenziando quell’impatto che dovrebbe invece essere mitigato per il contesto in cui essa trova spazio. <<Il fatto che in questa porzione di territorio comunale – aggiunge il sindaco – sia già presente un’attività industriale non vuole certamente costituire una valida ragione per affiancarne altre, anche se la società si è resa disponibile a sostenere opere di mitigazione e miglioramento ambientale. Oltre al problema della percezione estetica, consideriamo di primaria importanza il contenimento dell’espansione di processi che contrastano con le qualità e le vocazioni del paesaggio, riconosciuto a livello mondiale, e i valori di riferimento dei cittadini e dei turisti>>.

Il percorso partecipativo che sarà realizzato dal Comune per coinvolgere i cittadini nelle scelte e nelle decisioni della vita amministrativa prenderà avvio martedì 17 dicembre alle ore 21.15 al Passo dei Pecorai. Il programma nel dettaglio degli incontri è in via di definizione e sarà reso pubblico nei prossimi giorni.

L'articolo Greve si oppone alla realizzazione di Centrale Termoelettrica proviene da www.controradio.it.

Maltempo: anche domani codice giallo Firenze per temporali

Maltempo: anche domani codice giallo Firenze per temporali

Terzo giorno consecutivo di codice giallo per previsti rovesci e temporali a Firenze e nei dintorni: anche domani, dopo ieri e oggi, sarà in vigore dalle ore 13 alle 21.

A segnalare il codice giallo è il Centro funzionale regionale (Cfr) nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità per la zona che riguarda il comune di Firenze e quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa.

Alla possibilità di temporali violenti, si spiega ancora, è associato il rischio idrogeologico-idraulico nel cosiddetto ‘reticolo minore’ che comprende i corsi d’acqua secondari, in particolare i torrenti Ema, Mugnone e Terzolle.

L'articolo Maltempo: anche domani codice giallo Firenze per temporali proviene da www.controradio.it.