Pisa, Coldiretti “ungulati devastano colture a Montecastelli”

Pisa, Coldiretti “ungulati devastano colture a Montecastelli”

Razzie quotidiane, con raccolti distrutti e danni per migliaia di euro. E’ quanto afferma in una nota Coldiretti di Pisa in merito alla situazione nella campagna di Montecastelli Pisano (Pisa), al confine con la provincia di Siena, a causa di “insostenibili blitz di branchi affamati di cinghiali, caprioli e lupi” a due aziende agricole, una zootecnica e l’altra specializzata nella produzione di orzo, avena e grano.

Gli ungulati, afferma l’associazione, proverrebbero da un terreno incolto e abbandonato, di proprietà della Regione Toscana.
“La situazione di Montecastelli Pisano ha contorni incredibili – commenta Fabrizio Filippi, presidente provinciale della Coldiretti – perché i raccolti dell’azienda sono decimati da cinghiali e caprioli e i risarcimenti non sono certo le soluzione perché inconsistenti rispetto al danno subito. I cinghiali non trovando cibo si spingono dal bosco oltre i terreni incolti e raggiungono ogni giorno i campi seminati delle due aziende mangiando e devastando le coltivazioni. La Regione Toscana deve intervenire sia sulla manutenzione del terreno,
eliminando l’area incolta e la vegetazione, sia sotto il profilo dei prelevamenti”.

L’articolo Pisa, Coldiretti “ungulati devastano colture a Montecastelli” proviene da www.controradio.it.