Montespertoli: insetti nel riso delle mense scolastiche

Montespertoli: insetti nel riso delle mense scolastiche

Insetti nel riso servito in alcune mense delle scuole di Montespertoli (Firenze) durante il pranzo dello scorso 9 novembre”.

Lo segnalano i consiglieri comunali della lista di opposizione ‘Progetto Montespertoli’ raccogliendo “le segnalazioni di tanti genitori allarmati per l’accaduto”. In merito è stata depositata un’interrogazione al sindaco Giulio Mangani da discutere nel prossimo consiglio comunale.

“Non è tollerabile – scrivono Andrea Migliorini, Niccolò Macallè, Giulia Conti e Aniello Veneri – che possano accadere fatti come quelli denunciati, a maggior ragione viste le tariffe salate cui sono sottoposte le famiglie di Montespertoli per far mangiare i propri figli a scuola”. “Chiederemo al sindaco – concludono i consiglieri – di riferire su quanto successo, su quali siano le cause e quali accorgimenti la giunta intenda prendere affinché episodi del genere non si verifichino di nuovo”

L'articolo Montespertoli: insetti nel riso delle mense scolastiche proviene da www.controradio.it.

Spreco idrico: ordinanze in vari comuni toscani per limitare uso acqua

Spreco idrico: ordinanze in vari comuni toscani per limitare uso acqua

Ordinanze per la razionalizzazione dell’uso di acqua potabile al fine di evitare sprechi o situazioni di emergenza per la siccità. E’ quanto emesso da alcuni Comuni in varie parti della Toscana a seguito di una richiesta dell’Autorità Idrica Toscana che invita ad adottare per il periodo estivo provvedimenti per limitare i prelievi di acqua potabile dall’acquedotto pubblico.

Ad Altopascio (Lucca) il sindaco Sara D’Ambrosio ha firmato un’ordinanza in vigore dal 6 agosto e fino al 30 settembre, che vietata di utilizzare l’acqua potabile proveniente dagli acquedotti urbani e rurali per scopi diversi da quelli igienico-domestici. Previste multe per i trasgressori che vanno da 50 a 500 euro. Vietato dunque usare l’acqua pubblica per riempire piscine, lavare l’automobile o per innaffiare orti e giardini e per tutte quelle attività ritenute non essenziali.

Analogo provvedimento è stato preso dal primo cittadino di Montespertoli (Firenze) Giulio Mangani, in vigore dall’1 al 31 agosto. Previste multe da 100 a 500 euro. A Vinci il divieto entrerà in vigore da domani fino al 15 settembre, a Castiglion Fiorentino (Arezzo) dal 6 agosto al 30 settembre. Un’ordinanza antisprechi è stata emanata anche dal sindaco di Fiesole (Firenze) Anna Ravoni, per il periodo che va dal 6 agosto al 30 settembre.

Intanto la Regione comunica che le famiglie utenti dei gestori toscani che si trovano in particolari situazioni socio-economiche disagiate possono usufruire, per i consumi idrici, di agevolazioni tariffarie. Il tetto annuale ISEE per usufruirne è pari a 8.107,50 euro, limite che sale a 20.000 euro se si hanno più di 3 figli fiscalmente a carico. Nel 2018 gli utenti in possesso dei requisiti richiesti potranno presentare distintamente domanda di Bonus Sociale Idrico Nazionale e, nelle Regioni in cui è previsto, di Bonus Sociale Idrico Integrativo secondo la procedura individuata dal Comune di appartenenza. Su infoCOnsumo, strumento di informazione online creato dalla Regione e dedicato alla conoscenza e all’educazione al consumo sostenibile e consapevole e all’attivazione delle forme di tutela e salvaguardia previste dalla legge, si possono consultare i requisiti indispensabili per poter fare richiesta e l’elenco dei Comuni toscani che hanno attivato il Bonus Sociale Idrico Integrativo.

L'articolo Spreco idrico: ordinanze in vari comuni toscani per limitare uso acqua proviene da www.controradio.it.

Montespertoli: aggredito mentre fa footing, indagano carabinieri

Montespertoli: aggredito mentre fa footing, indagano carabinieri

I carabinieri stanno indagando sui fatti che sarebbero accaduti in località Gricciano. Secondo quanto si apprende il giovane sarebbe stato colpito da dietro da alcuni ragazzi, pare quattro, mentre stava correndo per allenarsi.

I carabinieri di Montespertoli stanno indagando su un’aggressione avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri a un ragazzo di 18 anni in una strada di campagna, in località Gricciano. Secondo quanto si apprende il giovane è stato colpito da dietro da alcuni ragazzi, pare quattro, mentre stava correndo per allenarsi.

Gli aggressori sono fuggiti in scooter facendo perdere le loro tracce e, secondo una prima testimonianza raccolta, la vittima avrebbe riferito ai carabinieri di non aver visto le loro facce. L’allarme è stato dato al 118 poco prima delle 19 da un automobilista che aveva notato il ragazzo a terra. Un’ambulanza lo ha portato in ospedale a Empoli dove gli sono stati diagnosticati vari traumi: le sue condizioni non sono comunque gravi. Nel luogo dell’aggressione non ci sono sistemi di videosorveglianza né ci sarebbero al momento testimoni.

L'articolo Montespertoli: aggredito mentre fa footing, indagano carabinieri proviene da www.controradio.it.

Bassotto intrappolato in tana e setter caduto in fossa, salvati dai vigili del fuoco

Bassotto intrappolato in tana e setter caduto in fossa, salvati dai vigili del fuoco

Il cane bassotto si era incastrato in una tana a Vicopisano. Hanno dovuto lavorare per 4 ore scavando a mano. A Montespertoli si sono calati invece per 5 metri per salvare un setter inglese.

E’ stato necessario un lungo intervento dei vigili del fuoco per trarre in salvo un cane bassotto che dopo essersi infilato in una tana in una zona rurale del Pisano vi era rimasto intrappolato all’interno senza riuscire più a uscire. L’episodio è avvenuto a Vicopisano
(Pisa).

Dopo l’allarme lanciato dai proprietari dell’animale, i pompieri hanno lavorato per circa 4 ore effettuando anche ricerche strumentali con termocamera e speciali telecamere da ricerca che non hanno dato alcun esito. Per questo hanno proseguito l’intervento scavando a mano fino a che il cane non è uscito dalla tana ed è tornato nelle mani della sua padrona.

I vigili del fuoco di Firenze, distaccamento di Petrazzi, sono intervenuti  invece nel Comune di Montespertoli, località Fattoria Paterno, per soccorrere un cane, di razza setter inglese, caduto in un fosso di circa 5 metri. I Vigili del Fuoco si sono calati con tecniche S.A.F. (speleo alpino fluviale) fino a raggiungere l’animale. Una associazione di volontariato è stata incaricata di consegnare l’animale al proprietario, rintracciato grazie al microchip.

L'articolo Bassotto intrappolato in tana e setter caduto in fossa, salvati dai vigili del fuoco proviene da www.controradio.it.