Scoperta banda furti in casa, 4 misure cautelari

Scoperta banda furti in casa, 4 misure cautelari

I carabinieri di Prato hanno sgominato una banda ritenuta responsabile di furti in abitazione nelle province di Pistoia, Pisa, Prato e Firenze. Le indagini, coordinate dalla magistratura pistoiese, hanno portato alla notifica di due misure di custodia cautelare in carcere e due obblighi di dimora, destinatari tutti uomini di origine albanese domiciliati a Prato e a Monsummano Terme, età tra i 25 e i 35 anni.

Almeno otto i furti addebitati alla banda, operati tra febbraio e luglio scorsi, con bottini di preziosi – tra cui orologi Rolex e diamanti-, contanti e auto rubate alle vittime. Tra i quattro destinatari delle misure anche due fratelli.

L'articolo Scoperta banda furti in casa, 4 misure cautelari proviene da www.controradio.it.

Tar Toscana non sospende variante anti-moschea a Pisa

Tar Toscana non sospende variante anti-moschea a Pisa

Il Tar della Toscana non ha accolto il ricorso proposto dalla comunità islamica di Pisa per la richiesta di sospensiva contro il diniego del permesso a costruire la nuova moschea e contro la delibera di adozione della variante urbanistica che, tra l’altro, comprende anche la riqualificazione dello stadio Arena Garibaldi.

I giudici amministrativi hanno ritenuto che “non sussistono ragioni di urgenza tali da richiedere l’adozione immediata di misure interinali” e hanno rinviato gli atti al giudizio di merito che sarà fissato nelle prossime settimane. La Variante urbanistica in questione, dunque, farà regolarmente il suo corso e potrebbe essere definitivamente approvata entro la prossima primavera da parte del Comune.

La vicenda riguarda la costruzione di una moschea e annesso centro islamico su un terreno privato nel quartiere di Porta a Lucca, ma l’amministrazione comunale ha negato il permesso a costruire motivandolo con il rischio di determinare un eccessivo carico urbanistico in quella zona.

L'articolo Tar Toscana non sospende variante anti-moschea a Pisa proviene da www.controradio.it.

Giovane muore travolto dal treno, indossava le cuffie

Giovane muore travolto dal treno, indossava le cuffie

Un ventenne è morto dopo essere stato travolto da un treno lungo la linea ferroviaria Pisa-Lucca, in prossimità della stazione di Pisa San Rossore. L’incidente è avvenuto probabilmente all’alba ma la salma è stato scoperta solo ore più tardi: la linea è stata interrotta intorno alle 9.40 per consentire di effettuare tutti i rilievi tecnici da parte dalle forze dell’ordine. Sull’episodio indaga la polfer di Pisa, sul posto anche la polizia scientifica.

Stando ai primi accertamenti il giovane, italiano, indossava le cuffiette al momento dell’incidente: probabilmente stava attraversando i binari in prossimità di un passaggio a livello pedonale e non si è accorto che stava sopraggiungendo il treno, forse un convoglio merci. Il transito dei treni sulla linea, nel tratto interessato dallo stop, è ripreso intorno alle 12:45. In sostituzione Rfi aveva organizzato un servizio bus..

L'articolo Giovane muore travolto dal treno, indossava le cuffie proviene da www.controradio.it.

A Pisa “Rien ne va plus”: spettacolo contro le ludopatie

A Pisa “Rien ne va plus”: spettacolo contro le ludopatie

Venerdì 22 novembre a Pisa andrà in scena “Rien ne va plus, les jeux sont faits”, lo spettacolo di e con Marine Romondia, con la regia di Nicoletta Bracciforte Robello. L’iniziativa è organizzata dalla Misericordia di Pisa contro le ludopatie, avrà inizio alle ore 19.30 con un’apericena offerto dalla Misericordia e proseguirà alle 20.30 con lo spettacolo.

Lo spettacolo “Rien ne va plus, les jeux sont faits”, organizzato dalla Misericordia di Pisa, è inserito nel Progetto “Il primo passo”, promosso dalla Federazione regionale delle Misericordie della Toscana e dall’associazione culturale Preludio, che ha attivato presso alcune Misericordie, in accordo con i Serd locali, sportelli di primo ascolto sul tema della dipendenza da gioco.

Lo sportello contro le ludopatie è stato aperto a giugno 2018 fornendo così uno spazio di accoglienza e ascolto. Sono presenti volontari, appositamente formati, che sono a disposizione per fornire informazioni, sostenere e aiutare gli utenti a prendere consapevolezza delle dinamiche compulsive legate a questo tipo di patologia. 

“Dobbiamo affrontare situazioni a volte drammatiche; molte delle persone che si presentano allo sportello della Misericordia, che opera in piena sintonia con il locale Serd, sono donne ed abbiamo anche notato un aumento degli adolescenti che già con la ‘paghetta’ cominciano ad acquistare i gratta&vinci”, spiegano i responsabili del progetto.

La serata di venerdì 22 novembre è ad ingresso a offerta libera. Prenotazioni e info: 3403688759 (Anna), oppure giocodazzardo@misericordiapisa.org

L'articolo A Pisa “Rien ne va plus”: spettacolo contro le ludopatie proviene da www.controradio.it.

Arno: a Pisa ondata di piena passata senza danni 

Arno: a Pisa ondata di piena passata senza danni 

E’ passata senza procurare danni l’ondata di piena dell’Arno a Pisa che ha tenuto con il fiato sospeso la città tutta la notte. Restano comunque chiusi, oggi, scuole, università, attività commerciali, ma anche altri uffici privati aperti al pubblico come banche e uffici postali.

Stop alle lezioni anche in molti altri comuni della provincia. Il livello del fiume, fanno sapere dalla protezione civile comunale, è in lievissimo ma progressivo calo anche se resta sopra il secondo livello di guardia a 4,76 metri. Al picco della piena era 4,80 metri. Il dispositivo di sicurezza predisposto ieri con le paratie fissate lungo le spallette in tutto il centro cittadino rende più tranquilla la situazione generale. In mattinata sulla città sono previste piogge anche intense che però non dovrebbero influire sulla portata del fiume.

L'articolo Arno: a Pisa ondata di piena passata senza danni  proviene da www.controradio.it.