Il parco delle Montagnole a Pontassieve diventa un giardino inclusivo

Il parco delle Montagnole a Pontassieve diventa un giardino inclusivo

Sono partiti i lavori al parco delle Montagnole di Piazza Mosca. L’area verde nella zona sud di Pontassieve che assumerà un rinnovato aspetto, più a misura di famiglie, con importanti novità. Nuovi giochi, nuovi servizi e un nuovo spazio per le attività sportive.

Sarà rinnovato il parco e ampliata l’offerta con giochi accessibili a tutti, pensati per accogliere anche le bambine e i bambini con disabilità, secondo i criteri con cui l’Amministrazione Comunale ha già realizzato il parco a Sieci. Nel dettaglio l’intervento prevede l’inserimento di nuovi giochi inclusivi, lo spostamento e la ricollocazione di quelli esistenti e la realizzazione di una pavimentazione in gomma colorata, dove troveranno spazio 4 nuovi giochi: una altalena con un sedile adatto a tutti i bambini, una gru da cantiere in legno, un’altalena con cestone ergonomico e una casetta in legno, tutti progettati per essere accessibili a bambini con disabilità.

Nella area rinnovata sarà anche realizzato un nuovo bagno pubblico, un servizio importante, più volte richiesto dai cittadini, per una zona molto frequentata e che accoglie numerose attività, tra le quali il mercato settimanale del mercoledì.

“Dopo la realizzazione del Parco inclusivo di Sieci questa amministrazione intende proseguire, un passo alla volta, nell’impegno di rendere accessibili e inclusivi tutti i parchi del nostro Comune. – dichiara il Sindaco Monica Marini – Il progetto di ampliamento e riqualificazione del parco giochi delle Montagnole è stato possibile anche grazie ad un importante contributo messo a disposizione dal Lions Club Pontassieve Valle del Sieve che ringrazio di cuore per aver scelto di investire sul tema dei parchi inclusivi, aiutandoci nella realizzazione di questo ulteriore e importante progetto.” Il progetto di rinnovamento è reso possibile grazie al contributo del Lions Club Pontassieve Valle del Sieve.

Insieme a questo intervento è prevista anche l’installazione di un tendone per attività sportive. Il tendone sarà realizzato e gestito dall’Associazione Sportiva Dilettantistica “Circo Tascabile” specializzata nel settore della circomotricità. Si tratta di un’associazione che da molti anni svolge attività e laboratori, a Pontassieve e nel territorio fiorentino, realizzando progetti e percorsi sportivi inclusivi e di sostegno a tutti i bambini, con particolare attenzione alle disabilità, in collaborazione con le scuole e con la ASL.

Il tendone da circo avrà un diametro di circa 18 metri e sorgerà in prossimità dell’accesso al Parco Fluviale De Andrè. Sarà una struttura dove si svolgeranno le attività sportive dell’Associazione “Circo Tascabile” ma potrà ospitare anche attività diverse da quelle circensi. Uno spazio, dunque, che sarà a disposizione della comunità e che potrà contribuire a rispondere alla forte richiesta di spazio per le iniziative delle associazioni del territorio impegnate in ambito sportivo, artistico, culturale e sociale, un luogo dove sarà possibile svolgere corsi, attività e spettacoli di vario genere.

“La scelta da parte dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “Circo Tascabile” di installare in prossimità del parco giochi una propria struttura è un ulteriore passo nella direzione dell’inclusività. – dichiara l’Assessore allo sport Carlo Boni – L’associazione, molto conosciuta ed apprezzata, è impegnata sul queste tematiche da molti anni. Oltre ad essere una realtà sportiva consolidata e radicata, rappresenta un valore aggiunto importantissimo per l’intero territorio.”

L'articolo Il parco delle Montagnole a Pontassieve diventa un giardino inclusivo proviene da www.controradio.it.

Rapina armata in ufficio postale: bottino 500 euro

Rapina armata in ufficio postale: bottino 500 euro

Rapina a mano armata in ufficio postale nel Fiorentino, Pontassieve, ad agire due malviventi a volto coperto, indagano i carabinieri.

Rapina armata ad opera di due uomini che col volto coperto da passamontagna, probabilmente italiani di circa 35-40 anni, si sono presentati questa mattina in un ufficio postale di Santa Brigida, nel comune di Pontassieve,  minacciando il personale con una pistola, si sono fatti consegnare il denaro disponibile allo sportello.

Sono fuggiti portando via meno di 500 euro. L’auto usata per la fuga, una Bmw grigia che è risultata rubata, è stata trovata bruciata lungo la strada che collega i comuni di Vaglia e Fiesole. Indagano i carabinieri.

L'articolo Rapina armata in ufficio postale: bottino 500 euro proviene da www.controradio.it.

Renzi: “Cambio casa e faremo un mutuo”

Renzi: “Cambio casa e faremo un mutuo”

“Mediaticamente massacrato da false notizie – dice Renzi – Da mesi stiamo cercando di comprare una bella casa con tre stanze da letto a Firenze vendendo la nostra bella casa a Pontassieve, ci sarà da pagare una differenza che copriremo con un mutuo”.

“Compra una villa faraonica a Firenze, chissà con quali soldi…  – aggiunge Renzi – Se devo credere a ciò che leggo sul web, siamo almeno alla settima casa acquistata dalla mia famiglia negli ultimi dodici mesi. Tutte le proprietà immobiliari devono essere giustamente denunciate dai parlamentari, in nome della massima trasparenza. Dunque: basterà attendere e verificare”.

Ma da tre giorni il web è pieno di notizie. “Ma più sottile è la critica di chi ti dice: ma perché a gennaio hai detto che avevi solo 15.000€ in banca e adesso compri casa? Svelo un segreto. Sono stato eletto parlamentare e prendo un ottimo stipendio. Non avendo più attività di Governo posso avere ulteriori entrate, tutte pubbliche, tutte trasparenti. Queste entrate mi permettono persino di prendere un mutuo. Funziona così, da qualche secolo e non solo in Italia. Quello che volevo dire con la pubblicazione del conto corrente è che al Governo uno non si arricchisce come pensano i populisti e i malpensanti. Se fai bene il tuo lavoro finisci che hai 15.000€ in banca, sorridente e grato. Se fai altro, ma se non sei al Governo, rispettando le leggi e in modo corretto, è più facile fare soldi. Tutto qui”.

Aggiunge l’ex segretario del Pd: “Ho fatto un piccolo esperimento. Per una settimana non ho letto i quotidiani, non ho controllato i social, non ho aggiornato i miei profili. Ovviamente mi sono tenuto informato su quello che succedeva intorno a me e del resto ero in Senato, non alle Maldive. Ma devo ammettere che mi ha colpito la quantità di tempo che ciascuno di noi impiega inseguendo notizie e commenti che pure talvolta non sarebbero così importanti. Infatti ho avuto molto più tempo per me. Ho letto tre libri in una settimana e ho ripreso a correre: non sono più quello di una volta, il massimo sono stati 14 km in 75 minuti netti. Non proprio il ritmo di un uomo allenato, insomma”.

Quindi Renzi sottolinea: “Non ho replicato a una caterva di schifezze scritte sul mio conto. Voi direte: dov’è la novità? Non c’è nessuna novità, lo so. Prima o poi qualche giornalista indipendente scriverà due righe sulle modalità con le quali in questi anni la mia vita e quella della mia famiglia sono state mediaticamente massacrate da false notizie, false prove, falsi scoop”.
“E meno male che noi non abbiamo mai fatto sparire 48 milioni di finanziamento pubblico o non abbiamo mai avuto una colf in nero, noi. Altrimenti ti immagini cosa avrebbero scritto di noi?”, scrive Renzi facendo riferimento alle vicende dei finanziamenti alla Lega e a quella della colf della famiglia del presidente della Camera Roberto Fico.

Matteo Renzi spiega anche di essere pronto a fare uno speciale televisivo su Firenze, ma di non essere per questo uno “showman di provincia” e rivendica il tasso di presenze in Parlamento: “Lascia la politica per fare TV”, scrivono alcuni siti. Vorrei essere chiaro: ad oggi ho il 100% di presenze agli oltre duecento voti in aula e nelle sedute in Commissione: media talmente perfetta che ovviamente non riuscirò a tenere ma che la dice lunga su come stia seriamente rispettando il mandato affidatomi dagli elettori del mio collegio. Ho deciso anche di realizzare uno speciale televisivo sulla mia città, Firenze, perché credo che più il dibattito politico diventa barbaro, più c’è bisogno di valori, di bellezza, di cultura. Questo progetto televisivo su Firenze ha l’ambizione di parlare ai cuori delle persone, cercando di raggiungerle anche oltre i confini nazionali”.

“Sono emozionato al pensiero di lavorare su una sfida così affascinante – dice ancora Renzi – ma è tutta un’altra cosa rispetto alle Fake-News sul trasformarmi in uno showman di provincia. Chi vedrà quelle immagini si renderà conto del tentativo di offrire, soprattutto alle nuove generazioni, uno sguardo sul presente, non solo uno sguardo sul passato”.

L'articolo Renzi: “Cambio casa e faremo un mutuo” proviene da www.controradio.it.

Incendio a Le Sieci (Fi), evacuato condominio

Incendio a Le Sieci (Fi), evacuato condominio

Vigili del Fuoco del Comando di Firenze e del distaccamento di Pontassieve sono impegnati dalle ore 08:15 circa per un incendio in via Aretina, Località Le Sieci.

L’incendio ha coinvolto i quadri elettrici ubicati al piano seminterrato del vano scala di un edificio di quattro piani.
A causa del fumo scaturito dall’incendio che ha invaso il vano scale, è stata evacuata l’intera palazzina con l’ausilio dell’autoscala.
Cinque persone sono state affidate ai sanitari 118 con sintomi da intossicazione da fumo. Le attività dei vigili del fuoco hanno consentito il contenimento delle fiamme e al momento l’incendio è sotto controllo.

L'articolo Incendio a Le Sieci (Fi), evacuato condominio proviene da www.controradio.it.

Flash news – Albero caduto su auto a Pontassieve, no feriti

Flash news – Albero caduto su auto a Pontassieve, no feriti

I Vigili del Fuoco del Comando di Firenze, distaccamento di Pontassieve, stanno intervenendo dalle ore 7.30 circa a Pontassieve, Via di Vittorio, per un grosso albero caduto su alcune auto parcheggiate. Non si segnalano danni a persone.

(notizia in aggiornamento)

L'articolo Flash news – Albero caduto su auto a Pontassieve, no feriti proviene da www.controradio.it.