Muore per reazione allergica: indagata anche cuoca agriturismo

Muore per reazione allergica: indagata anche cuoca agriturismo

C’è un nuovo indagato nel fascicolo per omicidio colposo aperto dalla Procura di Pisa relativamente alla morte di Chiara Ribechini, la 24enne di Navacchio (Pisa) deceduta il 15 luglio scorso a causa di una reazione allergica dopo aver cenato in un ristorante.

Si tratta della cuoca dell’agriturismo nel Pisano dove la giovane aveva mangiato in
compagnia del fidanzato e una coppia di amici, il cui nome va ad aggiungersi a quello dell’amministratrice della struttura.
Chiara, che era allergica all’uovo oltre che al latte e ai suoi derivati, si è sentita male mentre stava tornando a casa in auto, ma nonostante un’iniezione di adrenalina fatta sulla gamba e l’intervento del personale del 118 è morta per una grave crisi respiratoria provocata da uno choc anafilattico.
Ieri mattina il pubblico ministero, Giancarlo Dominijanni ha inoltre conferito ad una professionista universitaria l’incarico per ulteriori accertamenti tecnici non ripetibili sui residui rinvenuti nello stomaco della vittima in fase di autopsia e sul vomito repertato dai medici nella fase di soccorso della ragazza in strada nei pressi di Pontedera (Pisa).
Le analisi serviranno infatti ad individuare l’allergene che ha ucciso la giovane.

L'articolo Muore per reazione allergica: indagata anche cuoca agriturismo proviene da www.controradio.it.

Piaggio e Foton Motor: accordo produzione a Pontedera

Piaggio e Foton Motor: accordo produzione a Pontedera

Si è chiuso l’accordo fra il Gruppo Piaggio e il cinese Foton Motor per la realizzazione di una gamma di veicoli commerciali a quattro ruote, “Tutte le operazioni saranno concentrate negli stabilimenti di Pontedera”.

Si è chiuso l’ultimo passaggio dell’accordo fra il Gruppo Piaggio e quello cinese Foton Motor Group per lo sviluppo e la realizzazione di una nuova gamma di veicoli commerciali leggeri a quattro ruote. Il contratto definitivo era stato firmato il 16 maggio.

“Tutte le operazioni”, viene spiegato in una nota “saranno concentrate negli stabilimenti di Pontedera del Gruppo Piaggio e i relativi prodotti saranno lanciati sul mercato a partire dal 2020”.

Gli allegati tecnici del contratto sono stati firmati a Pechino dal presidente e amministratore delegato di Piaggio, Roberto Colaninno, e dal vicepresidente di Foton Motor Group e presidente di Foton International, Chang Rui.

Fra gli obiettivi dell’accordo c’è il rafforzamento dei rapporti commerciali e industriali tra Italia e Cina. L’auspicio dell’amministratore delegato di Foton Motor Group, Gong Yueqiongè, è che “si possano sviluppare ulteriori rapporti di collaborazione, con particolare riguardo ai mercati del continente africano”.

L'articolo Piaggio e Foton Motor: accordo produzione a Pontedera proviene da www.controradio.it.

Piaggio e Foton Motor: accordo produzione a Pontedera

Piaggio e Foton Motor: accordo produzione a Pontedera

Si è chiuso l’accordo fra il Gruppo Piaggio e il cinese Foton Motor per la realizzazione di una gamma di veicoli commerciali a quattro ruote, “Tutte le operazioni saranno concentrate negli stabilimenti di Pontedera”.

Si è chiuso l’ultimo passaggio dell’accordo fra il Gruppo Piaggio e quello cinese Foton Motor Group per lo sviluppo e la realizzazione di una nuova gamma di veicoli commerciali leggeri a quattro ruote. Il contratto definitivo era stato firmato il 16 maggio.

“Tutte le operazioni”, viene spiegato in una nota “saranno concentrate negli stabilimenti di Pontedera del Gruppo Piaggio e i relativi prodotti saranno lanciati sul mercato a partire dal 2020”.

Gli allegati tecnici del contratto sono stati firmati a Pechino dal presidente e amministratore delegato di Piaggio, Roberto Colaninno, e dal vicepresidente di Foton Motor Group e presidente di Foton International, Chang Rui.

Fra gli obiettivi dell’accordo c’è il rafforzamento dei rapporti commerciali e industriali tra Italia e Cina. L’auspicio dell’amministratore delegato di Foton Motor Group, Gong Yueqiongè, è che “si possano sviluppare ulteriori rapporti di collaborazione, con particolare riguardo ai mercati del continente africano”.

L'articolo Piaggio e Foton Motor: accordo produzione a Pontedera proviene da www.controradio.it.

Industria 4.0: nasce centro di competenza Artes a Pontedera 

Industria 4.0: nasce centro di competenza Artes a Pontedera 

La Scuola superiore Sant’Anna di Pisa, in qualità di coordinatrice, ha convocato al museo Piaggio di Pontedera (Pisa), i rappresentanti del partenariato di cui fanno parte 13 tra università e centri di ricerca e 146 tra imprese, fondazioni e altri soggetti pubblici e privati.

Si avvicina la stipula del contratto con il ministero dello Sviluppo economico per dare inizio alle attività del Centro di competenza Artes 4.0 (Advanced robotics and enabling digital technologies & systems 4.0) a Pontedera, nell’ambito del Piano nazionale impresa 4.0.
“L’obiettivo – sottolinea Pierdomenico Perata, rettore della Scuola superiore Sant’Anna – è fornire nuove opportunità di lavoro ai partner, rendendoli esecutori di soluzioni innovative abili a soddisfare le esigenze di competitività del mercato imprenditoriale globale e proiettandoli nel futuro armati di tutti gli strumenti per vincere le sfide del progresso”.
“Abbiamo sostenuto il progetto e candidato la città – spiega il sindaco di Pontedera, Simone Millozzi – a essere sede principale del Centro di competenza. Siamo sicuri che darà una risposta altamente qualificata alla richiesta di innovazione delle imprese del territorio finalizzati a valorizzare l’area come incubatore di iniziative a elevato contenuto tecnologico, di ricerca e innovazione”.

L'articolo Industria 4.0: nasce centro di competenza Artes a Pontedera  proviene da www.controradio.it.

Tmm Pontedera: Fiom, richiesta danni inaudita

Tmm Pontedera: Fiom, richiesta danni inaudita

La richiesta danni per un milione di euro da parte dell’azienda agli operai Tmm “è un fatto inaudito e non degno di una società civile”: vicinanza e solidarietà ai lavoratori da Fiom.

Il comitato centrale della Fiom, riunito ieri a Roma, ha approvato un ordine del giorno affermando di sostenere “il presidio permanente dei lavoratori Tmm di Pontedera che prosegue da oltre 10 mesi, a seguito della chiusura aziendale nel pieno rispetto della democrazia, delle leggi e delle regoli civili”.

Il comitato centrale della Fiom, si legge nel testo, “preso atto che in questi giorni a 26 lavoratori Tmm ed al segretario Fiom di Pisa è arrivata una richiesta di risarcimento danni da parte del liquidatore, condanna fermamente tale pretesa, ritenendolo un fatto inaudito”.
Il comitato centrale ritiene altresì che “attacchi di questa natura e intimidazioni verso lavoratori licenziati, segnano un comportamento spudorato di chi lo ha messo in atto e una condizione di regressione profonda, non degno di una società civile fondata sul lavoro”.
“Alla gravità della chiusura dell’azienda – si afferma ancora – i lavoratori Tmm hanno reagito con la democrazia, portando avanti una lotta a testa alta, non rassegnandosi alla mortificazione delle perdita del posto di lavoro”.

Il comitato centrale della Fiom “metterà a disposizione, se necessario, un pool di legali per dare piena assistenza ai lavoratori Tmm ed esprime piena solidarietà e sostegno all’azione della Fiom di Pisa e regionale Toscana nel tentativo di costituire una cooperativa per cercare di costruire una nuova condizione lavorativa”.

L’ordine del giorno è stato presentato al Comitato Centrale della Fiom dal segretario generale Fiom Toscana, Massimo Braccini.

L'articolo Tmm Pontedera: Fiom, richiesta danni inaudita proviene da www.controradio.it.