Armati di pistola rapinano ufficio postale a Reggello (FI)

Armati di pistola rapinano ufficio postale a Reggello (FI)

In provincia di Firenze, due uomini, armati di pistola e col volto coperto da casco integrale, hanno minacciato il personale facendosi consegnare il denaro disponibile allo sportello, poco più di 500 euro, poi sono fuggiti a bordo di uno scooter. Nessuna persona è rimasta ferita.

Nel frattempo a Sesto Fiorentino (Fi) hanno rubato capi di abbigliamento per 50mila euro in due negozi , ma i malviventi, una volta intercettati dalle volanti della polizia, sono fuggiti a piedi abbandonando l’auto col bottino.
L’episodio è accaduto la notte scorsa. La vettura sulla quale stavano fuggendo, e un’altra usata come ariete per sfondare la porta di uno degli esercizi, sono risultate rubate poco prima in un concessionario di via Empoli, a Firenze. Una terza vettura rubata non è stata trovata.
I negozi colpiti dai furti sono un’azienda di via delle Robinie, da dove sono stati presi capi per un valore di 40mila euro ed uno showroom in via dei Colatori, da dove è stato portato via abbigliamento per bambini per circa 10mila euro.
La refurtiva è stata tutta trovata a bordo della vettura, un grosso fuoristrada, usata per la fuga dai malviventi. A dare l’allarme alla polizia sono stati alcuni residenti della zona di via delle Robinie, allarmati dal rumore di vetri infranti.

L'articolo Armati di pistola rapinano ufficio postale a Reggello (FI) proviene da www.controradio.it.

Reggello (Fi): donna presa a calci e pugni dal marito, arrestato

Reggello (Fi): donna presa a calci e pugni dal marito, arrestato

I carabinieri di Greve in Chianti hanno arrestato in flagranza di reato un uomo di 44 anni, muratore di origine rumena residente da anni in Italia, incensurato, per aver aggredito la moglie, connazionale 37enne, causandole un “trauma cranico lieve e contusioni multiple”.

L’uomo, ieri mattina, svegliatosi nella propria auto ancora ubriaco dopo i festeggiamenti di un battesimo avvenuto la sera precedente, appena vista la moglie uscire con i cani, l’avrebbe aggredita con pugni al volto e calci al corpo. La donna, che successivamente non ha sporto denuncia, ha chiamato il “118” per farsi medicare, mentre il marito continuava a delirare. Il personali medico, compresa la situazione, ha immediatamente allertato la locale Centrale Operativa dell’Arma dei Carabinieri, la quale ha tempestivamente inviato due pattuglie delle locali Stazioni Carabinieri oltre a quella dell’Aliquota Radiomobile.

I militari hanno notato l’uomo a bordo di un fuoristrada  che tentava di darsi alla fuga, così hanno proceduto al suo fermo, possibile solo grazie al blocco stradale causato dalla presenza dell’ambulanza. Avrebbe iniziato ad opporre resistenza ai Carabinieri ostacolando le operazioni di polizia, in particolare l’accertamento sullo stato di salute dei figli di 14 e 7 anni che, per fortuna, non avevano udito nulla e dormivano ancora.

Il 44enne è stato arrestato in flagranza di reato per “lesioni personali aggravate” e “resistenza ad un P.U.”, ritirandogli contestualmente la patente di guida e richiedendo all’ospedale “Serristori” di Figline e Incisa Valdarno di accertarne il tasso alcolemico. La moglie, invece, dimessa con 10 gg di prognosi dall’Ospedale “S.M. Annunziata” di Bagno a Ripoli (FI), è stata informata sulla sede ed il ruolo dei centri antiviolenza.

 

L'articolo Reggello (Fi): donna presa a calci e pugni dal marito, arrestato proviene da www.controradio.it.

Incendi: fiamme baracche nel Fiorentino, un ustionato

Incendi: fiamme baracche nel Fiorentino, un ustionato

Un uomo di 62 anni è rimasto ustionato tra le fiamme di un incendio di alcuni annessi agricoli, divampato questa mattina in località Leccio nel comune di Reggello (Firenze).

Secondo una prima ricostruzione, il 62enne si trovava nella baracca da dove sono partite le fiamme. Nel rogo è esplosa anche una bombola di gpl. L’uomo, che non sarebbe in pericolo di vita, ha riportato ustioni alle braccia e alle gambe ed è stato trasportato in ospedale in elisoccorso.

Sul posto vigili del fuoco e carabinieri. Le fiamme sarebbero divampate per cause accidentali.

L'articolo Incendi: fiamme baracche nel Fiorentino, un ustionato proviene da www.controradio.it.

Tentano di introdursi nel castello di Sammezzano, denunciati 

Tentano di introdursi nel castello di Sammezzano, denunciati 

Un uomo di 43 anni e una donna di 51, entrambi residenti nella zona, sono stati denunciati dai carabinieri con le accuse di danneggiamento e violazione di domicilio, per aver cercato di introdursi nel castello di Sammezzano a Reggello (Firenze), al momento chiuso al pubblico.

Hanno tentato di introdursi nel castello di Sammezzano a Reggello (Firenze), complesso che rappresenta un raro esempio di architettura orientalista dell’800, sottoposto a tutela del Mibact e al momento chiuso al pubblico. Quando sono stati fermati i due, già noti alle forze dell’ordine, avevano già scavalcato la recinzione che delimita il parco del castello, e stavano cercando di entrare all’interno della struttura dopo aver danneggiato cinque telecamere di sorveglianza e un sensore antintrusione per evitare di essere scoperti.

L'articolo Tentano di introdursi nel castello di Sammezzano, denunciati  proviene da www.controradio.it.

Droga e ricettazione di libri: denunciati radiologo e coinquilino

Droga e ricettazione di libri: denunciati radiologo e coinquilino

Decine di libri rubati e alcune dosi di marijuana sono stati sequestrati dai carabinieri in una casa a Reggello (Firenze). Ci abitavano un radiologo 65enne ed un uomo di 23 anni, già noto alle forze dell’ordine.

Libri rubati e alcune dosi di marijuana sequestrati dai carabinieri in un’abitazione di Reggello (Firenze). Il proprietario della casa, un medico radiologo di 65 anni, è stato denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio in concorso col suo coinquilino, un 23enne già noto alle forze dell’ordine, accusato anche della ricettazione dei libri.

I militari hanno perquisito la casa del radiologo partendo dalle indagini per un furto messo a segno nell’abitazione di un ex professore universitario in pensione. Ieri mattina l’uomo si è presentato dai carabinieri, per denunciare che da casa sua erano stati portati via numerosi libri di letteratura, filosofia, musica e teologia.

I carabinieri, durante un sopralluogo nella zona alla ricerca di indizi, hanno trovato un’auto priva di targhe, abbandonata in un piccolo fossato, risultata intestata al 23enne residente a casa del radiologo. Nel corso della perquisizione domiciliare i militari hanno recuperato 39 libri, che erano stati sistemati in una cesta di plastica del soggiorno, e 55 grammi di marijuana, nascosti in alcuni barattoli nella dispensa della cucina, oltre ad alcuni semi di marijuana. Nel vano scala è stata inoltre trovata una rete di forma quadrata appesa al soffitto, su cui erano presenti resti di marijuana ed usata probabilmente per l’essiccazione della droga.

L’articolo Droga e ricettazione di libri: denunciati radiologo e coinquilino proviene da www.controradio.it.