Nate altre 30 tartarughe marine a Rimigliano (Li)

Nate altre 30 tartarughe marine a Rimigliano (Li)

Sono 30 le tartarughine che nel corso della notte appena trascorsa sono uscite dalle uova che si sono schiuse dal nido sulla spiaggia di Rimigliano nel Comune di San Vincenzo (Livorno).

La prima, spiegano da Arpat, è uscita alle 22.50 e la trentesima alle 5 di stamani. A queste si aggiungono le 38 piccole, nate la notte tra sabato e domenica. Nel frattempo il
monitoraggio di 24 ore da parte delle associazioni e dei volontari continua, in attesa di altre possibili nascite previste anche per stanotte, con la presenza della stessa Arpat che monitora il sito per conto dell’Osservatorio toscano per la biodiversità della Regione Toscana.

L'articolo Nate altre 30 tartarughe marine a Rimigliano (Li) proviene da www.controradio.it.

Turismo accessibile, largo alle “Green Beach”

Turismo accessibile, largo alle “Green Beach”

Tre spiagge pubbliche rese accessibili e attrezzate per persone con disabilità motoria e sensoriale realizzate in tre comuni toscani grazie al Progetto di cooperazione territoriale MITOMED+ (acronimo per ‘Models of Integrated TOurism in the MEDiterranean’) Interreg, per un turismo sempre più alla portata di tutti.

“Sono progetti pilota che vogliamo rendere diffusi su tutta la costa – spiega l’assessore regionale al turismo, Stefano Ciuoffo – nelle tante spiagge pubbliche che ci sono. Nella legge regionale abbiamo inserito precise prescrizioni per gli stabilimenti privati, ma crediamo che il salto di qualità per una Toscana meta di un turismo per tutti sia attrezzare anche quelle pubbliche.”

Si tratta delle cosiddette ‘Green Beach’: spiagge libere realizzate nei Comuni di Castiglione della Pescaia (GR), Montignoso (MS) e San Vincenzo (LI), che la Regione Toscana ha scelto nell’ambito del progetto europeo su un modello di gestione eco-sostenibile di spiagge pubbliche che, oltre che in Toscana, è stato sperimentato in altre 8 spiagge pubbliche situate nelle altre 3 regioni partner: Catalogna, Cipro e Istria.

Prosegue l’assessore Ciuoffo: “Bastano poche risorse e semplici accorgimenti per rendere una vacanza pienamente fruibile, in libertà e gratuitamente. Per settembre con Anci Toscana ci incontreremo per coordinare azioni comuni e mettere in rete le molte esperienze già in atto in diversi comuni. Cercheremo di estendere il più possibile soluzioni analoghe e proporrò ai comuni anche di non applicare la tassa di soggiorno per i turisti disabili. La Toscana deve essere terra accogliente, proposte come queste meritano di essere moltiplicate”.

Con 61mila euro di finanziamento sono stati realizzati camminamenti, rampe e accessi per disabili/anziani, grandi punti ombra con gazebo raggiungibili con pedana, cartellonistica e indicazioni in Braille per non vedenti, servizi igienici con doccia, deposito e ripostiglio senza barriere; sono inoltre dotati di sedia ‘job’, cioè la speciale carrozzina reclinata in tela con ruote grosse, adatte al trasporto su sabbia, che permette l’immersione e il bagno in mare per chi non è autosufficiente. L’accessibilità fisica si sposa anche con l’ecosostenibilità delle ‘Spiagge Verdi’ visto che tutte le infrastrutture sono improntate alla sostenibilità ambientale, grazie all’utilizzo di materiale ecocompatibile e alle buone pratiche di raccolta differenziata.

L'articolo Turismo accessibile, largo alle “Green Beach” proviene da www.controradio.it.

San Vincenzo: trovato morto in strada, disposta autopsia

San Vincenzo: trovato morto in strada, disposta autopsia

Il corpo senza vita di un 30enne di San Vincenzo (Livorno) è stato trovato all’alba di oggi riverso sull’asfalto vicino al suo ciclomotore, in corso Italia, da un addetto alla vigilanza.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di San Vincenzo e il medico del 118 che non ha
potuto far altro che constatare il decesso.
Secondo quanto accertato dai militari sul corpo dell’uomo non c’erano segni compatibili con una caduta dal mezzo, quindi si ipotizza che abbia avuto un malore mentre era alla guida e dopo aver avuto il tempo di fermarsi si sia poi accasciato a terra nel punto dove è stato ritrovato. Il magistrato di turno ha comunque disposto l’autopsia per stabilire l’esatta causa del decesso.

L'articolo San Vincenzo: trovato morto in strada, disposta autopsia proviene da www.controradio.it.