Siena: ultimo paziente guarito con plasma, chiusa area Covid

Siena: ultimo paziente guarito con plasma, chiusa area Covid

“Ha risposto con successo alla cura con il plasma l’ultimo paziente ricoverato nell’area Covid dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese. L’uomo è risultato finalmente negativo al coronavirus, dopo due mesi e mezzo di ricovero nel padiglione Covid ed è stato trasferito in un altro reparto a causa delle patologie pregresse”.

E’ quanto evidenzia in una nota direttore generale dell’Aou senese Valter Giovannini rendendo noto che l’area Covid ora viene temporaneamente chiusa per la sanificazione ma che resta pronta ad essere riattivata in caso di necessità.

“Il paziente – aggiunge Roberto Gusinu, direttore sanitario – è stato sottoposto ad una cura con il plasma definita ‘off label’, cioè fuori dai protocolli, con autorizzazione del parere positivo del comitato etico, vista la gravità delle sue condizioni di salute che lo hanno tenuto ricoverato al policlinico Santa Maria alle Scotte per circa 80 giorni. La cura ha dato ottimi risultati, debellando l’infezione. Le sue condizioni sono comunque serie per i problemi di salute precedenti l’infezione da coronavirus. Da questo momento in poi effettueremo le attività di sanificazione di tutti gli ambienti dell’area Covid dove abbiamo una disponibilità recettiva sino a 90 posti letto”. Con il trasferimento dall’Area Covid dell’ultimo paziente – continua Gusinu – si chiude una fase molto importante di gestione dell’emergenza, con oltre 80 pazienti ricoverati, e circa 200 professionisti dedicati, tra medici, infermieri, tecnici e operatori socio-sanitari”.

L'articolo Siena: ultimo paziente guarito con plasma, chiusa area Covid proviene da www.controradio.it.

Maltempo: cade albero a Siena, chiusa via Battisti

Maltempo: cade albero a Siena, chiusa via Battisti

Un albero, a causa del forte vento e della pioggia, è caduto provocando uno smottamento. E’ successo la scorsa notte a Siena dove via Cesare Battisti è stata chiusa al traffico dei veicoli. Non si registrano persone coinvolte.

La pianta, a causa del peggioramento delle condizioni meteo, si è sradicata dal terreno abbattendo un muretto di contenimento e invadendo la carreggiata della strada, arteria di accesso alla città.

Via Cesare Battisti si trova in prossimità del liceo scientifico Galileo Galilei e dell’Istituto Sallustio Bandini che sono regolarmente aperti. Sul posto la polizia municipale e i vigili del fuoco che stanno mettendo in sicurezza l’area in modo da riaprire quanto prima la strada.

L'articolo Maltempo: cade albero a Siena, chiusa via Battisti proviene da www.controradio.it.

Tweet pro Hitler: professore assente davanti a Collegio Disciplina

Tweet pro Hitler: professore assente davanti a Collegio Disciplina

Si è riunito oggi il Collegio di Disciplina dell’Università di Siena per le audizioni programmate in merito al procedimento disciplinare nei confronti del professore di filosofia del diritto dell’ateneo, Emanuele Castrucci, finito al centro di polemiche per il tweet inneggiante alle politiche di Adolf Hitler. Ma il professore, informa l’università, “regolarmente convocato”, è risultato assente e “ha provveduto alla nomina dell’avvocato Lorenzo Borrè del foro di Roma che ha presentato una memoria di 12 pagine”.

“Il Collegio – sempre l’ateneo – ha preso atto con stupore di questa decisione e si è rammaricato del fatto che il collega non abbia avuto la dignità accademica di presentarsi ad un confronto tra pari. Il Collegio tornerà a riunirsi nelle prossime settimane per la stesura del parere definitivo da trasmettere al Consiglio di amministrazione per gli atti di competenza”. Invece sono stati ascoltati, come previsto, il rettore, rappresentanti degli studenti di Giurisprudenza e il presidente del Comitato della didattica.

L'articolo Tweet pro Hitler: professore assente davanti a Collegio Disciplina proviene da www.controradio.it.

Anas, completata la prima fase dei lavori tratto Cassia

Anas, completata la prima fase dei lavori tratto Cassia

Anas (società del gruppo FS italiane) ha completato la prima fase dei lavori di ripristino del corpo stradale sulla statale 2 ‘Via Cassia’, nel tratto interessato dalla frana del 21 dicembre scorso a Radicofani, in provincia di Siena.

A partire dalla mattina di domani, precisa una nota, verranno modificate le limitazioni al transito con la riduzione di 200 metri del senso unico alternato attualmente in vigore, che rimarrà attivo unicamente tra i km 150,700 e 151,000, per consentire i lavori di ripristino di un altro punto del corpo stradale dove la scarpata è stata erosa dal fiume Paglia. Entro la fine del mese di gennaio sarà completata la seconda fase che consentirà l’eliminazione completa del senso unico.

Il completamento della prima fase delle lavorazioni è avvenuto nei tempi previsti e nel rispetto degli impegni con Regione ed enti locali. La riduzione delle limitazioni, prevista nella giornata di oggi, è stata posticipata di alcune ore per consentire un efficace tracciamento della segnaletica orizzontale, viste le basse temperature.

I lavori hanno riguardato la costruzione del corpo stradale e il posizionamento di grossi massi alla base del rilevato, per consentire la protezione della strada. Contestualmente le zone limitrofe all’evento franoso, sono interessate da ulteriori interventi di prevenzione, che prevedono la realizzazione di opere di contenimento al fine di evitare future frane.

L'articolo Anas, completata la prima fase dei lavori tratto Cassia proviene da www.controradio.it.

Prof pro Hitler: studenti fanno esame con docente sostituto

Prof pro Hitler: studenti fanno esame con docente sostituto

Erano cinque gli studenti universitari che oggi hanno sostenuto l’esame di filosofia del diritto a Siena con il sostituto di Emanuele Castrucci, professore sospeso temporaneamente in seguito ad alcuni tweet inneggianti a Hitler. Sempre in tema di antisemitismo a Lucca invece è indagato un uomo per aver pubbliccato alcuni post sulla sua pagina facebook dal contnuto inequivocabilmente antisemita.

In seguito alla decisione del rettore di sospendere Castrucci, gli studenti si sono confrontati con un altro docente. La sessione di esame, ha detto Stefano Pagliantini, direttore del dipartimento di Giurisprudenza all’Università di Siena, si è svolta “nella più totale tranquillità”.

A Lucca invece l’indagine è partita osservando le attività sul profilo Facebook di Paolo Da Prato, di 53 anni, lucchese, per alcuni post dal contenuto inequivocabilmente antisemita, tali da configurare ipotesi propaganda e istigazione alla violenza per motivi razziali, è stato poi arrestato dalla Digos di Lucca per coltivazione e spaccio di marijuana nella cantina di casa, a seguito di una perquisizione.

Tra i suoi post, anche uno dove lui stesso è fotografato con in mano una pistola e la scritta in inglese ‘The hunter of jews’ (cacciatore di ebrei). Poi la perquisizione ordinata dal pm Aldo Ingangi ha ampliato gli iniziali spunti investigativi per motivi razziali facendo scattare l’arresto per stupefacenti. Nella perquisizione sequestrati anche un coltello a serramanico, una pistola giocattolo priva del tappo rosso e una bandiera con la croce celtica. A una parete un ritratto di Mussolini.

L'articolo Prof pro Hitler: studenti fanno esame con docente sostituto proviene da www.controradio.it.