Identificato cadavere donna in roulotte: è una quarantenne italiana

Identificato cadavere donna in roulotte: è una quarantenne italiana

E’ stata identificata la donna trovata morta in una roulotte domenica sera in un campo a Torre del Lago (Lucca). Si tratta, secondo quanto spiegato dagli investigatori, di Chiara Corrado, 40 anni, originaria di Pisa: viveva senza una fissa dimora nella provincia di Lucca.

La salma era in avanzato stato di decomposizione e i carabinieri di Lucca e Viareggio sono riusciti ad arrivare all’identificazione grazie ad un tatuaggio che aveva sulla spalla sinistra. Da una ricognizione fatta dal medico legale Stefano Pierotti è emerso poi che aveva una lesione in testa: questo confermerebbe che è stata uccisa. L’ipotesi è che possa trattarsi di un delitto passionale.

La quarantenne, sempre secondo quanto appreso, aveva dei parenti a Pisa: aveva fatto perdere le sue tracce da mesi e non risultano denunce di scomparsa. Nelle prossime ore potrebbe esserci sviluppi per la risoluzione del caso.

L'articolo Identificato cadavere donna in roulotte: è una quarantenne italiana proviene da www.controradio.it.

Cadavere in roulotte: si indaga sui frequentatori del luogo

Cadavere in roulotte: si indaga sui frequentatori del luogo

L’autopsia del cadavere della donna trovata a Torre del Lago, sarà effettuata dal medico Stefano Pierotti. Le indagini, condotte dai carabinieri, si stanno concentrando su chi frequentava il campo, fra questi ci sarebbero persone che gravitano nel mondo dell’edilizia.

Il cadavere della donna è stato trovato in avanzato stato di decomposizione all’interno di una roulotte in un campo domenica sera a Torre del Lago (Lucca). Da una prima ricognizione fatta dal medico legale si tratterebbe di una donna sui 30-40 anni. Dopo l’autopsia, comparando il Dna si potrà forse risalire all’identità della donna e capire se è presente nella banca dati delle persone scomparse.

L'articolo Cadavere in roulotte: si indaga sui frequentatori del luogo proviene da www.controradio.it.

Viareggio: cadavere in decomposizione trovato in roulotte

Viareggio: cadavere in decomposizione trovato in roulotte

Accertamenti dei carabinieri di Viareggio sono in corso dalla notte scorsa dopo il ritrovamento di un cadavere in avanzato stato di decomposizione dentro una roulotte in un terreno a Torre del Lago, nei pressi dell’Aurelia e vicino ad una concessionaria auto.

Se ne sono accorti i proprietari del terreno stesso, che erano andati lì per controllare alcuni animali e che, invece, sono stati attratti da un odore acre che proveniva dalla roulotte. Quindi hanno dato l’allarme alle autorità. Non è stato possibile subito identificare il corpo, ma da prime indicazioni potrebbe trattarsi di una donna. Secondo quanto appreso da fonti investigative, non saranno però rapidi i tempi dell’accertamento. Tra le valutazioni in corso quella che possa trattarsi di una persona scomparsa da qualche tempo.

L'articolo Viareggio: cadavere in decomposizione trovato in roulotte proviene da www.controradio.it.

Viareggio: Auto tampona moto, morto centauro

Viareggio: Auto tampona moto, morto centauro

Un incidente stradale che ha coinvolto un’auto e una moto, avvenuto poco dopo la mezzanotte sulla superstrada tra quartiere Cotone a Viareggio (Lucca) e Torre del Lago, è stato fatale per un centauro.

Il centauro, un uomo di 49 anni residente a Torre del Lago, stava percorrendo la superstrada con la sua moto quando sarebbe stato tamponato da un’auto in corsa.

Sul posto sono intervenuti i vigili fuoco, la polizia di Stato, il soccorso medico del 118 e la polizia municipale, per effettuare i rilievi necessari per comprendere l’accaduto.

L'articolo Viareggio: Auto tampona moto, morto centauro proviene da www.controradio.it.

Bimbo annegato in piscina, condizioni sempre gravi

Un bambino, di due anni e mezzo, è stato ricoverato in gravissime condizioni ieri all’ospedale pediatrico Opa di Massa dopo essere stato ritrovato dai genitori, in stato di annegamento, nella piscina gonfiabile allestita nel giardino della loro casa a Torre del Lago, Lucca.

Secondo la ricostruzione della polizia di Viareggio, il piccolo si sarebbe introdotto nella piscina di nascosto, mentre i genitori erano impegnati nei preparativi della cena, il quale avrebbe ingerito dell’acqua perdendo, così, coscienza

E’ stato immediatamente soccorso dalla madre e dalla zia che, insieme al padre, hanno praticato un tentativo di rianimazione sul posto; poco dopo sono intervenuti i sanitari che, trovando il bimbo in stato di arresto cardiaco, hanno disposto il trasferimento in elicottero all’ospedale pediatrico di Massa.

Adesso il paziente si trova attaccato alle macchine, come accaduto per la dodicenne che, alcune settimane fa, era annegata nella piscina di uno stabilimento balneare di Marina di Pietrasanta.

L'articolo Bimbo annegato in piscina, condizioni sempre gravi proviene da www.controradio.it.