Investito da treno, grave 49enne in Versilia

Investito da treno, grave 49enne in Versilia

Un 49enne è stato colpito di striscio da un convoglio stamani in Versilia mentre attraversava il binario portando a mano una bici. Stop alla circolazione dei treni per un’ora

Un 49enne è stato investito da un treno in transito lungo la linea ferroviaria Tirrenica, a Torre del Lago (Lucca), all’altezza della Bufalina. La chiamata al 118 è arrivata alle 11.06.
L’uomo, sembra residente nella zona, sarebbe stato colpito di striscio dal convoglio mentre attraversava i binari con una bicicletta portata a mano. Le sue condizioni sarebbero gravi.
Sul posto, oltre a un’ambulanza della Croce Verde e agli agenti della Polfer, è arrivato anche l’elicottero Pegaso. L’uomo, che sarebbe stato colpito a un arto inferiore, dopo essere stato stabilizzato è stato trasferito all’ospedale Cisanello di Pisa.
La circolazione dei treni è rimasta sospesa per circa un’ora e poco dopo mezzogiorno Trenitalia, che aveva attivato un trasporto sostitutivo con bus tra le stazioni di Torre del Lago e Viareggio, ha avuto l’autorizzazione a riaprire la circolazione in entrambe le direzioni.

L'articolo Investito da treno, grave 49enne in Versilia proviene da www.controradio.it.

Maltempo in Toscana, codice giallo per piogge fino alle 13 di domenica nel sud est della regione

Maltempo in Toscana, codice giallo per piogge fino alle 13 di domenica nel sud est della regione

Prosegue il tempo instabile in Toscana, con piogge che stasera interesseranno il centro nord della regione e domani le zone meridionali e orientali, più abbondanti e intense al confine con Lazio e Umbria.

Per questo la Sala operativa della protezione civile regionale ha emesso un codice giallo per piogge fino alle alle ore 13 di domani, domenica 25 novembre, per le province di Arezzo, Siena e Grosseto.
Per informazioni più dettagliate e per le norme di comportamento da tenere in occasione di tali fenomeni consultare la pagina www.regione.toscana.it/allertameteo.

Una quantità d’acqua inattesa in Versilia (Lucca), tra Pietrasanta, Viareggio e Lido di Camaiore, e anche nel Pisano, nella zona di Vecchiano, con conseguente esondazione di alcuni fossi minori. In particolare in Versilia i pluviometri hanno registrato 110,6 mm di acqua a Lido di Camaiore in 36 ore, di cui 61,4 concentrati dalle 15,30 alle 18,30. Nel Pisano, il pluviometro di Bocca di Serchio ha registrato 92,2 mm di pioggia nelle 36 ore, di cui 70
concentrati dalle 13,30 alle 15,30. Lo rende noto il Consorzio di bonifica Toscana nord, impegnato ieri in più interventi che, si spiega, “hanno evitato danni peggiori e allagamenti diffusi, contenendo gli straripamenti nei terreni adiacenti ai punti di
tracimazione. La conta dei danni è dunque limitata e già da oggi sono in corso gli interventi di somma urgenza per sistemare i punti critici”.

L'articolo Maltempo in Toscana, codice giallo per piogge fino alle 13 di domenica nel sud est della regione proviene da www.controradio.it.

Maltempo in Toscana, codice giallo per piogge fino alle 13 di domenica nel sud est della regione

Maltempo in Toscana, codice giallo per piogge fino alle 13 di domenica nel sud est della regione

Prosegue il tempo instabile in Toscana, con piogge che stasera interesseranno il centro nord della regione e domani le zone meridionali e orientali, più abbondanti e intense al confine con Lazio e Umbria.

Per questo la Sala operativa della protezione civile regionale ha emesso un codice giallo per piogge fino alle alle ore 13 di domani, domenica 25 novembre, per le province di Arezzo, Siena e Grosseto.
Per informazioni più dettagliate e per le norme di comportamento da tenere in occasione di tali fenomeni consultare la pagina www.regione.toscana.it/allertameteo.

Una quantità d’acqua inattesa in Versilia (Lucca), tra Pietrasanta, Viareggio e Lido di Camaiore, e anche nel Pisano, nella zona di Vecchiano, con conseguente esondazione di alcuni fossi minori. In particolare in Versilia i pluviometri hanno registrato 110,6 mm di acqua a Lido di Camaiore in 36 ore, di cui 61,4 concentrati dalle 15,30 alle 18,30. Nel Pisano, il pluviometro di Bocca di Serchio ha registrato 92,2 mm di pioggia nelle 36 ore, di cui 70
concentrati dalle 13,30 alle 15,30. Lo rende noto il Consorzio di bonifica Toscana nord, impegnato ieri in più interventi che, si spiega, “hanno evitato danni peggiori e allagamenti diffusi, contenendo gli straripamenti nei terreni adiacenti ai punti di
tracimazione. La conta dei danni è dunque limitata e già da oggi sono in corso gli interventi di somma urgenza per sistemare i punti critici”.

L'articolo Maltempo in Toscana, codice giallo per piogge fino alle 13 di domenica nel sud est della regione proviene da www.controradio.it.

Strage Viareggio: processo appello in corso a Firenze

Strage Viareggio:  processo appello in corso a Firenze

E’ cominciato stamani davanti alla terza sezione penale della corte di appello di Firenze il processo per la strage ferroviaria di Viareggio (Lucca) che il 29 giugno 2009 costò la vita a 32 persone per l’esplosione del gpl fuoriuscito da un vagone cisterna deragliato alla stazione viareggina.

In primo grado il tribunale di Lucca, il 31 gennaio 2017, condannò, a vario titolo, 23 imputati e ne assolse 10. Tra i condannati Mauro Moretti a 7 anni come ad di Rfi (ma fu assolto come ad di Fs) e Michele Mario Elia a 7 anni e 6 mesi che ne era stato successore al vertice dell’azienda. Moretti non è in aula ed è stato dichiarato contumace come gli altri imputati assenti. Non compare più fra gli imputati il manager di Trenitalia Salvatore Andronico, condannato in primo grado, ucciso col figlio il 21 ottobre scorso dal vicino di casa a Sesto Fiorentino per una lite.

Numerosi gli avvocati difensori e di parte civile (oltre settanta sono quelle costituite) presenti in aula. Nutrita anche la presenza di cittadini di Viareggio insieme ai familiari delle vittime, arrivati in auto e con un pullman. L’udienza odierna verte sulle questioni preliminari. Il collegio ha annunciato un calendario serrato, da concordare, a partire da febbraio 2019: il processo avrà bisogno di numerose udienze. Le imputazioni contestate a vario titolo sono disastro ferroviario, omicidio colposo, incendio colposo, lesioni plurime. Sul reato di incendio colposo l’associazione ‘‘Il Mondo che vorrei”, che riunisce i familiari delle vittime della strage, ha ricordato con un volantino distribuito fuori dal Palazzo di Giustizia la sua contrarietà, già più volte espressa, ad applicare la prescrizione. “Come è possibile – sostengono – accettare che simili reati possano essere prescritti?”. Sempre all’esterno del Palazzo di giustizia di Firenze l’associazione ha allestito un punto informativo in cui dà conto della strage e delle sue vittime nonché del complesso procedimento penale che ha avviato.

L'articolo Strage Viareggio: processo appello in corso a Firenze proviene da www.controradio.it.

Strage Viareggio: domani si apre processo d’appello

Strage Viareggio: domani si apre processo d’appello

Si apre domani a Firenze il processo d’appello per la strage di Viareggio. I familiari oggi alla Camera per l’audizione sul tema della prescrizione

Si apre domani a Firenze il processo d’appello per la strage di Viareggio (Lucca), avvenuta il 29 giugno 2009: 32 le vittime dell’esplosione e dell’incendio seguito alla fuoriuscita di gpl da un carro cisterna deragliato alla stazione ferroviaria della cittadina della Versilia. In primo grado, a Lucca, il 31 gennaio 2017, furono 23 le condanne e 10 le assoluzioni: tra gli imputati Mauro Moretti che per il suo vecchio incarico di ad di Rfi ebbe 7 anni di reclusione, e il suo successore, Michele Mario Elia, che ebbe 7 anni e mezzo.

Le condanne più pesanti furono inflitte ai responsabili della tedesca Gatx Rail, che aveva affittato a Fs i carri cisterna: nove anni e mezzo a Rainer Kogelheide, amministratore della società e a Peter Linowski, responsabile sistemi manutenzione.

Le accuse contestate a vario titolo sono disastro ferroviario, incendio colposo, omicidio e lesioni plurime colposi. Per i reati di incendio e lesioni colpose i familiari delle vittime hanno più volte denunciato il rischio prescrizione, chiedendo agli imputati di rinunciarvi. E proprio per oggi il presidente Marco Piagentini e altri rappresentanti di ‘Un mondo che vorrei’, associazione che riunisce i parenti, sono stati invitati a Roma, per essere ascoltati dalle Commissioni giustizia e affari costituzionali della Camera sul tema prescrizione.

Riguardo al processo di secondo grado, che si svolgerà davanti alla terza sezione della corte d’appello di Firenze, la Provincia di Lucca rende intanto noto che parteciperà in veste istituzionale alla prima udienza: a rappresentarla il consigliere Luca Poletti, su delega del presidente Luca Menesini, che raggiungerà il capoluogo toscano con lo stesso autobus che porterà a Firenze i familiari delle vittime. La Provincia di Lucca è anche parte civile: in primo grado ha avuto una provvisionale di 150mila euro.

L'articolo Strage Viareggio: domani si apre processo d’appello proviene da www.controradio.it.