Il programma del Salone dello Studente al Mandela Forum di Firenze

Il 23 e 24 gennaio il Mandela Forum ospiterà il Salone dello Studente con workshop che si alterneranno alle presentazioni delle offerte formative degli Atenei e delle Accademie presenti, le simulazioni dei test di ammissione delle facoltà a numero chiuso, counseling con un pool di orientatori professionisti a disposizione degli scolari per colloqui singoli o di gruppo, finalizzati alla scoperta delle proprie attitudini. Inoltre “Ricerca Teen’s Voice” per indagare il mondo dei giovani attraverso le aspettative, i valori e i loro modelli di riferimento.
Anche tanti servizi: Guida alle Università – Test Attitudinali – Laboratori Scolastici – Corsi di formazione all’orientamento – Incontri face to face con gli psicologi dell’orientamento – Simulazione dei test di ammissione – Convegni e workshop sul mondo del lavoro – Opportunità di studio all’estero -Incontri su Arti e Mestieri focalizzati sulle peculiarità territoriali – Partecipazione e collaborazione con enti pubblici e istituzioni locali.

L’accredito al Salone è necessario per ottenere il Certificato di iscrizione online:
www.salonedellostudente.it/salone-di-firenze-2018/

Il programma del Salone dello Studente al Mandela Forum di Firenze

martedì 23 gennaio

SALA ISTITUZIONALE
ore 9.30
Apertura Lavori
Inaugurazione della nuova edizione del Salone di Firenze alla presenza delle Autorità locali
Cristina Giachi, Vicesindaco Comune di Firenze
Monica Barni, Vicepresidente Regione Toscana
Luigi Dei, Rettore Università degli Studi di Firenze
Antonella Del Corso, Prorettrice per gli studenti ed il diritto allo studio Università di Pisa
Alessandro Donati, Delegato agli studenti e cittadinanza studentesca Università di Siena
Sabina Nuti, Delegata per l’Orientamento Scuola Superiore Sant’Anna
Domenico Petruzzo, Direttore USR per la Toscana
Francesco Pastorelli, Comitato Direttivo Associazione Nelson

Mandela Forum
ore 10.00 – 11.00
Education is the most powerful weapon which you can use to change the World
Il valore dell’esperienza umana di Nelson Mandela per l’universo giovanile Convegno in occasione del centenario dalla nascita di Nelson Mandela. Ospite: Marcello Flores, Storico

ore 11.30 – 13.00
Come scrivere un Curriculum. A cura di Università degli Studi di Firenze
Approfondimenti su: CV; Social CV; Software skills.

ore 14.30 -15.30
Decidere in situazioni di incertezza. Incontro a cura di Sergio Bettini, Psicologo dell’orientamento

ore 15.30 – 17.00
Come scrivere un Curriculum. A cura di Università degli Studi di Firenze
Approfondimenti su: CV; Social CV; Software skills.

ore 17.00-19.00
Verso la scuola superiore
Maturare competenze orientative: la comunità orientante.
Incontro a cura di Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana e Università degli Studi di Firenze
con
Donatella Ciuffolini, Referente Orientamento, Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana
Sandra Furlanetto, Delegata all’Orientamento, Università di Firenze

ATTORNO ALLE PROFESSIONI
a cura di Università degli Studi di Firenze con la collaborazione di Università di Pisa, Università degli Studi di Siena, Università per Stranieri di Siena e di Scuola Superiore Sant’Anna
Dal Mestiere allo Studio. Professionisti e docenti racconteranno, secondo la professione che interessa, quale percorso di studio intraprendere.
9.15 – 10.00…della salute
10.00 – 10.45…della vita e delle scienze
10.45 – 11.30…delle scienze sociali
11.30 – 12.15… delle tecnologie
12.15 – 13.00…dell’umanesimo e della formazione
13.30 – 14.15…dell’umanesimo e della formazione
14.15 – 15.00…della vita e delle scienze
15.00 – 15.45…delle scienze sociali
15.45 – 16.30… delle tecnologie
16.30 – 17.15…della salute

LE LAUREE MAGISTRALI IN TOSCANA
Ore 10.00 – 10.40
Università degli Studi di Siena
Ore 10.40 – 11.20
Università di Pisa
Ore 11.20 – 12.00
Università degli Studi di Firenze
Ore 12.00– 12.30
Università per Stranieri di Siena
Ore 12.30 – 13.00
Scuola Superiore Sant’Anna
Ore 14.00 – 14.40
Università di Pisa
Ore 14.40 – 15.20
Università degli Studi di Siena
Ore 15.20 – 16.00
Università degli Studi di Firenze
Ore 16.00 – 16.30
Scuola Superiore Sant’Anna
Ore 16.30 – 17.00
Università per Stranieri di Siena

SALA AGORÀ
Ore 9.30 – 10.00
Polimoda
Ore 10.00 – 10.30
Università Telematica Pegaso
Ore 10.30 – 11.00
SSML – Istituto Universitario Carlo Bo
Ore 11.00 – 11.30
Decidere in situazioni di incertezza. Incontro a cura di Sergio Bettini, Psicologo dell’orientamento
Ore 11.30 – 12.00
Istituto Europeo di Design
Ore 12.00 – 12.30
Accademia Costume e Moda
Ore 12.30 – 13.00
Ra es Milano Istituto Moda e Design
Ore 14.00 – 14.30
Naba – Nuova Accademia di Belle Arti
Ore 14.30 – 15.30
Le professioni del futuro.
Digital Mismatch e opportunità: quali saranno i lavori più
richiesti dal mercato nei prossimi 5 anni?
Incontro a cura di Intribe
Ore 15.30 – 16.00
Polimoda
Ore 16.00 – 16.30
Stenden University
Ore 16.30 – 17.00
ESN Italia – Erasmus Student Network

mercoledì 24 gennaio

SALA ISTITUZIONALE

Ore 9.30 – 11.00
Come scrivere un Curriculum. A cura di Università degli Studi di Firenze
Approfondimenti su: CV; Social CV; Software skills.

Ore 11.00 – 12.00
Incontro con i Giovani Imprenditori di Confindustria.
1 2 3 #Steamiamoci!
Simona Guerrini, FoodMicroTeam s.r.l Spin-O Accademico dell’Università degli Studi di Firenze
Rosa Schina, R&D Telecommunication and Energy

Ore 12.00 – 13.00
Orientation survival kit: come trovare la mia strada con Veronique Balduzzi e Daria Dall’Igna.
Incontro a cura di AssoCounseling

ATTORNO ALLE PROFESSIONI a cura di Università degli Studi di Firenze con la collaborazione di Università di Pisa, Università degli Studi di Siena, Università per Stranieri di Siena e di Scuola Superiore Sant’Anna
Dal Mestiere allo Studio. Professionisti e docenti racconteranno, secondo la professione che interessa, quale percorso di studio intraprendere.
9.15 – 10.00… delle tecnologie
10.00 – 10.45…della vita e delle scienze
10.45 – 11.30…dell’umanesimo e della formazione
11.30 – 12.15…della salute
12.15 – 13.00…delle scienze sociali

LE LAUREE MAGISTRALI IN TOSCANA
Ore 9.30 – 10.10
Università degli Studi di Firenze
Ore 10.10 – 10.50
Università di Pisa
Ore 10.50 – 11.30
Università degli Studi di Siena
Ore 11.30 – 12.10
Università per Stranieri di Siena
Ore 12.10 – 12.50
Scuola Superiore Sant’Anna

SALA AGORÀ
Ore 9.30 – 10.00
Accademia di Belle Arti di Alma Artist di Pisa
Ore 10.00 – 10.30
SSML – Istituto Universitario Carlo Bo
Ore 10.30 – 11.00
Università Cattolica del Sacro Cuore
Ore 11.00 – 11.30
Naba – Nuova Accademia di Belle Arti
Ore 11.30 – 12.00
Università IULM – Milano
Ore 12.00 – 12.30
Istituto Europeo di Design

Museo Novecento nuova direzione artistica

Museo Novecento nuova direzione artistica e nasce la caffetteria
I lavori, del costo di quasi 270 mila euro, partiranno in primavera

Nuova direzione artistica e una caffetteria per il museo Novecento di piazza Santa Maria Novella. A curare la collezione e le mostre del Museo sarà Sergio Risaliti, che prende il posto di Valentina Gensini che si occuperà dei progetti legati alle Murate. La caffetteria nascerà nell’immobile delle Leopoldine, ovvero nel complesso che ospita anche il museo, collegata a questo sia dall’interno che dall’esterno, sotto il portico, nei locali di una vecchia agenzia di viaggi, in una posizione strategica tra la piazza e via dei Fossi, con un grande passaggio di persone. Il progetto è stato approvato nell’ultima seduta di giunta a fine dicembre. I lavori partiranno in primavera e la caffetteria sarà pronta dopo l’estate. Il costo dell’intervento sfiora i 270 mila euro. La caffetteria sfrutterà i locali e per quanto possibile i vecchi arredi dell’agenzia di viaggi, che risalgono agli anni Settanta e daranno un tocco stilistico originale. “Stiamo ridisegnando e valorizzando sempre di più il museo Novecento – afferma il sindaco e assessore alla cultura Dario Nardella –: accanto alla collezione permanente, infatti, affianchiamo da tempo mostre temporanee con artisti visivi e performativi contemporanei e il museo in questi anni si è allargato con nuove sale espositive. Uno nuovo spazio sociale, come una caffetteria, lo avvicina ai modelli anche europei dei musei di arte moderna e contemporanea”. “Siamo lieti – sottolinea Nardella – di affidare a Risaliti la nuova direzione artistica, certi che la sua preziosa collaborazione col Comune, che va avanti da diversi anni, non potrà che portare nuova energia ed entusiasmo alla realtà museale”. “La nuova caffetteria – conclude Nardella – sarà realizzata nei locali di una vecchia agenzia turistica e servirà anche i visitatori della piazza oltre a quelli del museo. Un po’ come fa la caffetteria di Palazzo Vecchio che contemporaneamente ha valorizzato il museo civico e ha aumentato i servizi per cittadini e turisti che attraversano i cortili del Palazzo, vera e propria piazza ‘civica’ dentro piazza della Signoria. La posizione della caffetteria, proprio sotto il porticato, fungerà anche da presidio antidegrado”.

Il 7 gennaio torna la Domenica Metropolitana

Il 7 gennaio torna la Domenica Metropolitana

Musei civici gratuiti e tante attività guidate

Torna la Domenica Metropolitana il 7 gennaio, con i musei civici gratuiti e tante attività guidate. L’associazione MUS.E presenta un ricco ventaglio di proposte per bambini, giovani e adulti: il programma, definito grazie al sostegno di GIOTTO, love brand di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini e di Mukki propone infatti numerose attività: fra queste le Danze a corte per rivivere l’atmosfera festiva della residenza medicea, l’attività sulla storia del Cioccolato e le attività per i più piccoli Intorno al Porcellino, Favola della tartaruga con la vela, Piccole storie di animali; ma anche le proposte intorno alla mostra di Adrian Paci. Di queste luci si servirà la notte al Museo Novecento e alle Murate, le visite-conversazioni intorno all’opera di Urs Fischer Big Clay #4 in piazza Signoria, il focus su La Sala di Giove – nella quale la narrazione si intreccia alla musica, grazie alla collaborazione con il Conservatorio Luigi Cherubini – e la visita su La bella Maniera in Palazzo Vecchio, proposta nell’ambito di un programma di iniziative definito con la Fondazione Palazzo Strozzi in occasione della mostra Il Cinquecento a Firenze. Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna. Alla visita in Palazzo Vecchio si accompagna infatti in Palazzo Strozzi la visita tematica L’arte dei Medici a Palazzo Strozzi, che permetterà di scoprire le opere esposte grazie a un’osservazione approfondita e partecipata (visita alle h11.30, attività gratuita con biglietto d’ingresso alla mostra, max 15 partecipanti). L’osservazione dei grandi dipinti del Bronzino e di Giorgio Vasari, così come le sculture di Giambologna e Bartolomeo Ammannati, sarà il punto di partenza per conoscere più da vicino la storia del Cinquecento attraverso le committenze medicee e approfondire il dibattito culturale e le importanti trasformazioni artistiche a Firenze. Sono inoltre in programma le visite guidate al Museo della Misericordia alle h15.15 e h16.30 (Piazza Duomo 19, prenotazione obbligatoria, tel. 055-239393). Si segnala l’accesso gratuito al Museo Zeffirelli del Centro internazionale per le Arti dello Spettacolo Franco Zeffirelli dalle h10 alle h18 (Piazza San Firenze 5, non è necessaria la prenotazione, tel. 055-2658435).

Si ricorda che tutte le visite guidate e le attività sono gratuite per i cittadini residenti nella città metropolitana di Firenze e la prenotazione è obbligatoria. All’atto della prenotazione è possibile riservare un solo appuntamento nel corso della giornata per un massimo di 5 persone.

Senza prenotazione sono gli accessi* ai Musei Civici Fiorentini.

Museo di Palazzo Vecchio (orario 9.00/19.00), Torre di Arnolfo** (orario 10.00/17.00, 30 persone ogni mezz’ora), Santa Maria Novella (orario 13.00/17.30), Museo Stefano Bardini (orario 11.00/17.00), Fondazione Salvatore Romano (orario 13.00/17.00), Museo Novecento (orario 11.00/19.00), Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine (ingressi 13.00/17.00, ultimo accesso ore 16.15, 30 persone ogni mezz’ora), Museo del Ciclismo Gino Bartali (ingressi 10.00/16.00).

Attenzione: le biglietterie chiudono un’ora prima dell’orario di chiusura.

*Gli accessi sono disponibili fino ad esaurimento posti per motivi di sicurezza.

**In caso di pioggia la Torre di Arnolfo resterà chiusa al pubblico per motivi di sicurezza. Sarà accessibile il camminamento di ronda.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Da martedì 2 a venerdì 5 gennaio h 9.30-13.00 e h 14.00-17.00.

ATTENZIONE: il servizio non è attivo la domenica mattina.

Tel. 055-2768224, 055-2768558

Mail info@muse.comune.fi.it

Web www.musefirenze.it

Riqualificazione dei lungarni Colombo e Moro

Proseguono i lavori per la riqualificazione dei lungarni Colombo e Moro
Il progetto prevede, tra l’altro, la messa a dimora di circa 180 alberi
Un investimento di 400mila euro per ‘sanare’ una delle ferite della tromba d’aria del 1 agosto del 2015. Proseguono i lavori per la riqualificazione dei giardini dei lungarni Cristoforo Colombo Aldo Moro.


Complessivamente saranno piantati circa 180 alberi adulti di 23 specie e varietà diverse, scelti per adeguarsi ai nuovi cambiamenti climatici e al microclima presente lungo le sponde dell’Arno. Tra le specie previste alcune varietà di quercia, aceri, olmi, tigli, frassini, carpini, oltre a piante particolarmente resistenti come parrotie, koelreuterie e sophore, e alcune piante decorative come il melo da fiore e il pero da fiore.
«Teniamo conto dei cambiamenti climatici che si stanno sempre più frequentemente verificando sul territorio – ha spiegato l’assessore all’ambiente Alessia Bettini – e il numero dei nuovi alberi sarà superiore a quello delle piante perse per il fortunale 1° agosto 2015, circa un’ottantina».
Il progetto prevede poi tutta una serie di altri interventi: il ripristino delle recinzioni danneggiate e delle panchine (sostituendo parte degli arredi rimossi perché danneggiati). Sono state anche ridisegnate le aiuole a favore della parte destinata a prato rispetto quella asfaltata e sarà realizzata, a circa metà del percorso sul “Giardino dei lungarni Colombo e Moro”, una seduta in muratura che costituirà una piacevole sosta per i numerosi frequentatori del giardino.
In programma anche il rifacimento della pavimentazione esistente con un nuovo tipo di pavimentazione drenante per vialetti e piste ciclabili, il ripristino dell’impianto d’irrigazione e una potatura straordinaria della siepe perimetrale di confine lungo la recinzione sul lato strada allo scopo di rendere più facilmente ispezionabile il giardino dall’esterno.

Stati generali del verde pubblico

Mille e novecento alberi saranno piantati quest’anno a Firenze. Altri mille e cento entro la primavera del 2018. Sono alcuni dei dati presentati dall’assessore all’ambiente Alessia Bettini duranti gli Stati generali del verde pubblico, in corso di svolgimento nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. Il convegno è organizzato dal ‘Comitato per lo sviluppo del verde pubblico’ del Ministero dell’Ambiente, presieduto da Massimiliano Atelli, sul tema delle politiche del verde nelle città italiane.


«Tra la primavera del 2017 e quella del 2018 – ha sottolineato l’assessore Bettini – saranno complessivamente 3mila le nuove piante messe a dimora nella nostra città. Siamo impegnati fin dall’inizio della legislatura a fare un lavoro importante di rinnovo e di messa in sicurezza delle alberature per ridurre il rischio. Proprio per questo stiamo investendo risorse notevoli attraverso un piano che è frutto di un lavoro di tre anni ed ha visto il coinvolgimento della facoltà di agraria dell’università di Firenze, del Cnr e di tutti i massimi esperti del settore. Stiamo rinnovando le alberature soprattutto dove c’è un rischio forte, ad esempio piazza Stazione e le arterie stradali, ma stiamo piantando come avevamo promesso nei mesi scorsi: siamo partiti con viale Corsica e proseguiremo, nei prossimi giorni, con viale Guidoni, viale Belfiore e piazza San Marco».
«Oggi – ha annunciato – sono cominciate al Parco delle Cascine le operazioni per mettere a dimora i 300 nuovi alberi previsti dal piano di rinnvo: bagolari, olmi e tigli, specie autoctone che abbiamo selezionato con i tecnici dell’amministrazione. Senza dimenticare le varie Feste dell’Albero che si sono svolte in questi giorni nei cinque quartieri: iniziative che hanno visto il coinvolgimento di circa 2000, tra alunni delle primarie e studenti delle secondarie di primo grado, e l’arrivo di 500 nuovi alberi che arricchiranno strade, piazze e giardini delle scuole».
«Ci confrontiamo con tutti, anche con i comitati – ha proseguito l’assessore all’ambiente – tenendo però presente che il mondo della scienza, qui presente agli Stati generali, ci dice che è normale, dopo alcuni anni e in determinati contesti, rinnovare il patrimonio arboreo. Naturalmente sono da smentire le dichiarazioni fatte proprio in queste ore secondo le quali l’amministrazione starebbe per abbattere 10mila alberi. É completamente falso. Al contrario, invece, nella legislatura contiamo di piantarne 10mila».
«Bisogna cambiare la mentalità nella gestione del verde pubblico – ha dichiarato il presidente della commissione ambiente Fabrizio Ricci – gli alberi non sono immortali, sono invece organismi viventi e come tali muoiono. Da qui la necessità di rinnovare il patrimonio arboreo soprattutto dove maggiore è il rischio che le piante rappresentano per la sicurezza dei cittadini».
Tra i relatori del convegno il professor Francesco Ferrini, docente all’Università di Firenze ed uno dei più autorevoli studiosi di arboricoltura al mondo, il comandante dei carabinieri forestali, generale Antonio Ricciardi, Luigi Sani, della Società Italiana di arboricoltura e Lara Roti, presidente dell’ordine dei dottori agronomi e forestali.