“Popoli Reloaded” al cinema la Compagnia

“Popoli Reloaded” al cinema la Compagnia

Il Festival dei Popoli torna in sala al Cinema La Compagnia con Popoli Reloaded. Un programma dedicato a tutti i film che non avete potuto vedere nella versione online della 61esima edizione. Dal 15 al 18 giugno

Una selezione di 20 film scelti dal Festival e presentati nelle sezioni:
– Romania Facing the Past: il cinema di Radu Jude (a cura di Roberto Manassero in collaborazione con Accademia di Romania in Roma);
– Diamonds are Forever con le perle dell’archivio storico del Festival che consta di oltre 15mila titoli (a cura di Daniele Dottorini);
– Doc Explorer sezione sperimentale sull’ibridazione dei linguaggi e le nuove frontiere del cinema del reale;
– Lo splendore della vita: il cinema di Tizza Covi e Rainer Frimmel (a cura di Daniela Persico in collaborazione con Forum Austriaco).

La retrospettiva dedicata a Radu Jude, una delle voci più interessanti della cinematografia contemporanea, prevede la proiezione di sei documentari e una masterclass in presenza del regista. Per partecipare all’incontro gratuito è necessario prenotarsi scrivendo all’indirizzo: info@cinemalacompagnia.it

PROGRAMMA:

MARTEDÌ 15 GIUGNO
18.00 – OUT OF THE PRESENT di Andrei Ujică (Belgio/Germania/Russia/Francia, 1994, 75’)
21.00 – AFERIM! di Radu Jude (Romania/Bulgaria/Repubblica Ceca, 2015, 108’)

MERCOLEDÌ 16 GIUGNO
10.00 – THE EXIT OF THE TRAINS di Radu Jude, Adrian Cioflâncă (Romania, 2020, 175’)
16.00 – QUEBRANTOS di Koldo Almandoz, Maria Elorza Deias (Spagna, 2020, 8’)
a seguire – VISION NOCTURNA di Carolina Moscoso Briceño (Cile, 2019, 80’)
18.00 – THE MARSHAL’S TWO EXECUTIONS di Radu Jude (Romania, 2018, 10’)
a seguire – THE DEAD NATION di Radu Jude (Romania, 2017, 83’)
20.00 – THIS MEANS MORE di Nicolas Gourault (Francia, 2019, 22’)
a seguire – THE GAME di Roman Hodel (Svizzera, 2020, 17’)

GIOVEDÌ 17 GIUGNO
15.00 – LE SOUVENIR D’UN AVENIR di Chris Marker, Yannick Bellon (Francia, 2001, 42’)
a seguire – ULYSSE di Agnès Varda (Francia, 1982, 21’)
a seguire – THE MESMERIST di Bill Morrison (USA, 2003, 16’)
16.30 – JUDY VERSUS CAPITALISM di/by Mike Hoolbloom (Canada, 2019, 62’)
18.00 – Incontro aperto al pubblico con Radu Jude (Prenotazione obbligatoria)
20.30 – I DO NOT CARE IF WE GO DOWN IN HISTORY AS BARBARIANS di Radu Jude (Romania, 2018, 139’)

VENERDÌ 18 GIUGNO
15.30 – UPPERCASE PRINT di Radu Jude (Romania, 2020, 128’)
18.30 – JOUR APRÈS JOUR, di J.-D. Pollet, Jean-Paul Fargier (Francia, 2006, 65’)
a seguire – LES PHOTOS D’ALIX di Jean Eustache (Francia, 1980, 15’)
20.30 – NOTES FROM THE UNDERWORLD di Tizza Covi e Rainer Frimmel (Austria, 2020, 115’)

BIGLIETTO SINGOLO – Intero: € 4,00 Ridotto*: € 3,00
BIGLIETTO GIORNALIERO – Intero: € 7,00 Ridotto*: € 6,00
I biglietti possono essere acquistati online oppure alla cassa del cinema: è possibile acquistare fino a un massimo di 3 posti vicini nel caso di congiunti o conviventi.
ABBONAMENTO // PASS Intero: € 25,00 Ridotto*: € 20,00

L'articolo “Popoli Reloaded” al cinema la Compagnia da www.controradio.it.

Nicola Manzan (Bologna Violenta) in “La città del disordine”

Nicola Manzan (Bologna Violenta) in “La città del disordine”

Giovedì 3 giugno a Sesto Fiorentino in scena Nicola Manzan. Violinista, polistrumentista, noto al pubblico per il suo progetto  sperimentale denominato Bologna Violenta. Presenterà il nuovo album “La città del disordine. Storie di vita dal Manicomio San Lazzaro”

Nuova collaborazione tra La Chute, Lungarno, Dio Drone e il Comune di Sesto Fiorentino per due concerti nel cortile della Villa di Doccia. Sede dell’ex Manifattura Ginori da oltre dieci anni sede della Biblioteca Ernesto Ragionieri di Sesto Fiorentino (FI).

Il primo appuntamento vedrà in scena Nicola Manzan, violinista, polistrumentista e produttore trevigiano noto al grande pubblico per suo personale progetto di musica sperimentale denominato Bologna Violenta.  Presenterà il suo nuovo album “La città del disordine. Storie di vita dal Manicomio San Lazzaro” (Overdrive, Dischi Bervisti, CD/LP). Lavoro uscito lo scorso 7 maggio nell’ambito di un progetto promosso dai Musei Civici del Comune di Reggio Emilia e AUSL Reggio Emilia / Biblioteca Scientifica Carlo Livi.

Si tratta di un’opera originale realizzata dalla trasposizione in musica di cartelle cliniche dei degenti dell’ex Ospedale Psichiatrico San Lazzaro di Reggio Emilia. I documenti d’archivio si traducono qui in note musicali per delineare ritratti di vite vissute ai margini e, più ancora, per raccontare la fragilità come elemento costitutivo del valore dell’essere umano.

Dalle ore 19:00 inaugurazione della mostra di disegni dell’illustratore sestese David Lanzini, “Le città invisibili – Viaggio di un’anima vibrante” (dal 3 al 24 giugno 2021 presso la Biblioteca comunale “E. Ragionieri” di Sesto Fiorentino)

Inizio concerto ore 21:00
Biglietti: posto unico 10€ / ridotto 8€ (riduzioni soci Arci)
Posti limitati, prevendita consigliata
Prevendita su: http://lachute.eventbrite.com

L'articolo Nicola Manzan (Bologna Violenta) in “La città del disordine” da www.controradio.it.

Ruffino dà il via alla rassegna estiva “Sotto le stelle”

Ruffino dà il via alla rassegna estiva “Sotto le stelle”

Immersa fra le suggestive architetture rinascimentali e il meraviglioso parco alberato, Ruffino presenta “Sotto le Stelle”: degustazioni, poesia, cinema e musica, per riassaporare la magia dello stare insieme.

A pochi passi da Firenze, nell’incantevole scenario delle colline toscane, si trova l’agriturismo Tenuta Poggio Casciano, sede della Locanda Le Tre Rane Ruffino e dell’Agriresort Poggio Casciano. Qui, immersa fra le suggestive architetture rinascimentali e il meraviglioso parco alberato, Ruffino presenta Sotto le Stelle.

La rassegna si svolge all’interno del parco di Poggio Casciano, i cui allestimenti sono stati curati dallo studio di architettura QART. Pedane in legno, tavolini in ferro battuto e alberi illuminati in un insieme capace di evocare atmosfere magiche.

Un ricco programma di intrattenimento che per tutta l’estate durante tutti i giorni della settimana accompagnerà gli aperitivi al tramonto e le degustazioni di vini e prodotti tipici toscani.

Lunedì Degustazione con Ospite – I grandi vini presentati dai loro “babbi”, in un emozionante percorso di degustazioni della bevanda più conosciuta e magica al mondo. Solo su prenotazione.

Martedì la Cena Cinema – Visita alle cantine, una gustosa cena toscana con paniere, ispirata alle suggestioni del film per poi godersi lo spettacolo del cinema “sotto le stelle”, con una programmazione curata da OFF Cinema. Solo su prenotazione.

Mercoledì Assaggi di poesia – Escursioni poetiche fra i grandi poeti italiani e giochi di rime e ritmi, accompagnati da una degustazione in tema coi versi decantati. Prenotazione consigliata.

Giovedì Musica dal vivo – in collaborazione con Controradio. L’incanto di ascoltare musica dal vivo e gustare cibi e vini toscani in un palcoscenico di straordinaria bellezza. Prenotazione consigliata.

Nel fine settimana il parco è aperto per gustose merende, aperitivi e degustazioni dei migliori vini Ruffino. 

La prima serata è fissata per martedì 1° giugno con la proiezione de l’Ospite alla presenza del regista Duccio Chiarini. Il 3 giugno intrattenimento musicale di Nico Gori/Michele Lombardi/Piero Frassi trio. Il calendario completo delle attività è disponibile QUI

L'articolo Ruffino dà il via alla rassegna estiva “Sotto le stelle” da www.controradio.it.

Vinicio Capossela “Bestiale Comedìa”

Vinicio Capossela “Bestiale Comedìa”

“Bestiale Comedìa” è il concerto con cui Vinicio Capossela celebrerà i 700 anni della morte di Dante Alighieri. La tappa fiorentina è lunedì 26 luglio in piazza della Santissima Annunziata (ore 21.15) nell’ambito del Musart Festival

Se quello di Dante è un viaggio tra i morti per salvare i vivi, la “Bestiale Comedìa” vuol essere un itinerario nell’immaginazione musicale e letteraria per redimere il reale dallo smarrimento in cui sembra gettato. La ricerca musicale, artistica e letteraria che Vinicio Capossela porta avanti da tempo è ricca di riferimenti danteschi. Sebbene le citazioni esplicite ad alcuni passi della Divina Commedia siano presenti in particolare in alcuni brani dell’album Marinai, profeti e balene del 2011, in tutta la discografia di Capossela riecheggia l’universo metafisico dantesco attraverso una ricerca della ritualità, del primordiale, delle radici mitiche della propria cultura, tutta volta a decifrare e restituire la complessità dell’animo umano.

Il concerto per celebrare l’anniversario della morte di Dante Alighieri attingerà dunque da questa vasta discografia: un vero e proprio viaggio nell’aldilà tra santi, creature mitiche, bestie, eroi e, soprattutto, peccatori.
I compagni di questa impresa saranno due musicisti di grande talento, il poliedrico Vincenzo Vasi e il virtuoso Raffaele Tiseo che come Virgilio e Beatrice affiancheranno il cantautore e gli daranno coraggio nel confrontarsi con una delle opere più vaste, monumentali e magnifiche della storia della letteratura mondiale.

Affacciarsi a Dante è affacciarsi al pozzo della natura umana – spiega l’artista –  A partire dalla forma a imbuto della cosmogonia della Comedìa, l’attrazione è sempre stata presente, l’attrazione per l’umano, per i suoi miti, per il sublime, per l’inferno, per il peccato e per la virtù, per tutto ciò che desta maraviglia è quello che da quindici anni conduce il mio cammino in musica e parole.  Non c’è cosa che Dante non comprenda già”.

INFO Capossela @Musart Festival – Biglietti posti numerati (compresi diritti di prevendita)
1° Settore € 40,25
2° Settore € 29,90
3° Settore € 23,00

L'articolo Vinicio Capossela “Bestiale Comedìa” da www.controradio.it.

I nuovi appuntamenti con Amici della Musica Firenze

I nuovi appuntamenti con Amici della Musica Firenze

Il fine settimana degli Amici della Musica si inaugura con un concerto dedicato a Piero Farulli, in collaborazione con la Scuola di Musica di Fiesole e con Farulli 100. Domenica 30 maggio invece, alle ore 21.00 il Chaos Quartet e la pianista Jin Ju.

Sabato 29 maggio, ore 16.00, al Teatro della Pergola, si esibirà l’Orchestra Giovanile Italiana, che per l’occasione volge lo sguardo al grande repertorio cameristico eseguendo il Quartetto per archi n. 15 in sol maggiore, D. 887 di Franz Schubert.

Come prime parti degli archi figureranno Lorenza Borrani nel ruolo di spalla, Clara Franziska Shötensack al violino, Francesca Piccioni alla viola e Ursina Maria Braun al violoncello, che hanno condotto in veste di docenti per l’OGI un percorso di formazione volto a traghettare in orchestra lo spirito e il modo di suonare del quartetto d’archi.

Un concerto perfetto per la dedica a Piero Farulli, violista del Quartetto Italiano, fondatore della Scuola di Musica di Fiesole e dell’Orchestra Giovanile Italiana. A lui va il merito, per primo in Italia, di aver concepito l’importanza di un’orchestra che formasse le giovani eccellenze italiane alla carriera orchestrale.

Domenica 30 maggio invece, alle ore 21.00, il Chaos Quartet e la pianista Jin Ju suoneranno il Quartetto in re maggiore K499 “Hoffmeister” di W.A Mozart e il Quintetto con pianoforte in fa minore op. 34 di J Brahms. Il Quartetto è il vincitore del Premio “V.E. Rimbotti” 2020, prestigioso concorso che negli anni ha laureato quartetti come il Pavel Haas, l’Apollon Musagete, l’Adorno.

Jin Ju è riconosciuta dalla critica internazionale come una delle più interessanti artiste della sua generazione per la perfezione tecnica, la sensibilità appassionata e l’incredibile trasparenza dei dettagli narrativi, e considerata in Cina tra i più grandi virtuosi del suo Paese. Anche in questo caso l’iniziativa vede la collaborazione della Scuola di Musica di Fiesole.

I biglietti sono in vendita su TicketOne e presso la biglietteria del Teatro della Pergola. Info tel 055/607440

L'articolo I nuovi appuntamenti con Amici della Musica Firenze da www.controradio.it.