Einsturzende Neubauten, Deus e Blonde Redhead a Prato

Einsturzende Neubauten, Deus e  Blonde Redhead a Prato

Festival Settembre a Prato con Einsturzende Neubauten, Deus e Blonde Redhead a Prato, il primo settembre in Piazza del Duomo a partire dalle 19.30

Nella tradizione del “Festival Settembre|Prato è Spettacolo” non poteva mancare l’evento speciale che prevede quest’anno tre headliner sullo stesso palco. I gruppi sono tre fra i più interessanti nomi della scena internazionale, insieme per la prima volta per una data imperdibile. Per gli Einsturzende Neubauten e per i Blonde Redhead si tratta inoltre dell’unica data in Italia. Con loro dal Belgio i Deus. Cinque ore di live per una serata destinata a restare nei cuori dei cultori del rock.

Biglietti disponibili nel circuito Ticketone e Boxoffice Toscana
Ingresso posto in piedi 35,00 € + d.d.p.
Ingresso posto seduto 40,00 € + d.d.p.

INFO

L'articolo Einsturzende Neubauten, Deus e Blonde Redhead a Prato proviene da www.controradio.it.

Beat Festival 2018

Beat Festival 2018

Beat Festival. Musica dal vivo, street food, dj set, sport, vintage, handmade in una location unica, 24, 25, 26 agosto e 30 e 31 agosto a Empoli al Parco di Serravalle. Con Ministri, Motta, Cosmo, Sum 41 e molti altri..

Quattro giorni di musica live, dj set, food truck, birra artigianale, sport, vintage, handmade e divertimento nel Parco di Serravalle a Empoli. Beat è uno dei festival toscani con il maggior numero di presenze. Nato nel 2015 ha incrementato il proprio pubblico fino a superare le 100.000 presenze nell’edizione 2017. E’ un festival unico e originale che si svolge nel fantastico Parco di Serravalle proponendo un mix di contenuti: musica, food, sport, divertimento, dj set e moltissimo altro.La musica è uno dei fili conduttori e viene presentata al pubblico attraverso diverse modalità. L’area music è divisa in “Main Stage”, dove si svolgono i concerti a pagamento, “Jump Rock Arena” dove la programmazione prevede dj set e band emergenti e infine “Orme Radio Mini Stage”.

Anche il cibo ha uno spazio di fondamentale importanza. Lo street food è rappresentato attraverso un coloratissimo caleidoscopio di colori e sapori dal dolce al salato, dalla carne al pesce passando per cibo vegetariano e con proposte anche per celiaci.

Nel corso del festival sono protagoniste numerose attività sportive e ludiche che coinvolgono il pubblico grazie alla partecipazione delle associazioni del territorio e alla presenza di attrazioni per tutti. Un fantastico Vintage e Handmade Market di grandissima qualità con circa 70 shop completa l’offerta per 5 giorni da non perdere

I vincitori del concorso Mai in silenzio suoneranno in apertura degli artisti principali: il 24 agosto Giò Mannucci, il 25 Fogg, il 26 agosto I Diari della Fine. Di seguito il programma:

VENERDÌ 24 AGOSTO

 Parco di Serravalle MINISTRI +SIBERIA

€ 12,00 + d.p.

SABATO 25 AGOSTO

Parco di Serravalle MOTTA

€ 20,00 + d.p.

DOMENICA 26 AGOSTO

Parco di Serravalle COSMO

€ 16,00 + d.p.

GIOVEDI 30 AGOSTO

Parco di Serravalle SUM 41 + WATERPARKS

€ 30,00

VENERDI 31 AGOSTO

Parco di Serravalle CANOVA + EUGENIO IN VIA DI GIOIA + VIITO

€ 12,00 + d.p. – € 14,00

L'articolo Beat Festival 2018 proviene da www.controradio.it.

Al Beat Festival di Empoli i vincitori del concorso “Mai in silenzio”

Al Beat Festival di Empoli i vincitori del concorso “Mai in silenzio”

Saranno i musicisti Giò Mannucci con “La ballata dell’amore malato” (24 agosto), Fogg con “Tutti tranne me” (25 agosto), Diari della fine con “Piccolo così” (26 agosto) ad aprire rispettivamente i concerti de I Ministri, Motta e Cosmo al Beat Festival che si svolgerà al Parco di Serravalle di Empoli.

Per il progetto “Mai in Silenzio: la musica contro la violenza di genere” è stato lanciato lo scorso marzo un bando aperto ai musicisti e gruppi toscani under 35 per la scrittura e interpretazione di un brano originale cantato in italiano, che trattasse il tema della violenza di genere e del rapporto tra i sessi, degli atteggiamenti negativi e di sopraffazione che sono il terreno su cui si produce violenza fisica o psicologica. La partecipazione è stata molto superiore alle aspettative con 101 – singoli musicisti e gruppi – che hanno risposto all’appello, scrivendo canzoni non banali e non scontate superando le difficoltà che un tale tema può porre.

La giuria che ha decretato i vincitori era composta fra gli altri da musicisti di fama quali Irene Grandi, Dario Brunori, Francesco Guasti, Tommaso Novi e Diana Winter. I vincitori sono risultati (dal 1° al 5°) i Frigo con il brano “Leoni da cortile”; Giada Bernardini con “Come la pioggia”; Fogg con “Tutti tranne me”; Diari della fine con “Piccolo così” e Giò Mannucci con “la ballata dell’amore malato”.

Fra i premi in palio oltre alla possibilità di realizzare delle proprie produzioni musicali, la realizzazione di concerti dove suonare i loro brani con l’obiettivo di sensibilizzare platee di giovani sul tema della violenza di genere, scopo primario del progetto.

Al Beat Festival di Empoli, prima tappa del tour, suoneranno il 24 agosto Giò Mannucci in apertura de I Ministri; il 25 agosto FOGG in apertura di Motta e il 26 agosto i Diari della Fine in apertura di Cosmo.

Le canzoni vincitrici del concorso sono trasmesse da tempo in rotazione su Controradio e sono ascoltabili su tutte le piattaforme di distribuzione digitale (itunes, youtube, spotify), basta cercare “Mai in Silenzio – il concorso”. Il sito di riferimento per brani musicali, testi e info è www.mainsilenzio.it

Il progetto “Mai in silenzio: la musica contro la violenza di genere” è realizzato dall’emittente radiofonica Controradio con il sostegno di Regione Toscana nell’ambito del progetto Giovanisì e SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori e con la sponsorizzazione di Unipol.

L'articolo Al Beat Festival di Empoli i vincitori del concorso “Mai in silenzio” proviene da www.controradio.it.

Grande Maratona Musicale per Dino Campana sabato 18 agosto a Firenze

Grande Maratona Musicale  per Dino Campana sabato 18 agosto a Firenze

Grande maratona musicale  per Dino Campana sabato 18 agosto a Firenze nel 133esimo della sua nascita. Dalle 19.00 alle 24 al Forte Belvedere ad ingresso gratuito. Ospite il cantautore Zibba. Con Massimiliano Larocca, Marco Parente e Secondamarea

Grande maratona musicale  per Dino Campana sabato 18 agosto a Firenze. Sarà il cantautore Zibba, tra i finalisti al Festival di Sanremo, l’ospite d’eccezione della grande maratona musicale dedicata a Dino Campana il 18 agosto a Firenze nel 133esimo anno dalla nascita del grande poeta toscano che si terra’ dalle 19.00 al Forte Belvedere.

Il Vento dell’Altrove il gruppo che ha vinto i “Canti Orfici in Musica per Dino Campana – Crisi Nervose e Pazzie Musicali” suonerà in apertura alle 18.00, con loro le letture e le poesie dedicate a Dino Campana, in prima assoluta, di Miro Sassolini, voce storica dei Diaframma, insieme a Monica Matticoli e dei Secondamarea, gia’ vincitori del Premio Bindi, che hanno dedicato un album al grande poeta di Marradi e l’intervento del Centro Studi Campaniani con Pape Gurioli.

Grande finale sempre alla Fortezza Belvedere con i progetti dedicati a Dino Campana dei cantautori Marco Parente e Massimiliano Larocca e l’apertura dei Secondamarea per una serata unica dedicata al rapporto tra la scena musicale indipendente italiana e uno dei piu’ grandi poeti “maledetti” del Novecento. Ospite specile il cantautore Zibba che proporrà alcune sue letture e rivisitazioni personali del grande poeta di Marradi fino a mezzanotte.

0546.646012/349.4461825 , INFO email: segreteria@materialimusicali.it 

L'articolo Grande Maratona Musicale per Dino Campana sabato 18 agosto a Firenze proviene da www.controradio.it.

Arezzo: Guidoneum Festival con concerti, i seminari, e gli incontri dedicati al canto.

Arezzo: Guidoneum Festival con concerti, i seminari, e gli incontri dedicati al canto.

Dal 18 al 26 agosto si rinnova l’appuntamento con il 66mo Concorso Polifonico Internazionale che porta nella città toscana formazioni corali da tutto il mondo; concerti, seminari e gli incontri dedicati al canto. Tutti gli appuntamenti sono aperti al pubblico

Arezzo capitale della musica polifonica: dal 18 al 26 agosto si rinnova l’appuntamento con il Concorso Polifonico Internazionale “Guido d’Arezzo” – Guidoneum Festival che, giunto alla 66ma edizione, porta nella città toscana formazioni corali da tutto il mondo.Arrivano da Argentina, Estonia, Filippine, Hong Kong, Italia, Polonia, Slovenia i cori che ad si sfideranno fino all’ultima nota per conquistarsi il premio Città d’Arezzo e il diritto di partecipare nel 2019 all’EGP For Choral Singing, vere e proprie “olimpiadi” del canto polifonico.

Denso il programma di questa edizione: il Concorso Polifonico Internazionale prenderà il via giovedì 23 agosto alle ore 21 nella Basilica di San Francesco, con un concerto di “presentazione” dei partecipanti. A seguire Eva Mei canterà le note di Gioacchino Rossini, nel 150° anniversario della morte.

La sfida vera e propria si svolgerà – sempre nella Basilica di San Francesco – nelle giornate di venerdì 24 agosto (dalle ore 11 alle ore 23) e sabato 25 agosto (dalle ore 9.30 alle ore 18), quando le formazioni in gara si esibiranno davanti a una giuria internazionale. La proclamazione dei vincitori e la relativa premiazione avranno luogo nella serata di sabato 25 agosto durante una grande festa della musica che prenderà il via alle ore 21 nell’anfiteatro romano. Qui andrà in scena il “Festival di canto popolare”, un evento-concerto durante il quale i cori partecipanti presenteranno un repertorio di canti tradizionali del loro paese.

Tutti gli appuntamenti sono aperti al pubblico e ad ingresso libero.

Con il concorso torna il Guidoneum Festival. Tutte le sere, da domenica 19 a mercoledì 22, nella Chiesa di San Michele avranno luogo concerti dedicati alla musica corale. Da non perdere l’appuntamento del 18 agosto quando il centro storico di Arezzo sarà invaso da cori del territorio che si esibiranno nelle varie piazze cittadine. Nella sede della Fondazione Guido d’Arezzo si terrà un calendario si approfondimenti e incontri mentre la Chiesa di San Michele, ospiterà concerti pomeridiani. Gran finale il 26 agosto all’anfiteatro romano con “Tosca”, l’opera di Giacomo Puccini eseguita dall’Orchestra Sinfonica del Pucciniano diretta da Alan Freiles per la regia di Carlo Antonio de Lucia, che per questa recita si avvale della collaborazione con il Polifonico Guido d’Arezzo. (Evento con biglietto di ingresso prenotabile 0575 27961)

INFO/PROGRAMMA

L'articolo Arezzo: Guidoneum Festival con concerti, i seminari, e gli incontri dedicati al canto. proviene da www.controradio.it.