Genius Loci. Alla scoperta di Santa Croce

Genius Loci. Alla scoperta di Santa Croce

Dal 20 al 24 settembre la quinta edizione della manifestazione che valorizza lo straordinario patrimonio culturale di cui è scrigno il complesso monumentale di Santa Croce. Ancora una volta un ponte tra memoria e futuro attraverso i linguaggi della musica, della cultura e dell’arte declinati in un luogo dal fascino millenario.

In una dimensione di stupore e scoperta, gli artisti coinvolti in Genius Loci accompagneranno pubblico e visitatori nella singolare esperienza di abitare e vivere in modo nuovo e originale il complesso monumentale.

L’iniziativa è organizzata da associazione culturale Controradio Club, Opera di Santa Croce e Controradio, in collaborazione con l’associazione culturale La Nottola Di Minerva.
Il progetto rientra fra le quindici grandi rassegne e festival dell’Estate Fiorentina del Comune di Firenze ed ha il contributo della Città Metropolitana di Firenze.
“Genius Loci, alla scoperta di Santa Croce” rappresenta un unicum nel panorama italiano.

Grandi nomi della musica e della cultura leggeranno e reinterpreteranno lo spirito del luogo attraverso performance, talk e concerti. Tra la Basilica, il Cenacolo, i Chiostri e la Cappella Pazzi si daranno appuntamento artisti, intellettuali e scrittori con eventi site specific, in un contesto dove trovano sintesi spiritualità e bellezza, memoria e storia, passato e futuro.

Coerentemente con questo approccio “epifania/apparizione” è il tema centrale scelto per il 2022, che richiama la volontà di tornare a vivere con meraviglia ed emozione il rapporto con l’arte e allo stesso tempo la prossima celebrazione (2023) degli Ottocento anni dal presepe vivente di Greccio voluto da Francesco d’Assisi per far comprendere a tutti il mistero del Cristianesimo.

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria a partire dal 9 settembre alle 15:00 su www.santacroceopera.it. Posti limitati.

Di seguito alcuni appuntamenti in programma:

Martedì 20 settembre

Angelo Branduardi eseguirà brani tratti dall’album “L’infinitamente piccolo”, dedicato alla storia di San Francesco di Assisi, in un’esibizione intima per voce e violino, accompagnata da un piano a coda, eccezionalmente all’interno della basilica francescana più grande al mondo.

Mercoledì 21 settembre

L’epifania del divino. Talk con Franco Cardini. Nel Cenacolo la conversazione a più voci con il professore di storia medioevale Franco Cardini sul tema “l’epifania del divino”, sulle tracce del suo saggio “Le dimore di Dio. Dove abita l’Eterno” (Il Mulino), l’autore dialoga con Padre Giancarlo Corsini dell’Opera di Santa Croce, Elzir Izzedin, della Comunità Islamica di Firenze, e Filippo Tedeschi, Vice rabbino. Modera il giornalista Raffaele Palumbo. Letture a cura di Federica Miniati. A seguire Anima_L, il progetto artistico di Linda Messerklinger con Luca “Vicio” Vicini dei Subsonica in cui arte, scienza e attivismo cooperano. L’idea centrale è rivitalizzare il senso di comunione dell’essere umano con l’ambiente che lo circonda e le specie viventi che lo abitano.

Giovedì 22 settembre

Alle 21, nel Cenacolo, L’epifania nella natura e l’epifania della natura, performance letteraria musicale con Ilaria Gaspari e Antonio Pascale, accompagnati dalla voce della cantautrice Letizia Fuochi. La serata prosegue con uno dei più grandi trombettisti viventi, Markus Stockhausen, in trio con Lino Capra Vaccina e Alireza Mortazavi, che affronterà tramite la musica la metafora del tempo, in una riflessione sul valore astratto del futuro e su quello più doloroso legato al passato.

Nel Secondo Chiostro Petra Magoni e la liutista Ilaria Fantin nello spettacolo “Che cosa sono le Nuvole”: un itinerario musicale dal 1500 ad oggi con note antiche e contemporanee, riadattate all’arciliuto e altri strumenti antichi e interpretate dalla splendida voce della Magoni.

Venerdì 23 settembre

In programma un talk con lo storico Alessandro Vanoli a partire dalla sua pubblicazione “Il Racconto delle Stagioni: la rivelazione e il tempo del ritorno” (Il Mulino). Sarà un viaggio letterario, storico e artistico in ricordo di Chiara Frugoni, recentemente scomparsa, grande protagonista della ricerca iconografica su Francesco d’Assisi, profondamente legata a Santa Croce e a Genius Loci.

Sabato 24 settembre

La chiusura della rassegna sarà affidata a Wim Mertens, tra i maggiori artefici del minimalismo, dell’ambient e dell’avant-garde musicale del Novecento, autore di colonne sonore per i film di Peter Greenaway e le pièce teatrali di Jan Fabre, che alle luci dell’alba porterà nel Chiostro Grande il suo “Santa Croce project – piano solo”.

L'articolo Genius Loci. Alla scoperta di Santa Croce da www.controradio.it.

KRAFTWERK 3-D, rinviato al 7 luglio 2023

KRAFTWERK 3-D, rinviato al 7 luglio 2023

A causa di sopravvenuti problemi di programmazione del calendario, le date italiane del tour 3-D dei KRAFTWERK previste a settembre sono state rinviate a luglio 2023. Di seguito tutti i dettagli

Rinviate al 2023 le dei pionieri della musica elettronica. Luglio 2023 – Anfiteatro delle Cascine Ernesto De Pascale – a Firenze; 8 Luglio – Porto Antico – Genova. I biglietti già acquistati rimarranno validi per le nuove date (è comunque possibile richiederne il rimborso entro il 10 settembre 2022 sul sito https://www.rimborso.info).

I Kraftwerk nascono nel 1970 dall’unione di Ralf Hütter e Florian Schneider. Da sempre innovatori, fin dalla metà degli anni ’70 i Kraftwerk sono riconosciuti a livello mondiale per la loro rivoluzionaria musica elettronica, i loro paesaggi sonori e le originali sperimentazioni con la robotica e altre tecnologie. Con la loro visione avanguardistica, i Kraftwerk hanno creato la colonna sonora per l’era digitale del XXI secolo. Nelle performance dal vivo dei Kraftwerk – la cui formazione è attualmente composta da Ralf Hütter, Henning Schmitz, Fritz Hilpert e Falk Grieffenhagen – emerge con forza la loro profonda fiducia nell’interazione tra l’uomo e la macchina. Negli ultimi anni, a partire dalla retrospettiva “The Catalogue”, ospitata nel 2012 al MoMA di New York, i Kraftwerk sono tornati alle proprie origini, alla scena artistica e musicale della Düsseldorf di fine anni ‘60. Alla serie di concerti in 3-D al MoMA sono seguite ulteriori presentazioni alla Tate Modern Turbine Hall (Londra), all’Akasaka Blitz (Tokyo), all’Opera House (Sydney), alla Walt Disney Concert Hall (Los Angeles), alla Fondazione Louis Vuitton (Parigi), alla Neue National Galerie (Berlino) e al Guggenheim Museum (Bilbao). Nel 2014, il fondatore dei Krafwerk Ralf Hütter è stato insignito del prestigioso Grammy alla carriera. Ancora nel 2018, i Kraftwerk si sono aggiudicati il Grammy per il miglior album di musica dance ed elettronica con “3-D The Catalogue”, una rivisitazione in chiave high-tech dei precedenti lavori della band.

7 LUGLIO 2023 – Anfiteatro delle Cascine Ernesto De Pascale – FIRENZE
(a recupero del concerto previsto il 9 settembre)

8 LUGLIO 2023 – Porto Antico – GENOVA
(a recupero del concerto previsto il 10 settembre)

 

L'articolo KRAFTWERK 3-D, rinviato al 7 luglio 2023 da www.controradio.it.

Simone Cristicchi, dalle tenebre alla luce

Simone Cristicchi, dalle tenebre alla luce

All’Anfiteatro delle Cascine di Firenze il concerto-spettacolo di Simone Cristicchi ispirato alla Divina Commedia. Ultimo appuntamento del festival itinerante “Riprendiamoci la scena” organizzato da Cesvot. Giovedì primo settembre Ingresso libero fino a esaurimento posti

Un viaggio interiore dall’oscurità alla luce, attraverso le voci potenti dei mistici di ogni tempo, i cui insegnamenti, come fiume sotterraneo, attraversano i secoli per arrivare con l’attualità del loro messaggio, fino a noi. Partendo dalla cantica dantesca, “Paradiso. Dalle tenebre alla luce” è l’opera teatrale per voce e orchestra che Simone Cristicchi porta in scena giovedì primo settembre all’Anfiteatro delle Cascine Ernesto De Pascale, nel Parco delle Cascine a Firenze.

Inizio ore 21. 30. Ingresso libero fino a esaurimento posti. La serata chiude il festival itinerante “Riprendiamoci la scena” promosso da Cesvot, il Centro Servizi Volontariato Toscana che associa 34 enti regionali, fornendo servizi di consulenza, formazione, promozione, comunicazione, documentazione e logistica.

La tensione verso il Paradiso è metafora dell’evoluzione umana, slancio vitale verso vette più alte, spesso inaccessibili: elevazione ed evoluzione.
In ogni uomo abita una nostalgia dell’infinito, un senso di separazione, un desiderio di completezza che lo spinge a cercare un senso alla propria esistenza. Il compito dell’essere umano è dare alla luce sé stesso, cercando dentro all’Inferno – che molto spesso è da lui edificato – barlumi di Paradiso: nel respiro leggero della poesia, nella magnificenza dell’arte, nelle scoperte della scienza, nel sapientissimo libro della Natura.

Il viaggio di Dante dall’Inferno al Paradiso è un cammino iniziatico, dove la poesia diventa strumento di trasformazione da materia a puro spirito, e l’incontro con l’immagine di Dio è rivelazione di un messaggio universale, che attraversa il tempo e lo vince. Perché non può esistere un paradiso celeste se prima non ci prendiamo cura del nostro paradiso terrestre. Il paradiso è strettamente legato al concetto di responsabilità individuale e di cura. La triplice cura: di noi stessi, dell’altro e della casa comune che ci ospita.

Scritto da Simone Cristicchi – che cura anche la regia – in collaborazione con Manfredi Rutelli. Musiche di Valter Sivilotti e Simone Cristicchi. In collaborazione con la stagione estiva di Ultravox Firenze, nell’ambito dell’Estate Fiorentina promossa dal Comune di Firenze.

Info su www.cesvot.it

L'articolo Simone Cristicchi, dalle tenebre alla luce da www.controradio.it.

“Sotto le Stelle” – Ruffino a settembre

“Sotto le Stelle”  –  Ruffino a settembre

A pochi passi da Firenze nel parco alberato della Tenuta Poggio a Casciano – Ruffino con “Sotto le stelle” una rassegna di eventi  dedicati a musica, cinema e cultura. Ogni sera un’esperienza diversa il cui comun denominatore è sempre il buon vino e il buon cibo! Il programma di settembre

Come ogni giovedì nella Tenura Ruffino per le serate “Sotto Le stelle” la musica dal vivo. Questo giovedì primo settembre alle 20.00 La Nuova Pippolese.  L’orchestra a plettro fiorentina più celebre, La Pippolese, non eseguiva musica colta, ma un repertorio strettamente popolare. E’ uso comune pensare alla Pippolese come un’orchestra unica che ha attraversato i decenni dai primi del ‘900 fino agli anni ’60, ma in realtà le “pippolesi” fiorentine (il cui singolare nome è deriva dall’uso quasi esclusivo di strumenti a plettro, oggetto comunemente chiamato nel dialetto popolare toscano “pippolo”) sono state molteplici, e tutte con storie diverse.
All’inizio del 2015, l’Associazione Culturale La Scena Muta decide di rimettere in piedi La Pippolese, che in poco tempo raggiungerà un organico variabile, ma con un bacino di partecipanti di quasi 40 elementi. La direzione musicale è affidata a Francesco “Frank” Cusumano, chitarrista, mandolinista e arrangiatore fiorentino. In organico, da sempre aperto a tutti, sono presenti gli strumenti della tradizione come chitarre e mandolini, ma anche ukulele, banjo ed altri strumenti quali fisarmonica, violino, viola e percussioni.

Fanno parte del repertorio de La Nuova Pippolese tantissime canzoni della tradizione fiorentina e toscana, alcune estrapolate del repertorio contadino altre dal repertorio della canzone d’autore o estratti di operette. Nel 2022 esce il primo album, “Canzoni per Grilli e Rificolone”. INFO

Ancora giovedì 8 settembre sempre alle 20.00 Franco Baggiani alla tromba, Fernando Marco alla chitarra, Alessandro Geri al contrabbasso e Cosimo Marchese alla batteria. Un quartetto ispirato alle classiche atmosfere dei gruppi di Miles Davis e di Chet Baker. INFO

Il venerdì è invece dedicato al dj set, con DJ di fama nazionale che si esibiranno nel parco della Tenuta. Aperitivo o cena con menu alla carta della Bottega del Vino.  Venerdì 2 settembre sarà la volta di Pito Wilson,  da anni tra i protagonisti del nightclubbing fiorentino; venerdì 9 in consolle Dr.Lorenz, un DJ dai gusti eclettici che spaziano dal rock, al soul, dall’electro al vintage e oltre. Venerdì 16 ambient, house, funk, disco e tutto ciò che sta in mezzo con il dj set di David Love Calò, il 23 settembre torna Lucille Dj, con il suo DJ set che spazia dai classici del rock’n’roll, del soul e del rhythm & blues degli anni ‘60 alla new wave degli anni ‘80

INFO/CONTATTI

Via Poggio al Mandorlo, 1
50011 Bagno a Ripoli [FI] +39 378 30 50 220 hospitality@ruffino.i

L'articolo “Sotto le Stelle” – Ruffino a settembre da www.controradio.it.

Rumba De Bodas in concerto

Rumba De Bodas in concerto

Giovedì 25 agosto il concerto dei Rumba De Bodas allo Spazio Ultravox nel parco delle Cascine a Firenze, con ingresso gratuito. (Dalle 19.00 la partita della Fiorentina)

Una partita per chiudere i conti. La Fiorentina è di scena a Enschede per affrontare il Twente nel ritorno del “playoff” di Conference League: si riparte dal 2-1 dell’andata in favore dei viola. Vi aspettiamo giovedì 25 agosto alle ore 19.00 per tifare insieme la viola sul nostro maxischermo allo spazio Ultravox

A seguire, non perderti il concerto dei RUMBA DE BODAS, il gruppo bolognese nato nel 2008 dall’incontro di un gruppo di compagni di scuola. Il  loro nome deriva dall’unione di due espressioni bolognesi: “rumba”, ovvero far rumba, far casino, e  “bodas” che deriva dai matrimoni, spesso teatri delle prime esibizioni della band, e anche simbolo  del connubio tra i generi musicali con cui il gruppo sembra ancora oggi non riuscire a decidersi. Per  anni si esprimono prima per le strade cittadine, con un’attività di busking che li porta a girare e a ed esibirsi nelle piazze europee e italiane.

Negli anni il gruppo abbandona definitivamente la sua anima street e colleziona apparizioni in  alcune delle manifestazioni musicali più importanti d’Europa: Montreux Jazz Festival (Svizzera),  Saalfelden Jazz Festival (Austria), Copacabana (Belgio), Hemingway Jazz festival (Albania). Dal  2014 al 2019 è resident band all’Edinburgh Jazz Festival in Scozia, dove registra numerosi eventi  sold out. Nel 2018 per la prima volta il gruppo esce dai confini Europei per una tournée in Corea del  Sud, dove la band si esibisce nei famosissimi Seoul Music Week e Jazz Tonic Festival. Nella stessa  estate conquistano il pubblico russo dopo un concerto davanti a 5000 persone al Kaliningrad Jazz  Festival.

INFO

L'articolo Rumba De Bodas in concerto da www.controradio.it.