XIV Edizione del Premio Nazionale delle Arti Sezione Pianoforte

XIV Edizione del Premio Nazionale delle Arti Sezione Pianoforte

Un’occasione di incontro e di studio intorno al mondo del Pianoforte e della Cultura pianistica. Una competizione fra 29 talenti del pianoforte provenienti da tutti i Conservatori d’Italia. Dal 23 al 26 ottobre al Cherubini di Firenze

Dal 23 al 26 ottobre presso la Sala del Buonumore “Pietro Grossi” (Piazza delle Belle Arti 2) saranno in competizione 29 talenti del pianoforte selezionati da tutti i Conservatori Italiani, ma sarà anche un‘occasione di incontro e di studio riguardo al mondo del Pianoforte e della Cultura pianistica.
La commissione giudicatrice di questa edizione fiorentina, presieduta da Massimiliano Damerini, sarà formata da autorevolissime personalità, quali Bruno Canino, Fausto Di Cesare, Riccardo Risaliti, Daniel Rivera.
Tra gli eventi di spicco è in programma il conferimento del “Premio alla Carriera” a Maria Tipo (sabato 26 ottobre ore 21), che torna dunque nel suo Conservatorio a raccogliere l’applauso di una vita interamente spesa all’interpretazione pianistica e alla didattica.

Si terrà inoltre la lectio magistralis di Piero Rattalino dedicata alla storia dell’interpretazione pianistica, opportunamente accompagnata da esecuzioni musicali affidate ai migliori studenti del Cherubini (mercoledì 23 ottobre ore 21).
Partecipa alle giornate, come ospite d’onore, il giovane pianista Antonino Fiumara, ex studente del Cherubini e vincitore della XII edizione “Premio Claudio Abbado”. La serata conclusiva del Premio prevede infine il recital del vincitore dell’edizione 2019 alla Sala del Buonumore Pietro Grossi del Conservatorio (ore 21:30).

Tra gli altri appuntamenti degni di nota si inserisce il concerto che vedrà protagonista il pianoforte Simon appartenuto al grande musicista pistoiese Teodulo Mabellini.
Lo strumento, recentemente restaurato grazie al sostegno della Fondazione CR Firenze, si trova nell’ ufficio di Direzione del Conservatorio; qui verrà ufficialmente inaugurato sabato 26 ottobre alle 18:30 con un concerto dedicato alle musiche di Ludwig Van Beethoven.

L’ingresso a tutti gli eventi è libero fino ad esaurimento posti. INFO

L'articolo XIV Edizione del Premio Nazionale delle Arti Sezione Pianoforte proviene da www.controradio.it.

Gegè Telesforo e la voce. Lunedì 14 ottobre a Salotto Jazz

Gegè Telesforo e la voce. Lunedì 14 ottobre a Salotto Jazz

Lunedì 14 ottobre al Conservatorio Cherubini a Salotto Jazz Gegè Telesforo e la voce. Vincitore dei Jazzit Award come migliore voce maschile per nove anni consecutivi, dal 2010 al 2018, un artista poliedrico e un vocalist che fa dell’improvvisazione il suo punto di forza

Torna Salotto Jazz, il “talk show musicale” ricco di storie, di note, orientato a far conoscere il jazz e pensato per un pubblico curioso, organizzato da Music Pool e Conservatorio Cherubini di Firenze, e condotto da Alessandra Cafiero sul palco della Sala del Buonumore Pietro Grossi (Piazza delle Belle Arti 2 – inizio ore 21:15 – ingresso 2/5 €).
Ogni serata è dedicata alla conoscenza di uno strumento musicale. Ospiti d’eccezione degli eventi precedenti sono stati Ferruccio Spinetti (contrabbassista), Enrico Pieranunzi (pianista) e Gianni Coscia (fisarmonicista).

Lunedì 14 ottobre sarà invece la volta di Gegè Telesforo (e la voce). Cantante, percussionista, polistrumentista, Producer e A&R dell’etichetta Groove Master Edition, ma anche giornalista, entertainer, autore e conduttore radiotelevisivo, Gegè Telesforo è da sempre un artista poliedrico, e soprattutto un vocalist raffinato, innovatore della tecnica “scat”, capace di tenere testa a mostri sacri del jazz. Al suo attivo un numero incredibile di concerti e di master class di canto e improvvisazione vocale.

La vittoria del Jazzit Award per 9 anni consecutivi dal 2010 al 2018, come miglior voce maschile, corona un periodo importante per Telesforo, caratterizzato da un numero incredibile di concerti a dall’affermarsi delle sue molteplici attività, sia come ricercatore e divulgatore musicale (il programma “Soundcheck” in onda su Radio24 presenta novità ed artisti di tutto il mondo, scoperti con un lavoro personale di ricerca ed approfondimento) che come comunicatore TV, “Variazioni su tema” in onda su Rai5, è giunto alla terza edizione. Un programma che parla dei musicisti, della loro vita, della loro musica. Un nuovo stile per raccontare l’arte ed il mestiere della musica, con la chiave ironica che rimane comune denominatore di tutte le attività di GeGé.

A Salotto Jazz interverranno inoltre gli allievi del Maestro Riccardo Fassi, docente della classe di musica Jazz del Conservatorio Cherubini: Jacopo Perra (piano), Alessandro Toland Antonini (basso), Marcinho Pereira (batteria).

Posto Unico € 5 + d.p.
Ridotto € 2 (Studenti del Conservatorio Cherubini)
I biglietti sono disponibili sui circuiti Boxoffice Toscana e TicketOne

INFO

L'articolo Gegè Telesforo e la voce. Lunedì 14 ottobre a Salotto Jazz proviene da www.controradio.it.

Maiorano confermato presidente del Conservatorio Cherubini

Maiorano confermato presidente del Conservatorio Cherubini

Pasquale Maiorano è stato confermato da Lorenzo Fioramonti, neo ministro dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, alla presidenza del Conservatorio Cherubini. “Ringrazio il Consiglio accademico ed il Ministro per la rinnovata fiducia. Sono molto contento della conferma del mio incarico in quanto mi permette di continuare a portare avanti, in perfetta sintonia con il direttore Paolo Zampini, le numerose iniziative che vedono protagonista il Conservatorio Cherubini”, ha detto Maiorano.

“La mia conferma anche nel direttivo della Conferenza dei presidenti dei conservatori mi consentirà di continuare il mio impegno alla realizzazione di quelle riforme del sistema Afam ancora in itinere, a partire dalla completa statizzazione dei Conservatori parificati”, ha continuato il presidente.
Con la lezione conferenza con Tom Beghin dell’Orhpeus Instituut, entra nel vivo la stagione di eventi ed iniziative del Conservatorio. Il tema dell’incontro di venerdì 13 settembre alle 17  è ‘Il pianoforte francese di Beethoven. Un racconto di ambizione e frustrazione’. L’evento fa parte di una serie di incontri del quinto workshop di ricerca artistica musicale che il Conservatorio organizza in collaborazione internazionale con il Conservatorio Verdi di Milano e l’Orpheus Instituut di Gent, propedeutica all’avviamento del Terzo Ciclo universitario.

L'articolo Maiorano confermato presidente del Conservatorio Cherubini proviene da www.controradio.it.