XIV Edizione del Premio Nazionale delle Arti Sezione Pianoforte

XIV Edizione del Premio Nazionale delle Arti Sezione Pianoforte

Un’occasione di incontro e di studio intorno al mondo del Pianoforte e della Cultura pianistica. Una competizione fra 29 talenti del pianoforte provenienti da tutti i Conservatori d’Italia. Dal 23 al 26 ottobre al Cherubini di Firenze

Dal 23 al 26 ottobre presso la Sala del Buonumore “Pietro Grossi” (Piazza delle Belle Arti 2) saranno in competizione 29 talenti del pianoforte selezionati da tutti i Conservatori Italiani, ma sarà anche un‘occasione di incontro e di studio riguardo al mondo del Pianoforte e della Cultura pianistica.
La commissione giudicatrice di questa edizione fiorentina, presieduta da Massimiliano Damerini, sarà formata da autorevolissime personalità, quali Bruno Canino, Fausto Di Cesare, Riccardo Risaliti, Daniel Rivera.
Tra gli eventi di spicco è in programma il conferimento del “Premio alla Carriera” a Maria Tipo (sabato 26 ottobre ore 21), che torna dunque nel suo Conservatorio a raccogliere l’applauso di una vita interamente spesa all’interpretazione pianistica e alla didattica.

Si terrà inoltre la lectio magistralis di Piero Rattalino dedicata alla storia dell’interpretazione pianistica, opportunamente accompagnata da esecuzioni musicali affidate ai migliori studenti del Cherubini (mercoledì 23 ottobre ore 21).
Partecipa alle giornate, come ospite d’onore, il giovane pianista Antonino Fiumara, ex studente del Cherubini e vincitore della XII edizione “Premio Claudio Abbado”. La serata conclusiva del Premio prevede infine il recital del vincitore dell’edizione 2019 alla Sala del Buonumore Pietro Grossi del Conservatorio (ore 21:30).

Tra gli altri appuntamenti degni di nota si inserisce il concerto che vedrà protagonista il pianoforte Simon appartenuto al grande musicista pistoiese Teodulo Mabellini.
Lo strumento, recentemente restaurato grazie al sostegno della Fondazione CR Firenze, si trova nell’ ufficio di Direzione del Conservatorio; qui verrà ufficialmente inaugurato sabato 26 ottobre alle 18:30 con un concerto dedicato alle musiche di Ludwig Van Beethoven.

L’ingresso a tutti gli eventi è libero fino ad esaurimento posti. INFO

L'articolo XIV Edizione del Premio Nazionale delle Arti Sezione Pianoforte proviene da www.controradio.it.

Gegè Telesforo e la voce. Lunedì 14 ottobre a Salotto Jazz

Gegè Telesforo e la voce. Lunedì 14 ottobre a Salotto Jazz

Lunedì 14 ottobre al Conservatorio Cherubini a Salotto Jazz Gegè Telesforo e la voce. Vincitore dei Jazzit Award come migliore voce maschile per nove anni consecutivi, dal 2010 al 2018, un artista poliedrico e un vocalist che fa dell’improvvisazione il suo punto di forza

Torna Salotto Jazz, il “talk show musicale” ricco di storie, di note, orientato a far conoscere il jazz e pensato per un pubblico curioso, organizzato da Music Pool e Conservatorio Cherubini di Firenze, e condotto da Alessandra Cafiero sul palco della Sala del Buonumore Pietro Grossi (Piazza delle Belle Arti 2 – inizio ore 21:15 – ingresso 2/5 €).
Ogni serata è dedicata alla conoscenza di uno strumento musicale. Ospiti d’eccezione degli eventi precedenti sono stati Ferruccio Spinetti (contrabbassista), Enrico Pieranunzi (pianista) e Gianni Coscia (fisarmonicista).

Lunedì 14 ottobre sarà invece la volta di Gegè Telesforo (e la voce). Cantante, percussionista, polistrumentista, Producer e A&R dell’etichetta Groove Master Edition, ma anche giornalista, entertainer, autore e conduttore radiotelevisivo, Gegè Telesforo è da sempre un artista poliedrico, e soprattutto un vocalist raffinato, innovatore della tecnica “scat”, capace di tenere testa a mostri sacri del jazz. Al suo attivo un numero incredibile di concerti e di master class di canto e improvvisazione vocale.

La vittoria del Jazzit Award per 9 anni consecutivi dal 2010 al 2018, come miglior voce maschile, corona un periodo importante per Telesforo, caratterizzato da un numero incredibile di concerti a dall’affermarsi delle sue molteplici attività, sia come ricercatore e divulgatore musicale (il programma “Soundcheck” in onda su Radio24 presenta novità ed artisti di tutto il mondo, scoperti con un lavoro personale di ricerca ed approfondimento) che come comunicatore TV, “Variazioni su tema” in onda su Rai5, è giunto alla terza edizione. Un programma che parla dei musicisti, della loro vita, della loro musica. Un nuovo stile per raccontare l’arte ed il mestiere della musica, con la chiave ironica che rimane comune denominatore di tutte le attività di GeGé.

A Salotto Jazz interverranno inoltre gli allievi del Maestro Riccardo Fassi, docente della classe di musica Jazz del Conservatorio Cherubini: Jacopo Perra (piano), Alessandro Toland Antonini (basso), Marcinho Pereira (batteria).

Posto Unico € 5 + d.p.
Ridotto € 2 (Studenti del Conservatorio Cherubini)
I biglietti sono disponibili sui circuiti Boxoffice Toscana e TicketOne

INFO

L'articolo Gegè Telesforo e la voce. Lunedì 14 ottobre a Salotto Jazz proviene da www.controradio.it.

Maiorano confermato presidente del Conservatorio Cherubini

Maiorano confermato presidente del Conservatorio Cherubini

Pasquale Maiorano è stato confermato da Lorenzo Fioramonti, neo ministro dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, alla presidenza del Conservatorio Cherubini. “Ringrazio il Consiglio accademico ed il Ministro per la rinnovata fiducia. Sono molto contento della conferma del mio incarico in quanto mi permette di continuare a portare avanti, in perfetta sintonia con il direttore Paolo Zampini, le numerose iniziative che vedono protagonista il Conservatorio Cherubini”, ha detto Maiorano.

“La mia conferma anche nel direttivo della Conferenza dei presidenti dei conservatori mi consentirà di continuare il mio impegno alla realizzazione di quelle riforme del sistema Afam ancora in itinere, a partire dalla completa statizzazione dei Conservatori parificati”, ha continuato il presidente.
Con la lezione conferenza con Tom Beghin dell’Orhpeus Instituut, entra nel vivo la stagione di eventi ed iniziative del Conservatorio. Il tema dell’incontro di venerdì 13 settembre alle 17  è ‘Il pianoforte francese di Beethoven. Un racconto di ambizione e frustrazione’. L’evento fa parte di una serie di incontri del quinto workshop di ricerca artistica musicale che il Conservatorio organizza in collaborazione internazionale con il Conservatorio Verdi di Milano e l’Orpheus Instituut di Gent, propedeutica all’avviamento del Terzo Ciclo universitario.

L'articolo Maiorano confermato presidente del Conservatorio Cherubini proviene da www.controradio.it.

Comunità Ebraica premia Schmidt con il Menorah d’Oro

Comunità Ebraica premia Schmidt con il Menorah d’Oro

Il Menorah d’Oro, l’alta onorificenza del Benè Berith di Roma (associazione non governativa internazionale che si occupa di diritti dell’uomo), sarà consegnerà giovedì 4 luglio a Firenze al direttore degli Uffizi Eike Schmidt, nell’ambito del Balagan Cafè, organizzato dalla Comunità Ebraica di Firenze in collaborazione con il Comune di Firenze nell’ambito del calendario dell’Estate Fiorentina e con il contributo della Regione Toscana.

La serata, dal titolo “L’arte e la cultura” prevede la consegna del Menorah d’Oro alle ore 20 in Sinagoga: si tratta di un premio conferito ogni anno dal Benè Berith a quanti, nel mondo della cultura, della politica, dell’imprenditoria e della società civile, si sono particolarmente distinti per la loro azione contro ogni fenomeno di razzismo e di intolleranza. Oltre a Eike Schmidt sarà presente Federico Ascarelli, presidente del Bené Berith di Roma.

A precedere la cerimonia, alle ore 19,30, il concerto del Quartetto Amitié (Marco Lorenzini e Claudio Freducci, violini; Fabrizio Merlini, viola; Sandra Bacci, violoncello) del Conservatorio Cherubini di Firenze, diretto dal maestro Marco Lorenzini. Il programma prevede brani inediti di Federico Consolo, provenienti dall’archivio del Conservatorio.

A seguire, alle ore 20,30, apericena con piatti della tradizione culinaria ebraica narrate e cucinate da Michele Hagen e dallo chef Jean Michel Carasso.  Chiusura di serata in musica con il Quartetto Amitié e il maestro Lorenzini in “Quartetto per archi n. 2” di Consolo e “Quartetto per archi, primo movimento, Allegro” di Lorenzini. La serata è organizzata grazie al contributo dei fondi otto per mille dell’Unione delle Comunità Ebraiche italiane.

Il Balagan Cafè è in programma nei giardini della Sinagoga in via Farini,6 fino al 18 luglio e il 5 e 22 settembre. Il tema scelto per questa edizione è “Il Sogno”. Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito.

L'articolo Comunità Ebraica premia Schmidt con il Menorah d’Oro proviene da www.controradio.it.

Prima edizione della Settimana della Musica. Martedì 9 aprile con Orchestra del Conservatorio Cherubini

Prima edizione della Settimana della Musica. Martedì 9 aprile con Orchestra del Conservatorio Cherubini

Martedì 9 aprile al Teatro comunale Niccolini di San Casciano in Val di Pesa, l’Orchestra del Conservatorio Cherubini diretta dal Maestro Alessandro Pinzauti dà il via alla prima edizione della Settimana della Musica. In programma il Concerto Brandeburghese n. 3 e n. 5 di Johann Sebastian Bach e la Sinfonia n. 4 di Franz Schubert

“Sono considerate tra le composizioni più complesse in ambito cameristico, solistico e di ensemble. Sia il concerto n. 3, sia il concerto n. 5 richiedono una preparazione estremamente accurata e una capacità di comunicazione fra i vari componenti dell’Orchestra che non trovano uguali nella musica classica”.
Con queste parole il Direttore dell’Orchestra del Conservatorio Cherubini Alessandro Pinzauti introduce il concerto di martedì 9 aprile al Teatro Comunale Niccolini di San Casciano Val di Pesa, organizzato nell’ambito della prima “Settimana della Musica” (inizio ore 21 – ingresso libero).
Direttore d’orchestra e docente della classe di Direzione d’orchestra del Conservatorio Cherubini di Firenze, unica cattedra in Toscana dedicata a questa pratica, Pinzauti aggiunge: “Per quanto riguarda invece la Sinfonia n. 4 posso dire che si tratta di una composizione determinante nella poetica di Shubert. Realizzata quando aveva soltanto 19 anni, in essa emerge l’inconfondibile tempra del musicista, che poi ritroveremo anche nelle sue composizioni cameristiche”.
Alle parole di Pinzauti si aggiungono quelle del Direttore del Conservatorio Paolo Zampini, che sottolinea l’importanza di questa iniziativa: “Su graditissimo invito del Comune di San Casciano, con il quale è ormai consolidato il rapporto di collaborazione, sono lieto di poter condividere questo bel momento con il sindaco e amico Massimiliano Pescini. L’idea della Settimana della Musica, con un concerto d’apertura che vedrà la partecipazione dell’Orchestra del Cherubini, rappresenta per tutti noi un’opportunità che ci riempie di soddisfazione.
Il nostro istituto, ormai da molti anni, è impegnato nella valorizzazione della formazione orchestrale attraverso la classe del Prof. Paolo Ciardi e in quella, unica in Toscana, della classe di direzione d’orchestra.
Titolare di quest’ultima disciplina è il Prof. Alessandro Pinzauti che avrà, in questo frangente, il compito e l’onore di dirigere una compagine formata da studenti, docenti ed ex studenti del Cherubini. Spero che  questa esperienza possa essere il nostro speciale numero zero e rappresentare un momento di riflessione per tutti coloro che hanno a cuore i valori legati all’insegnamento, all’apprendimento, alla diffusione della cultura. Il mio profondo ringraziamento va a tutti coloro che, superando problemi personali e professionali, hanno aderito all’iniziativa con professionalità, gioia e spirito di collaborazione”.
Programma
Johann Sebastian Bach (1685-1750)
Concerto brandeburghese n. 3 in Sol magg. BWV 1048
I. (Allegro) – II. Adagio – III. Allegro
Concerto brandeburghese n. 5 in Re magg. BWV 1050
I. Allegro – II. Affettuoso – III. Allegro
Solisti:
Renzo Pelli, flauto
Massimo Nesi, violino
Giulia Ricci, clavicembalo
Franz Schubert  (1797 – 1828)
Sinfonia n. 4 in Do minore, D. 417 “Die Tragische”
Adagio molto. Allegro vivace – Andante – Menuetto. Allegro vivace – Allegro
Alessandro Pinzauti, direttore
Organico dell’Orchestra del Conservatorio Cherubini
Flauti: Lorenzo Sanna, Cristina Pastore
Oboi: Simone Bensi, Federica Pirrò
Clarinetti: Francesco Darmanin, Robin Ditifeci
Fagotti: Corrado Dabbene, Leonardo Percival Paoli
Corni: Daniel Rotari, Massimiliano Pavan, Andrea Marchionne, Alberto Occhialini
Trombe: Luca Pieraccini, Marco Maestri
Timpani: Domenico Fontana
Primi Violini: Marco Lorenzini, Adamo Rossi, Benedetta Servino, Lucia Maggi, Giacomo Nesi,
Massimo Nesi, Ginevra Tavani, Claudio Maffei
Secondi Violini: Alina Company, Livia Iadanza, Emma Pancini, Massimo Coco, Andrea Pistelli, Lyu Liu
Viole: Fabrizio Merlini, Tommaso Morano, Giacomo Tagliabue, Ernesto Biagi, Mateo Kovacaj
Violoncelli: Giacomo Petrucci, Tyler Stewart, Amelia Sharp, Andrea Volcan
Contrabbassi: Andrea Capanni, Camilla Badessi
Clavicembalo: Giulia Ricci

L'articolo Prima edizione della Settimana della Musica. Martedì 9 aprile con Orchestra del Conservatorio Cherubini proviene da www.controradio.it.