“Genius Loci”, alla scoperta di Santa Croce

“Genius Loci”, alla scoperta di Santa Croce

Firenze, “Genius Loci” dal tramonto del 6 ottobre all’alba del 7 ottobre, 15 artisti internazionali tra musicisti, attori e scrittori si esibiranno per un evento esclusivo alla scoperta dello “Spirito del luogo” del complesso monumentale della Basilica di Santa Croce: è

Genius Loci”, iniziativa organizzata dall’associazione Controradio Club e Controradio ad ingresso gartuito, con il contributo del Comune di Firenze, di Opera di Santa Croce e Città Metropolitana, nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2017.

L’obiettivo è quello di rendere partecipi i cittadini di Firenze e chiunque vorrà venire dell’immensa bellezza e della grande storia che Santa Croce da secoli custodisce e farne un palcoscenico privilegiato per eventi di sapore contemporaneo.

In vari luoghi del complesso monumentale, presso il Cenacolo, la Cappella Pazzi e il Chiostro del Brunelleschi, in tre set, denominati con altrettanti momenti della giornata (Tramonto, Notte, Alba) si svolgeranno in contemporanea vari spettacoli, tra produzioni ad hoc e prime toscane.

In apertura (set del Tramonto, ore 18.30) lo scrittore Roberto Cotroneo indagherà il rapporto tra visitatori e opere d’arte, mentre Alessandro Bergonzoni, uno dei più grandi autori, scrittori e attori di teatro italiano contemporaneo, si esibirà in talk show sul tema della bellezza. Il cantante John De Leo, figura chiave della musica italiana contemporanea, e oggi solista votato a sperimentare le infinite possibilità di una voce, incontrerà il pianista Fabrizio Puglisi in una delle formazioni più sorprendenti e non classificabili. Dimitri Grechi Espinosa interpreterà “Angel’s blows”, riflessione per solo sassofono sullo spirito e sul divino, uno studio sugli echi naturali e la dilatazione del tempo tratto dal suo album registrato nel Battistero di Pisa; Birthh, la 20enne toscana Alice Bisi, incanterà con il suo “Born in the Woods”, gioiello di rara luminosità sulle sonorità di un “dream pop” profondo, mentre gli attori Gaia Nanni e Gianluigi Tosto, accompagnati dalle sonorizzazioni dal vivo di Alessandro Biagi e Fulvio Renzi, guideranno il pubblico presente in “Letture itineranti in costume”: dalle favole di Andersen ai racconti di Stendhal, sarà un percorso attraverso i luoghi di Santa Croce insieme alle parole e alle emozioni di grandi scrittori che nei secoli hanno visitato la basilica, gustandone lo splendore e scoprendone il lato spirituale (in collaborazione con associazione culturale La Nottola di Minerva).

Nel set della Notte (ore 22.00), si esibiranno il trombettista Enrico Rava, artista dal suono personalissimo, da 50 anni ai vertici della musica internazionale, per la prima volta in duetto con la pianista giapponese Makiko Hirabayashi; l’attore Elio Germano e il compositore Theo Teardo, che porteranno in scena “Viaggio al termine della notte” di Louis Ferdinand Céline in una versione completamente rinnovata nelle musiche e nei testi, tra combinazione di archi, chitarra e live electronics. In quel suono, Teardo creerà un ambiente nel quale la voce di Germano potrà suggerire nuove prospettive sugli orrori della guerra  mondiale, che travolgono le relazioni tra gli uomini. Il violoncellista olandese Ernst Reijseger (compositore di varie colonne sonore, tra cui quelle di Werner Herzog), si esibirà tra jazz, improvvisazioni e world music, mentre Gaia Nanni e Gianluigi Tosto realizzeranno un secondo percorso con letture itineranti.

L’evento si chiuderà con il set dell’Alba (ore 6.00) con il duo composto dal malese Baba Sissoko, discendente di una grande e rispettata famiglia di cantastorie Griot, e Antonello Salis, uno dei migliori pianisti e fisarmonicisti europei, in un concerto in cui il jazz si fonderà con la musica della grande madre Africa.

L’ingresso alla manifestazione è gratuito su prenotazione obbligatoria per ogni singolo set (tramonto, notte, alba). I biglietti si ritirano online sul sito www.eventbrite.it a partire da martedì 26 settembre.

L'articolo “Genius Loci”, alla scoperta di Santa Croce proviene da www.controradio.it.

29° Rock Contest: aperte le iscrizioni.

rock contest controradio

E’ possibile iscriversi fino al 30 settembre. Si moltiplicano i premi per i vincitori, con il Premio Fondo Sociale Europeo e il Premio SIAE. Sugar Music tra i partner.

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni alla ventinovesima edizione del Rock Contest di Controradio, il concorso nazionale per solisti e gruppi musicali emergenti che si svolgerà a Firenze il prossimo novembre, con finale a dicembre presso l’Auditorium Flog. La manifestazione è rivolta ai giovani musicisti italiani, organizzata da Controradio e Controradio Club in collaborazione con Comune di Firenze, Regione Toscana e SIAE, la Società Italiana degli Autori ed Editori. Tra le novità dell’edizione 2017 la collaborazione con Sugar Music, la più importante realtà discografica ed editoriale indipendente italiana, che ha recentemente firmato proprio uno dei finalisti in gara lo scorso anno: i Manitoba

Molte le novità di questa edizione, in particolare nell’aumento dei premi per i partecipanti. Il Rock Contest già sostiene i vincitori delle selezioni live con un supporto produttivo alla loro attività con premi in denaro (primo premio 2000 euro) da investire nell’attività musicale ed in giorni di studio di registrazione (secondo premio 5 giorni presso il SAM Recording Studio), ma per questa edizione 3000 euro vanno anche al vincitore dello speciale Premio Fondo Sociale Europeo assegnato dalla Regione Toscana all’artista o band partecipante al Rock Contest, che ha prodotto il brano cantato in italiano che meglio esprime le aspirazioni e i desideri del mondo dei giovani e più in generale, la condizione giovanile, e 2.000 euro saranno assegnati per il Premio SIAE alla miglior composizione musicale presentata dagli artisti iscritti SIAE tra i 30 selezionati per il concorso. Si conferma anche lo speciale Premio Ernesto de Pascale, dedicato alla memoria del conduttore radiofonico (RAI Stereonotte), giornalista, musicista e storico presidente di giuria del Rock Contest, prematuramente scomparso sei anni fa.

Per partecipare al concorso, ed essere uno dei 30 artisti selezionati a esibirsi di fronte a una platea di esperti del settore e musicisti, basta avere meno di 35 anni (per le band la cifra di 35 è da intendersi come l’età media massima). Fino al 30 settembre, sarà possibile iscriversi, compilando il modulo di preselezione, caricando sull’apposita pagina 3 brani inediti (sono escluse le cover version), una o più foto della band o dell’artista, una scheda biografica e uno stage plan (scheda tecnica live). Per gli artisti provenienti da fuori Toscana è previsto un rimborso spese di trasferta relative alle serate della loro esibizione (sono previste agevolazioni per gli eventuali pernottamenti).

*Leggi il regolamento completo.

Anche quest’anno, Rock Contest, concorso che ha visto gli esordi di Offlaga Disco Pax, Manitoba, King Of The Opera, Roy Paci, Irene Grandi e moltissimi altri, darà ai giovani artisti e gruppi musicali, assieme ai corposi premi, le migliori condizioni di visibilità e di relazione con la stampa specializzata e le realtà discografiche italiane, al fine di facilitare lo sviluppo di un percorso artistico e professionale. I migliori gruppi realizzeranno poi progetti musicali, partecipando a importanti festival nazionali o internazionali e faranno tournée, grazie alle collaborazioni con promoter, direttori artistici e manager di locali di tutta Italia. Anche quest’anno SIAE conferma il supporto come sponsor del Rock Contest, un riconoscimento al concorso che da sempre si batte per la crescita e la tutela di gruppi e singoli artisti che suonano musica originale. A tale proposito per i giovani autori con età inferiore ai 31 anni, l’iscrizione alla SIAE è gratuita. Si conferma anche la collaborazione con Audioglobe, una delle più consolidate realtà produttive e distributive in Italia.

L’immagine che accompagnerà l’edizione 2017 del Contest è una rielaborazione del Perseo di Benvenuto Cellini della Loggia de’ Lanzi di Firenze ad opera del fumettista e illustratore Alessandro Baronciani.

Contatti: contest@controradio.it / 055.73.999.46 (dal lunedi al venerdi ore 11.00-13.00 e 14.00-15.00); Facebook: Rock Contest Controradio

rock contest controradio

Ulteriori informazioni:

IL CONCORSO
Il concorso è aperto a tutti i generi musicali (rock, indie, elettronica, folk, dream pop, psichedelia, soul, nuovo cantautorato, etc) e si rivolge ad artisti liberi da contratti discografici e/o editoriali. Non sono previste limitazioni per quanto riguarda la lingua usata nel testo. Gli artisti o le formazioni che abbiano già fatto parte dei selezionati nelle precedenti edizioni possono iscriversi solo se non giunti alla serata finale.
Una giuria di preselezione nominata da Controradio sceglierà insindacabilmente i concorrenti che si esibiranno dal vivo nelle serate di selezione e di semifinale previste. Una giuria di addetti ai lavori provenienti da tutta Italia valuterà invece le esibizioni della serata finale (nell’ultima edizione la giuria era presieduta da Alberto Ferrari dei Verdena). La votazione della giuria presente alle serate sarà opportunamente mediata con la votazione da parte degli spettatori, in maniera tale da non penalizzare per i concorrenti che arrivano da fuori regione.

PREMI

Il vincitore delle fasi live del Rock Contest riceverà un voucher di 2000 euro da investire in un proprio progetto artistico (ad esempio la produzione di un cd, la registrazione di un videoclip, l’organizzazione di una tournée o la promozione con un ufficio stampa). Il secondo classificato avrà a disposizione 5 giornate in un prestigioso studio di registrazione (Sam Recording Studio).
E’ istituita una sezione speciale del Concorso denominata PREMIO FONDO SOCIALE EUROPEO, assegnato all’artista o band partecipante al Rock Contest, che ha prodotto il brano cantato in italiano che meglio esprime le aspirazioni e i desideri del mondo dei giovani e più in generale, la condizione giovanile.
Il Premio in palio, per l’importo massimo di 3.000 euro (oltre IVA), finanzierà un progetto artistico che permetterà l’evoluzione musicale e professionale del solista o della band vincitrice (a titolo esemplificativo: giornate in studio di registrazione, produzione CD, produzione videoclip, promozione tramite ufficio stampa etc). Sono automaticamente iscritti al PREMIO FONDO SOCIALE EUROPEO, tutti i 30 i solisti e band partecipanti al Rock Contest. Il vincitore del Premio sarà designato insindacabilmente da una giuria composta dal direttore artistico del Rock Contest, da conduttori musicali dell’emittente Controradio, e da un rappresentante di Regione Toscana.
Alla miglior composizione musicale presentata dagli artisti iscritti SIAE tra i 30 selezionati per il concorso la Soocietà Italiana Autori ed Editori SIAE finanzierà con lo speciale Premio SIAE un progetto artistico relativo alla propria attività musicale per un ammontare di Euro 2.000.
Alla migliore canzone in italiano verrà infine assegnato lo speciale Premio Ernesto de Pascale, dedicato alla memoria del conduttore radiofonico (RAI Stereonotte), giornalista, musicista e storico presidente di giuria del Rock Contest, prematuramente scomparso. Fra i presidenti di giuria delle passate edizioni si ricordano Brunori, Dente, Mauro Ermanno Giovanardi e Cristina Donà. Nell’edizione 2015 lo stesso Luciano Ligabue ha concesso al vincitore (Amarcord, poi vincitori del premio Premio Autore SIAE 2017) una settimana di registrazione presso i suoi studi a Correggio.

Tutti i 6 gruppi selezionati per la finale parteciperanno inoltre con due brani musicali alla compilation sul CD “Rock Contest 2017”. I restanti 6 gruppi selezionati per le semifinali parteciperanno con un brano al suddetto cd. Ogni gruppo finalista e semifinalista avrà diritto a copie gratuite del CD. Tutti i gruppi partecipanti avranno diritto ad un set di foto professionali ed all’accesso alla importante rassegna stampa. Indie-eye.it, testata giornalistica online di cinema e musica, curerà una serie di interviste ai protagonisti dell’edizione, inoltre, ai sei finalisti offre un video EPK (Electronic Press Kit), costituito da intervista e una session acustica.
Grazie al contributo di Audioglobe, una delle distribuzioni leader del settore indipendente italiano con oltre 200 etichette distribuite, partner del Rock Contest, oltre alla consueta compilation dei brani dei 12 concorrenti semifinalisti e finalisti, sarà effettuata la distribuzione digitale dei brani scelti per la compilation (e/o di altri prodotti in accordo con gli autori).

La manifestazione, aperta ai musicisti under 35, è organizzata da Controradio e ControradioClub,
in collaborazione con Regione Toscana, Comune di Firenze e SIAE.

L'articolo 29° Rock Contest: aperte le iscrizioni. proviene da www.controradio.it.

RIP Peter Principle, ‘No Tears for the Creatures of the Night’

RIP Peter Principle, ‘No Tears for the Creatures of the Night’

Bruxelles, è morto improvvisamente Peter Principle, bassista e membro storico dei Tuxedomoon.

Peter Principle si trovava con il gruppo a Bruxelles per “preparare un nuovo tour e della nuova musica”.

Il triste annuncio è stato con un breve post sul loro blog ufficiale, nel quale si legge: “Siamo tutti scioccati. Le parole verranno più tardi”. Le conseguenze del decesso sembrano essere legate ad un malore fulminante, “probabilmente un infarto o un ictus”.

Peter Dachert, questo il suo vero nome, era nato a Queens il 5 dicembre 1954.

I Tuxedomoon furono tra i protagonisti storici della cultura e della notte fiorentina negli anni ottanta e lo scorso 30 Novembre si esibirono in concerto per i festeggiamenti per i 40 anni di Controradio al Tenax di Firenze.

Sul palco i Tuxedomoon suonarono tutto l’LP Half Mute che viene considerato  uno dei capolavori della New Wave internazionale.

Il sound dei Tuxedomoon, con il caratteristico suono del basso di Peter Principle, caratterizzò negli anni ’80, le notti del al Tenax imperversando sulle frequenze di Controradio.

Peter Principle will be greatly missed will be greatly missed by the people of the night!

L'articolo RIP Peter Principle, ‘No Tears for the Creatures of the Night’ proviene da www.controradio.it.

De Pascale Blues Revue su Controradio

Sabato 22 febbraio, dalle 15 alle 22.30, Controradio e Il Popolo del Blues organizzano la terza edizione di “Ernesto De Pascale Blues Revue”, evento radiofonico dedicato ad Ernesto De Pascale per ricordare il giornalista, fondatore ed ideatore del programma Il Popolo del Blues, firma di Rolling Stone e Jam, voce storica di Rai Stereonotte.

Sarà un pomeriggio di musica e testimonianze, nel corso del quale interverranno amici, dj, colleghi giornalisti, musicisti che con Ernesto hanno collaborato e che a lui sono stati vicini che si esibiranno dal vivo in una serie di set acustici.Ernesto De Pascale, oltre ad aver condotto Il Popolo del Blues sulle frequenze di Controradio dal 1995, è stato storico presidente di giuria del Rock Contest (www.rockcontest.it), concorso nazionale per band emergenti organizzato proprio da Controradio.In conduzione per Il Popolo del Blues ci saranno Fabrizio Berti, Giulia Nuti e Michele Manzotti.Sarà un lungo pomeriggio di musica all’insegna della radio, mezzo di comunicazione caro a Ernesto De Pascale e centrale nella sua carriera.
“Ernesto De Pascale Blues Revue”
In onda su Controradio sabato 22 febbraio 2014 dalle 15 alle 22.30
FM 93,6 – 98,9 Firenze e Toscana settentrionale
Streaming su www.controradio.it
Canale 856 del digitale terrestre
Su smartphone con l’app “Controradio”

Human Rights Tuesday Nights

Martedì 29 ottobre alle 18, al Caffè Letterario Le Murate per “Human Rights Tuesday Nights”  dibattito su RACCONTARE I DIRITTI. IL RUOLO DEI MEDIA NEI DIRITTI UMANI dedicato al ruolo dei media nella difesa e promozione dei diritti umani.

File:Complesso delle murate 11.JPG

 

Dal 2011 l’ondata di protesta che ha attraversato i Paesi nordafricani si è infatti contraddistinta per il ruolo di primo piano svolto dai social media, utilizzati per raccontare e denunciare al mondo quanto accadeva negli scontri. Anche se non si può ricondurre la causa delle rivolte soltanto a queste nuove tecnologie, é indubbio che esse hanno giocato un ruolo chiave nei diversi contesti, sorprendendo gli stessi regimi autoritari che erano abituati ad avere il controllo totale dei mezzi di comunicazione e informazione.
A discuterne insieme agli esperti del RFK Center Europe, saranno presenti gli ospiti Luciana Borsatti, giornalista ed autrice del libro “Oltre Tahrir”, Editori Internazionali Riuniti; Gilberto Mastromatteo, giornalista freelance e inviato di Peacelink in Egitto durante la Primavera Araba; e Daniela Palermo, responsabile dell’Egitto per la ONG Cospe (Cooperazione e Sviluppo Paesi Emergenti). Conduce Raffaele Palumbo, in diretta su Controradio FM 93.6 – 98.9.