Inaugurato il Coventino caffè letterario

Inaugurato il Coventino caffè letterario

Questa mattina è stato inaugurato il Conventino Caffè letterario a Firenze, in via Giano della Bella. Presente il sindaco Dario Nardella. Il caffè è stato ristrutturato in un complesso storico che accoglie artisti e artigiani per vocazione e identità. Il recupero del complesso vede anche la restituzione al quartiere di un giardino pubblico inedito grazie al progetto del caffè letterario (che ha anche la funzione di una edicola). “Felice di continuare a lavorare per il mio quartiere nel ricostituirne la peculiare identità”, ha dichiarato l’ideatrice e curatrice del progetto Olivia Turchi.

Nato alla fine dell’Ottocento come monastero di suore di clausura di Santa Teresa delle Carmelitane Scalze, il Conventino ospita dal 2016 il progetto ‘Officina creativa‘ di Artex che vede la presenza di 29 realtà artigiane. Esse includono sia l’artigianato artistico locale che le maestranze internazionali, laboratori artigianali e atelier d’artista.
“Dopo gli artigiani, il caffè letterario aiuterà a portare giovani, residenti del quartiere, visitatori e a rendere questo posto sempre più vivo, del resto l’obiettivo era questo”, ha detto Nardella. Inoltre, il sindaco ha rivelato di “lavorare con l’assessore Giorgetti per realizzare un parcheggio di medie dimensioni, sotterraneo, all’altezza di porta Romana”.
“La casa dell’artigianato artistico fiorentino – ha affermato il presidente di Artex Giovanni Lamioni – diventa più ricca e aperta, grazie a questo nuovo progetto. L’Officina creativa di Artex e i suoi bravissimi artigiani hanno contribuito a ridare un’anima ad un luogo già splendido, con il loro lavoro e la loro passione artistica”.
A margine del taglio del nastro, Nardella ha dichiarato che l’obiettivo dell’iniziativa è quello di “vendere i quotidiani nei musei”. Infatti, all’interno del Conventino Caffè letterario è presente un punto in cui sono acquistabili i quotidiani. “Se le norme lo consentissero potremmo prevedere la vendita dei quotidiani nei bookshop dei nostri musei comunali. Sarebbe anche questo un bel segnale perché la stampa è sinonimo di pluralismo, di democrazia ed è lo strumento con cui si attua, insieme a tanti altri, il principio della libertà di informazione”, ha sottolineato il primo cittadino.
Gimmy Tranquillo ha intervistato il presidente di ARTEX, Giovanni Lamioni ed il sindaco di Firenze Dario Nardella

L'articolo Inaugurato il Coventino caffè letterario proviene da www.controradio.it.