“Alla scoperta del Ghetto fiorentino”: storia della Comunità ebraica

“Alla scoperta del Ghetto fiorentino”: storia della Comunità ebraica

Sulle tracce del ghetto fiorentino fra antiche testimonianze e la storia della Comunità ebraica: domenica 15 aprile, a partire dalle 15, la Sinagoga organizza una visita guidata nella memoria della città.

Un viaggio nella memoria fra antichi luoghi, tracce e testimonianze del passato; l’evento proposto dalla Sinagoga è una visita guidata “Alla scoperta del Ghetto fiorentino”: un viaggio che parte dalla sede di via Farini e racconta, anche attraverso i reperti rinvenuti, le vicende della Comunità ebraica fiorentina, a partire dai suoi primi insediamenti fino alla demolizione dell’antico Ghetto, avvenuta tra il 1888-1898.

L’area del Ghetto, costituito nel 1571 per volontà di Cosimo I de’ Medici, occupava una zona centrale della città. Su progetto dell’architetto Bernardo Buontalenti gli edifici del perimetro furono ristrutturati e ridotti a un unico immenso stabile.

Una sorta di città murata che conteneva al suo interno vicoli, corti, botteghe ed osterie, ma anche case-torri appartenenti a famiglie nobili e due sinagoghe. Gli ebrei ci rimasero fino alla metà del Settecento, quando con l’arrivo dei Lorena gli fu permesso di trasferirsi anche in altre zone della città. Con Firenze capitale ne fu poi deciso l’abbattimento per fare spazio all’attuale piazza della Repubblica, dove si conclude la visita guidata.

L’appuntamento, promosso da CoopCulture, prevede un biglietto di 7 euro che comprende l’ingresso alla Sinagoga e la visita guidata.

È consigliata la prenotazione. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito sinagoga.firenze@coopculture.it

L'articolo “Alla scoperta del Ghetto fiorentino”: storia della Comunità ebraica proviene da www.controradio.it.

Palazzo Pretorio protagonista di eventi per il ponte di Pasqua

Palazzo Pretorio protagonista di eventi per il ponte di Pasqua

Si anima la scena di Palazzo Pretorio, a Prato, nel lungo ponte di Pasqua e Pasquetta con tanti appuntamenti che affiancheranno la regolare apertura del Museo. Da domani apertura quotidiana della terrazza panoramica.

Grandi eventi organizzati per il ponte di Pasqua: si inizia domani, sabato 31 marzo alle 16, con una originale visita guidata teatralizzata pensata in particolare per scortare bambini e adulti in un viaggio affascinante fra i dipinti e le sculture della collezione. L’appuntamento è con “Il Museo in scena”, una iniziativa a cura dell’associazione Brigata Ballerini in collaborazione con CoopCulture. Il costo per l’attività è di 10 euro, valido per un adulto e un bambino, comprensivo di ingresso, visita e spettacolo. Le sale del Pretorio diventano il palcoscenico di una rappresentazione nella quale le opere e gli spazi prendono vita grazie alle incursioni letterarie e poetiche delle due attrici/performer Chiara Luccianti e Francesca Campigli. Un percorso che esplora con modalità alternative e interattive la storia del Palazzo e dei capolavori custoditi nei suoi spazi.

Prenotazioni a didattica.pretorio@coopculture.it

Sono invece in programma nei giorni di Pasqua e Pasquetta, domenica 1 e lunedì 2 aprile alle 17, le consuete visite guidate che permettono di addentrarsi fra i capolavori di Filippo e Filippino Lippi, i polittici di Giovanni da Milano e Lorenzo Monaco, senza dimenticare le seicentesche Pale esposte al secondo piano e le sculture di Lipchitz e Bartolini al terzo. La visita guidata ha un costo di 4 euro, oltre al biglietto di ingresso.

Sempre nei giorni di domenica 1 e lunedì 2 aprile Palazzo Pretorio, insieme a tutta la rete di PratoMusei, offre uno speciale ingresso a solo 1 euro ai partecipanti della Maratonina Città di Prato, ai loro familiari e accompagnatori. Un modo per mettere in contatto il mondo dell’arte e dello sport e far conoscere a tutti coloro che provengono da fuori Prato il ricco e variegato patrimonio d’arte che la città offre.

Infine, a partire dal fine settimana di Pasqua, quindi da sabato 31 marzo, ci sarà l’apertura quotidiana della terrazza panoramica, il belvedere che offre una vista spettacolare e permette di concludere con uno sguardo dall’alto la visita del Museo.

Per ulteriori informazioni: www.palazzopretorio.prato.it

 

L'articolo Palazzo Pretorio protagonista di eventi per il ponte di Pasqua proviene da www.controradio.it.

Fine settimana al Museo degli Innocenti con le visite guidate gratuite.

Fine settimana al Museo degli Innocenti con le visite guidate gratuite.

Doppio appuntamento per un percorso di approfondimento fra storia, arte e architettura. Sabato 10 e domenica 11 febbraio due occasioni, alle 11 e alle 17, promosse da CoopCulture.

Il percorso di visita si muove attraverso la storia e l’evoluzione dell’Istituto che da 600 anni si occupa di tutela e promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Dalla ‘finestrella ferrata’ ancora oggi visibile nel porticato, dove venivano lasciati i bambini accolti in Istituto, l’itinerario si snoda lungo i tre piani dell’edificio, partendo dal seminterrato dove ‘parlano’ le biografie e le memorie dei “nocentini”, i piccoli accolti agli Innocenti. Il viaggio di approfondimento prosegue attraverso i due cortili monumentali – il Cortile delle donne e il Cortile degli uomini – fino alla galleria del secondo piano, scrigno di una collezione d’arte che comprende opere di Domenico Ghirlandaio, Andrea Della Robbia, Piero di Cosimo, Neri di Bicci e Sandro Botticelli. La visita si conclude sulla terrazza quattrocentesca del Verone, momentaneamente chiusa al pubblico e aperta eccezionalmente in occasione delle visite guidate, con la suggestiva vista a 360 gradi della città che consente di sfiorare con lo sguardo la cupola del Duomo di Firenze.

Le visite sono condotte da personale specializzato e durano 1 ora circa.  Per partecipare non è necessaria la prenotazione, ritrovo agli orari indicati direttamente negli spazi del bookshop.  Il biglietto di ingresso intero è di 7 euro, ridotto 5 euro.

Il Museo degli Innocenti è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19.

L'articolo Fine settimana al Museo degli Innocenti con le visite guidate gratuite. proviene da www.controradio.it.