Pistoia: autista bus aggredito da passeggero

Pistoia: autista bus aggredito da passeggero

Un autista del Copit è stato aggredito ieri sera, intorno alle 20.30, da un passeggero che alla richiesta di esibire il biglietto ha risposto con un pugno al volto del dipendente dell’azienda dei trasporti locali. Vicininanza anche del Sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi.

L’aggressione è avvenuta sull’autobus numero 15, in partenza dalla stazione ferroviaria di Pistoia per la frazione di Candeglia. L’autista è stato trasportato all’ospedale San Jacopo di Pistoia per una probabile frattura del setto nasale. Il giovane, descritto come straniero, si è dato alla fuga.

L’azienda Copit ha subito espresso solidarietà nei confronti del proprio autista: ” Vicinanza al dipendente aggredito ed a tutto il personale che si trova a svolgere il proprio lavoro in condizioni che possono generare insicurezza.”

“Purtroppo episodi simili – prosegue l’azienda -, con aggressioni anche solo verbali o comportamenti inconsulti, si ripetono sempre più frequentemente, fortunatamente con esiti non sempre gravi, ma che sono comunque fonte di incertezza e preoccupazione fra il personale che opera al pubblico ed anche fra gli utenti.”

“Copit, nella circostanza, – ha aggiunto – si impegna ad attivarsi direttamente ed anche verso le autorità e le forze dell’ordine per garantire le necessarie condizioni di tranquillità e sicurezza al proprio personale nello svolgimento del servizio ed agli utenti”.

“Il presidente del Copit Antonio Principato ha provveduto ad incontrare il questore – conclude l’azienda – a cui ha illustrato le problematiche del servizio.”

Vicino all’autista anche il Sindaco Tomasi: “Voglio esprimere la mia vicinanza e quella dell’amministrazione comunale all’autista del Copit che ieri sera, mentre era in servizio, è stato aggredito da un passeggero a cui aveva chiesto il biglietto. Lo faccio pubblicamente per condannare con forza e fermezza un episodio che non deve in alcun modo diventare la normalità nella nostra città”.

“La tranquillità e la sicurezza degli autisti e, con loro, anche di chi utilizza il trasporto pubblico locale, devono essere garantite, così come quelle di tutti i cittadini – ha spiegato il primo cittadino pistoiese -. In questa opera di tutela della sicurezza, sono sicuro del pieno sostegno del prefetto e delle forze dell’ordine, che già moltissimo stanno facendo proprio per isolare e combattere questi singoli episodi di violenza, che tali devono rimanere”.

“All’autista aggredito, auguro di tornare presto al lavoro e di svolgere il proprio ruolo nella tranquillità che merita”. Il sindaco ha infine sottolineato che ‘amministrazione è in contatto con Copit per “ricevere tutti i necessari approfondimenti e aggiornamenti relativi alle verifiche in corso sulla vicenda della donna fatta scendere dall’autobus insieme al suo bambino nella giornata di domenica”, come diffuso dagli organi di stampa.

“Nel caso in cui l’episodio dovesse trovare conferma, – ha concluso Tomasi – sarebbe un fatto grave su cui adottare i doverosi provvedimenti. E’ quindi quantomai necessario chiarire definitivamente l’accaduto, nella tutela di tutte le persone coinvolte.”

L'articolo Pistoia: autista bus aggredito da passeggero proviene da www.controradio.it.

Pistoia, caso Copit: Cgil chiede incontro su piano industriale

Pistoia, caso Copit: Cgil chiede incontro su piano industriale

La Cgil, assieme alle altre sigle, UilTrasporti e Faisa Cisal Pistoia comunica l’intenzione di voler approfondire i temi del caso Copit in un incontro specifico, dove si discuterà non solo dell’attività di noleggio ma per approfondire i temi che erano rimasti aperti con il precedente CDA.

“Leggiamo il comunicato di Copit in merito alla dismissione del servizio di Noleggio; ci teniamo a precisare che nei due incontri che abbiamo avuto con il nuovo CDA abbiamo chiesto rassicurazioni circa il Piano Industriale di COPIT”. Afferma la Cgil.

“Nell’ultimo dei due incontri citati – prosegue il comunicato – la società ci ha comunicato l’ intenzione di terminare il servizio di noleggio. Nel manifestare la nostra contrarietà a tale scelta abbiamo altresì richiesto un incontro specifico per discutere ed approfondire i temi che erano rimasti aperti nel precedente CDA”.

“Siamo in attesa di una nuova convocazione per approfondire i temi ancora aperti e per conoscere il Piano Industriale di Copit” continua  il sindacato “alla luce delle decisioni che intenderanno prendere i nuovi Amministratori”.

“In ultimo – conclude – abbiamo avuto un incontro con la proprietà per approfondire con loro il tema della dismissione del noleggio. Ad oggi è fissato un nuovo incontro, dal quale non ci aspettiamo il ripristino di tale servizio ma di conoscere le modalità con cui tale servizio è stato cessato.

L'articolo Pistoia, caso Copit: Cgil chiede incontro su piano industriale proviene da www.controradio.it.