Copula Mundi, il festival orizzontale del nuovo spazio L.U.Men

Copula Mundi, il festival orizzontale del nuovo spazio L.U.Men

COPULA MUNDI, torna il festival orizzontale promosso dall’associazione di promozione sociale Icchè Ci Vah Ci Vole. Dal 17 al 19 settembre 2 palchi, 7 aree tematiche e un’intensa 3 giorni di attività per adulti e bambini.

Il Festival si terrà nel neonato spazio L.U.Men (Laboratorio Urbano Mensola), un esempio di rigenerazione urbana a base culturale. All’interno del Festival sarà allestita una postazione per effettuare tamponi in collaborazione con Croce Rossa Italiana – comitato di Bagno a Ripoli.

Un format gratuito e innovativo. Un contenitore per l’espressione di tutte le realtà giovanili emergenti, nel tentativo di proporre un modo alternativo di vivere la cultura e la città.

Dal 17 al 19 settembre torna Copula Mundi il festival orizzontale promosso dall’Aps Icchè Ci Vah Ci Vole che quest’anno si tiene a Lumen – Laboratorio Urbano Mensola, il nuovo polo di sperimentazione culturale fiorentino ubicato nel Parco del Mensola che si è prefisso di salvare dall’abbandono 400 mq di immobile e 4.000 mq di verde, comprese 4 serre da 3.000 mq, attraverso la pratica dell’autocostruzione basata su criteri etici e di economicità.

In calendario incontri dedicati alla rigenerazione urbana, laboratori, concerti, talk, spettacoli teatrali, performance di danza, mostre fotografiche, mercati di autoproduzione, attività per adulti e bambini, il tutto come sempre ad ingresso libero (dalle 15:30 fino alla mezzanotte).

Come ogni anno grande attenzione alle tematiche sociali, del lavoro e dei diritti civili. Tra i numerosi eventi proposti l’incontro con gli operai della GKN, che a Copula Mundi presentano il loro progetto di legge contro le delocalizzazioni e il talk “Queer Tuscany Tour” a cura di Solo Se Ti Rende Felice
.
Non mancherà infine la presentazione di una guida open source in grado di raccontare nel dettaglio,  mediante fac simile dei documenti, contatti degli uffici preposti, com’è stato costruito il progetto LUMEN, in modo che qualunque realtà possa replicare tale progettualità in altre zone della città o dell’area metropolitana.

Il Festival Copula Mundi è promosso e prodotto dalla APS Icche ci vah ci vole ed è realizzato con il contributo dell’Estate Fiorentina del Comune di Firenze, del Ministero della Cultura, di  Fondazione CR Firenze e di ANCI Toscana.

Il programma prende il via venerdì 17 settembre con tante attività e iniziative previste fin dal primo pomeriggio: il laboratorio musicale Marmellata Jam, l’esposizione fotografica a cura di Sconfinando e Video Arte Virale dedicata ai luoghi e persone che animano il quartiere 2, l’art expo di street artist curata da Street Levels Gallery e finanziata dal bando “Fermenti in Comune” di Anci 2021 e una presentazione di casi studio sulla rigenerazione urbana a cura di ND Studio realizzata con il contributo di Fondazione CR Firenze.

A queste si aggiungono il  laboratorio di autoproduzione cosmetica di Beautetree e quello di rammendo a cura di Ginevra Consoli,  e poi: lo Slap Market – mercato di autoproduzioni a cura di Progeas Family anch’esso finanziato dal bando “Fermenti in Comune” di Anci 2021, i laboratori per fare l’orto anche d’inverno e quelli dedicati alle tecniche di compostaggio e lombricoltura, il workshop di Light Codesign – Tactical Thinking a cura Codesign Toscana e un incontro dedicato all’Ashtanga Vinyasa Yoga a cura di Irene Evangelisti.
È invece dedicata alla danza la performance/laboratorio “Stormi”, un’attività a cura di Luv Dance Movement che unisce il movimento alla connessione con l’altro per sperimentare un modo alternativo di stare insieme dopo questo periodo di riduzione forzata dell’esperienza sociale.
Alle 21 Farm presenta lo spettacolo teatrale OverShoot: un intenso racconto, attraversato da frequenti tratti di ironia, che tratta gli effetti della produzione intensiva di cibo sulla crisi climatica, un tipo di agricoltura che trasforma la vita delle persone e decide il futuro del pianeta. Alle 22:30, il concerto di Lola & The Wokhaolics, una band dalla sonorità ricche, un patchwork di contaminazioni che vanno dal Dub e world music, mescolata con la musica elettronica ed underground.

Sabato 18 settembre sul palco Serra va in scena lo spettacolo “Sognando l’Odissea” del Trio Gynaika. Nel pomeriggio è invece in programma un’iniziativa di I.TA.CA – Festival del Turismo responsabile: un tour in bicicletta, partendo dal LUMEN di Firenze, alla scoperta di uno dei quartieri più iconici di Firenze Sud. Partiremo in bici per andare alla scoperta delle case minime, del Parco di Villa Favard, il mitico Fantafondo, per poi pedalare nei ricordi e nelle emozioni di un quartiere che ha lottato sempre per i suoi diritti, i suoi spazi e la sua voglia di essere uno dei luoghi simbolo di Firenze. In serata, dalle 21:30, i concerti dei Co-Pilot e dei Frank Sinutre, questi ultimi artefici di un’originale proposta musicale con strumenti elettronici fatti in casa.
Tra le “new entry” di questa seconda giornata un laboratorio musicale per bambini, uno di botanica e una passeggiata aromatica. Proseguono invece fino a domenica 19 settembre le sopracitate esposizioni fotografiche e di graffiti, i casi studio sulla rigenerazione urbana, il mercato di autoproduzioni, gli incontri dedicati all’Ashtanga Vinyasa Yoga e il workshop di Light Codesign – Tactical Thinking.

Tra le novità di domenica 19 settembre il laboratorio di circo ludico a cura di Circo Libre: Sulle piste colorate del circo i bambini guidati da un educatore specializzato si immergeranno nel mondo delle arti circensi.

Il concetto di divertimento sostenibile attraverso eventi ludico sportivi urban e outdoor mirati ad attività di raccolta dei rifiuti viene promosso dai Ploggers, che a Lumen e al Parco del Mensola daranno ampia dimostrazione del loro operato.

Nell’ultima giornata di Copula Mundi anche un incontro introduttivo di Flow hip hop Lab, la presentazione del bando “Fermenti in Comune” insieme a Murate Art District e “Queer Tuscany Tour” a cura di Solo se ti rende felice. n quest’ultimo talk Francesco Calanca, ci guida alla scoperta della Queerstory, una storia dimenticata, o forse mai narrata. La Queerstory non è esclusivamente la storia nascosta dell’identità queer, ma è un modo di indagare in profondità aspetti dimenticati o soppressi dalla cultura ufficiale. Insieme a Francesco scopriremo pezzi di storia fiorentina che ci stupiranno. Che sentimento correva tra Michelangelo e Tommaso de’ Cavalieri? Come si viveva l’omosessualità durante il periodo dei Medici? Quali sono i capolavori Queer del Bargello?

Sempre domenica la presentazione di una guida open source in grado di raccontare nel dettaglio,  mediante fac simile dei documenti, contatti degli uffici preposti, come è stato costruito il progetto LUMEN, in modo che qualunque realtà possa replicare tale progettualità in altre zone della città o dell’area metropolitana.
Il calendario delle attività pomeridiane si chiude con il talk dedicato agli operai della GKN, che a Copula Mundi presentano il loro progetto di legge contro le delocalizzazioni, relatore Roberto Spera.
In serata, a partire dalle 21, torna la musica dal vivo con Amistade Sud Sound Project: un viaggio sonoro nelle terre del Sud, attraverso i suoni incalzanti della Pizzica Salentina e delle Tammurriate  Campane scandito dai passi di danza in tutte le sue declinazioni.

Sicurezza.  L’ingresso al festival è consentito solo a chi può dimostrare con Green pass la propria negatività al Covid 19. Per garantire la massima sicurezza e offrire la possibilità di accesso alla manifestazione anche a chi non è vaccinato, gli organizzatori hanno allestito una postazione per effettuare tamponi in collaborazione con Croce Rossa Italiana – comitato di Bagno a Ripoli. Gli avventori non vaccinati avranno la possibilità di ottenere un green pass temporaneo con validità di 48 ore. Il costo del tampone è di 10 euro, pagabili solo in contanti. Il servizio – attivo dalle 17 alle 23 – sarà a disposizione anche dei visitatori già vaccinati.

Nel corso del Festival sarà attiva un’area ristoro. All’interno dell’ara sarà allestito un info point attivo per tutta la durata dell’evento. Infomail: hello@lumen.fi.it

Per raggiungere LUMEN FIRENZE
Persone con disabilità: Ingresso da Via del Guarlone 25
A piedi: Ingresso da Via della Chimera
Auto/moto: Area Parcheggio Stazione Nave a Rovezzano in Via della Chimera
Bici: all’ingresso di Via della Chimera sarà allestito uno spazio rastrelliera.

L'articolo Copula Mundi, il festival orizzontale del nuovo spazio L.U.Men da www.controradio.it.