Il ‘Rinascimento dopo la Peste’: idee modi e strategie per ripensare Firenze. 9a puntata

Il ‘Rinascimento dopo la Peste’: idee modi e strategie per ripensare Firenze. 9a puntata

Il Futuro contro la paura. Per le prossime due settimane, ci confronteremo Senza Sconti con i componenti della giunta Nardella. Ospite questa sera COSIMO GUCCIONE, assessore sport e politiche giovanili del Comune di Firenze

ASCOLTA L’INTERVISTA ALLA VICESINDACA CRISTINA GIACHI

ASCOLTA L’INTERVISTA ALL’ASSESSORA SARA FUNARO (istruzione, ricerca, pari opportunità) 

ASCOLTA L’INTERVISTA ALL’ASSESSORE FEDERICO GIANASSI (bliancio, partecipate, commercio, attività produttive)

ASCOLTA L’INTERVISTA ALL’ASSESSORE ANDREA VANNUCCI (Welfare e Sanità, accoglienza e integrazione, associazionismo e volontariato, casa, lavoro, sicurezza urbana) 

ASCOLTA L’INTERVISTA ALL’ASSESSORE ALESSANDRO MARTINI ( Organizzazione e personale, patrimonio non abitativo, efficienza amministrativa, quartieri, rapporti con la Città Metropolitana, progetto Grande Firenze, rapporti con le confessioni religiose, cultura della memoria e della legalità)

ASCOLTA L’INTERVISTA ALL’ASSESSORA CECILIA DEL RE (Urbanistica, ambiente, agricoltura urbana, turismo, fiere e congressi, innovazione tecnologica, sistemi informativi)

ASCOLTA L’INTERVISTA CON TOMMASO SACCHI, assessore alla cultura

ASCOLTA L’INTERVISTA CON STEFANO GIORGETTI, assessore mobilità comune Firenze

L'articolo Il ‘Rinascimento dopo la Peste’: idee modi e strategie per ripensare Firenze. 9a puntata proviene da www.controradio.it.

Intitolare ad Alessandro Rialti tribuna stampa del Franchi

Intitolare ad Alessandro Rialti tribuna stampa del Franchi

Iniziativa lanciata da Radio Bruno, Controradio e Violanews. Domani se ne parlerà nell’ambito della trasmissione Todo Cambia di Raffaele Palumbo, su Controradio. In collegamento alle 9.05 il collega David Guetta.

Intitolare la tribuna stampa dello stadio Artemio Franchi di Firenze ad Alessandro Rialti. E’ l’idea lanciata dal Pentasport di Radio Bruno, Controradio e dal sito Violanews.com per ricordare il noto giornalista sportivo fiorentino scomparso 10 giorni fa dopo un breve ricovero in ospedale.

“Non si ferma il flusso di affetto nei suoi confronti, una dimostrazione di stima e di riconoscenza che coinvolge tutti: addetti ai lavori, colleghi e semplici tifosi – sottolinea una nota dell’emittente toscana – di qui la proposta lanciata per ricordarlo. Una proposta ha avuto subito un grande successo a iniziare proprio dalla Fiorentina e dal Comune di Firenze, nella persona del sindaco Dario Nardella e dell’assessore allo sport Cosimo Guccione”.

L'articolo Intitolare ad Alessandro Rialti tribuna stampa del Franchi proviene da www.controradio.it.

Al via dal 14 dicembre il campionato di calcio integrato

Al via dal 14 dicembre il campionato di calcio integrato

Un campionato di calcio a sette integrato tra squadre di atleti con disabilità e normodotati. La seconda edizione del ‘Campionato di calcio integrato’ è stata presentata questa mattina a Palazzo Vecchio.

Il torneo di calcio (integrato) a 7, che prenderà il via 14 dicembre, vedrà in campo sei squadre espressione delle realtà promotrici del progetto: Uniti per un Sogno (U.p.d. Isolotto), Associazione Il Ritrovo (in collaborazione con la G.s.d Floriagafir), Felicittà (in collaborazione con l’ U.s.d. Rinascita Doccia), Sport Insieme (in collaborazione con la A.s.d. Sancascianese), Un calcio per tutti (in collaborazione Us Lastrigiana) e Calcio Sociale (Avane – Empoli). L’iniziativa è realizzata attraverso l’ente di promozione sportiva Csen, con il patrocinio dei comuni di Firenze.

Il regolamento sarà lo stesso del calcio a 7 con alcune eccezioni: potranno giocare sia maschi che femmine; è consentito il retropassaggio al portiere il quale potrà prendere il pallone con le mani; tutti gli atleti in campo potranno fare gol (sempre con il buonsenso alla base di tutto); la partita sarà di due tempi da 25 minuti ciascuno; ogni partita dovrà essere condotta da un arbitro abilitato e non ci sarà alcun limite di sostituzioni e cambi.

“Il nostro obiettivo è quello di aumentare il numero delle squadre – ha dichiarato l’assessore Guccione – per fare diventare questo torneo di calcio integrato, una realtà sempre più conosciuta. Questo progetto, tra i suoi obiettivi, ne ha uno particolarmente importante: fare in modo che ragazze e ragazzi non rimangano soli in casa. La solitudine è uno dei più grandi problemi per le persone diversamente abili e per le loro famiglie. Sport vuol dire soprattutto crescere insieme alle altre persone ed è ciò che come istituzioni vogliamo promuovere e incoraggiare”.

“Ringrazio il presidente Paolo Ricci della Floriagafir,  una colonna dello sport nel Quartiere 2 – ha detto il presidente Pierguidi – nel basket c’è la società di Marco Calamai che sta facendo un grande lavoro in questo senso. Per organizzare un torneo di questo tipo ci vuole non solo molto tempo e pazienza ma anche tanta competenza”.

“Sono felice dell’allargamento ad altri terriotori dell’area metropolitana che dimostra il valore sociale del progetto – la consigliera Felleca che dal Quartier 4 è stata fondatrice del progetto – la sfida è ora l’integrazione in altri sport e spero che questa sinergia con il calcio possa essere replicata per diffondere il messaggio di integrazione nello sport anche altre discipline”.

Alla presentzione hanno partecipato l’assessore allo sport Cosimo Guccione, il presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi, la consigliera comunale Barbara Felleca, la sindaca di Lastra a Signa Angela Bagni, il sindaco di San Casciano Roberto Ciappi, l’assessore allo sport del Comune di Empoli Fabrizio Biuzzi e l’assessora alle politiche sociali del Comune di Sesto Fiorentino Camilla Sanquerin.

L'articolo Al via dal 14 dicembre il campionato di calcio integrato proviene da www.controradio.it.

Firenze Marathon vincono Bekele e la debuttante inglese Piasecki

Firenze Marathon vincono Bekele e la debuttante inglese Piasecki

Edizione senza pioggia la 36ma Asics Firenze Marathon, contraddistinta da una grande gara femminile, ed alla quale sono stati 7460 coloro che sono arrivati al traguardo in piazza Duomo, con ultimo arrivato Carlo Dritto, che ha chiuso in 6ʰ20’07”.

Da segnalare una piccola digressione del tracciato di gara della Firenze Marathon, a causa di una presunta fuga di gas, lungo il percorso all’altezza del km 40 della maratona, la deviazione è stata implementata per garantire l’incolumità e la sicurezza dei concorrenti, di comune accordo con polizia municipale e vigili del fuoco.

La vittoria in campo maschile è andata all’etiope Sahlesilassie Bekele in 2ʰ10’14”, crollato a terra subito dopo il traguardo di piazza Duomo, felice ma esausto, dopo aver chiuso a soli 4 secondi dal suo primato personale.

Secondo il keniano Asbel Kipsang (2ʰ11’55”) che aveva vinto la maratona di Firenze nel 2014.

Terzo posto per il marocchino Hicham Boufars in 2h13’29” che ha corso la sua quarta Asics Firenze Marathon. Primo degli italiani è stato Alessio Terrasi del Gp Parco Alpi Apuane che ha chiuso in sesta posizione in 2ʰ19’53” a una trentina di secondi dal suo primato personale fatto nel 2018 a Ravenna quando si era laureato Campione italiano di maratona.

Tra le donne ha vinto l’inglese Jess Piasecki, oggi al debutto in maratona all’Asics Firenze Marathon, in 2ʰ25’29”, felicissima all’arrivo, per un crono che non si aspettava così positivo e che le concede importanti possibilità per guadagnarsi un pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020.

Completano il podio femminile la etiope DinkneshTefera con 2ʰ26’47” e Salina Jebet del Kenia, con 2ʰ30’28”.

Quarta classificata e prima italiana a tagliare il traguardo Elisa Stefani (Asd Brancaleone) che ha fatto il suo primato personale terminando la maratona in 2ʰ31’57’”. Anche lei, che non è atleta professionista e alterna gli allenamenti al lavoro, si lancia verso la possibilità di guadagnarsi un pass per Tokyo con una maratona da correre in primavera.

Prima atleta tesserata per società toscana, Linda Nocentini, dell’Atletica Castello, 24esima donna in 3ʰ06’19”.

Alle 8:30 erano partiti, sempre da piazza Duomo, 7754 atleti (circa duecento atleti in meno rispetto al 2018, in ogni caso seconda maratona di Italia per numero di partecipanti); il via dato dall’assessore allo sport del Comune di Firenze Cosimo Guccione.

L'articolo Firenze Marathon vincono Bekele e la debuttante inglese Piasecki proviene da www.controradio.it.

The Ploggers, anche a Firenze i rifiuti si raccolgono correndo

The Ploggers, anche a Firenze i rifiuti si raccolgono correndo

Una campagna di raccolta fondi per sostenere un progetto legato al plogging (pratica di origine svedese che consiste nel raccogliere rifiuti mentre si corre) e finanziare la nascita dell’associazione ‘The Ploggers’, vincitrice del bando ‘Social Crowdfunders’ promosso da Fondazione CR. L’iniziativa è stata presentata oggi in Palazzo Vecchio alla presenza dell’assessora all’Ambiente Cecilia Del Re, dell’assessore allo Sport Cosimo Guccione.

Il progetto mira a promuovere la filosofia del divertimento sostenibile attraverso l’organizzazione di eventi pubblici e privati con un format originale. Ogni evento prevederà infatti la presenza di una guida autorizzata, un percorso studiato per walking, trekking, jogging tra la natura e il patrimonio culturale, il kit del plogger per raccogliere rifiuti in sicurezza, la copertura assicurativa per i partecipanti e a chiudere il pic–nic per tutti.
Il progetto è in fase di raccolta fondi online e offline. La campagna terminerà il 5 novembre sulla piattaforma di crowdfunding Eppela

Una campagna di raccolta fondi per sostenere il divertimento sostenibile legato al plogging e finanziare la nascita dell’associazione ‘The Ploggers’, vincitrice del bando ‘Social Crowdfunders’ promosso da Fondazione CR. L’iniziativa è stata presentata oggi in Palazzo Vecchio alla presenza dell’assessore all’Ambiente Cecilia Del Re, dell’assessore allo Sport Cosimo Guccione, del dirigente di Fondazione CR Firenze Ugo Bargagli e dei fondatori dell’associazione. Il progetto mira a promuovere la filosofia del divertimento sostenibile attraverso l’organizzazione di eventi pubblici e privati con un format originale. Ogni evento prevederà infatti la presenza di una guida autorizzata, un percorso studiato per walking, trekking, jogging tra le meraviglie della natura e il patrimonio culturale italiano, il kit del plogger per raccogliere rifiuti in sicurezza, la copertura assicurativa per i partecipanti e a chiudere il pic–nic per tutti. L’associazione è realizzata all’interno dell’iniziativa Social Crowdfunders, percorso di accompagnamento per lo sviluppo del Terzo settore, ideato da Siamosolidali, progetto di Fondazione CR Firenze.

“Un’iniziativa che va a sostenere lo sviluppo in città di una pratica sportiva sempre più diffusa specie tra i giovani, che hanno a cuore il tema della pulizia delle nostre aree urbane e del divertimento legato a questa attività – ha detto l’assessore Del Re -. Un modo per vivere anche i nostri parchi e le nostre aree verdi, contribuendo a trovare momenti di condivisione sicuramente sani. Per questo, sosteniamo la campagna di crowdfunding per The ploggers e le iniziative che promuove all’insegna della sostenibilità ambientale, con il valore aggiunto di guide esperte per imparare a conoscere meglio il nostro territorio grazie a percorsi che si svilupperanno lungo l’infrastruttura di Firenze Walking City”.

“Musica e sport sono i motivi principali per i quali le persone si incontrano e stanno insieme, divertendosi – ha sottolineato l’assessore Guccione – il plogging aggiunge anche l’attenzione per l’ambiente. Mi piace ricordare che questa associazione ha già fatto attività in occasione della ‘Giornata del camminare’. Un modo, insomma, per vivere all’aria aperta che questa amministrazione sostiene”.

“Questa è una delle campagne della terza edizione del bando ‘Social Crowdfuders’ – ha detto il dirigente di Fondazione CR Firenze Bargagli – che siamo particolarmente lieti di sostenere poiché affronta un tema importante quale quello dell’ambiente e della sua tutela. La Fondazione da tempo è impegnata nella crescita di organizzazioni non profit come questa, sia attraverso la leva finanziaria sia attraverso l’erogazione di servizi ad hoc per il Terzo Settore. Ora anche la città e le sue realtà hanno l’occasione di fare la loro parte attraverso questa innovativa raccolta di fondi”.

Il Comune di Firenze ha deciso di appoggiare e dare voce a questo progetto giovane e green. La nascita dell’associazione The Ploggers permetterà di organizzare una serie di eventi che animeranno i percorsi di Firenze The Walking City l’infrastruttura podistica e culturale cittadina.

Il progetto è in fase di raccolta fondi online e offline. La campagna terminerà il 5 novembre sulla piattaforma di crowdfunding Eppela (eppela.com/theploggers). Chi contribuisce alla campagna avrà diritto a varie ricompense a seconda della cifra devoluta: una delle ricompense di maggior interesse è l’organizzazione personalizzata di un evento di team building o di educazione ambientale. Tale attività è rivolta ad aziende e istituzioni sensibili al tema del green e che agiscono sul territorio italiano. La campagna di crowdfunding ha come obiettivo 18mila euro. Al raggiungimento del 50% del budget Fondazione CR Firenze raddoppierà la cifra.

 

L'articolo The Ploggers, anche a Firenze i rifiuti si raccolgono correndo proviene da www.controradio.it.