Giani conferma le zone rosse in Toscana e arrivano meno vaccini

Giani conferma le zone rosse in Toscana e arrivano meno vaccini

Firenze, “Ho appena parlato con il Ministro Speranza, posso confermarvi che la prossima settimana la Toscana rimarrà in zona arancione – ha scritto venerdì sera alle 19.30, il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani sulla sua pagina ufficiale Facebook – Nelle province di Pistoia, Siena e comune di Cecina è stata disposta, in accordo con i sindaci, la zona rossa per frenare l’incremento dei contagi”.

“Ma è ancora necessario mantenere alta l’attenzione mentre proseguono senza sosta le vaccinazioni con efficienza e organizzazione, ieri 8mila dosi somministrate e pronti ad aumentare la velocità – conclude poi il suo post Giani – Più vaccini avremo e più rapidamente usciremo da questa emergenza, forza Toscana!”.

Ma quasi solo poco più di un’ora prima un comunicato della Regione Toscana dava si notizia della riapertura delle prenotazioni del vaccino AstraZeneca, in vista della prossima fornitura, attesa in Toscana nel fine settimana, ma specificava anche che la dosi in arrivo sarebbero 26.400 a fronte delle 44.500 annunciate in precedenza.

“Il taglio di quest’ultima fornitura è stato comunicato alle Regioni dalla struttura commissariale nazionale per l’emergenza Covid-19, in seguito a comunicazione della stessa azienda farmaceutica anglo-svedese – si legge nel comunicato della Regione – La fascia d’età per il vaccino AstraZeneca è ora dai 18 anni compiuti ai 65 (anno di nascita 1956), come da recente circolare del Ministero della Salute”.

“Le categorie al momento coinvolte sono: personale scolastico e universitario, docente e non docente, di ogni ordine e grado; carabinieri e forze dell’ordine (polizia di stato, guardia di finanza, vigili del fuoco, polizia municipale, polizie locali); personale degli uffici giudiziari. Alla Regione è stato, inoltre, comunicato dalla struttura nazionale che all’esercito il vaccino verrà consegnato direttamente, quindi, per quest’ultimo non è più necessaria la prenotazione sul portale. Come sempre, le prenotazioni si effettuano sul portale regionale dedicato https://prenotavaccino.sanita.toscana.it/#/home, fino a esaurimento dosi”.

L'articolo Giani conferma le zone rosse in Toscana e arrivano meno vaccini proviene da www.controradio.it.

Covid: Cecina zona rossa, esami di massa sulla popolazione

Covid: Cecina zona rossa, esami di massa sulla popolazione

Si è svolta questa mattina la riunione operativa per mettere a punto i dettagli dell’operazione di screening Territori Sicuri, organizzata da Comune di Cecina (Livorno), Regione Toscana e Azienda Usl NordOvest, con la collaborazione di Anci, Ars e associazioni di volontariato.

Il monitoraggio sulla diffusione del Sars-Cov-2 e delle sue varianti, sarà preceduto da uno screening promosso dal Comune con il supporto della Pubblica Assistenza di Cecina, che
ha messo a disposizione personale e locali, e riguarderà la scuola elementare Marconi di San Pietro in Palazzi, studenti e operatori scolastici.

Le famiglie saranno contattate direttamente dalla scuola e sarà loro offerta la possibilità di
effettuare un tampone antigenico rapido, il cui costo è coperto dal Comune, allo scopo di ‘quantificare’ la diffusione del virus e poter programmare il ritorno alla didattica in presenza. Da martedì invece prenderà il via la campagna di screening ‘Territori Sicuri’, aperta a tutta la popolazione di Cecina.

Saranno organizzate sei linee per l’effettuazione dei test, per1.440 tamponi al giorno. I tamponi saranno di tipo antigenico e molecolare, e saranno tutti inviati in laboratorio, attivo anche in orario notturno, per la ricerca del virus e delle sue varianti. “Si tratta – sottolinea il sindaco Samuele Lippi – della prima volta in Toscana che viene fatta un’operazione di questa portata.

La partecipazione è su base volontaria, ma l’invito è ad una adesione il più ampia possibile. In particolare mi rivolgo a tutti i cittadini over 50, dal momento che i dati, anche su segnalazione dell’Ars, ci parlano di una forte diffusione del virus nel nostro territorio nella fascia di età più alta. Rinnovo anche l’appello a quanti, tra i sanitari, possono mettere a disposizione in modo volontario tempo per collaborare alle operazioni: abbiamo già ricevuto delle adesioni e ringrazio quanti hanno dato la loro disponibilità”.

Per offrirsi volontari, medici e infermieri possono scrivere alla mail unitacrisi@comune.cecina.li.it.

Lo screening verrà effettuato a partire da martedì e durerà almeno fino al sabato, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18, nel parcheggio ex vivaio della Forestale, lungo viale Galliano a
Marina di Cecina. Non è un drive through: i cittadini dovranno recarsi ai gazebi e alle postazioni mobili a piedi.

I cittadini possono prenotarsi al link www.territorisicuri.sanita.toscana.it (l’opzione ‘Cecina’ verrà attivata nelle prossime ore). Per la prenotazione è necessario inserire nome, cognome, cellulare e codice fiscale. Il giorno del test sarà poi necessario presentare documento di identità e tessera sanitaria. I referti saranno poi progressivamente disponibili sul portale regionale apposito (referticovid.sanita.tosca.it) e sul proprio fascicolo sanitario
elettronico.

Una linea sarà interamente dedicata alla scuola e rivolta quindi agli studenti e agli insegnanti di Cecina (che vivono e studiano nel comune, che risiedono qui ma studiano
altrove, che risiedono altrove ma studiano nel Comune).

L'articolo Covid: Cecina zona rossa, esami di massa sulla popolazione proviene da www.controradio.it.