“I bambini Rom? Sono come animaletti”

“I bambini Rom? Sono come animaletti”

E’ la frase pronunciata durante una seduta del consiglio comunale di San Giuliano Terme (Pisa) dalla vicepresidente dell’assemblea elettiva, Cristina Taccini della Lega

“I bambini rom sono un po’ come animaletti che alzano la gamba e fanno la pipì sotto un albero, strisciano per terra e si tirano la roba da mangiare” E’ la frase pronunciata durante una seduta del consiglio comunale di San Giuliano Terme (Pisa) dalla vicepresidente dell’assemblea elettiva, Cristina Taccini, della Lega che ha sollevato le critiche di Pd e Iv.
Per la consigliera regionale del Partito democratico Alessandra Nardini sono “parole inaccettabili e razziste”: taccini con il suo incarico istituzionale “dovrebbe difendere la Costituzione e invece, oltre a offendere la dignità di un bambino, calpesta l’articolo 3 negando i principi di pari dignità sociale senza distinzione di razza, condizioni personali e sociali”. E aggiunge: “Persone cariche di odio e disprezzo nei confronti di bambini non sono degne di essere ascoltate, tantomeno di rappresentare le istituzioni repubblicane e democratiche”. Duro anche il commento dell’eurodeputato toscano di Italia Viva, Nicola Danti: “L’unica parola da dire quando il furore razzista colpisce in maniera così schifosa i bambini è una sola e non è ‘scuse’, ma dimissioni”.

L'articolo “I bambini Rom? Sono come animaletti” proviene da www.controradio.it.