Omicidio Niccolò: famiglia in Spagna per rimpatrio salma, funerali forse sabato pomeriggio

Omicidio Niccolò: famiglia in Spagna per rimpatrio salma, funerali forse sabato pomeriggio

La famiglia di Niccolò Ciatti, picchiato a morte in una discoteca nella località turistica spagnola di Lloret de Mar, è arrivata ieri pomeriggio, in accordo con la Farnesina,  a Barcellona per ottenere il rimpatrio in Italia della salma, forse già questa sera.

E’ quanto ci conferma il Sindaco di  Scandicci (Firenze), comune dove Niccolò viveva coi familiari.

Nella città catalana è andato il padre Luigi, la madre Cinzia e la sorella Sara. Previsto il riconoscimento ufficiale della salma all’obitorio di Girona e quindi il trasferimento in Italia con l’assistenza delle autorità spagnole e italiane, tra cui il consolato generale a Barcellona.

I funerali di Niccolò Ciatti si svolgeranno a Scandicci dopo che le autorità italiane, effettuato il rimpatrio, daranno il nulla osta e restituiranno la salma alla famiglia. “Stiamo predisponendo tutte le misure burocratiche e di sicurezza per la cerimonia che presumibilmente potrebbe svolgersi già sabato pomeriggio”, afferma Fallani.

Come già preannunciato, il Comune di Scandicci proclamerà il lutto cittadino per il giorno in cui sarà possibile stabilire di svolgere i funerali che si terranno, per volontà dei familiari, nella chiesa della parrocchia di Casellina dove mercoledì sera sera c’è stata una veglia molto partecipata, con centinaia e centinaia di persone.

La procura della Repubblica di Roma ha affidato ai carabinieri del Ros accertamenti sull’omicidio di Niccolò. Il Reparto Crimini Violenti del Ros è in contatto con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per seguire le fasi di rientro in Italia della salma ed acquisire ogni utile elemento per le indagini, sia per quanto riguarda la dinamica dell’omicidio, sia le responsabilità.

L'articolo Omicidio Niccolò: famiglia in Spagna per rimpatrio salma, funerali forse sabato pomeriggio proviene da www.controradio.it.

Barcellona: Nardella, colpo al cuore dell’Europa

Barcellona: Nardella, colpo al cuore dell’Europa

“Sgomento davanti alle immagini che arrivano dalla Spagna. Un colpo al cuore dell’Europa. Firenze abbraccia Barcellona ed il suo popolo”. Cosi’ in un tweet il sindaco di Firenze Dario Nardella.

“Barcellona, i terroristi dell’Isis, come i nazisti, colpiscono la folla inerme e innocente: 13 morti e decine di feriti. No pasaran !”: lo scrive sul suo profilo facebook, usando l’espressione di Dolores Ibarruri, la ”pasionaria” della Spagna repubblicana, il presidente della Regione Toscana ed esponente di Mdp Enrico Rossi.

“Non cambieranno la nostra libertà, né il nostro stile di vita. Gli Stati – conclude Rossi – facciano fino in fondo il loro dovere nella lotta al terrorismo e ai suoi sostenitori ovunque si annidino”.

Le verifiche sui connazionali sono ancora in corso ma c’è il rischio di eventuali coinvolgimenti di connazionali nell’attacco a Barcellona. Lo si apprende da fonti della Farnesina.

Il numero di telefono da contattare per chi necessitasse di informazioni urgenti: +39 06 36225, chiedendo di usarlo solo in caso di vera necessità.

L'articolo Barcellona: Nardella, colpo al cuore dell’Europa proviene da www.controradio.it.

Siena: procura apre indagine su incendio Torre del Mangia. No danni strutturali

Siena: procura apre indagine su incendio Torre del Mangia. No danni strutturali

Secondo una prima ricostruzione si esclude comunque l’origine dolosa del rogo che sarebbe stato causato da alcune candele ornamentali accese in prossimità dell’area dove è divampato l’incendio

Accertamenti sono stati disposti della procura di Siena sull’incendio divampato sulla sommità
della Torre del Mangia, in piazza del Campo. Secondo quanto si apprende la magistratura, dopo un sopralluogo stamani, ha aperto un fascicolo a modello 45, cioè relativo ad atti non costituenti notizia di reato. L’area interessata dalle fiamme non è stata posta sotto sequestro, acquisito invece dai pm Fabio Maria Gliozzi e Serena Menicucci il video delle telecamere di sicurezza poste sulla sommità della Torre in attesa, anche, del rapporto conclusivo dei vigili del fuoco. Secondo una prima ricostruzione si esclude comunque l’origine dolosa del rogo che sarebbe stato causato da alcune candele ornamentali accese in
prossimità dell’area dove è divampato l’incendio.
Sempre oggi sopralluogo alla Torre dell’Amministrazione comunale e della Soprintendenza ad archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo: nonrisultano danni strutturali alla torre e alla sede campanaria che sono interdetti ai visitatori. E’ bruciato invece il pavimento in tavole di legno dell’ultimo piano. Danni anche per il ponte radio dei vigili urbani che si trova poco distante dall’area dove è divampato l’incendio.

L'articolo Siena: procura apre indagine su incendio Torre del Mangia. No danni strutturali proviene da www.controradio.it.

Al via l’edizione 2017 del Bravio delle Botti di Montepulciano

Al via l’edizione 2017 del Bravio delle Botti di Montepulciano

Venerdì 18 agosto prende il via la nuova edizione del “Bravìo delle Botti” che si concluderà con la  gara tra le otto contrade di Montepulciano lungo le vie del centro storico di domenica 27 agosto. Prima di quel momento, come da tradizione, la cittadina poliziana si animerà di tante iniziative.

Il primo appuntamento è per venerdì 18 agosto alle ore 18 con la seconda edizione di “Daniele’s Drink”, la gara tra le otto contrade per la preparazione di un cocktail. L’iniziativa è organizzata dalla Contrada del Poggiolo in ricordo dell’amico e contradaiolo Daniele Santoni,  barman locale, scomparso prematuramente lo scorso anno. La serata proseguirà alle ore 20 in Piazza Grande con “Cantine in Piazza”, in cui decine di produttori di Vino Nobile di Montepulciano troveranno spazio nei banchi d’assaggio in uno scenario affascinante, reso ancora più magico dalla chitarra di Giacomo Rossetti; le degustazioni si svolgeranno in abbinamento ai prodotti tipici del territorio, selezionati dal Magistrato delle Contrade.

Sabato 21 agosto  il “Proclama del Gonfaloniere”. Il corteo storico delle otto contrade, suddiviso in terzieri, sfilerà lungo le vie cittadine fino ad arrivare di fronte al Sagrato del Duomo, per udire la lettura del proclama che sancirà l’inizio della sfida tra le contrade. Il Gruppo Sbandieratori e Tamburini si esibirà prima dello spettacolo messo in scena dal Gruppo Storico Spadaccini di Soriano, con esercizi di gruppo in sincronia e duelli fuori dai classici schemi della schermata storica. Per le prenotazioni e l’acquisto dei biglietti, fino a esaurimento, è possibile rivolgersi agli uffici turistici della Pro Loco di Montepulciano (Piazza Don Minzoni, 1) e della Strada del Vino Nobile (Piazza Grande, 7)

Domenica 22 agosto, a partire dalle ore 15:30 con la passeggiata storica  del Gruppo Sbandieratori e Tamburini e Montepulciano e la “Presentazione del Panno” al Teatro Poliziano. Durante il pomeriggio verrà infatti svelata l’opera realizzata dall’artista senese Luca Pollai e dedicata a Sant’Agnese, di cui ricorrono quest’anno i 700 anni dalla morte. Verrà inoltre premiata la contrada vincitrice della 15esima edizione di “A Tavola con il Nobile”, il concorso gastronomico organizzato dal Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano. Al termine, il panno destinato alla contrada vincitrice del Bravìo delle Botti sarà esposto in Piazza Grande assieme all’esibizione dei piccoli e grandi Sbandieratori e Tamburini di Montepulciano.

La giornata di domenica sancisce anche l’inizio delle prove notturne degli spingitori, che si terranno tutte le sere alle ore 21, fino a venerdì 25 agosto. Per tutta la settimana le contrade di Montepulciano saranno aperte, con cene e intrattenimenti, fino alla grande gara di domenica 27 agosto.

L'articolo Al via l’edizione 2017 del Bravio delle Botti di Montepulciano proviene da www.controradio.it.