Cordonato del sagrato di Santo Spirito, al via i lavori

Cordonato del sagrato di Santo Spirito, al via i lavori

Firenze, sono partiti i lavori per ‘tutelare’ la basilica di Santo Spirito, luogo molto frequentato dai giovani e in generale punto centrale della movida fiorentina. Il progetto prevede la realizzazione di un cordonato che, secondo Palazzo Vecchio, dovrebbe “proteggere il sagrato dall’inciviltà”.

I lavori sono iniziati con la realizzazione di diciannove basamenti in calcestruzzo ricoperti di ferro, posizionati sopra al sagrato, sui quali dovrebbero poggiare i pali per il cordonato di canapa.

Secondo il Comune di Firenze: “Entro sei giorni verrà realizzato tutto il cordonato. Segnalerà un’area di rispetto, il divieto di stazionamento ed il divieto di consumo di cibi e bevande. Saranno, inoltre, installate due telecamere in via de’ Coverelli”.

Come ha spiegato la vice sindaca Alessia Bettini, erano già stati installati dei paletti, i famosi ‘chiodi fiorentini’, in via de’ Coverelli “per interdire la sosta non autorizzata e scoraggiare gli atteggiamenti poco decorosi”.

“Occorre tutelare il sagrato dall’inciviltà – ha detto la consigliera comunale del Pd Patrizia Bonanni -. Manca, purtroppo, il senso civico e mi auguro che la cordonatura possa proteggere una delle basiliche più importanti di Firenze”.

Intanto le autorità fanno sapere che saranno denunciati dalla polizia per manifestazione non autorizzata i militanti dei centri sociali, circa una ventina, che lunedì sera si sono radunati nella piazza gruppetto si sarebbe radunato per “bere alcolici, senza rispettare il distanziamento previsto dalle norme anti Covid”.

Sul fatto è intervenuto il sindaco Dario Nardella: “Per me la legalità è un valore che vale sempre, e soprattutto quando si parla di fruizione dei luoghi pubblici dobbiamo aver rispetto prima di tutto per chi abita e lavora in questi luoghi pubblici, nelle piazze nelle strade”.

“Noi andiamo avanti per la nostra strada perché sappiamo di essere in sintonia con la nostra comunità e con i nostri cittadini. Rispetto il diritto fondamentale di protestare, ci mancherebbe: siamo in democrazia, e in democrazia si può protestare liberamente. Ma non si può pretendere che le piazze siano di chi fa più rumore o di chi alza la voce. La piazza è di tutti”.

L'articolo Cordonato del sagrato di Santo Spirito, al via i lavori da www.controradio.it.

Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 15 maggio 2021

Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 15 maggio 2021

Controradio Infonews: ultim’ora, aggiornamenti, cronaca ed eventi in Toscana nella sintesi mattutina di Controradio. Per iniziare la giornata ‘preparati’.

CONTRORADIO INFONEWS- La Toscana si allinea con le ultime indicazioni del Ministero della Salute, con blocco dei richiami con Astrazeneca per gli under 60, che riceveranno, invece, la seconda dose con Pfizer o Moderna. La funzione di modifica prenotazione della seconda dose per gli under 60 è stata temporaneamente sospesa, per consentire la messa in atto delle ultime disposizioni ministeriali. Ha spiegato il presidente della Toscana, Eugenio Giani, a conclusione della riunione con la task force regionale, dedicata alla campagna vaccinale anti Covid. Sono diecimila dosi di AstraZeneca da rimpiazzare entro il primo luglio per gli under 60.
CONTRORADIO INFONEWS: L’adozione di nuove ordinanze per proseguire le limitazioni già previste nelle aree a maggior rischio di assembramento nel centro storico di Firenze durante il fine settimana. Impiego di steward, il ritorno della Ztl estiva, una cabina di monitoraggio che si riunirà almeno una volta alla settimana, e una mappatura del rischio da movida ‘molesta’. Sono alcune delle misure del ‘Piano di prevenzione e controllo per una movida sostenibile’ (Pms) messo a punto in vista del 21 giugno, quando verrà abolito
il coprifuoco.  Il piano è stato presentato dal sindaco Dario Nardella e condiviso e approvato nel corso della riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduta per l’occasione dalla dell’Interno Luciana Lamorgese.
Al termine dell’incontro la ministra  ha annunciato che e a Firenze saranno destinati 1,5 milioni di euro di risorse del fondo per la sicurezza urbana per l’impiego di 20
steward.
Singolare incidente ieri pomeriggio in piazza Signoria a Firenze, per fortuna senza conseguenze se non danni ad alcuni veicoli tra cui quello della ministra Lamorgese. Il cavallo che trainava una carrozza da ‘fiaccheraio’, si è imbizzarrito e è partito infilandosi tra due auto. Nessuna persona è rimasta coinvolta.
Il Tar della Toscana ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dall’associazione Italia Nostra contro la realizzazione del Viola Park a Bagno a Ripoli, il nuovo centro sportivo della Fiorentina, perché depositato “in un momento – si legge nella sentenza del Tribunale amministrativo – in cui il termine di 120 giorni per la sua proposizione era ormai decorso”.
Mps ha “dato mandato ai propri legali per proporre una denuncia contro ignoti in relazione alle notizie diffuse sul mercato che hanno determinato una
significativa alterazione del corso delle quotazioni dei titoli obbligazionari subordinati”. Lo si legge in una nota della banca. Già nella mattinata di ieri i titoli subordinati di Mps, i primi ad essere coinvolti in caso di dissesto della banca, hanno registrato forti cali, accentuando un trend discendente già in corso da alcune sedute.
CONTRORADIO INFONEWS: “Estranei alla vicenda, e prima del ritrovamento dei cadaveri non sapevamo neppure che ci fosse stato un omicidio”. Lo ha detto l’avvocato Filippo Viggiano, difensore di Taulant Pasho, al termine dell’interrogatorio al quale il suo assistito è stato sottoposto da parte della pm Ornella Galeotti, titolare dell’inchiesta che lo vede indagato per la morte dei genitori Shpetim e Tauta Pasho, i cui resti sono stati trovati lo scorso dicembre in alcune valigie abbandonate ai margini di un terreno  alla periferia di Firenze. L’inchiesta ha portato all’arresto di Elona Kalesha, ex fidanzata del figlio delle vittime, sempre reclusa nel carcere fiorentino di Sollicciano. Indagato successivamente il fratello della donna, Denis Kalesha.
Nessuna contaminazione delle acque dei pozzi privati a uso domestico che si trovano in prossimità del lotto V della Sr 429, tratto di strada dove secondo le indagini della Dda di Firenze sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta in Toscana sarebbero state smaltite sotto il rilevato stradale circa 8.000 tonnellate di Keu, le ceneri inquinanti derivanti dalla combustione dei rifiuti conciari. E quanto emerge dai risultati delle analisi effettuate da Arpat, su richiesta degli stessi proprietari dei pozzi.
Nei giorni scorsi intanto carabinieri forestali e Arpat hanno eseguito nuovi prelievi di terreno in un cantiere nel comune di Massarosa (Lucca), dove secondo le indagini sarebbero state
interrate altre migliaia di tonnellate di Keu.
Torna la ztl estiva notturna a Firenze da giovedì 24 giugno. Oggi  la giunta comunale darà il via libera alla delibera proposta dall’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, che rientra all’interno del pacchetto di misure del Piano di prevenzione e controllo per una movida sostenibile. Il provvedimento andrà avanti fino al 3 ottobre.

L'articolo Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 15 maggio 2021 da www.controradio.it.

Lamorgese, per piano antimovida Firenze, 1,5 milioni di euro

Lamorgese, per piano antimovida Firenze, 1,5 milioni di euro

Firenze, la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, al termine della riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza, svoltosi a Palazzo Medici Riccardi, ha detto che nella riunione odierna, “è stato valutato il piano antimovida e l’utilizzo di steward insieme agli organi di polizia” per il capoluogo toscano.

“Per questo verrà impiegato il fondo per la sicurezza urbana, che vede la città di Firenze una delle sedi ad avere una quota abbastanza importante, circa 1,5 milioni di euro – ha spiegato la ministra Lamorgese – Il fondo quest’anno è di 15 milioni a livello nazionale e l’anno prossimo arriveremo a 25 milioni”.

“Sono risorse – ha specificato la ministra Lamorgese – per la sicurezza urbana che saranno destinate secondo le esigenze che saranno ritenute importanti a livello locale, e tra queste l’impiego di 20 steward”.

Per quanto riguarda gli accordi con l’Unione Europea, sulla gestione dei migranti: “E’ necessario procedere ai rimpatri e con gli accordi con i paesi terzi. – ha detto la Lamorgese al termine della riunione del comitato per l’ordine e – L’unico che funziona con numeri più sostanziosi è quello con la Tunisia – mentre anche a causa della pandemia causata dal Coronavirus – con altri paesi i voli al momento sono bloccati e ricominceremo spero quanto prima. Ho quindi chiesto all’Europa accordi di rimpatrio a livello europeo per avere maggiore forza rispetto ai singoli paesi. Spero che l’Ue riesca a mettere in campo questo piano quanto prima”.

Infine, sugli sviluppi della situazione pandemia ha dichiarato: “Dal 21 giugno tutta l’Italia sarà zona bianca, non avremo più restrizioni e coprifuoco, e ci sarà una maggiore facilità di movimento. Penso che va affrontato questo momento e dobbiamo stare attenti perché le regole basilari vanno rispettate e mantenute. Stiamo andando lentamente fuori dalla pandemia ma dobbiamo continuare a essere attenti e io sono sempre molto cauta e ribadisco che vanno mantenute ferme le attenzioni”.

L'articolo Lamorgese, per piano antimovida Firenze, 1,5 milioni di euro da www.controradio.it.

🎧 Ministra Lamorgese a Firenze: sarà aumentato fondo per sicurezza urbana a 25 mln

🎧 Ministra Lamorgese a Firenze: sarà aumentato fondo per sicurezza urbana a 25 mln

L’aumento previsto per il prossimo anno adesso attualmente ammonta a 15 mln, l’annuncio della ministra Lamorgese al termine della riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza a Firenze

Il fondo per la sicurezza urbana sarà aumentato, passando a livello nazionale dagli attuali 15 milioni di euro e 25 milioni il prossimo anno. Lo ha annunciato la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese al termine della riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza a Firenze. Il ministro ha spiegato che nella riunione odierna, per il capoluogo toscano “è stato valutato il piano antimovida e l’utilizzo di steward insieme agli organi di polizia.

Per questo verrà impiegato il fondo per la sicurezza urbana che vede la città di Firenze una delle sedi ad avere una quota abbastanza importante, circa 1,5 milioni di euro. Il fondo quest’anno è di 15 milioni a livello nazionale e l’anno prossimo arriveremo a 25 milioni”. “Sono risorse – ha aggiunto – per la sicurezza urbana che saranno destinate secondo le esigenze che saranno ritenute importanti a livello locale, e tra queste l’impiego di 20 steward”.

Tra i temi toccati all’interno della riunione odierna anche gli accordi Ue per i rimpatri europei. “E’ necessario procedere ai rimpatri e con gli accordi con i paesi terzi. L’unico che funziona con numeri più sostanziosi è quello con la Tunisia” mentre anche a causa della pandemia “con altri paesi i voli al momento sono bloccati e ricominceremo spero quanto prima. Ho chiesto all’Europa accordi di rimpatrio a livello europeo per avere maggiore forza rispetto ai singoli paesi. Spero che l’Ue riesca a mettere in campo questo piano quanto prima”. Così il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese al termine della riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza a Firenze.

In podcast: Raffaele Palumbo in diretta dalla riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza a Firenze.

L'articolo 🎧 Ministra Lamorgese a Firenze: sarà aumentato fondo per sicurezza urbana a 25 mln da www.controradio.it.