Funerali Astori: oggi l’ultimo saluto in S. Croce, lutto cittadino

Funerali Astori: oggi l’ultimo saluto in S. Croce, lutto cittadino

Già centinaia le persone in piazza Santa Croce a Firenze per i funerali di Davide Astori, che saranno celebrati nell’omonima basilica alle 10 dal cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze.

C’è chi è arrivato alle 7 per potersi mettere nelle prime file. Già tante anche le corone di fiori, tra cui quelle di Juventus, Sassuolo, Lazio, Chievo o di tifosi di altri club, come quelli di Bergamo, provincia di cui il giocatore era originario. Su uno dei palazzi della piazza affisso un cartello con scritto ”Ciao capitano”, firmato dal liceo artistico Alberti. Arrivato anche il gonfalone, listato a lutto, del Comune di Firenze: in occasione dei funerali di Astori il sindaco Dario Nardella ha proclamato il lutto cittadino.

L’area intorno alle piazza è stata anche in buona parte interdetta al traffico in previsione dell’imponente afflusso di persone che vogliono rendere omaggio per l’ultima volta al giocatore scomparso domenica scorsa.

Nell’ordinanza il sindaco Nardella invita ad osservare nei luoghi di lavoro un minuto di silenzio e raccoglimento alle ore 13 (numero della maglia indossata da Astori) e ad osservare nelle scuole un minuto di silenzio e raccoglimento, dove possibile, sempre alle ore 13 e comunque nella mattina di oggi. Inoltre, Nardella invita gli esercizi commerciali ad abbassare le saracinesche per 10 minuti dalle 13 alle 13.10 e le scuole a promuovere, in accordo con le autorità scolastiche competenti, autonomi momenti di riflessione e di approfondimento sul tema del valore dello sport e del calcio in particolare.

Sarà il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, a celebrare i funerali di Davide Astori nella Basilica di Santa Croce. La presenza dell’arcivescovo è stata richiesta dai vertici della società della Fiorentina e dal Comune. Alla messa funebre interverranno in prima fila i giocatori della Fiorentina e i vertici della società viola, il sindaco Dario Nardella e l’assessora regionale allo sport Stefania Saccardi. Saccardi, accompagnata dal Gonfalone della Regione, esprimerà il cordoglio del presidente Enrico Rossi e della giunta regionale alla famiglia dell’atleta e alla squadra di calcio della Fiorentina. Sono attese numerose delegazioni di società calcistiche di serie A. Fino a ieri sera alle ore 22,30 migliaia di cittadini hanno reso omaggio a Davide Astori recandosi per l’ultimo saluto alla camera ardente allestita nel Centro tecnico federale di Coverciano.

L'articolo Funerali Astori: oggi l’ultimo saluto in S. Croce, lutto cittadino proviene da www.controradio.it.

Maremma: casa crolla, uomo si salva. Verifiche in corso

Maremma: casa crolla, uomo si salva. Verifiche in corso

E’ crollata un’abitazione nelle campagne del Grossetano, a Cutignolo (Manciano): un uomo che dormiva all’interno della casa è riuscito a mettersi in salvo.

Ricerche in corso dei vigili del fuoco per verificare se ci possano essere altre persone coinvolte: probabile anche l’intervento delle unità cinofile. L’uomo messosi in salvo, da quanto emerso al momento, avrebbe escluso che all’interno ci fossero altre persone. Non chiare le cause del crollo. Sul posto anche i carabinieri.

L'articolo Maremma: casa crolla, uomo si salva. Verifiche in corso proviene da www.controradio.it.

Comuni:Firenze;sgravi a imprese giovanili in 8 strade

Comuni:Firenze;sgravi a imprese giovanili in 8 strade

 Confermati anche per il 2018 gli sconti Imu alle imprese giovanili su otto strade cittadine scelte per favorirne la riqualificazione. E’ quanto ha stabilito una delibera dell’assessore al bilancio Lorenzo Perra approvata nell’ultima giunta.

L’obiettivo di Palazzo Vecchio, che già da un anno ha attivato gli sconti, è quello di rilanciare strade e quartieri della città incentivando le imprese giovanili con un abbattimento Imu per chi utilizza o affitta i fondi vuoti a start-up under 40. Le otto vie di Firenze interessate dal provvedimento sono: via Pisana (da via Granacci a piazza Pier Vettori), via Bronzino, via del Pollaiolo, via Aretina (da piazza Alberti a via Rocca Tedalda), via Datini, via Senese, via Lippi e Macia e via Palazzuolo.

Le strade selezionate si trovano in tutti i cinque quartieri della città e sono state individuate nel 2017 in collaborazione con i presidenti dei Quartieri e con l’ufficio statistica. Nel dettaglio, anche per il 2018 l’aliquota Imu agevolata sarà dello 0,50% per gli immobili appartenenti alle categorie catastali C e A10 direttamente e interamente utilizzati dal proprietario giovane imprenditore di età inferiore ai 40 anni o concessi in locazione per una nuova attività d’impresa, di lavoro autonomo o di start up; mentre, negli stessi casi, per gli immobili appartenenti alla categoria catastale D si applicherà lo 0,76 per cento, aliquota portata al minimo consentito essendo stata completamente azzerata la componente comunale dell’Imu. Per poter fruire di queste aliquote agevolate è necessario presentare apposita comunicazione entro il 30 giugno dell’anno successivo da parte del contribuente.

L'articolo Comuni:Firenze;sgravi a imprese giovanili in 8 strade proviene da www.controradio.it.

Tramvia: in arrivo (altri) 30 mln per nuove linee

Tramvia: in arrivo (altri) 30 mln per nuove linee

Dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti arrivano 29,9 milioni di euro per finanziare l’estensione del sistema tramviario fiorentino. Gli stanziamenti derivano dal decreto di riparto di 191,026 milioni di euro del ‘fondo per il tpl’ firmato dal ministro per le infrastrutture Graziano Delrio.

Firenze, spiega Palazzo Vecchio in una nota, è una delle sette città destinatarie di queste risorse: nel capoluogo toscano saranno utilizzate per ampliare le linee del sistema già progettate. Il finanziamento va ad aggiungersi a quello precedente di 47 milioni, assegnati con il decreto del dicembre scorso e agli ulteriori 148,4 disponibili (100 dello Sblocca Italia e 48,4 del Patto per Firenze) e agli 80 milioni di fondi comunitari per l’ulteriore sviluppo delle linee tramviarie
Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, ha firmato un decreto di riparto di 191,026 milioni di euro del “fondo per migliorare l’offerta di servizi di trasporto pubblico locale nelle aree metropolitane, destinato alle reti metropolitane, le linee tramviarie e il materiale rotabile”. “Continuiamo a investire risorse per la cura del ferro nelle città metropolitane e per il trasporto dei pendolari – commenta in una nota Delrio – per migliorare la sostenibilità e la qualità di vita nelle città”. I 191 milioni sono stati ripartiti tra le metropolitane di sette città (Milano, Torino, Genova, Firenze, Roma, Napoli e Catania). In particolare, 40 milioni vanno alla metrotranvia Milano-Limbiate, secondo lotto, 38 milioni per la linea 6 della metro di Napoli, tratta Mostra-Arsenale-Campegna e 36,4 milioni alla metro C di Roma, tratta T3, per la fornitura di 4 treni.

L'articolo Tramvia: in arrivo (altri) 30 mln per nuove linee proviene da www.controradio.it.

Omicidio Idy: in 300 al presidio di Pisa

Omicidio Idy: in 300 al presidio di Pisa

“Viviamo qui da molti anni – ha detto Faye Abdou, presidente di Senegal Mbollo – e ci sentiamo italiani”. La Comunità di Sant’Egidio terrà una messa per Idy giovedì 8 Marzo.

Circa 300 persone hanno partecipato a Pisa al presidio di solidarietà dopo l’omicidio di Idy Diene il 5 marzo a Firenze. Alla manifestazione, promossa dall’associazione Senegal Mbollo, hanno aderito anche decine di italiani appartenenti all’area sindacale e all’associazionismo.

Dopo una lunga permanenza sotto il municipio, dove hanno preso la parola i rappresentanti della comunità senegalese locale e gli altri partecipanti al presidio, i manifestanti hanno pacificamente percorso in corteo l’asse commerciale per raggiungere la vicina piazza Vittorio Emanuele scandendo slogan contro il razzismo per chiedere giustizia per il senegalese ucciso.

“Viviamo qui da molti anni – ha detto Faye Abdou, presidente di Senegal Mbollo – e ci sentiamo italiani. Paghiamo tasse e contributi e siamo perfettamente integrati nel tessuto cittadino. Chiediamo giustizia per Idy e un Paese dove finalmente non ci sia più questo razzismo figlio dell’ignoranza”.

“Amiamo la nostra città, chi ci vive, non lasciamo spazio ad alcuna violenza”: giovedì 8 marzo, alle ore 17, la Comunità di Sant’Egidio aprirà la chiesa di San Pietro in Gattolino, a Firenze in via Romana 40, per una preghiera in memoria di Idy Diene, il senegalese ucciso su ponte Vespucci lunedì mattina. Idy era amico di alcuni dei giovani immigrati e richiedenti asilo che frequentano gratuitamente le scuole d’italiano della Comunità.

L'articolo Omicidio Idy: in 300 al presidio di Pisa proviene da www.controradio.it.