La morte e la pietas in tempo di coronavirus: un appello al presidente Rossi

La morte e la pietas in tempo di coronavirus: un appello al presidente Rossi

“Troviamo il modo per dare ai familiari ed agli amici più stretti la possibilità di  salutare i defunti” chiede a rossi Leonardo Tossi in un appello su FB. lo abbiamo intervistato

Questo l’appello

“Gentile Presidente Enrico Rossi
Ti scrivo dopo la morte del mio caro amico e collega Alessandro Rialti deceduto per cause estranee al corona virus al CTO.
Per le regole in essere a causa dell’epidemia i responsabili della struttura non hanno potuto consentire ai figli e alla moglie di vederlo, ormai morto, anche solo per
pochi secondi.
Loro hanno accettato la decisione in silenzio e hanno lasciato la struttura.
Se puoi fai qualcosa per questa non regola entrata di prepotenza negli ospedali. Scrivine una riguardo al saluto dei cari deceduti in reparto non per cause attribuibili al Coronavirus.
Non è possibile che non esista uno spazio, un modo.
Questa faccenda è troppo crudele e in qualche modo deve essere risolta.
Grazie della Tua attenzione, un caro saluto.
Leonardo Tozzi”

L'articolo La morte e la pietas in tempo di coronavirus: un appello al presidente Rossi proviene da www.controradio.it.

Coronavirus: Firenze, droni controllano spostamenti a Pasqua

Coronavirus: Firenze, droni controllano spostamenti a Pasqua

Due droni saranno usati in via sperimentale a Firenze per controllare gli spostamenti delle persone durante le festività di Pasqua. La misura, resa nota dalla prefettura di Firenze, è stata assunta al termine di una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica riunitosi in videoconferenza.

Secondo quanto spiegato, sorvegliati speciali saranno i lungarni e i parchi dell’Anconella e dell’Argingrosso. L’altro grande parco cittadino, quello delle Cascine, sarà presidiato dai militari dell’Esercito. I droni saranno impiegati in particolare dalla giornata di venerdì fino al lunedì, periodo per il quale, sottolinea sempre la prefettura, è stato disposto un ulteriore rafforzamento dei controlli, “per evitare che il periodo pasquale e la bella stagione possano determinare un allentamento delle attuali misure di isolamento sociale”.

I droni saranno usati dalla polizia municipale, che avrà pattuglie pronte a intervenire. “Non si può abbassare la guardia proprio ora – spiega la prefetta Laura Lega -, mollare in questa
fase significa vanificare gli sforzi fatti finora da parte di tutti. Faccio appello ancora una volta al grande senso di responsabilità che i cittadini hanno mostrato fino adesso. Continuate a restare a casa. Polizia, carabinieri, finanzieri e vigili urbani continueranno a vigilare con la massima attenzione”.

“I controlli saranno molto rigorosi – continua Lega, ma saranno attuati con quel buonsenso richiesto dal grave frangente che stiamo vivendo”. “Desidero ricordare alla città – sottolinea sempre il prefetto – che tutte le celebrazioni liturgiche si svolgeranno senza la partecipazione dei fedeli, proprio per evitare raggruppamenti che potrebbero diventare occasioni di contagio”.

L'articolo Coronavirus: Firenze, droni controllano spostamenti a Pasqua proviene da www.controradio.it.

Firenze, via Cerretani diventa pedonale

Firenze, via Cerretani diventa pedonale

Via Cerretani, a Firenze, diventerà pedonale. E’ la decisione presa oggi dalla Giunta comunale, su proposta dell’assessore alla mobilità di Palazzo Vecchio Stefano Giorgetti. La delibera riguarda il tratto da via Zannetti a via de’ Conti, recentemente riqualificato.

“Con questo progetto – ha commentato Giorgetti – vogliamo assicurare una maggior vivibilità di un’area tutelata dal punto di vista dal patrimonio artistico e culturale, molto frequentata dai pedoni e che è stata oggetto di un importante intervento di
riqualificazione che ha visto anche il rifacimento della pavimentazione in pietra della carreggiata e l’allargamento dei marciapiedi, sempre in lastrico”.
La riqualificazione, spiega una nota del Comune, ha già interessato con le stesse modalità il tratto successivo, fino a piazza Santa Maria Maggiore e attualmente è in corso in via Panzani. La pedonalizzazione, che sarà di tipo B (con alcune deroghe per autorizzati) e che scatterà proprio al termine dei lavori in via Panzani – fino a via del Giglio -, prevede anche
l’inversione dei sensi di marcia in via Zannetti e via dei Conti: la prima diventerà da via dei Cerretani a verso via dei Conti, la seconda da piazza Madonna degli Aldobrandini verso via dei Cerretani.

L'articolo Firenze, via Cerretani diventa pedonale proviene da www.controradio.it.

Coronavirus: Fiorentina; Barone ‘situazione sotto controllo’

Coronavirus: Fiorentina; Barone ‘situazione sotto controllo’

“Al momento la situazione è abbastanza sotto controllo alla Fiorentina. I nostri tre calciatori colpiti sono completamente negativi. Abbiamo avuto un’altra decina di persone tra medici, fisioterapisti e relative famiglie, alcune anche con situazioni molto serie, per fortuna ora la situazione è sotto controllo”.

Così Joe Barone, direttore generale della Fiorentina, racconta a Radio Sportiva la situazione sui contagi da coronavirus in casa viola: ” Fortunatamente ci siamo mossi per tempo, chiudendo subito centro sportivo e sede, seguendo tutti i protocolli di sicurezza.
Speriamo che il peggio sia passato”. Barone affronta poi il tema conclusione dei campionati: “Per il bene del calcio sarebbe bene concludere questa stagione senza
sacrificare la prossima. Prima di tutto, però, viene la salute e la gente sta morendo. Se non ci sono rischi per squadre e addetti ai lavori è giusto giocare, altrimenti no. Si deve
guardare a lungo termine”. E la questione stipendi dei calciatori: “Il comunicato della Lega è stato richiesto da tutte le società di Serie A. In questo confronto siamo stati molto
uniti. La questione stipendi non si limita solo a quelli dei giocatori, ma è un discorso molto più ampio sulla sopravvivenza del calcio italiano dopo questa crisi. Ora ci aspettiamo un
grande senso di responsabilità, di collaborazione e di presa di coscienza da parte dei calciatori. Non si parla solamente dei giocatori, sia FIFA che UEFA devono intervenire. Sono sicuro che tanti giocatori sono disposti ad aiutare. O ne usciamo uniti e compatti, o andremo tutti a casa. Situazione nel nostro spogliatoio? Ho parlato con i nostri capitani, vogliono come funziona il sistema”. Il dg viola infine su Federico Chiesa:
“Con lui abbiamo un ottimo rapporto, sincero, siamo contenti entrambi. C’è grande serenità e rispetto da parte sua, della sua famiglia e da parte nostra. Alla Fiorentina i giocatori devono arrivare per restare, qui possono crescere, maturare e anche andare in Nazionale. Quando questa situazione sarà alle spalle ci sarà modo per parlare”.

L'articolo Coronavirus: Fiorentina; Barone ‘situazione sotto controllo’ proviene da www.controradio.it.

Coronavirus, istruzioni per l’uso delle mascherine

Coronavirus, istruzioni per l’uso delle mascherine

Un volantino, messo a punto dalla Regione, verrà fornito a tutti i Comuni, che lo distribuiranno ai cittadini assieme alle mascherine. Il dépliant per il corretto uso delle mascherine e i comportamenti da seguire quando si è in presenza di altre persone è stato stilato dal Servizio sanitario toscano, in collaborazione con il GRC (Centro regionale gestione rischio clinico) e con l’Ars (Agenzia regionale di sanità).

Ecco cosa dice il volantino.

Mantieni sempre la distanza sociale di sicurezza.

Usa la mascherina:

– in presenza di più persone in spazi aperti e chiusi
– nei mezzi che garantiscono il trasporto pubblico, i taxi e il noleggio con conducente

Ricorda che l’uso della mascherina aiuta a limitare la diffusione del virus, ma deve essere
adottata in aggiunta al lavaggio delle mani e alle misure di igiene respiratoria.

È importante indossare e smaltire la mascherina in modo corretto, altrimenti può costituire una fonte di infezione.

Come si indossa
• Prima di toccare la mascherina, lavati le mani con acqua e sapone o con il gel alcolico
• Indossa la mascherina prendendola dalle estremità laterali
• Copri naso e bocca con la mascherina distendendola bene in modo che aderisca
al volto
• Evita di toccare la mascherina mentre la indossi, se la tocchi, lavati le mani

Come si toglie
• Togli la mascherina prendendola dalle estremità laterali e portandola in avanti
• Non toccare la parte anteriore della mascherina
• Lavati le mani con acqua e sapone oppure usa il gel alcolico subito dopo.

L'articolo Coronavirus, istruzioni per l’uso delle mascherine proviene da www.controradio.it.