Terza edizione del Premio giornalistico Sabrina Sganga – Questione di Stili 2015

FIRENZE - La terza edizione del Premio giornalistico Sabrina Sganga - Questione di Stili 2015. Il premio giornalistico dedicato al Consumo critico- è intitolata al tema "La democrazia del cibo". Il premio, che ricorda la giornalista di Controradio scomparsa nel 2012, è diviso in due sezioni: la prima sceglierà un prodotto giornalistico prodotto e pubblicato nel 2014; la seconda  è aperta a progetti da realizzare nei prossimi dodici mesi. Per entrambi verranno valutati tutti i tipi di media.

L'edizione 2015 del Premio Sabrina Sganga sarà presentata nel corso di una conferenza stampa lunedì 23 febbraio, ore 12, a Palazzo Strozzi Sacrati in Piazza del Duomo 10. Saranno presenti l'assessora regionale alla cultura Sara Nocentini, Lorenzo Guadagnucci, membro del comitato scientifico del Premio, Lorenzo Ridi, Oxfam, e Fabio Laurenzi, Cospe.

Domani a Livorno seminario “Fare impresa nel terziario: turismo, commercio, cultura”

FIRENZE – Transita domani da Livorno, seconda tappa dopo Firenze, il giro regionale di incontri dell'assessora regionale a cultura, turismo e commercio Sara Nocentini con i rappresentanti dei settori economici del terziario.

 

Un confronto diretto sul piano di interventi attivato dalla Regione attraverso una serie di linee di finanziamento mirate al sostegno delle piccole-medie imprese messe a dura prova dal protrarsi della pesante crisi economico-finanziaria in atto. L'appuntamento è alle ore 10, alla Camera di Commercio, in piazza del Municipio 48.

Turismo, commercio e cultura: la Regione finanzia le PMI

FIRENZE - "La crisi economica e sociale degli ultimi anni ha colpito duramente anche il settore terziario, che resta tuttavia settore chiave dell'economia regionale con ampie potenzialità di rilancio e sviluppo. La Regione intende in particolare rafforzare il rilancio di tre settori del terziario (turismo, commercio e cultura) attraverso una strategia di sviluppo comprendente un complesso certo e convincente di finanziamenti e un piano strategico specifico per ciascuno" ha sostenuto l'assessora regionale a cultura, turismo e commercio Sara Nocentini aprendo stamano il primo seminario dedicato a spiegare agli operatori le misure allo studio.

"La manovra prevede che per il turismo, con il nuovo testo unico già in discussione al Consiglio regionale, la Toscana lancerà il sistema delle destinazioni turistiche di eccellenza, in forte sinergia con enti locali, associazioni di categoria, camere di commercio ed enti di ricerca – ha concluso Nocentini -; per il commercio, viene confermata la strategia della qualità attraverso Vetrina Toscana e la sinergia con i centri commerciali naturali; infine per la cultura, la scelta di una politica di investimenti nel periodo 2014-2020 che farà emergere un grande sistema regionale museale di cinque aree tematiche".

Dopo il primo incontro territoriale di oggi a Firenze, dal giorno 20 febbraio, e fino a tutto marzo, partiranno in sequenza gli altri: in ordine cronologico, Livorno, Pistoia, Lucca, Massa Carrara, Siena, Grosseto, Prato, Pisa, Arezzo.

Linee di intervento già attivate
1. progetto sperimentale "start up house" a sostegno delle nuove imprese GIOVANILI per sostenere:
reperimento di una sede
consulenze per accompagnamento e tutoraggio dei nuovi imprenditori
la effettuazione dei primi investimenti e nel reperimento della liquidità iniziale (attraverso il microcredito);
2. il sostegno agli investimenti per incrementare la competitività delle imprese: fondo rotativo (prestito rimborsabile a tasso zero);
3. il sostegno alle imprese nell'accesso al credito, divenuto sempre più difficile tanto da disincentivare anche il ricorso all'indebitamento (calo delle richieste di finanziamento bancario): fondo garanzia per il rilascio di garanzie senza oneri a carico delle imprese; dotazione: 3 milioni di euro
4. il  sostegno alle imprese per integrare la liquidità aziendale in un periodo di crisi prolungata come questa, per fronteggiare anche operazioni di ristrutturazione del debito contratto con le banche: fondo garanzia per il rilascio di garanzie senza oneri a carico delle imprese.


Complessivamente 13,7 milioni di euro a disposizione delle imprese del terziario in questo inizio 2015.
Linee di intervento di prossima attuazione: la nuova programmazione POR 2014-2020
1. sostegno alla innovazione delle imprese: acquisizione di servizi qualificati e aggregazioni di imprese che investano per l'individuazione di soluzioni organizzative orientate al miglioramento degli standard di erogazione dei servizi; dotazione: 6,88 milioni di euro
2. creazione di impresa: sostegno alle nuove imprese create da giovani, donne e soggetti beneficiari di ammortizzatori sociali
Offerta di un pacchetto completo di interventi finalizzato a sostenere la acquisizione di servizi di consulenza qualificati (voucher) di accompagnamento alla nascita della nuova impresa, il fabbisogno di investimenti iniziali di modesta entità attraverso il microcredito, l'eventuale fabbisogno di supporto aggiuntivo sempre per investimenti attraverso  il fondo garanzia.
3. il sostegno alla competitività delle imprese attraverso il fondo rotativo ed il fondo garanzia;


Complessivamente circa 70 milioni di euro da destinare a sostegno delle micro piccole e medie imprese dei settori turismo, commercio, cultura e terziario in genere. In generale, fermi restando gli specifici criteri di selezione di ciascuna misura, saranno privilegiati gli interventi realizzati nelle aree di crisi (es. Piombino, Livorno), nei territori costieri ed in quelli montani, cercando di favorire la destagionalizzazione dei flussi turistici. A tal fine saranno privilegiati anche gli interventi che consentono alle imprese di destagionalizzare la loro attività.

 

 

Rossi e Nocentini promuovono il Carnevale di Viareggio

VIAREGGIO – Il presidente della Regione Enrico Rossi dalla cittadella del Carnevale e l'assessora regionale alla cultura, Sara Nocentini, dall'Expo di Milano sono intervenuti alla diretta di Rai 3 dedicata al Carnevale di Viareggio.

"E' l'evento – ha ricordato il presidente – che apre la stagione turistica versiliese nel segno di una grande creatività. Vi lavorano 25 aziende artigiane e mille persone lungo tutto l'arco dell'anno creando un indotto di 20 milioni di euro. Investire nel Carnevale significa lavoro. Anche per questo continueremo a farlo e mi auguro che il prossimo anno per aiutare Viareggio possa intervenire anche il Governo".

Quest'anno la Regione, visto il dissesto finanziario del Comune di Viareggio, che registra un passivo di 53 milioni di euro, è intervenuta per salvare il Carnevale stanziando 1,2 milioni di euro e prevedendo interventi per ulteriori 200 mila euro l'anno nel 2016 e nel 2017.

I primi tre corsi dell'edizione 2015 non hanno dato i risultati economicamente attesi. L'auspicio è che, anche grazie alla diretta Rai di oggi, gli ultimi due corsi mascherati in programma il 22 e il 28 febbraio prossimi, facciano registrare ottimi risultati.   

Rispondendo poi ad una domanda sulla crisi della nautica, il presidente Rossi ha richiamato il 2012 e il 2013, anni drammatici per il settore, ma anche i segnali di ripresa registrati nel 2014, dichiarandosi convinto che questo comparto avrà ancora un grande futuro.

 "Come in un cambio di testimone, il Carnevale di Viareggio trasmette a Milano e all'Expo il dono di una tradizione di creatività unita all'eccellenza di una grande tradizione artigiana – ha affermato l'assessora regionale alla cultura Sara Nocentini parlando dall'Expo Gate, di fronte al Castello Sforzesco, animato dal carro di Luca Bertozzi Padiglione Italia -. E lo farà realizzando, e donando all'Expo, il carro-teatro dell'Universo ispirato dalla geniale idea scenica di Leonardo da Vinci per la Festa del Paradiso insieme all'ormai universale figura di Pinocchio. In entrambi i casi, saranno gli artisti della cartapesta vincitori di sfilata al Carnevale 2015 ad avere questo onore insieme al meritato premio per il loro lavoro".

Nuove forme di sostegno per le Pmi del terziario della Regione

FIRENZE – Il sistema di imprese del settore terziario è messo ancora a dura prova dal protrarsi della pesante crisi economico-finanziaria in atto. Per questo la Regione ha attivato una serie di linee di finanziamento mirate al sostegno delle piccole-medie imprese, in particolare nei settori del turismo, del commercio e della cultura.

 

Questo piano di interventi, e gli strumenti informativi che saranno attivati, saranno illustrati dall'assessora regionale alla cultura, al turismo e commercio Sara Nocentini nel corso di un incontro con i giornalisti, previsto alle ore 12,30, nell'ambito del Seminario "Fare impresa nel terziario: turismo, commercio, cultura" che si svolgerà mercoledì 18 febbraio, a partire dalle ore 10, a Palazzo Strozzi Sacrati in Piazza del Duomo 10.