Celebrazioni di Boccaccio il 3 ototbre a Signa

Giovedì 3 ottobre, alle ore 21.15, Signa celebrerà Giovanni Boccaccio di cui quest’anno ricorre il settimo centenario della nascita. Nella Salablù del Centro Culturale Boncompagno da Signa verrà proiettato, per la prima volta intero, il filmato realizzato nel 2006 con i ragazzi dei laboratori del quarto pomeriggio della scuola primaria “Leonardo da Vinci”. Boccaccio 2006, interamente girato in varie ambientazioni signesi, ripercorre alcune novelle, opportunamente rivisitate e sceneggiate, del Decamerone. La cosa più bella resta però l’impegno e la partecipazione dei ragazzi che di questa attività didattica sono stati i veri protagonisti. Ad oltre sette anni di distanza darà sicuramente una certa emozione il rivedere in azione, con tutta la loro passione e tutta la loro ingenuità, ragazzi arrivati oggi alla soglia della maggiore età. La presentazione di questo filmato non vorrà comunque limitarsi ad un semplice come eravamo ma rappresenterà un sincero omaggio al grande scrittore toscano che con Signa ha ben più di un legame e ad un certo modo di fare scuola che nell’Istituto Comprensivo di Signa ha sempre avuto forza e vitalità. Le novelle interpretate dai ragazzi sono nell’ordine: Federigo degli Alberighi, Chichibio e la gru, Frate Cipolla, Calandrino e l’elitropia, Andreuccio da Perugia. Preziosa come sempre la collaborazione dell’associazione Short Movie Man Studios. –

Giornata nazionale delle biblioteche -Bibliopride

Il 5 ottobre, a Firenze, L’Associazione Italiana Biblioteche organizza la seconda edizione del BiblioPride – Giornata nazionale delle biblioteche a Firenze,on l’adesione del presidente della Repubblica, il patrocinio di Regione Toscana, Comune di Firenze e il sostegno di Unicoop Firenze.

Dal 27 settembre al 6 ottobre in programma varie iniziative collaterali nelle biblioteche di tutta Italia, anche in collaborazione con i musei e gli archivi.

La manifestazione culminerà il 5 ottobre in piazza Santa Croce, prossima alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, simbolo dei beni librari e dei servizi di biblioteca italiani, per una giornata di festa aperta a cittadini, bibliotecari e tutti coloro che operano nelle e per le biblioteche: sul palco si alterneranno prestigiosi nomi della cultura italiana, sotto l’abile conduzione della giornalista e scrittrice Loredana Lipperini, mentre nella piazza verranno allestiti una “bibliotenda” e numerosi stand per ospitare le attività di presentazione dei servizi di biblioteca, laboratori per bambini e adulti e letture ad alta voce.

Info: www.bibliopride.it

Il Museo Alinari

Il MNAF. Museo Nazionale Alinari della Fotografia ha sede all’interno del quattrocentesco edificio delle Leopoldine,a cui si accede da Piazza Santa Maria Novella.Il Comune di Firenze, proprietario dell’immobile, lo ha destinato a spazio espositivo delle proprie collezioni novecentesche e ha concesso alla Fondazione Alinari di aprire uno spazio, debitamente  restaurato e allestito secondo le più moderne esigenze espositive, ad uso del Museo Nazionale Alinari della Fotografia.

Il museo comprende uno spazio  espositivo, che ospita  mostre temporanee realizzate dallo stesso Museo o ospitate in base ad accordi di collaborazione con le più importanti e prestigiose Istituzioni internazionali legate al tema della fotografia storica e contemporanea.Lo spazio museale permanente, dedicato alla storia e alla tecnica della fotografia, espone materiali fotografici originali d’epoca che illustrano la storia dell’invenzione fotografica nel suo evolversi attraverso le varie tecniche e i maggiori suoi  autori. Il percorso museale si suddivide in 7 sezioni: una sorta di percorso storico visivo che porta dalla storia delle origini della nuova invenzione, con i riferimenti ai grandi Maestri dell’XIX e XX secolo,alla fotografia contemporanea italiana e internazionale.

F.lli Alinari, Firenze. Loggia di S. Paolo, 1887, AA-archivio Alinari

La sezione didattica del MNAF, con la creazione di laboratori per l’età scolare,  consente di effettuare una visita differenziata a secondo delle età,  cercando di mantenere un costante e puntuale collegamento con la realtà e gli interessi fotografici del mondo giovanile e traendo da esso spunti e indicazioni per il proprio operare.

E’ stato inoltre creato un percorso di visita – il Museo Tattile – studiato per il pubblico non vedente, mettendo a punto per la prima volta in uno spazio museale dedicato alla fotografia modalità di lettura delle informazioni scientifiche e delle immagini stesse con supporti Braille appositamente realizzati grazie alla collaborazione dell’Unione Italiana Ciechi e della Stamperia Braille della Regione Toscana.
Uguale attenzione è data alla realizzazione di servizi di assistenza per visite guidate per un pubblico di persone non udenti, alle quali verrà messo a disposizione un interprete di lingua dei segni, in collaborazione con l’Ente Nazionale Sordi.

Il Museo, la cui base  storica è l’attività della Fratelli Alinari, una delle più importanti firme della fotografia italiana – nata a Firenze e riconosciuta nel mondo -, si prefigge l’obiettivo di diventare il testimone della storia della fotografia e soprattutto il luogo dove scoprire, conoscere e approfondire le diverse declinazioni estetiche e tecniche della Fotografia

CELEBRAZIONI DI SANTA REPARATA – 8 ottobre

Andrea Pisano, Santa Reparata, Firenze, Museo dell'Opera del Duomo

L’8 di ottobre Firenze celebra Santa Reparata, co-patrona della città insieme a San Giovanni Battista.

La leggenda racconta che  i fiorentini, dopo averne invocato l’intercessione, riuscirono a respingere l’assedio degli ostrogoti di Radagaiso l’ 8 ottobre del 406, giorno in cui la Chiesa ricorda la santa (in realtà l’assedio si tenne il 23 agosto dello stesso anno).I barbari furono sconfitti e ciò segnò il definitivo trionfo del Cristianesimo a Firenze.Perciò le fu intitolata l’antica cattedrale di Santa Reparata in Firenze che sorgeva nel luogo dell’ attuale Santa Maria del Fiore.
Il programma della giornata prevede visite guidate gratuite, a cura dell’Associazione Centro Guide Turismo, che saranno riservate solo a coloro che si prenoteranno al numero 055-2616056 dal lunedì al venerdì con orario 9-12.
Visita 1: ore 9.30: Chiesa di SS. Apostoli (esterno), Chiesa di San Salvatore al Vescovo (esterno), Vestigia della Cattedrale di Santa Reparata: scavi al di sotto del Duomo. Formazione del gruppo: Chiesa SS. Apostoli – Piazza del Limbo (massimo 20 persone).
Visita 2: ore 10: Battistero (interno ed esterno), Oratorio della Misericordia, Oratorio del Bigallo (esterno). Formazione del gruppo: Colonna di San Zanobi – Piazza Duomo (massimo 20 persone)
Alle 16 il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina accompagna le Autorità Comunali alla Cattedrale di Santa Maria del Fiore dove avverrà l’offerta del cero e della ghirlanda in onore di Santa Reparata.

 

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 28 settembre

____

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo aderisce come sempre alle Giornate Europee del Patrimonio 2013, ideate nel 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito cu lturale tra i Paesi europei.
In Italia la manifestazione avrà luogo il giorno sabato 28 settembre 2013 e prevederà anche l’apertura notturna dalle 20 alle 24 per quegli istituti che partecipano al progetto “Una notte al Museo“, che in via eccezionale saranno aperti gratuitamente.
Al fine di favorire la conoscenza del patrimonio culturale italiano verranno organizzate numerose iniziative sull’intero territorio nazionale e saranno aperti al pubblico gratuitamente tutti i luoghi della cultura statali.
A questi si affiancheranno i luoghi d’arte appartenenti ad altre realtà (Istituzioni, Enti) che vorranno aderire alla manifestazione.Inoltre a Firenze lo stesso sabato 28 dalle 19 alle 23 ci sarà libero accesso anche nei tre musei che aderiscono all’iniziativa “Una notte al museo”, ovvero nella Galleria degli Uffizi, nella Galleria dell’Accademia e nelle Cappelle Medicee.