Venerdì a Pistoia Enrico Rossi presenta il suo libro “Viaggio in Toscana”

FIRENZE – Un presidente alle prese con la sua regione: ventisei tappe tra crisi, eccellenze e rinascita. Il presidente è Enrico Rossi. Le tappe sono quelle dell'itinerario, compiuto in Toscana tra l'ottobre 2013 e il maggio scorso, che ha dato vita a  "Viaggio in Toscana", il suo primo libro dopo quasi 15 anni di impegno amministrativo in Regione, da assessore alla sanità per dieci anni, da presidente per quasi cinque, che lui stesso presenterà a Pistoia venerdì 10 ottobre. L'appuntamento è per le 21.15 presso il Circolo Garibaldi in Corso Gramsci. Interverranno Mattia Nesti dell'Arci e dell'Associazione Micco Rosso, Valeria Nanni dei Giovani democratici, Alberto Guercini di Sinistra ecologia e libertà e Stefano Bartolini della Cgil.

Il volume è un itinerario fatto di ben 204 incontri fuori dal Palazzo, grazie a 12mila chilometri percorsi a bordo di una particolare "auto blu": una Fiat Punto grigia a metano da 1400 centimetri cubi di cilindrata. "Viaggio in Toscana" si compone di 166 pagine, costa 15 euro ed è edito da Donzelli. E' diviso in due parti: un'introduzione storico politica sul riformismo toscano e una cronaca di viaggio in 37 capitoli, più un'appendice, con le informazioni sulle singole tappe.

A Pistoia il presidente Rossi ha dedicato 2 tappe: la prima alla Valdinievole dove è stato il 22 novembre e la seconda alla piana pistoiese che ha visitato il 14 febbraio. Ne sono nati tre capitoli del libro il primo intitolato "Sul ponte dell'Ombrone pistoiese. Argini e ripari contro il rischio", il secondo alla Valdinievole, con la Svizzera pesciatina, il Padule e le acque diMontecatini. Infine in quello che dedica a chi esporta afferma che "L'export vola in Toscana. Da Quarrata al mondo, piace anche il mobile imbottito".
Di queste e delle altre questioni pisane Enrico Rossi avrà occasione di parlare venerdì sera rispondendo alle sollecitazioni dei suoi interlocutori.

Venerdì a Pistoia Enrico Rossi presenta il suo libro “Viaggio in Toscana”

FIRENZE – Un presidente alle prese con la sua regione: ventisei tappe tra crisi, eccellenze e rinascita. Il presidente è Enrico Rossi. Le tappe sono quelle dell'itinerario, compiuto in Toscana tra l'ottobre 2013 e il maggio scorso, che ha dato vita a  "Viaggio in Toscana", il suo primo libro dopo quasi 15 anni di impegno amministrativo in Regione, da assessore alla sanità per dieci anni, da presidente per quasi cinque, che lui stesso presenterà a Pistoia venerdì 10 ottobre. L'appuntamento è per le 21.15 presso il Circolo Garibaldi in Corso Gramsci. Interverranno Mattia Nesti dell'Arci e dell'Associazione Micco Rosso, Valeria Nanni dei Giovani democratici, Alberto Guercini di Sinistra ecologia e libertà e Stefano Bartolini della Cgil.

Il volume è un itinerario fatto di ben 204 incontri fuori dal Palazzo, grazie a 12mila chilometri percorsi a bordo di una particolare "auto blu": una Fiat Punto grigia a metano da 1400 centimetri cubi di cilindrata. "Viaggio in Toscana" si compone di 166 pagine, costa 15 euro ed è edito da Donzelli. E' diviso in due parti: un'introduzione storico politica sul riformismo toscano e una cronaca di viaggio in 37 capitoli, più un'appendice, con le informazioni sulle singole tappe.

A Pistoia il presidente Rossi ha dedicato 2 tappe: la prima alla Valdinievole dove è stato il 22 novembre e la seconda alla piana pistoiese che ha visitato il 14 febbraio. Ne sono nati tre capitoli del libro il primo intitolato "Sul ponte dell'Ombrone pistoiese. Argini e ripari contro il rischio", il secondo alla Valdinievole, con la Svizzera pesciatina, il Padule e le acque diMontecatini. Infine in quello che dedica a chi esporta afferma che "L'export vola in Toscana. Da Quarrata al mondo, piace anche il mobile imbottito".
Di queste e delle altre questioni pisane Enrico Rossi avrà occasione di parlare venerdì sera rispondendo alle sollecitazioni dei suoi interlocutori.

Leonardo da Vinci a Casa Martelli

Leonardo da Vinci a Casa Martelli
Proseguono al Museo di casa Martelli (via Zannetti 8, a Firenze) gli appuntamenti culturali e di spettacolo del giovedì.

Domani, 9 ottobre alle 17,Maurizio Zecchini, docente di Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Milano,  parlerà di “Leonardo da Vinci e il suo pupillo. Gian Giacomo Caprotti, detto Salaì”. Il 22 marzo del 1508 Leonardo scriveva di aver iniziato “in Firenze in casa Piero di Baccio Martelli…un racolto senza ordine tratto di molte carte le quale io ho qui copiate sperando poi di metterle per ordine alli lochi loro secondo le materie di che esse tratteranno…”. In quel momento un profondo cambiamento si stava attuando in lui: da poco tempo aveva conosciuto Francesco Melzi, molto colto e pronto ad aiutarlo nel realizzare il progetto di riorganizzare i suoi scritti nonostante fosse ancora adolescente e questo faceva presagire anni difficili per Salaì, che da 18 anni viveva con il maestro. Al suo ritorno a Milano nel corso di quello stesso anno Leonardo prese a vivere con sé Francesco e la convivenza con Salaì si rivelò subito difficile; cinque anni dopo le loro vite si separarono. Le profonde emozioni di quei momenti forse hanno dato vita a un dipinto sul quale si leggono la data “1511” e il nome “Salaì”, donato da Bernardo Caprotti alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano, dove attualmente si trova esposto.
A distanza di una settimana, giovedì 16 ottobre, sempre alle 17, al Museo di casa Martelli l’appuntamento è con “Guardando al cielo. Parole e musica intorno al sole, alle stelle e alla luna”, recital pianistico con brani originali composti ed eseguiti da Stefano Gueresi e letture poetiche a cura di Diego Fusari. Il programma prevede una visita particolare alla Sagrestia Nuova di Michelangelo (con inizio alle 16.45), luogo straordinario in cui la Notte, il Giorno, l’Alba e il Crepuscolo risultano essere le più emblematiche sculture mai prima eseguite. A Palazzo Martelli il concerto vedrà Il sogno di Penelope, seguito da un gruppo di versi dedicati al sole che spaziano da Mimnermo a Baudelaire passando per la Dickens, Apollinaire, Paul Eluard, Blake e la Cvetaeva. Dopo il sole sarà la volta di albe e crepuscoli. All’esecuzione del brano musicale Il presagio, seguiranno le letture di Neruda, Garcia Lorca, Brecht, Nazim Hikmet e Joyce tra gli altri. Silenziose promesse precede invece le liriche dedicate alle stelle che portano la firma di Saffo, Pessoa e Hesse. Con I racconti del lago si prelude alle letture dedicate infine alla luna con testi poetici di Comanini, Leopardi, Ungaretti e Saifart. Conclude il programma il brano musicale Le ali della notte.
A entrambe gli appuntamenti l’ngresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Biblioteche toscane, anche gli eventi di “CoolT” nella campagna 2014

FIRENZE - E' dal 2007 che la Regione promuove ogni anno, ad ottobre, una campagna  regionale sulle biblioteche toscane. Si tratta di una manifestazione per cui negli anni ha messo a disposizione delle biblioteche una banca dati per l'inserimento degli eventi con relativo calendario online; un piano di comunicazione a livello regionale; materiali promozionali caratterizzati da un'immagine unificata su brochure, locandine, segnalibri.

 

L'edizione 2014 della campagna regionale, intitolata In biblioteca perché c'è il futuro della tua storia si arricchisce di eventi organizzati all'interno di CoolT-Settimana della cultura toscana, dal 9 al19 ottobre, con l'obiettivo di sperimentare un nuovo modello di relazioni tra eventi culturali e territorio, colto anche nella dimensione economica, a partire da un periodo di bassa stagione di affluenza turistica. Quest'anno saranno 316 eventi con oltre 100 aderenti, di cui 278 sono iniziative legate direttamente alla campagna delle biblioteche e 38 a CoolT.

 

Come per le scorse edizioni, anche nel 2014 le iniziative che vanno per la maggiore sono quelle che prevedono il coinvolgimento del pubblico – soprattutto bambini e ragazzi con relative famiglie - e il contatto diretto con gli autori. Dunque laboratori e animazioni per bambini e ragazzi, presentazioni di libri, incontri con autori, fiere e festival del libro e della lettura, caffè letterari, visite guidate attraverso un sostegno convinto che è stato mantenuto immutato dalla Regione nonostante il non facile momento di crisi.

 

Negli ultimi anni anche Unicoop Firenze e Unicoop Tirreno, che già collaborano con Regione Toscana per il progetto regionale "Presta Libri & Co.", promuovono le iniziative regionali avvalendosi dei loro strumenti comunicativi (newsletter, riviste cartacee, spazi televisivi etc...) e diffondono – attraverso le varie Sezioni Soci Coop – i materiali promozionali locali prodotti da biblioteche e reti.

 

Visite guidate ai Chiostri di San Marco

Visite guidate ai Chiostri di San Marco per la Settimana della Cultura toscana .

Nell’ambito della prima edizione della “Settimana della Cultura toscana”, promossa dalla Regione Toscana dal 9 al 19 ottobre 2014, nei giorni di mercoledì e di sabato (sabato 11, mercoledì 15 e sabato 18), alle 10 e alle 12 si effettueranno visite guidate, a cura del Personale del Museo di San Marco, ai Chiostri del Museo, con apertura straordinaria del Chiostro di San Domenico.
Le visite sono gratuite e comprese nel prezzo del biglietto d’ingresso al Museo. I gruppi saranno composti da un massimo di 12 persone. La prenotazione è obbligatoria, telefonando al numero 055-2388608, oppure scrivendo un’email all’indirizzo museosanmarco@polomuseale.firenze.it.
Se saranno rimasti posti disponibili, si potrà prenotare anche la mattina stessa delle visite, rivolgendosi al personale in servizio nello stesso Museo di San Marco.