🎧 Firenze dei Bambini, ottava edizione su prenotazione

🎧 Firenze dei Bambini, ottava edizione su prenotazione

Firenze, presentata l’ottava edizione di ‘Firenze dei Bambini’ dedicata al sommo poeta: dalla performance collettiva con 300 bambini vestiti da Dante in piazza Santa Croce allo spettacolo ‘InfernoParadiso. Con e senza Dante’, dalla notte al museo nel Salone dei Cinquecento al viaggio nell’oltretomba nel Complesso di Santa Maria Novella fino al viaggio nel cosmo dal Medioevo ad oggi e molto altro ancora.

L’edizione 2021 del festival Firenze dei Bambini, appuntamento ormai irrinunciabile del calendario cittadino a cura di MUS.E, dell’Assessorato all’Educazione e delle Chiavi della Città del Comune di Firenze, è cosi dedicata al sommo poeta e invita piccoli e grandi a riscoprire la città e i suoi luoghi in un fantasmagorico viaggio oltremondano.

©Controradio

In podcast l’intervista a Valentina Zucchi, curatrice del festival e responsabile della mediazione culturale di MUS.E e all’assessora all’Educazione del Comune di Firenze Sara Funaro, a cura di Gimmy Tranquillo. 

In programma ‘InfernoParadiso’, prodotto da Teatro del Drago e Ravenna Teatro/Drammatico vegetale proprio per il settecentenario dalla morte del poeta che, meglio di chiunque altro, ha descritto nelle sue terzine l’infinito viaggio dell’uomo nel mondo. Uno spettacolo per bambini che dalla città di Ravenna si trasferisce a Firenze, città natale di Dante Alighieri, per aprire l’ottava edizione di Firenze dei Bambini venerdì 1° ottobre 2021 (fino al 3 ottobre). Un’edizione speciale – tutto gratuita, tutta su prenotazione, tutta in sicurezza – in un momento storico speciale, che non poteva dimenticare i settecento anni dalla scomparsa di un fiorentino divenuto ben presto emblema sempiterno dell’eccellenza del pensiero e della letteratura.

‘Imparadisiamoci’ è l’invito rivolto ai bambini, ai ragazzi, alle loro famiglie e ai loro docenti, coniugando alla prima persona plurale uno dei tanti neologismi danteschi: perché se il poeta sente che la sua mente “si imparadisa” con Beatrice fra i cieli divini (Par., XXVIII, 3), anche noi siamo invitati ad abbandonare abitudini e attitudini quotidiane per ascendere verso ideali più belli e più alti. È questo quindi un invito comune, che chiama tutti noi a vivere il primo fine settimana di ottobre in modo davvero eccezionale.

Per tre giorni Firenze tornerà ancora una volta a essere la “città dei bambini”, a disposizione dei piccoli fiorentini alla ricerca dell’evento più bello o dell’attività più entusiasmante.  Inoltre, i bambini partecipanti alle attività potranno accedere gratuitamente per il fine settimana con un adulto accompagnatore al Museo di Palazzo Vecchio, al Museo Novecento, al Museo Stefano Bardini e ai Chiostri di Santa Maria Novella (è obbligatorio esibire il braccialetto del festival).

L’evento vede il sostegno di importanti aziende e il prezioso contributo di Fondazione CR Firenze, con particolare riguardo all’evento Dante in piazza, del quale è promotore, a cura di Venti Lucenti. Main sponsor del festival è Autostrade per l’Italia; sponsor e partner sono Leonardo, Publiacqua, Toscana Energia, Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, Menarini, Mukki, Unicoop Firenze; sponsor tecnici Camst, CirFood, Dussmann, Vivenda.

PROGRAMMA

 

L'articolo 🎧 Firenze dei Bambini, ottava edizione su prenotazione da www.controradio.it.

Genius Loci: tutto esaurito e grande emozione per la kermesse nei choistri di Santa Croce

Genius Loci: tutto esaurito e grande emozione per la kermesse nei choistri di Santa Croce

Genius Loci è organizzato da Controradio Club, Controradio e Opera di Santa Croce in collaborazione con l’associazione La Nottola di Minerva, il contributo del Comune di Firenze per l’Estate Fiorentina 2021 ed il patrocinio della Città Metropolitana di Firenze ed il supporto di Gucci.

Tutti gli appuntamenti sono andati sold out in prenotazione, e chi ha partecipato porta con sè il ricordo di performance e spettacoli di grandissima emozione. Chi non ha potuto parteciparea Genius Loci  avrà  invece  l’occasione per rivivere i momenti salienti del festival: video e interviste saranno disponibili nei prossimi giorni sulla piattaforma digitale EDO di Controradio

Due serate e un’alba nel segno del tutto esaurito per Genius Loci, il festival che lo scorso weekend ha “invaso” il Complesso monumentale di Santa Croce, a Firenze. La rassegna si è conclusa sabato con lo splendido concerto all’alba del Ghimel Trio.

Tanti appuntamenti che hanno visto protagonisti, tra gli altri, Stefano Massini, Ginevra di Marco, Chiara Frugoni e Dacia Maraini, Stefano Bartezzaghi, Elina Duni, Oliphantre con Leila Martial, Letizia Renzini, Pino Ninfa e Dimitri Grechi Espinoza. Molto partecipati anche il ciclo di viste guidate a Santa Croce e gli incontri di “Aspettando Genius Loci” con Marco Malvaldi, Aldo Cazzullo, Marcello Fois, Enzo Fileno Carabba e Piero Trellini.

“Tra Memoria e Futuro” è stato il fil rouge della quarta edizione di Genius Loci, festival che, tra spettacolo e talk show, invita il pubblico alla scoperta del Complesso monumentale di Santa Croce e del suo genius loci, sulle orme di artisti, teologi, religiosi, letterati, umanisti e politici di cui, in questo luogo simbolo, si custodisce e si rende attuale la memoria per le generazioni che verranno.

L'articolo Genius Loci: tutto esaurito e grande emozione per la kermesse nei choistri di Santa Croce da www.controradio.it.

Musicus Concentus la nuova stagione al via venerdì 1 ottobre

Musicus Concentus la nuova stagione al via venerdì 1 ottobre

Riparte la stagione di concerti del Musicus Concentus in Sala Vanni. In programma 14 appuntamenti dal vivo. In arrivo la seconda edizione de I Poeti del Piano Solo e poi la quinta edizione di A Jazz Supreme, gli appuntamenti con Disconnect <code> e quelli con Jazz Prime. L’intervista a Fernando Fanutti (Presidente Musicus Concentus)

Si è svolto stamattina l’incontro online per presentare la nuova stagione di Musicus Concentus. Sono intervenuti: Cristina Giachi (Presidente Commissione Cultura della Regione Toscana), Tommaso Sacchi (Assessore Cultura, Moda e Design Comune di Firenze), Barbara Tosti (Responsabile Arte Attività e Beni culturali Fondazione CR Firenze) e Fernando Fanutti (Presidente Musicus Concentus) che sentirete nella intervista.

Grazie alla collaborazione con l’Associazione Something Like This, e alla co-direzione artistica di Stefano Maurizi, dal 1 al 3 ottobre torna “I Poeti del Piano Solo”, un format totalmente dedicato al recital di piano solo. L’apertura di questa seconda edizione, prevista per venerdì 1 ottobre, è affidata a Enrico Zanisi.

Presente anche Disconnect <code>, progetto dedicato alla sperimentazione sonora che si accinge a presentare due appuntamenti nel calendario autunnale del Musicus. Il concerto di Lyra Pramuk, previsto per venerdì 8 ottobre, e nella serata di venerdì 3 dicembre il concerto di Bill Kouligas. Artista, designer e musicista con base a Berlino, molto conosciuto per aver dato vita alla PAN, piattaforma mutidisciplinare ed etichetta discografica che produce i nomi più in auge del momento.

E’ importante ricordare il recupero del concerto di Redi Hasa, ormai prossimo al soldout e riprogrammato per il 9 ottobre. Il violoncellista dopo aver lavorato per molti anni come parte dell’ensemble di gruppo di Ludovico Einaudi, ed esibendosi nell’ambizioso “Seven Days Walking”,  riproporrà “The Stolen Cello”, uscito in versione deluxe su Decca Records lo scorso giugno.

Nel racconto dell’attività del Musicus Concentus terza in ordine di apparizione, ma non certo per importanza, è la rassegna co-diretta dal pianista Simone Graziano “A Jazz Supreme”: sei appuntamenti sul palcoscenico della Sala Vanni che raccontano la migliore scena jazzistica contemporanea. Luca Aquino, uno dei musicisti del jazz italiano più apprezzati nel panorama internazionale, e Giovanni Guidi in concerto  venerdì 15 ottobre in Sala Vanni.
Tra gli appuntamenti cancellati con il primo lockdown del 2020, ma che Musicus Concentus ripropone con convinzione, c’è anche quello di Pan•American, riprogrammato in Sala Vanni per il 20 novembre.

Chiude il calendario Jazz Prime: un progetto che si propone di esplorare la nuova scena creativa che in Toscana, come in tutta Italia, vive una fase di grande effervescenza.

Programma completo e informazioni QUI

L'articolo Musicus Concentus la nuova stagione al via venerdì 1 ottobre da www.controradio.it.

Libri: dal 30 settembre al 2 ottobre il Pisa Book Festival

Libri: dal 30 settembre al 2 ottobre il Pisa Book Festival

3 giorni giorni dedicati all’editoria indipendente. A Pisa la 19esima edizione del  book Festival sarà per la prima volta ‘evento diffuso’ nel centro della città

Per la prima volta il Pisa Book Festival, il salone degli editori indipendenti, diventa un evento diffuso nel centro storico della città. Quartier generale della fiera sarà il  complesso degli Arsenali Repubblicani, sul Lungarno Simonelli, dove il pubblico potrà visitare gli stand degli editori indipendenti e acquistare i libri in esposizione. Gli incontri con gli autori e i diversi eventi saranno invece ospitati in due dei luoghi della cultura più amati e affascinanti: il Museo delle Navi Antiche di Pisa, sul Lungarno Simonelli, e il Museo di Palazzo Blu, sul Lungarno Gambacorti.

l’edizione 19 della kermesse sarà un  vero e proprio Grand Tour fra i libri sui romantici Lungarni di Pisa. Quattro giorni più di 50 eventi, 70 case editrici e oltre 100 relatori e ospiti. Sono attesi, tra gli altri, Iljia Pfeijffer, Caterina Soffici, Teresa Ciabatti, Costantino D’Orazio, Alberto Casadei, Milena Agus, Yara Monteiro, Luciano Marrocu, Adriano Prosperi, Lina Bolzoni, Ilide Carmignani, Bruno Mazzoni, Federico Palmaroli (Le più belle frasi di Osho), Luciano Marrocu, Marco Vichi, Nadeesha Uyangoda, Antonino De Francesco, Dario Levantino, Marina Lalovic.

Fiera ed eventi sono a ingresso gratuito, ma è richiesta l’esibizione del Certificato Verde Covid-19. Per partecipare agli incontri è possibile prenotarsi: per questo è già attivo, sulla home page del Pisa Book Festival (www.pisabookfestival.com), nella sezione programma, il servizio di prenotazione. Gli orari di apertura della fiera: giovedì dalle 15 alle 20, da venerdì a domenica dalle 10 alle 20.

Partner e sponsor del Pisa Book Festival sono la Fondazione Pisa, il Comune di Pisa, la Camera di Commercio di Pisa, Acque Spa. Media partner della manifestazione è la Rai con Rai Cultura e Radio3.

 In programma: alcune ‘mini tappe’ per un Grand Tour tra i libri

Aprirà l’edizione numero 19 del Pisa Book Festival un grande ospite internazionale Per la prima volta a Pisa, sabato 30 settembre, alle 18 al Museo delle Navi Antiche, Ilja Leonard Pfeijffer, poeta e scrittore olandese fra le voci più originali della letteratura contemporanea, rifletterà con il pubblico su “Cosa vuol dire sentirsi europei”, un evento realizzato in collaborazione con l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi in Italia.

Altrettanto atteso è il ritorno a Pisa della toscanissima Teresa Ciabatti che venerdì 1°ottobre alle 18 presenta l’ultimo suo libro di successo “Sembrava Bellezza” (Mondadori). Donne scrittrici e donne scienziate avranno grande spazio al PBF: sabato 2 ottobre alle 17 parla Yara Monteiro, l’autrice portoghese di origine africana con il suo luminoso romanzo “Questa tipa spacca”; nella stessa giornata, Federica Aceto, la traduttrice italiana di Ali Smith, presenta “Estate” (SUR) il quarto volume della tetralogia sulle stagioni. Domenica 3 ottobre altri imperdibili appuntamenti al femminile: alle 12, con “L’unica persona nera nella stanza” (66thand2nd), Nadeesha Uyangoda ci farà riflettere sulla dinamica razziale nel nostro paese e alle 15 al Museo delle Navi,  Caterina Soffici racconterà il dramma di una donna costretta a rompere con il passato per salvare sua figlia, mentre la giornalista serba Marina Lalovic presenterà il suo primo libro “La cicala di Belgrado” (BEE); alle 18 l’evento speciale “Le donne e i paesaggi dell’astronomia”, curato da EGO – l’Osservatorio Gravitazionale Europeo con le astrofisiche Patrizia Caraveo, Athnea Coustenis e Ornella Piccinni.

Anche quest’anno il Pisa Book Festival celebra gli anniversari artistici-letterari: venerdì 1°ottobre alle 11.30 “L’importanza di essere Tuono Pettinato. Omaggio ad Andrea Paggiaro”, Adriano Ercolani e Matteo Pellitti ricorderanno il grande fumettista pisano scomparso da pochi mesi. Sul fronte degli anniversari, sono cinque i momenti da ricordare: si parte venerdì 30 settembre alle 16 nel Museo delle Navi con i 90 anni della Amerigo Vespucci: il suo Capitano di Vascello, Gianfranco Bacchi, presenta “Il punto più alto. Sulla rotta di un sogno al comando dell’Amerigo Vespucci” (Edizioni Cinque Terre). Sabato 2 alle 18 a Palazzo Blu si celebra “Il naufrago e il dominatore. Il genio politico di Napoleone Bonaparte” con gli storici Antonino De Francesco e Gianluca Fruci. A un anno dalla sua morte, il Pisa Book ricorda Luis Sepulveda assieme alla sua traduttrice Ilide Carmignani, mentre venerdì 1 alle 18, a 150 anni dalla nascita di Grazia Deledda, Milena Agus in conversazione con Luciano Marrocu, storico e autore di una sua biografia celebrano insieme la grande figura della scrittrice sarda.

Giornata dantesca domenica 3 ottobre a Palazzo Blu dove alle 11 Alberto Casadei, tra i più grandi dantisti italiani, e Paolo Gervasi, ricercatore e editor, andranno alla ricerca della “Voce di Dante. Performance dantesche tra teatro, tv e nuovi media”, mentre alle 18 Lina Bolzoni, professoressa emerita di Letteratura italiana della Scuola Normale, Massimo Bray, direttore generale dell’Enciclopedia Italiana Treccani, e lo storico dell’arte Giorgio Bacci presenteranno il volume “La commedia di Dante nello specchio delle immagini”.

L’arte ancora al centro della manifestazione con due grandi ospiti: lo storico dell’arte e museologo Maurizio Vanni, che sabato 2 alle 12 terrà la masterclass su “La nuova governance museale: dalla progettualità etico-sostenibile alla Museum social responsibility”, e Costantino D’Orazio, con le sue “Vite d’artiste eccellenti. Un nuovo modo di raccontare la storia dell’arte”, atteso a Palazzo Blu alle 15.

Fedele alla sua missione di educare alla cultura della sostenibilità ambientale, anche quest’anno il Pisa Book ospiterà autori e incontri su temi legati a scienza e ambiente. Tra gli eventi di rilievo si segnalano sabato 2 alle 11 le “10 idee per salvare il pianeta” (Città Nuova) con il giornalista ambientalista Matteo Nardi, mentre alle 16.30 l’economista Stefano Bartolini presenta il volume ”Ecologia della felicità”.

Al Pisa Book si ride con le vignette più famose e amate dal pubblico dei social. Federico Palmaroli, in arte ‘Le più belle frasi di Osho’, è il fenomeno della satira dei nostri tempi, e domenica 3 alle 11, al Museo delle Navi, presenta il suo “Vedi de fa poco ‘o spiritoso”.

Debutta infine la prima edizione del Pisa Book Translation Award, il Premio che il PBF in collaborazione con il Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Università di Pisa dedica alla traduzione letteraria. Sabato 2 alle 18, la giuria popolare decreterà il vincitore, mentre un Premio alla Carriera sarà assegnato a Bruno Mazzoni, tra i massimi esperti in Italia di lingua e letteratura romena, di cui è stato professore ordinario all’Università di Pisa.

L'articolo Libri: dal 30 settembre al 2 ottobre il Pisa Book Festival da www.controradio.it.

Middle East Now torna a Firenze dal 28 settembre

Middle East Now torna a Firenze dal 28 settembre

Middle East Now, il festival che presenta la cultura mediorientale più contemporanea attraverso cinema, documentari, arte, fumetti, musica, cibo, incontri ed eventi speciali. A Firenze dal 28 settembre al 3 ottobre 2021

(RE)-ALIGNING PERSPECTIVES è il tema della nuova edizione del Middle East Now festival.  Mentre ci avventuriamo verso ulteriori incertezze e in un periodo di transizione, il cinema, la fotografia, le arti visive in generale ci forniscono un rifugio, uno spazio di significato e d’ispirazione condivisi e reciproci, un’opportunità per riconsiderare le nostre vite e (ri)allineare le nostre prospettive. Middle East Now vuole contribuire a dare un segno, presentando titoli e progetti speciali in cui questo tema sarà affrontato in maniera trasversale.

In programma l’anteprima di 42 film premiati nei migliori festival internazionali: 19 cortometraggi, 33 anteprime italiane, 4 anteprime internazionali, 2 anteprime europee. Un viaggio cinematografico che tocca i paesi dell’area mediorientale, sempre di più al centro dell’attenzione della politica e dei media internazionali. Storie forti, personaggi, temi d’attualità nei titoli più recenti da Iran, Iraq, Kurdistan, Israele, Palestina, Egitto, Emirati Arabi, Kuwait, Afghanistan, Siria, Algeria, Marocco, Tunisia, Algeria, faranno conoscere al pubblico le culture e le società di questi paesi, con una prospettiva che cerca di andare oltre i pregiudizi e i luoghi comuni con cui spesso vengono rappresentati.

Sarà una 12esima edizione sia di proiezioni ed eventi fisici, al Cinema La Compagnia, al Cinema Stensen e in altri spazi cittadini – in sala, con tutte le precauzioni e garantendo al pubblico tutta la sicurezza necessaria – sia con proiezioni online, sulla speciale sala virtuale Più Compagnia in collaborazione con MyMovies, che darà la possibilità a un numero ancora più alto di spettatori di vedere i film in anteprima.

Guarda il Programma giornaliero del Cinema La Compagnia e del Cinema Stensen QUI Acquista i tuoi biglietti online per assicurarti il posto in Sala: QUI

 

L'articolo Middle East Now torna a Firenze dal 28 settembre da www.controradio.it.