Street Artist per Firenze, asta beneficenza per Careggi

Street Artist per Firenze, asta beneficenza per Careggi

Firenze, Controradio supporta l’iniziativa ‘Street Artist per Firenze’, un’asta di beneficenza per l’ospedale di Careggi di Firenze, in prima linea nell’emergenza Coronavirus.

L’asta partirà venerdì 3 aprile alle ore 10:00 e terminerà sabato 4 aprile alle ore 12:00. Gli Street artist pubblicheranno le opere sul proprio profilo Instagram, con l’hashtag #streetartistperfirenze così le persone tramite questo tag potranno vedere i lavori di tutti gli street artists.

L’asta avrà luogo sotto il post di ognuno degli artisti, dove le persone potranno partecipare con una base di 50€ e rilanciare di un minimo di 20€ fino allo scadere del tempo.

Il pagamento dovrà essere eseguito da parte del vincitore direttamente all’ospedale‪ usando il seguente IBAN intestato a Ospedale Careggi

IT06V0306902887100000046016

Causale: emergenza corona virus asta Street artist

Seguito da nome, cognome e codice fiscale Del benefattore (utile ai fini della detraibilità in sede di 730). A fine quarantena si invieranno i vari lavori.

L’iniziativa è supportata da Controradio, Street Level Gallery e da Street Book magazine

Questa iniziativa è promossa dallo Street Artist Bue 2530 sentiamolo nell’intervista di Raffaele Palumbo:

L'articolo Street Artist per Firenze, asta beneficenza per Careggi proviene da www.controradio.it.

Leggere forte! Il progetto della Regione, non si ferma

Leggere forte! Il progetto della Regione, non si ferma

🔈Firenze, la Regione Toscana adatta il progetto “Leggere Forte! Ad alta voce fa crescere l’intelligenza” alla circostanza straordinaria di questo periodo, mettendo a disposizione di bambini e ragazzi audio e video di letture ad alta voce a cui accedere in questo periodo di chiusura delle scuole e dei nidi.

Leggere Forte! non si ferma, quindi. Anche a casa i bambini e i ragazzi possano continuare nel benefico ascolto della lettura ad alta voce.

Il gruppo di lavoro ha infatti realizzato audio e video di letture, messe a disposizione di tutti coloro che vorranno utilizzarli in questi giorni di emergenza con bambini e ragazzi di fascia d’età che va dal nido alla scuola secondaria e raggiungibili sul canale YouTube di Regione Toscana.

Tutto il materiale è stato preparato dal gruppo di lavoro del progetto, coordinato da Federico Batini, docente dell’Università degli Studi di Perugia. Ricercatori, assegnisti, borsisti e volontari del movimento Laav (letture ad alta voce), assieme a educatrici e insegnanti dei nidi e delle scuole dell’infanzia regionali, hanno registrato e reso disponibile in poco tempo ottimo materiale.

È questo infatti uno dei cardini del progetto, la continuità della lettura. Anche in un momento complesso come questo leggere ai piccoli come ai grandi aiuta lo sviluppo di tutte quelle ricadute positive che la lettura ad alta voce, praticata regolarmente e in modo intensivo, può dare.

Tanti i testi accessibili a tutti, dunque, e per i docenti molto altro materiale più rilevante messo esclusivamente a loro disposizione su una piattaforma on line – raggiungibile secondo le indicazioni fornite dagli uffici regionali- come risorsa didattica da utilizzare a loro discrezione per proseguire le attività a distanza con regolarità.

Il primo consiglio è per chi non ha mai provato a leggere ad alta voce a un bambino. Sappiate che l’ascolto di una storia dalla voce viva di un adulto di riferimento cattura immediatamente l’attenzione del bambino. Provateci. Dovete solo trovare la posizione giusta, aprire il libro e cominciare a leggere. La bambina o il bambino faranno il resto.
Prosegui a leggere i dieci consigli su questo articolo pubblicato da “La Ricerca”.

Gimmy Tranquillo ha intervistato Sara Mele, Responsabile di settore Educazione e istruzione della Regione Toscana:

INFO: https://www.regione.toscana.it/-/leggere-forte-non-si-ferma

L'articolo Leggere forte! Il progetto della Regione, non si ferma proviene da www.controradio.it.

Leggere forte! Il progetto della Regione, non si ferma

Leggere forte! Il progetto della Regione, non si ferma

🔈Firenze, la Regione Toscana adatta il progetto “Leggere Forte! Ad alta voce fa crescere l’intelligenza” alla circostanza straordinaria di questo periodo, mettendo a disposizione di bambini e ragazzi audio e video di letture ad alta voce a cui accedere in questo periodo di chiusura delle scuole e dei nidi.

Leggere Forte! non si ferma, quindi. Anche a casa i bambini e i ragazzi possano continuare nel benefico ascolto della lettura ad alta voce.

Il gruppo di lavoro ha infatti realizzato audio e video di letture, messe a disposizione di tutti coloro che vorranno utilizzarli in questi giorni di emergenza con bambini e ragazzi di fascia d’età che va dal nido alla scuola secondaria e raggiungibili sul canale YouTube di Regione Toscana.

Tutto il materiale è stato preparato dal gruppo di lavoro del progetto, coordinato da Federico Batini, docente dell’Università degli Studi di Perugia. Ricercatori, assegnisti, borsisti e volontari del movimento Laav (letture ad alta voce), assieme a educatrici e insegnanti dei nidi e delle scuole dell’infanzia regionali, hanno registrato e reso disponibile in poco tempo ottimo materiale.

È questo infatti uno dei cardini del progetto, la continuità della lettura. Anche in un momento complesso come questo leggere ai piccoli come ai grandi aiuta lo sviluppo di tutte quelle ricadute positive che la lettura ad alta voce, praticata regolarmente e in modo intensivo, può dare.

Tanti i testi accessibili a tutti, dunque, e per i docenti molto altro materiale più rilevante messo esclusivamente a loro disposizione su una piattaforma on line – raggiungibile secondo le indicazioni fornite dagli uffici regionali- come risorsa didattica da utilizzare a loro discrezione per proseguire le attività a distanza con regolarità.

Il primo consiglio è per chi non ha mai provato a leggere ad alta voce a un bambino. Sappiate che l’ascolto di una storia dalla voce viva di un adulto di riferimento cattura immediatamente l’attenzione del bambino. Provateci. Dovete solo trovare la posizione giusta, aprire il libro e cominciare a leggere. La bambina o il bambino faranno il resto.
Prosegui a leggere i dieci consigli su questo articolo pubblicato da “La Ricerca”.

Gimmy Tranquillo ha intervistato Sara Mele, Responsabile di settore Educazione e istruzione della Regione Toscana:

INFO: https://www.regione.toscana.it/-/leggere-forte-non-si-ferma

L'articolo Leggere forte! Il progetto della Regione, non si ferma proviene da www.controradio.it.

A casa, spendere bene il tempo.

A casa, spendere bene il tempo.

Dobbiamo tutti stare a casa ancora un pò, almeno chi la casa ce l’ha. L’isolamento sociale sta cominciando a funzionare nella riduzione del contagio, e anche noi stiamo cominciando a capire che questa situazione inedita può avere risvolti positivi.

L’importante è interiorizzare l’assoluta necessità di cambiare come stiamo al mondo, per non dimenticarsene quando torneremo a poter uscire e vivere insieme. Intanto, per tutti quelli che sono strastufi di guardare la televisione passivamente, e per tutti i bambini, nonchè per tutti i genitori, nonchè per tutti i nonni!, ecco ancora altre idee per far fruttare attivamente il tempo a casa.

Palazzo Medici Riccardi lancia l’iniziativa Il Palazzo enigmistico: giochini intelligenti sulla storia dei Medici e del palazzo appaiono sulla pagina Facebook del Museo tre giorni alla settimana (lunedì, mercoledì e venerdì). Sono cruciverba e indovinelli che, divertendo, insegnano anche qualcosa sul’ arte e sulla storia della città.

E le soluzioni? Sul sito del palazzo. E poi naturalmente bisognerà andare a visitare il palazzo appena tornerà possibile, per apprezzare tutta la bellezza conservata tra quelle mura.

Un’altra idea è quella di ascoltare insieme a casa podcats e trasmissioni intelligenti, per parlarne insieme.  Come quella di Michela Murgia sulla WebTv del Centro Pecci. Su centropecci.it/webtv ogni giorno va online contenuto nuovo e il 31 marzo appunto sarà la volta di Michela Murgia che nel suo modo inimitabile, capace di tenere avvinti anche i ragazzini, si interroga e ci fa riflettere sulle opportunità che le donne hanno oggi.

E dato che siamo in tema di stare a casa, segnalo i podcast strepitosi di Michela Murgia e Chiara Tagliaferri: Nella serie Morgana raccontano storie di persone fuori dagli schemi. Si tratta di podcast favolosi, che raccomando caldamente.

Sempre in tema, è molto bello adesso che dobbiamo stare tanto a casa ascoltare o fare ascoltare libri letti ad alta voce. Sul sito della RAI ce n’è una scelta amplissima. Per ore di piacere e di concentrazione!

Poi c’è la bella iniziativa di Tailer Dardan Studios. Ogni giorno un hashtag diverso sui canali social di #IoRestoCreativo, con l’invito a tutti di proporre la propria interpretazione del tema. Pubblicando una foto, un video, un disegno o un’animazione. Rispondere stando a casa è una bella sfida.

E per finire: segnalo che sulla pagina Facebook di Sara Salvadori, autrice di un bellissimo libro sulla grande mistica Hildegarda von Bingen, ogni giorno appaiono “pillole” di immagini meravigliose accompagnate da spiegazioni che incanteranno e ispireranno a disegnare i ragazzini… di ogni età.

Con un abbraccio virtuale a tutti,

 

Margherita Abbozzo (5, continua) #iorestoacasa!

 

L'articolo A casa, spendere bene il tempo. proviene da www.controradio.it.

La Giornata Mondiale del Teatro 2020 protagonista su Firenze Tv

La Giornata Mondiale del Teatro 2020 protagonista su Firenze Tv

Venerdì 27 marzo alle ore 17 sul canale YouTube i giovani dei Nuovi inaugurano la programmazione con la lettura del messaggio di Shahid Nadeem, Il Teatro è un Tempio, a seguire Ernesto Lama, Lucia Poli e molti altri

La Giornata Mondiale del Teatro 2020 protagonista su Firenze Tv, l’azione sul Web
multicanale e multiofferta della Fondazione Teatro della Toscana per far arrivare il teatro,
la musica e le altre forme di arte dal vivo direttamente a casa degli spettatori, stante il
momento di silenzio e necessaria chiusura degli spazi della cultura a salvaguardia della
salute pubblica a fronte alla diffusione del Coronavirus.

Domani, venerdì 27 marzo, alle ore 17 sul canale YouTube raggiungibile al link
https://tinyurl.com/firenzetv i giovani dei Nuovi inaugurano la programmazione con la
lettura del messaggio di Shahid Nadeem, Il Teatro è un Tempio. Nadeem è un premiato
giornalista pakistano, drammaturgo, sceneggiatore, regista teatrale e televisivo, e attivista
per i diritti umani.

A seguire, Ernesto Lama recita Scugnizzo di Giovanni Capurro, Si overo muore ‘o cuorpo
di Raffaele Viviani, Lucia Poli legge estratti dalle Ballate di Stefano Benni e Sergio Rubini
da L’idiota di Dostoevskij.

Gran finale alle 20:45 con Stefano Accorsi e la lettura di Cinema dai Sillabari di Goffredo
Parise.

Firenze Tv, che a oggi ha raggiunto più di 1.700 iscritti e quasi 50.000 visualizzazioni totali, nasce in collaborazione con Controradio.

 

L'articolo La Giornata Mondiale del Teatro 2020 protagonista su Firenze Tv proviene da www.controradio.it.