Rosignano Marittimo chiude scuole

Rosignano Marittimo chiude scuole

Rosignano Marittimo, in provincia di Livorno, a seguito dell’aumento del numero dei casi positivi al Covid-19, il sindaco Daniele Donati, ha disposto un’ordinanza per la chiusura dei servizi dell’infanzia e di tutte le scuole, di ordine e grado, presenti sul territorio comunale per le prossime due settimane.

Da domani, lunedì 15 marzo quindi, e fino a sabato 27 marzo compreso, nel Comune di Rosignano Marittimo, le lezioni potranno essere svolte solo ed esclusivamente attraverso la Didattica a distanza (DAD) nelle modalità stabilite dai dirigenti scolastici.

“Preciso che le scuole non sono il problema principale, ma in via precauzionale sono state messe in atto le misure che sono previste e che sono nei poteri dei sindaci – ha scritto il primo cittadino sul proprio profilo Facebook – Eventuali altri provvedimenti specifici, come le zone rosse (che, a livello locale, non sono automatici in nessun caso), possono essere adottati in base alle decisioni del presidente della Regione. È già stata convocata una riunione con l’Azienda Usl e le autorità preposte per valutare eventuali misure aggiuntive”.

Donati ha sottolineato che “in seguito agli ultimi nuovi casi di oggi, nel nostro Comune l’incidenza ha superato la soglia dei 250 casi per 100.000 abitanti (sopra la quale possono essere sospese le attività didattiche in presenza). Ieri questo dato era pari a 223,43 (con 73 casi da domenica 7/3 a sabato 13/3), mentre oggi è 284,65 (con 93 casi da lunedì 8/3 a oggi, domenica 14/3)”.

L'articolo Rosignano Marittimo chiude scuole proviene da www.controradio.it.