750 anniversario della nascita di Dante

Al via domani 14 maggio le celebrazioni ufficiali per il 750 anniversario della nascita di Dante Alighieri. Firenze ricorderà il suo nobile concittadino con la decima edizione dei Cento Canti, con una sfilata di Gonfaloni e un concerto alla Basilica di Santa Croce.

Il Comune di Firenze nel tributare il suo omaggio al poeta e cittadino Dante Alighieri nell’anno in cui ricorrono i settecentocinquanta anni della nascita, patrocina quattro iniziative, co-finanziate dal Mibact, che vogliono riassumere, per ogni tipo di pubblico, la complessità della sua figura e della sua opera, sia come padre della lingua italiana sia come personaggio che ispira ancora oggi varie forme di produzione artistica, dimostrando in ogni tempo la sua contemporaneità. La giornata inaugurale dell’anno dedicato a Dante sarà domani, 14 maggio, giorno in cui si svolgerà la cerimonia che ricorda sia la nascita del poeta, avvenuta presumibilmente in questo periodo, sia la sua importanza per l’unità della nazione italiana di cui Firenze fu capitale proprio nel 1865, anno in cui fu alzata la statua a Dante nei pressi del santuario delle glorie italiche.

L’Accademia della Crusca in collaborazione con l’Opera del Vocabolario Italiano, sancita da una Convenzione quinquennale fra l’Accademia e il CNR, si propone di realizzare un Vocabolario che raccolga l’intero patrimonio lessicale contenuto nelle opere di Dante, latine e volgari, consultabile in versione sia informatica che cartacea. Il Progetto consentirà alle due istituzioni di valorizzare e mettere a frutto le vaste esperienze che entrambe hanno maturato in campo linguistico, filologico, lessicografico e informatico.

La Società Dantesca Italiana propone un calendario ricco di iniziative che includono sia momenti musicali che letterari, cercando il coinvolgimento di un vasto pubblico, con conferenze (7,14,21,28 maggio) sia per studiosi che per appassionati.

Virgilio Sieni, direttore della Biennale di Venezia per la Danza, uno dei protagonisti della scena contemporanea europea, con la sua Accademia sull’arte del gesto, dirige una produzione inedita dal titolo “BALLO 1265” , che consiste in 33 canti in forma di danza. Lo spettacolo debutterà a Firenze, in Palazzo Vecchio nel Salone dei Cinquecento, dal 28 al 30 dicembre 2015.
L’Associazione Culter -”All’improvviso Dante 100 canti per Firenze” organizza da anni un progetto di formazione alla lettura e all’approfondimento della Divina Commedia che ha come esito una grande performance popolare in cui tutti i partecipanti diventano protagonisti dando voce, insieme, all’intera Divina Commedia.

Il percorso di formazione coinvolge ogni anno giovani, anziani, famiglie, personaggi dello spettacolo, rappresentanti delle istituzioni fiorentine, scuole elementari, medie e superiori, detenuti delle case circondariali, lavoratori di Aziende pubbliche e private. La decima edizione sarà dedicata appunto ai 750 anni dalla nascita di Dante, in concomitanza con i 150 anni di Firenze Capitale, i due anniversari coincidono anche con quello che per i cantori sarà il compleanno dei 10 anni di una storia in comune.

Il programma di domani
Alle 9.15 in Piazza della Signoria il sindaco insieme al presidente del Comitato promotore delle celebrazioni del 150° anniversario di Firenze Capitale d’Italia, in collaborazione con la Società Dantesca Italiana, presiederanno la rievocazione della sfilata dei gonfaloni con cui al tempo di Firenze capitale fu inaugurata la statua di Dante in Piazza Santa Croce. In quest’occasione i cantori dell’Associazione Culter, organizzatori dell’evento “All’improvviso Dante 100 canti per Firenze”, dopo il ritrovo in piazza della Signoria dei gonfaloni delle città che parteciparono alla commissione della statua di Dante in Piazza Santa Croce nel 1865, leggeranno come d’abitudine il proprio Canto singolarmente o in gruppo e a seguire il Sindaco leggerà il I° Canto dell’Inferno sull’Arengario di Palazzo Vecchio.

Da Piazza della Signoria partirà il corteo che arriverà in Piazza Santa Croce dove, sul sagrato della Basilica, i cantori di Culter reciteranno tutti insieme il corale del XXXIII° Canto del Paradiso. Il corteo entrerà nella basilica di Santa Croce dove il Sindaco e le Autorità renderanno omaggio al grande poeta nazionale e a seguire si svolgerà un concerto organizzato da Padre Antonio Di Marcantonio dal titolo ” Alla Ricerca di Dante”, un’azione musicale di Federico Bonetti Amendola che si terrà alla Basilica di Santa Croce (invito in allegato).

Alle 13 il sindaco racconterà le ulteriori iniziative su Dante alla scalinata di piazza Stazione, davanti all’ufficio informazioni turistiche.
13/05/2015 13.14
Comune di Firenze

Majewski presenta Onirica

Un grande evento speciale domani 8 aprile al cinema Odeon di Firenze con l’anteprima di ONIRICA FIELD OF DOGS alla presenza del regista, il grande Lech Majewski. Dopo il successo di pubblico e critica de “I colori della passione. The Mill & The Cross” (2011) – l’incredibile viaggio nel dipinto di Pieter Bruegel “La salita al calvario” – l’artista, poeta, pittore, compositore, scrittore, produttore, regista teatrale e film maker polacco, Lech Majewski, si accosta al capolavoro di Dante Alighieri con il nuovo lungometraggio “Onirica”, una visionaria e spettacolare storia d’amore contemporanea che trova ispirazione nella potenza artistica e visiva della Divina Commedia.


Adam è miracolosamente sopravvissuto ad un incidente d’auto in cui hanno perso la vita la sua amata, Basia, e il suo migliore amico, Kamil. Adam, promettente professore di letteratura all’Università, decide di abbandonare la carriera, ma non la sua ossessione per la Divina Commedia, unica vera consolazione. Solo dormendo Adam riesce a trovare sollievo: vive una vita parallela in una dimensione onirica, popolata da strane visioni e immagini dantesche; solo qui riesce a vedere e a parlare ai suoi cari. Le visioni scaturite dall’immaginazione di Adam e i fantasmi della poesia diventano particolarmente pronunciati quando una serie di calamità colpisce la nazione. Il 2010 si rivela un anno sconvolgente per la Polonia: catastrofi naturali, inondazioni, l’esplosione dell’aereo presidenziale, schiantatosi in circostanze misteriose. Una tragedia nazionale si impone su una tragedia personale. Adam inizia un cammino per rielaborare il proprio dolore e per riprendere in mano la sua vita. Riuscirà infine a ricongiungersi con la sua amata, come Dante con Beatrice?
ONIRICA FIELD OF DOGS (Polonia, Italia, Svezia, 102′) – Versione originale in polacco con sottotitoli in italiano
Un film di LECH MAJEWSKI con MICHAŁ TATAREK, ELŽBIETA OKUPSKA
Martedì 8  Aprile ore 20.30 Anteprima alla presenza del regista
Il film sarà replicato: martedì 15 aprile (ore 16 e 18) e mercoledì 16 aprile (ore 17)

I luoghi di “Inferno”

“Palazzo Vecchio assomiglia a una gigantesca torre degli scacchi. Con la sua solida facciata squadrata e gli spalti merlati, l’edificio è situato a guardia dell’angolo sudorientale di piazza della Signoria.”. Così scrive Dan Brown nel suo ultimo best-seller, Inferno, ambientato a Firenze e in larga parte in Palazzo Vecchio. Così, seguendo i passi del professor Robert Langdon, il pubblico potrà conoscerne la storia rivivendo le ambientazioni e le scene e del romanzo, grazie all’ associazione MUS.E Firenze che ha ideato il tour I luoghi di “Inferno”.

Le sale pubbliche – ma anche gli ambienti più segreti – diventano teatro di ricerche, inseguimenti e colpi di scena centrati su un’opera precisa:“Eccoci arrivati, finalmente… Si era aspettata di trovarsi davanti le sembianze di Dante defunto, invece tutto ciò che vide fu il rivestimento di raso rosso della teca e il sostegno a cui di solito era appesa la maschera mortuaria.”

Orari: lunedì, mercoledì, venerdì h15 – martedì, giovedì, sabato, domenica h10.00 Durata: 75′
Per informazioni : http://www.musefirenze.it/listaattivita/i-luoghi-di-inferno/

 

Il lungo viaggio di Arnoldo Foà

Firenze ricorda Arnoldo Foà,scomparso lo scorso 11 gennaio,con una serata al Teatro Puccini domani 24 gennaio ,nel giorno che avrebbe segnato il suo 98° compleanno.

Firenze, che lui ha sempre considerato la sua città e nella quale ha mosso i primi passi di giovane attore, lo ricorda con una festa.
Ogni artista saluterà a suo modo un grande maestro, nel giorno del suo novantottesimo compleanno, il 24 gennaio alle 21.00, presso il Teatro Puccini, in una serata ideata da Lorenzo Degl’Innocenti e Anna Procaccini, moglie di Arnoldo, in collaborazione con il Teatro Puccini, la Fondazione Teatro della Pergola e l’Associazione culturale La Nottola di Minerva con il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Firenze.
Interverranno Cristina Scaletti, Assessore alla Cultura della Regione Toscana, Eugenio Giani, Presidente del Consiglio comunale e della Società Dantesca Italiana, Marco Giorgetti, Direttore della Fondazione del Teatro della Pergola, Claudio Carabba, Carla Fracci, Beppe Menegatti, Italo Dall’Orto e Elena Mannini, Anna Procaccini, moglie di Arnoldo Foà, amici, artisti e cittadini che abbiano voglia di ascoltare la voce di Arnoldo, vedere filmati d’archivio o semplicemente sapere chi era Foà.
Durante la serata i racconti e le testimonianze saranno accompagnati da interventi musicali di Luca Forni alle chitarre e voce e i Sient Mamò (Stefano Rapicavoli alle percussioni, Massimiliano Calderai al pianoforte, Silvio Beriolo al basso), letture di poesie e brani tratti dal documentario “Almeno io Fo…à” di Alan Bacchelli e Lorenzo Degl’Innocenti, registrazioni messe a disposizione dalla Società Dantesca Italiana, di Arnoldo che interpreta la Divina Commedia.
venerdì 24 gennaio ore 21.00 – Teatro Puccini
BUON COMPLEANNO ARNOLDO!
Il lungo viaggio di Arnoldo Foà
Ingresso libero

SOVRA IL BEL FIUME D’ARNO ALLA GRAN VILLA

In giro per il centro storico alla ricerca delle lapidi della Divina Commedia e di altre curiosità dantesche

Disseminate per Firenze ci sono molte iscrizioni dedicate a Dante e alla Commedia. Trentasei sono quelle storiche, collocate nei primi anni del Novecento da una commissione apposita. Questo itinerario si propone di tracciare una linea tra alcune di queste lapidi, per raccontare attraverso di esse una storia di Firenze e delle sue famiglie: rintracciare nel passato lontano curiose somiglianze col presente e dare a queste iscrizioni, il giusto valore di ricordo e monito che hanno.

Sabato 26 ottobre 2013, alle ore 10.30, il Teatro della Pergola propone un itinerario alla scoperta delle lapidi della Divina Commedia, collocate nei primi anni del Novecento, e di altre curiosità dantesche. Il punto di partenza del tour è in Piazza dell’Olio, all’angolo via de’ Pecori, da lì si snoda attraverso le stradine e i vicoli del centro storico, alla ricerca delle trentasei storiche iscrizioni del Sommo Poeta. Un’opportunità per scoprire aneddoti della città, dei personaggi e delle famiglie che hanno ispirato Dante. Il tour si conclude a Ponte Vecchio.