Poesia nella città

Si intitola “Poesia nella città” ed è “un itinerario di poesia, musica, scultura e danza dedicato a Mario Luzi nei luoghi di Michelangelo Buonarroti”.
In occasione del centenario della nascita del grande poeta fiorentino, è stato messo a punto un progetto a cura del Comitato del Centenario Mario Luzi 1914-2014, ideato dall’“Associazione Mendrisio Mario Luzi Poesia del Mondo”.

http://www.polomuseale.firenze.it/areastampa/files/53d78e192964454c0f000029/POESIA%20NELLA%20CITTA.jpg

Si tratterà di un appuntamento composito di arte, musica, poesia e danza di cui sarà protagonista Versiliadanza, che in collaborazione con Edizioni della Meridiana, Comitato del Centenario Mario Luzi 1914-2014, Liceo Artistico Statale di Porta Romana di Firenze, e il Polo Museale Fiorentino, promuove cinque eventi dedicati alla scrittura di Mario Luzi nei luoghi di Michelangelo Buonarroti, tre dei quali riguardano musei del Polo Fiorentino.
Il primo è previsto il 2 agosto alle 11.30 nel Chiostro di Sant’Antonino del Museo di San Marco; il secondo è programmato il 5 agosto alle 19.30 e alle 20.45 alla Galleria dell’Accademia; il terzo sarà il 12 settembre alle 19.30 nel Museo delle Cappelle Medicee. Gli utlimi due sono in scaletta il 18 settembre alle 10.30 nella Gipsoteca del Liceo Artistico Statale di Porta Romana e il 25 settembre alle 19.30 alla Basilica di San Miniato al Monte.

Di Michelangelo Buonarroti ricorrono quest’anno i 450 anni dalla morte e pochi artisti hanno lasciato un segno così profondo e duraturo nella storia dell’arte della nostra città. Nel 2014 ricorre anche il centenario della nascita di Mario Luzi, poeta fiorentino tra i più amati e figura indiscussa della poesia del Novecento. Pochi sanno che tra il 1975 e il 1976 Mario Luzi cura un’edizione delle “Rime” di Michelangelo Buonarroti per Giunti-Nardini Editore.
Attraverso un itinerario che ripercorra alcuni luoghi e opere di Michelangelo che spostandosi dal Chiostro di Sant’Antonino nell’ex-convento di San Marco, oggi museo, limitrofo al mediceo Giardino di San Marco dove il giovane Michelangelo studiò la statuaria classica, alla Galleria dell’Accademia, per giungere al Complesso della Basilica di San Lorenzo nei meravigliosi luoghi delle Cappelle Medicee fino a salire alla Basilica di San Miniato al Monte senza tralasciare la Gipsoteca dell’ex-Istituto Statale d’Arte di Firenze (con un evento appositamente studiato in orario curriculare per gli Studenti) che conserva i calchi di gesso degli originali del David e altre sculture michelangiolesche, costruiremo un viaggio/intreccio nella scrittura di Mario Luzi, le Rime di Michelangelo, le sue opere scultoree e architettoniche attraverso il linguaggio della poesia accompagnato dalla musica dal vivo e dalla danza. Poesia, musica, danza, scultura e architettura sono legate da un’affinità particolare. La danza si lega alla scultura e all’architettura facendosi carne di quella “proiezione” del movimento avvolto nel silenzio e nella materia eterna. La poesia s’incarna attraverso la parola e la voce. La musica incastona il tempo e fonde ogni forma d’arte.  I luoghi diventano architettura vivente, memoria di ciò che vi accade.
Il progetto si conclude e culmina alla Basilica di San Miniato al Monte per la quale Mario Luzi scrisse Siamo qui per questo, con l’Omaggio a Mario Luzi, cittadino di Firenze e del mondo, curato dal Comitato del Centeranio Mario Luzi 1914-2014. L’evento e’ ideato dall’”Associazione Mendrisio Mario Luzi Poesia del Mondo”, presieduta e diretta da Paolo Mettel, e prevede un momento di interventi a cura di docenti, giornalisti, poeti a cui seguirà la lettura di un adattamento di Marco Marchi (docente universitario) dell’Opus Florentinum.

Danza in fiera

Dal 27 Febbraio al 2 Marzo 2014, alla Fortezza da Basso  si svolgerà la nona edizione di “Danza in fiera”, il più grande evento Europeo della danza e del ballo dedicato a professionisti del settore, danzatori, scuole, compagnie di danza ed aziende. Una piattaforma unica e inconfondibile in cui agli spazi espositivi si alternano palchi ed aule capaci di accogliere una vastissima programmazione artistica che abbraccia tutti i generi e gli stili: dal classico al contemporaneo, dal modern al tango, dall’hip hop al latino, dal country al musical, dalle danze etniche al valzer, dal burlesque al pilates, oltre alle nuovissime tendenze e alle discipline propedeutiche e di supporto alla danza.  Accanto agli stand dei migliori prodotti per la danza, lo sport e il benessere ,si possono trovare aree dedicate a scuole, compagnie e associazioni,spettacoli ed esibizioni con grandi ballerini e compagnie  internazionali, lezioni aperte con grandi maestri e ad audizioni per entrare nel mondo della danza.

Danza in Fiera Firenze

Una notte al museo

Sabato 30 novembre 2013 orario prolungato per Uffizi, Accademia e Cappelle Medicee con Una notte al museo, il progetto del Ministero dei beni culturali, che prevede l’apertura in orario serale di alcuni luoghi d’eccellenza della cultura tra musei e aree archeologiche statali, arricchite da un ricco programma di appuntamenti collaterali.


In collaborazione con la Direzione per la Valorizzazione e il concessionario (Firenze Musei), il Polo Museale Fiorentino aderisce all’iniziativa aprendo, in orario non consueto, alcuni dei più noti musei statali cittadini per l’ingresso ai quali è consigliata la prenotazione chiamando il numero 055-294883.
Dalle 19 alle 23 prolungherà l’orario di apertura la Galleria degli Uffizi (biglietto 11 euro, ultimo ingresso ore 22) nelle cui sale del Piano Nobile è in corso la mostra “Il Gran Principe Ferdinando de’ Medici (1663-1713) Collezionista e Mecenate”; sempre sabato dalle 19 alle 23 resterà aperta la Galleria dell’Accademia (biglietto 11 euro, ultimo ingresso ore 22.30), dove è in corso la mostra “Dal Giglio al David. Arte civica a Firenze fra Medioevo e Rinascimento”; infine il Museo delle Cappelle Medicee (biglietto 6 euro, ultimo ingresso alle 22.30), dopo il consueto orario di apertura (ore 8.15-13.50), riaprirà alle 19 e proseguirà sino alle 23.
APPUNTAMENTI COLLATERALI
Come nelle precedenti “Notti al Museo”, anche stavolta Opera Laboratori Fiorentini per Firenze Musei ha promosso e messo a punto un variegato programma di appuntamenti collaterali che spaziano dal teatro alla danza, alla musica.
La Galleria dell’Accademia propone uno spettacolo che, appunto, unisce musica e danza. Si intitola “Improvidance” ed è un concerto a due voci, per piano e danza, con Andrea Di Donna al pianoforte e ladanzatrice Elisa Bartoli. La performance, che si baserà su musiche originali e/o brani della tradizione jazz, prevede tre interventi di circa 20 minuti ciascuno, che si effettueranno alle 20, alle 21 e alle 22. Lo spettacolo è gratuito, compreso nel prezzo biglietto d’ingresso alla Galleria dell’Accademia.
Dopo il successo dello scorso agosto, Opera Laboratori Fiorentini per Firenze Musei rinnova alle Cappelle Medicee la possibilità di “incontrare” Anna Maria Luisa de’ Medici, l’ultima discendente della celebre dinastia fiorentina. Nelle vicinanze del suo monumento funebre, nella cripta del mauseo mediceo, l’attrice della Compagnia delle Seggiole, Anna Collazzo, reciterà il monologo dell’Elettrice Palatina, nota soprattutto per aver stipulato con la futura dinastia regnante il Patto di Famiglia che stabiliva che non si potessero “… levar fuori dallo Stato del Granducato … Gallerie, Quadri, Statue, Biblioteche, Gioje ed altre cose preziose … affinché esse rimanessero per ornamento dello Stato, per utilità del Pubblico e per attirare la curiosità dei Forestieri”. Questo atto, straordinariamente lungimirante, permise a Firenze di mantenere tutto il patrimonio artistico a cui oggi deve la sua fama internazionale. Il monologo è fissato per le ore 20 e sono previste due repliche alle 21 e alle 22. Anche in questo caso lo spettacolo è gratuito, compreso nel prezzo del biglietto d’ingresso alle Cappelle Medicee.