Nardella (Pd): “Un fronte anche con Forza Italia, costruttori contro populisti”

Nardella (Pd): “Un fronte anche con Forza Italia, costruttori contro populisti”

Nardella (Pd): “Enrico Letta e i sindaci sono i vincitori di questa sfida elettorale. Il segretario si è speso con generosità: al suo fianco noi abbiamo spinto i candidati sul territorio. Ma sappiamo tutti che le elezioni comunali sono ben diverse da quelle politiche”. Così Dario Nardella, sindaco dem di Firenze, al Corriere della Sera.

Nardella: “Dobbiamo esportare nella campagna del 2023 il ‘modello città’, scommettendo su tre punti. Anzitutto un metodo di selezione dei candidati al parlamento: primarie sempre, e non liste bloccate, che rafforzerebbero l’idea di un partito di apparato. Poi un’agenda ‘antipopulismo’, perché l’astensione è il frutto malato di una politica rissosa e demagogica che ha svilito le istituzioni e stancato i cittadini. Le priorità: lavoro, semplificazione, giovani, ambiente, salute, sicurezza. E infine puntiamo tutto su credibilità e competenza dei candidati, con al centro la rappresentatività territoriale”.

Letta ora è l’unico che può mettere attorno a un tavolo tutti i leader: da Calenda a Speranza, passando per Conte e Renzi. Penso a una costituente per rilanciare quell’espressione assai felice del presidente Mattarella: ‘Questo è il tempo dei costruttori’. Ecco: costruiamo un fronte delle forze europeiste, democratiche, di sinistra e liberali, senza escludere Forza Italia, che non può sottostare ai diktat della destra radicale. Per il successo di questa operazione serve meno ceto politico e più società civile”. In questo quadro del fronte largo dei ‘costruttori’, avrebbe in testa Draghi premier oltre il 2023? “Draghi è una persona di cui siamo orgogliosi: la sua azione si sta confermando decisiva per far tornare l’Italia a correre dopo la pandemia. La sua figura è spendibile per fortuna in tanti ruoli: dalla commissione Ue, come al governo o al Quirinale”.

L'articolo Nardella (Pd): “Un fronte anche con Forza Italia, costruttori contro populisti” da www.controradio.it.

Firenze, bonus 110%: in estate boom richieste

Firenze, bonus 110%: in estate boom richieste

Lo ha affermato Cecilia Del Re, assessora all’urbanistica del Comune di Firenze, parlando di “boom” degli incentivi (bonus eco e superbonus)  a margine di un convegno promosso da Tera Progetti nel capoluogo toscano.

“Durante il periodo estivo, che di solito è il periodo dove si hanno meno provvedimenti, quest’anno abbiamo avuto il record assoluto di Scia, di permessi per costruire presentati, legati alle agevolazioni fiscali connesse all’eco bonus e al super bonus”.

Lo ha affermato Cecilia Del Re, assessora all’urbanistica del Comune di Firenze, parlando di “boom” degli incentivi a margine di un convegno promosso da Tera Progetti nel capoluogo toscano. “Siamo arrivati a 400, 410 provvedimenti nel mese di luglio – ha spiegato – che di solito era il mese più scarico, e invece questo è un dato significativo. Ovviamente sono maggiori negli altri mesi dell’anno, ma siamo arrivati a dei numeri impressionanti che l’ufficio ha cercato di gestire”. Secondo Del Re una proroga dei bonus “darebbe a tutti maggior modo di poter usufruire degli incentivi: voglio ricordare come recentemente siano cambiate anche alcune regole del regolamento edilizio del Comune di Firenze per permettere maggiormente il ricorso a cappotti termici e impianti fotovoltaici. Abbiamo fatto cadere tutti quei vincoli nella zona B proprio perché c’è questa finestra, ci sono questi incentivi, e abbiamo voluto dare alla cittadinanza e alle imprese la possibilità di usufruirne al meglio”.

“La proroga del superbonus è una buona notizia, ma non basta. Credo sia opportuno prorogare la misura dei bonus 110% lasciandola invariata, per consolidare gli effetti positivi dopo il Covid, finalizzati a una rigenerazione urbana sostenibile e a una riqualificazione del patrimonio abitativo” questo invece quanto ha dichiarato  il sindaco di Firenze Dario Nardella, parlando anche in qualità di coordinatore Anci delle Città metropolitane, in riferimento alla proroga del superbonus. “Sosterrò questa proposta – ha aggiunto – alla prossima riunione del coordinamento dei sindaci delle Città Metropolitane a cui parteciperanno anche i nuovi sindaci di Milano, Bologna, Torino, Roma e Napoli. Chiederò poi una ulteriore semplificazione delle procedure che hanno rappresentato un freno all’utilizzo dei bonus”. “Soprattutto nelle grandi città, se mantenuto, il bonus – ha concluso Nardella – può avere un effetto di straordinaria importanza per la sostenibilità ambientale e per riattivare l’economia nei nostri territori

L'articolo Firenze, bonus 110%: in estate boom richieste da www.controradio.it.

‘Mai più fascismi’, migliaia di toscani tra i 100.000 a Roma

‘Mai più fascismi’, migliaia di toscani tra i 100.000 a Roma

Firenze, sono stati migliaia i toscani che hanno partecipato sabato a Roma alla manifestazione indetta da Cgil, Cisl e Uil ‘Mai più fascismi’, per il lavoro e la democrazia, tra questi c’erano anche i rappresentanti delle istituzioni toscane.

In rappresentanza della Regione Toscana alla manifestazione ‘Mai più fascismi’, era presente, col Gonfalone del Pegaso alato che fu del Comitato Toscano di Liberazione nazionale, l’assessora al Lavoro e alla cultura della memoria Alessandra Nardini: “Con orgoglio, oggi, ho rappresentato la Regione Toscana in piazza a Roma alla manifestazione nazionale indetta dai Sindacati confederali – ha scritto sulla sua pagina Facebook l’assessora Nardini – Per prima cosa ho voluto esprimere solidarietà al Segretario nazionale della CGIL Maurizio Landini per l’attacco squadrista di sabato scorso. Sono felice di esser stata in Piazza San Giovanni insieme ai Segretari generali CGIL, CISL e UIL Toscana perché le intimidazioni e le aggressioni alle organizzazioni sindacali, che in questa settimana hanno purtroppo riguardato anche il nostro territorio, sono inaccettabili e pericolose ed era necessaria una risposta chiara, forte, di popolo. Una risposta che oggi c’è stata, riportando tante e tanti in piazza. È stato bello ed importante. Come ho detto al Presidente nazionale Anpi Pagliarulo, sono orgogliosa di rappresentare una Regione che ha nel proprio gonfalone il Pegaso alato che fu del Comitato Toscano di Liberazione Nazionale: affondiamo le nostre radici nei valori dell’antifascismo e della Resistenza.

Una bella piazza oggi a #Roma – scrive invece l’assessora alle Politiche sociali, all’edilizia residenziale pubblica e alla cooperazione internazionale della Regione Toscana, Serena Spinelli – Con i sindacati, con chi manifesta contro il fascismo e tutti i fascismi. È il fondamento della nostra #Costituzione, difenderla significa allo stesso tempo chiedere giustizia sociale, diritti per i lavoratori, pari opportunità, aumento dei salari, partecipazione democratica. Una ripresa che sia all’insegna dell’inclusione, della coesione sociale, del contrasto alle disuguaglianze. Non fermiamoci, da questa piazza le forze sociali, politiche, civiche, democratiche e progressiste, aprano insieme una nuova fase nel Paese all’insegna del cambiamento sociale e di un nuovo modello di sviluppo.

“Una piazza colorata e plurale, aperta e democratica. – scrive il sindaco Dario Nardella che ha portato a Roma il Gonfalone della Città di Firenze, decorato con una medaglia d’oro al valor militare per il ruolo dalla città svolto durante la Resistenza – Per difendere le libertà e la democrazia e condannare senza se e senza ma le aggressioni squadriste e fasciste alla sede cgil e al policlinico di Roma e le minacce a tutti i sindacati italiani giunte in questi giorni. #Firenze è vicina a tutte le lavoratrici e i lavoratori italiani.

Presenti alla manifestazione anche altri sindaci delle città toscane, tra cui il sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi: “Che splendida giornata! – scrive il sindaco Fossi sulla sua pagina Facebook – A Roma con Dario Nardella e Paola Galgani, insieme a migliaia di persone da tutta Italia. Per difendere la CGIL e la democrazia, per sciogliere Forza Nuova e ricacciare i fascisti nel passato. Siamo dove bisogna stare: dalla parte giusta!

L'articolo ‘Mai più fascismi’, migliaia di toscani tra i 100.000 a Roma da www.controradio.it.

‘Mai più fascismi’, migliaia di toscani tra i 100.000 a Roma

‘Mai più fascismi’, migliaia di toscani tra i 100.000 a Roma

Firenze, sono stati migliaia i toscani che hanno partecipato sabato a Roma alla manifestazione indetta da Cgil, Cisl e Uil ‘Mai più fascismi’, per il lavoro e la democrazia, tra questi c’erano anche i rappresentanti delle istituzioni toscane.

In rappresentanza della Regione Toscana alla manifestazione ‘Mai più fascismi’, era presente, col Gonfalone del Pegaso alato che fu del Comitato Toscano di Liberazione nazionale, l’assessora al Lavoro e alla cultura della memoria Alessandra Nardini: “Con orgoglio, oggi, ho rappresentato la Regione Toscana in piazza a Roma alla manifestazione nazionale indetta dai Sindacati confederali – ha scritto sulla sua pagina Facebook l’assessora Nardini – Per prima cosa ho voluto esprimere solidarietà al Segretario nazionale della CGIL Maurizio Landini per l’attacco squadrista di sabato scorso. Sono felice di esser stata in Piazza San Giovanni insieme ai Segretari generali CGIL, CISL e UIL Toscana perché le intimidazioni e le aggressioni alle organizzazioni sindacali, che in questa settimana hanno purtroppo riguardato anche il nostro territorio, sono inaccettabili e pericolose ed era necessaria una risposta chiara, forte, di popolo. Una risposta che oggi c’è stata, riportando tante e tanti in piazza. È stato bello ed importante. Come ho detto al Presidente nazionale Anpi Pagliarulo, sono orgogliosa di rappresentare una Regione che ha nel proprio gonfalone il Pegaso alato che fu del Comitato Toscano di Liberazione Nazionale: affondiamo le nostre radici nei valori dell’antifascismo e della Resistenza.

Una bella piazza oggi a #Roma – scrive invece l’assessora alle Politiche sociali, all’edilizia residenziale pubblica e alla cooperazione internazionale della Regione Toscana, Serena Spinelli – Con i sindacati, con chi manifesta contro il fascismo e tutti i fascismi. È il fondamento della nostra #Costituzione, difenderla significa allo stesso tempo chiedere giustizia sociale, diritti per i lavoratori, pari opportunità, aumento dei salari, partecipazione democratica. Una ripresa che sia all’insegna dell’inclusione, della coesione sociale, del contrasto alle disuguaglianze. Non fermiamoci, da questa piazza le forze sociali, politiche, civiche, democratiche e progressiste, aprano insieme una nuova fase nel Paese all’insegna del cambiamento sociale e di un nuovo modello di sviluppo.

“Una piazza colorata e plurale, aperta e democratica. – scrive il sindaco Dario Nardella che ha portato a Roma il Gonfalone della Città di Firenze, decorato con una medaglia d’oro al valor militare per il ruolo dalla città svolto durante la Resistenza – Per difendere le libertà e la democrazia e condannare senza se e senza ma le aggressioni squadriste e fasciste alla sede cgil e al policlinico di Roma e le minacce a tutti i sindacati italiani giunte in questi giorni. #Firenze è vicina a tutte le lavoratrici e i lavoratori italiani.

Presenti alla manifestazione anche altri sindaci delle città toscane, tra cui il sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi: “Che splendida giornata! – scrive il sindaco Fossi sulla sua pagina Facebook – A Roma con Dario Nardella e Paola Galgani, insieme a migliaia di persone da tutta Italia. Per difendere la CGIL e la democrazia, per sciogliere Forza Nuova e ricacciare i fascisti nel passato. Siamo dove bisogna stare: dalla parte giusta!

L'articolo ‘Mai più fascismi’, migliaia di toscani tra i 100.000 a Roma da www.controradio.it.

🎧 React-Eu, oltre 80 milioni di euro per Firenze

🎧 React-Eu, oltre 80 milioni di euro per Firenze

Firenze, ammontano a oltre 80 milioni di euro i finanziamenti NextGenerationEu su Fondi React-Eu dell’Unione Europea assegnati al capoluogo toscano.

Questo pacchetto di risorse, che rientrano nell’ambito del Pon Città metropolitane 2014-2020, aiuteranno Firenze nella sua ripresa dalla crisi causata dalla pandemia e serviranno a realizzare numerosi interventi in città per un totale di 24 macroaree di intervento raggruppate in 4 ambiti di azione: verde ed economia circolare; trasporti e infrastrutture; digitale; sport, cultura, giovani e sociale. Le risorse del React-Eu, che danno attuazione al piano ‘Rinasce Firenze’ elaborato dopo il lockdown del 2020, sono destinate anche a sostenere i settori economici colpiti dalla crisi per l’emergenza Covid-19, a finanziare misure per la creazione di posti di lavoro, a favore dell’occupazione giovanile, e a investire nel Green Deal europeo e nella transizione digitale, potenziando gli investimenti già in corso grazie alla politica di coesione dell’UE.

“Il React è il primo capitolo di tutto il NextGenerationEu – ha detto il sindaco Dario Nardella -. Noi parliamo del Pnrr, ma quello è già la seconda fase, mentre noi ora siamo impegnati a utilizzare i soldi che sono arrivati dalla prima fase. Si tratta di 1 miliardo e 100 milioni di euro per tutta Italia, che per Firenze si trasformano in oltre 80 milioni di euro di contributi da spendere immediatamente per rendere la nostra città sempre più sostenibile e green. Dobbiamo realizzare tutte queste opere entro il 2023”. “Siamo di fronte a una cifra molto importante – ha continuato il sindaco – che ci servirà a preparare la città per i progetti ancora più complessi e ambiziosi finanziati con il Pnrr. Abbiamo fatto un bel lavoro di squadra coinvolgendo mezza giunta”.

“Il React utilizza i fondi del Pon Metro, che è un piano che usa risorse europee destinate alle Città metropolitane ed è il modello che, da presidente di Eurocities, chiedo a Bruxelles – ha spiegato Nardella -: soldi che vengono dati direttamente alle città dal governo perché altrimenti rischiamo di non avere il tempo di spenderli. Il modello del React e del Pon Metro deve essere replicato il più possibile anche sul Pnrr senza troppi passaggi intermedi”.

L'articolo 🎧 React-Eu, oltre 80 milioni di euro per Firenze da www.controradio.it.