Astori, per i periti il cuore accelerò: “ucciso da tachiaritmia”

Astori, per i periti il cuore accelerò: “ucciso da tachiaritmia”

Per i medici legali Carlo Moreschi e Gaetano Thiene, Davide Astori non fu ucciso da un episodio di bradicardia, cioè con un rallentamento del cuore fino a smettere di battere, ma da tachiaritmia, cioè per una improvvisa accelerazione del cuore.

Il fascicolo contro ignoti sulla morte improvvisa del capitano della Fiorentina Davide Astori, trovato senza vita il 4 marzo scorso nella camera dell’hotel “La di Moret” a Udine, in cui la squadra viola era in ritiro prima della partita di campionato con l’Udinese, è stato trasmesso dalla procura di Udine ai magistrati di Firenze. Un trasferimento che arriva dopo il deposito, negli scorsi giorni, della perizia chiesta dai pm friulani ai medici legali.

Il fascicolo è stato aperto per omicidio colposo e a carico di ignoti. Al momento contiene gli accertamenti di polizia giudiziaria svolti finora a Udine ma nei prossimi tempi, verosimilmente, verrà integrato da altre indagini effettuate dalla pg di Firenze.

I fatti ipotizzati nella perizia fanno pensare che in una persona giovane e asintomatica come Astori, era probabile che fosse presente un substrato a livello cardiaco rimasto sconosciuto: una malattia genetica oppure una miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco) che ha creato i presupposti per lo scatenarsi di un’aritmia.

Un’ aritmia ventricolare molto veloce e improvvisa (180-200 battiti al minuto) che ha aumentato rapidamente la frequenza cardiaca degenerata in fibrillazione ventricolare fino al decesso afferma la perizia.

Sull’indagine condotta dal pm Barbara Loffredo, il procuratore capo non fa dichiarazioni nel merito. “È una perizia ponderosa e la collega ha cominciato a studiarla – dice al Corriere Antonio De Nicolo. Non appena il lavoro sarà terminato, si deciderà se proseguire con gli accertamenti, oppure chiedere l’archiviazione del procedimento, che continua a essere a carico di ignoti”.

L'articolo Astori, per i periti il cuore accelerò: “ucciso da tachiaritmia” proviene da www.controradio.it.

Astori: depositata alla procura la perizia medica

Astori: depositata alla procura la perizia medica

E’ stata depositata la perizia medico-legale sulla morte del capitano della Fiorentina Davide Astori, avvenuta il 4 marzo a Udine nell’albergo della squadra poche ore prima della partita di campionato contro l’Udinese.

Lo conferma il Procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo. I medici legali Carlo Moreschi e Gaetano Thiene, che erano stati incaricati di svolgere l’autopsia sul corpo del giocatore, avevano chiesto e ottenuto a inizio maggio una proroga di 30 giorni per svolgere gli ultimi accertamenti all’esito dei quali, nel termine concordato, hanno consegnato la relazione alla Procura di Udine. Il documento è ora al vaglio del pm titolare del fascicolo Barbara Loffredo.

L’autopsia aveva dato il seguente esito: il cuore del capitano della Fiorentina avrebbe rallentato il battito fino a fermarsi. La Procura firmò il nulla osta per la restituzione della salma ai familiari.

Davide Astori morì a causa di una “morte cardiaca senza evidenze macroscopiche, verosimilmente su base bradiaritmica, con spiccata congestione poliviscerale ed edema polmonare”. Fu il responso dell’autopsia eseguita dal direttore Centro di patologia vascolare dell’Università di Padova, Gaetano Thiene, e dall’ anatomopatologo, professore di medicina legale all’Università di Udine, Carlo Moreschi.

L’autopsia sul corpo del capitano della Fiorentina durò poco più di tre ore. All’esito dell’esame, incominciato intorno alle 11 del mattino, i medici legali inviarono alla Procura di Udine il primo referto.

Molto probabilmente, dunque, il cuore del calciatore rallentò il battito fino a fermarsi, per cause naturali. L’anatomopatologo Carlo Moreschi e il professor Gaetano Thiene aggiunsero che “per la diagnosi definitiva sono necessari approfonditi esami istologici seriati”. Gli accertamenti sono stati eseguiti in 60 giorni.

L'articolo Astori: depositata alla procura la perizia medica proviene da www.controradio.it.

Il Milan travolge la Fiorentina 5-1, ricordato Astori

Il Milan travolge la Fiorentina 5-1, ricordato Astori

Milano, finisce nel peggiore dei modi, con un crollo all’ultima giornata, il campionato della Fiorentina, che aveva iniziato bene la partita, andando a rete per prima, al 20′ del primo tempo, con Simeone.

Nel primo tempo infatti, Simeone aveva portato in vantaggio la Fiorentina, ma Calhanoglu e Cutrone rimontavano e portavano in vantaggio per il Milan prima della fine del tempo.

Nella ripresa il Milan dilagava con Kalinic, ancora Cutrone e Bonaventura, il Milan finisce il campionato 6° posto a + 4 dall’Atalanta, mentre La Fiorentina chiude a 57 punti.

Prima della partita, con un lungo applauso era stato ricordato a San Siro, Davide Astori, il capitano viola, cresciuto nelle giovanili rossonere, tragicamente morto il 4 marzo scorso.

“Davide Astori sempre nei nostri cuori, ciao Davide”, ha detto lo speaker dello stadio, dove era presente fra gli altri anche il nuovo ct della Nazionale, Roberto Mancini, in tribuna assieme al team manager azzurro, Gabriele Oriali.

L'articolo Il Milan travolge la Fiorentina 5-1, ricordato Astori proviene da www.controradio.it.

Festa tifosi al ritorno della Fiorentina da Roma

Festa tifosi al ritorno della Fiorentina da Roma

Firenze, accoglienza festosa per la Fiorentina di ritorno questa notte da Roma, dopo il successo, il sesto consecutivo, conquistato all’Olimpico contro i giallorossi.

La Fiorentina ha trovato centinaia di tifosi che dapprima hanno scortato il pullman, poi l’hanno seguita fino al centro sportivo, nei pressi dello Stadio Franchi, dedicandole cori e applausi.

Gli stessi giocatori, a loro volta, si sono uniti al coro dei sostenitori viola, cantando soprattutto il coro per Davide Astori, il capitano che non c’è più, nel cui ricordo la Fiorentina si sta battendo per cercare di arrivare in Europa.

Proprio l’improvvisa scomparsa del capitano viola, 50 giorni fa, ha compattato tutto l’ambiente viola, come dimostrano i risultati e le prestazioni delle ultime settimane.

La squadra viola attualmente è settima in classifica e non ha alcuna intenzione di fermarsi.

E in attesa del ritorno dei Della Valle, previsto a fine settimana, i tifosi si sono stretti ancora di più a Pioli e ai suoi giocatori, protagonisti di una cavalcata da applausi.

L'articolo Festa tifosi al ritorno della Fiorentina da Roma proviene da www.controradio.it.

Astori: Comune di Firenze gli intitola centro sportivo

Astori: Comune di Firenze gli intitola centro sportivo

Si tratta dei campi di allenamento abitualmente usati dalla Fiorentina presso lo stadio e definiti finora in modo affettivo dai tifosi ‘i campini’.

Sarà intitolato a Davide Astori il centro sportivo a fianco dello stadio Artemio Franchi di Firenze. Lo ha deciso la giunta comunale stabilendo che l’impianto si chiamerà ‘Centro sportivo Davide Astori’. Si tratta dei campi di allenamento abitualmente usati dalla Fiorentina presso lo stadio e definiti finora in modo affettivo dai tifosi ‘i campini’. L’intitolazione al capitano della Fiorentina morto a 31 anni durante la trasferta di Udine ha ricevuto il via libera alla proposta presentata dall’assessore allo sport Andrea Vannucci. “Una scelta condivisa con la società viola e la famiglia di Davide – ha detto Vannucci – che scrive il nome di Astori sui campini della Fiorentina come già è scritto nel cuore di tutti i fiorentini”.

L'articolo Astori: Comune di Firenze gli intitola centro sportivo proviene da www.controradio.it.