Fiera Didacta Italia

Presentata oggi dalla Ministra Fedeli a Roma Fiera Didacta Italia, dal 27 al 29 settembre alla Fortezza da Basso
4.000 docenti iscritti, 90 workshop, 150 gli espositori su un’area estesa di 25.000 mq. Sono questi solo alcuni dei dati di partenza di Fiera Didacta Italia che è stata presentata oggi a Roma da Valeria Fedeli, Ministra dell’Istruzione, Cristina Grieco, Assessore Regione Toscana all’Istruzione, Dario Nardella, Sindaco di Firenze, Giovanni Biondi, Presidente Indire, Leonardo Bassilichi, Presidente Firenze Fiera e Wassilios E.Fthenakis, Presidente Didacta International.

La Fiera nasce con l’obiettivo di innovare la didattica, favorire il dibattito sul mondo dell’istruzione e creare un luogo di incontro tra le scuole e le aziende del settore. La manifestazione è rivolta in particolare a docenti, dirigenti scolastici, educatori, formatori oltre a professionisti e imprenditori del settore scuola e tecnologia.

Fiera Didacta Italia è organizzata da FirenzeFiera in collaborazione con Regione Toscana, Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze e con Didacta International, grazie al supporto di Camera di Commercio italiana per la Germania (Itkam) e di Florence Convention & Visitors Bureau. Fiera Didacta Italia è patrocinato dal Miur, dal Dipartimento delle Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dall’Ambasciata della Repubblica Federale Tedesca in Italia, dal Centro Italo-Tedesco Villa Vigoni, da Unioncamere e da Assocamerestero.

L’organizzazione dei workshop è curata dall’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (Indire) che è partner scientifico della manifestazione mentre l’università telematica IUL è partner tecnico. La Fiera ospita aziende della filiera della scuola e dell’istruzione. La Fiera si sviluppa anche fuori le mura della Fortezza con Didacta Off, una serie di appuntamenti (seminari, spettacoli teatrali e cinema) rivolti principalmente ai giovani.

“Per l’Italia – dichiara il Presidente di Firenze Fiera Leonardo Bassilichi – è un grandissimo successo essere riusciti a portare, per la prima volta fuori dalla Germania, Fiera Didacta, non solo per la rilevanza dell’appuntamento, ma per i temi affrontati: innovazione della didattica, accesso alle nuove tecnologie e, di conseguenza, creare nuove connessioni fra il mondo della scuola e quello del lavoro sono le carte vincenti per dare impulso al Paese di domani. Diffondere nuovi metodi di formazione, scambiarsi esperienze e studiare le buone pratiche attivate in Italia e nel mondo in un settore così strategico è una straordinaria occasione di crescita per tutto il Paese. Sono contento che Firenze Fiera e la sua Fortezza da Basso sia stata giudicata il luogo ideale. A espositori, docenti e visitatori do un caloroso benvenuto. Così come desidero ringraziare tutti gli altri soggetti, pubblici e privati, che hanno consentito di trasformare una bella intuizione in realtà”.

Disegnar come si vede e non solo al Museo Galileo

Disegnar come si vede e non solo al Museo Galileo

 

Nell’ambito del progetto “AL-Museo, 15 giorni dedicati all’alternanza scuola lavoro nei musei”, il Museo Galileo propone una mostra – laboratorio dedicata all’incontro tra la scienza e l’arte per conoscere le pratiche artistiche fondate sulle leggi della geometria e dell’ottica e per divertirsi a sperimentarle.

Protagonisti e animatori dell’iniziativa saranno i ragazzi del Liceo Artistico Petrocchi di Pistoia che inviteranno i visitatori ad improvvisarsi artisti e ad applicare la scienza all’arte cimentandosi con la pratica del disegno.

Venerdì 9 giugno, 14.30-17.00
Sabato 10 giugno, 9.30-13.00 / 14.00-17.00
Domenica 11 giugno,  9.30-13.00 / 14.00-17.00

 

 

 

Le proposte didattiche per l’anno scolastico 2016-2017

Ecco le proposte didattiche per l’anno scolastico 2016-2017 rivolte alle scuole primarie (II ciclo) e secondarie (I e II grado) nei Musei Civici Fiorentini.
Da sempre un’attenzione particolare è dedicata alle scuole: oltre alle proposte rivolte alle classi fiorentine, siamo lieti di presentare anche un’offerta specifica dedicata alle scuole in viaggio d’istruzione a Firenze.
Tutte le nostre attività si basano sulla costante convinzione che la scuola necessiti di proposte didattiche che arricchiscano gli sguardi dei bambini e dei ragazzi, che facciano riflettere sul passato alla luce delle domande del presente, che approfondiscano temi non sempre inclusi nei programmi scolastici ministeriali.

Scarica il pdf sfogliabile delle attività didattiche.

 

Una passeggiata dalla notte all’aurora

Sezione Didattica e “Noi per Voi”:itinerario per bambini al Bargello per vincere tutte le paure.

http://www.polomuseale.firenze.it/areastampa/files/544a0610296445840400003b/locandina%20def%20RID.jpg

 

 
La corrispondenza tra la data del 31 ottobre, Halloween, e l’apertura straordinaria del Museo Nazionale del Bargello, dalle 19 alle 21, in virtù del progetto di valorizzazione 2014 promosso dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali e del Turismo, ha dato l’opportunità di creare un itinerario per i bambini e le loro famiglie assolutamente innovativo, che si è trasformato in un ciclo di incontri. Questo s’intitola “Una passeggiata dalla notte all’aurora” e prevede una visita (che sarà replicata per quattro volte) dove i bambini saranno chiamati, non solo a riflettere sul cambiamento di valenza di certe feste, ma anche a identificare ed esorcizzare le loro personali paure.
Si tratta di un percorso di opere selezionate dove l’arte diventa il presupposto per ritrovare immagini simboliche e motivi decorativi con cui gli artisti ci spingono ad affrontare e a vincere le nostre paure.
Elaborato dalla Sezione Didattica del Polo Museale Fiorentino, il progetto è stato particolarmente apprezzato dall’Associazione “Noi per Voi Onlus, in quanto rappresenta un viaggio simbolico tra i piccoli e grandi problemi della vita che i bambini e le loro famiglie devono affrontare ogni giorno.
“Questa iniziativa della Sezione Didattica della Soprintendenza con l’associazione ‘Noi per Voi per il Meyer Onlus’ – ha detto il Soprintendente per il Polo Museale Fiorentino, Cristina Acidini – consente ai piccoli (e perché no, ai grandi) partecipanti al percorso dedicato alle ‘paure’ dentro il Bargello, di fruire del museo  in un modo diverso, mettendo in gioco emozioni e ricordi oltre al sentire estetico. Le segrete, gli androni, i saloni di questo palazzo medioevale riprendono così il loro potere di evocare antiche paure e d’ispirarne di nuove: un percorso mentale prima ancora che fisico, dal quale uscire, si spera, più consapevoli e sereni”.
Come gli eroi della tradizione mitologica e biblica (basta pensare al Giasone scolpito da  Francavilla, al David e al San Giorgio di Donatello), nessun individuo nasce immune dalla paura: è solo durante la vita, attraverso l’affermazione di un atteggiamento determinato, consapevole e in qualche misura “eroico”, che ogni persona riesce a fronteggiare i propri timori, diventando pienamente artefice della propria vita.
In questa ottica è nato un accordo di collaborazione fra la Sezione Didattica del Polo Museale Fiorentino, da sempre valorizzatrice del nostro patrimonio artistico fiorentino attraverso la realizzazione di importanti progetti formativi, e “Noi per Voi per il Meyer Onlus”, la cui finalità è la raccolta di fondi per finanziare la lotta contro le leucemie e i tumori infantili.
Due incontri si svolgeranno il 31 ottobre (alle 19 e alle 20);  poi il 14 e il 21 novembre, e il 12 dicembre (con inizio sempre alle 19). L’ingresso al Museo Nazionale del Bargello è a pagamento; l’accompagnamento didattico è gratuito ma è obbligatoria la prenotazione, possibile da lunedì 27 ottobre (e preferibilmente via email) scrivendo a didattica@polomuseale.firenze.it; prenotazioni telefoniche (dalle 10 alle 12) al numero 055-284272.
In occasione degli incontri, l’Associazione “Noi per Voi per il Meyer Onlus” metterà a disposizione delle famiglie e di tutti gli interessati un libretto, che ripercorre l’itinerario proposto, il cui ricavato andrà in beneficenza per sostenere la ricerca contro leucemie e tumori infantili.

 

 

Firenze, 24 ottobre 2014

C O M U N I C A T O S T A M P A

Sezione Didattica e “Noi per Voi”:

itinerario per bambini al Bargello

per vincere tutte le paure

La corrispondenza tra la data del 31 ottobre, Halloween, e l’apertura straordinaria del Museo Nazionale del Bargello, dalle 19 alle 21, in virtù del progetto di valorizzazione 2014 promosso dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali e del Turismo, ha dato l’opportunità di creare un itinerario per i bambini e le loro famiglie assolutamente innovativo, che si è trasformato in un ciclo di incontri. Questo s’intitola “Una passeggiata dalla notte all’aurora” e prevede una visita (che sarà replicata per quattro volte) dove i bambini saranno chiamati, non solo a riflettere sul cambiamento di valenza di certe feste, ma anche a identificare ed esorcizzare le loro personali paure.

Si tratta di un percorso di opere selezionate dove l’arte diventa il presupposto per ritrovare immagini simboliche e motivi decorativi con cui gli artisti ci spingono ad affrontare e a vincere le nostre paure.

Elaborato dalla Sezione Didattica del Polo Museale Fiorentino, il progetto è stato particolarmente apprezzato dall’Associazione “Noi per Voi Onlus, in quanto rappresenta un viaggio simbolico tra i piccoli e grandi problemi della vita che i bambini e le loro famiglie devono affrontare ogni giorno.

Questa iniziativa della Sezione Didattica della Soprintendenza con l’associazione ‘Noi per Voi per il Meyer Onlus’ – ha detto il Soprintendente per il Polo Museale Fiorentino, Cristina Acidini – consente ai piccoli (e perché no, ai grandi) partecipanti al percorso dedicato alle ‘paure’ dentro il Bargello, di fruire del museo  in un modo diverso, mettendo in gioco emozioni e ricordi oltre al sentire estetico. Le segrete, gli androni, i saloni di questo palazzo medioevale riprendono così il loro potere di evocare antiche paure e d’ispirarne di nuove: un percorso mentale prima ancora che fisico, dal quale uscire, si spera, più consapevoli e sereni”. 

Come gli eroi della tradizione mitologica e biblica (basta pensare al Giasone scolpito da Francavilla, al David e al San Giorgio di Donatello), nessun individuo nasce immune dalla paura: è solo durante la vita, attraverso l’affermazione di un atteggiamento determinato, consapevole e in qualche misura “eroico”, che ogni persona riesce a fronteggiare i propri timori, diventando pienamente artefice della propria vita.

In questa ottica è nato un accordo di collaborazione fra la Sezione Didattica del Polo Museale Fiorentino, da sempre valorizzatrice del nostro patrimonio artistico fiorentino attraverso la realizzazione di importanti progetti formativi, e “Noi per Voi per il Meyer Onlus”, la cui finalità è la raccolta di fondi per finanziare la lotta contro le leucemie e i tumori infantili.

Due incontri si svolgeranno il 31 ottobre (alle 19 e alle 20); poi il 14 e il 21 novembre, e il 12 dicembre (con inizio sempre alle 19). L’ingresso al Museo Nazionale del Bargello è a pagamento; l’accompagnamento didattico è gratuito ma è obbligatoria la prenotazione, possibile da lunedì 27 ottobre (e preferibilmente via email) scrivendo a didattica@polomuseale.firenze.it; prenotazioni telefoniche (dalle 10 alle 12) al numero 055-284272.

In occasione degli incontri, l’Associazione “Noi per Voi per il Meyer Onlus” metterà a disposizione delle famiglie e di tutti gli interessati un libretto, che ripercorre l’itinerario proposto, il cui ricavato andrà in beneficenza per sostenere la ricerca contro leucemie e tumori infantili.

ATTENZIONE

InAreaStampadel sito web del Polo Museale Fiorentino, oltre al presente comunicato, sono disponibili le immagini di due sculture in bronzo (Gufo comune e Gufo reale) del Giambologna.

_______

dr. Marco Ferri (Ord. Naz. Giornalisti, tessera n. 064393)

Ufficio Comunicazione

Opera Laboratori Fiorentini Spa – Civita Group

tel. 055-2388721; cel. 335-7259518

@mail: marcoferri.press@gmail.com

dr. Antonio Passanese

Ufficio Stampa

Noi per Voi per il Meyer Onlus”

cel. 388-7432290

@mail: antoniopassanese@gmail.com

Novembre al Museo Novecento

Novembre al Museo Novecento: INCONTRI E CONFERENZE PER SCOPRIRE IL NOVECENTO.  Proseguono per il mese di novembre gli incontri e conferenze al Museo Novecento, che si conferma nuovo punto di riferimento per tutti gli amanti dell’arte (Piazza S. M. Novella, Spedale delle Leopoldine).
I SEGRETI DELL’ARTISTA: INCONTRI CON I RESTAURATORI

I restauratori del Museo Novecento descrivono gli interventi compiuti sulle opere delle Collezioni raccontando le fasi e le analisi tecniche che hanno portano alla scoperta di nuovi dati.  L’intervento di restauro si rivela essere, oltre che una necessità conservativa, uno strumento imprescindibile di studio e di ricerca per la comprensione della storia delle opere.

Mercoledì 5 novembre ore 17.30

Loredana Gallo

Il restauro del contemporaneo come strumento di analisi e di conoscenza

Approfondimenti sulle opere di  Sepo, Albero viola e casa bianca (1915 ca.), Mario Oddone Cavaglieri, I fidanzati (1919), Oscar Ghiglia, Natura morta con frutta (1925-1930) e Bruno Saetti, Natura morta/Muro (1978).

Conferenza itinerante per il Museo, massimo 30 persone su prenotazione

Mercoledì 12 novembre ore 17.30
Silvia Fiaschi

Mi con-fondo con il contemporaneo: giovani artisti nel ‘67

Approfondimenti sulle opere di  Antonio Bueno, Esecuzione  (1957), Alberto Moretti, Malcolm X ed altri (1965), Renato Ranaldi,Cecil Taylor come teatrino (1968) e Architettura De Luxe (1969).

Conferenza itinerante per il Museo, massimo 30 persone su prenotazione

Mercoledì 19 novembre ore 17.30

Nicola Salvioli

Superfici metalliche moderne, tra trattamenti e alterazioni

Approfondimenti sulle opere di  Pericle Fazzini, Ritratto di Giuseppe Ungaretti (1936),  Marino Mazzacurati, Ritratto di Walter Conadin (1941), Luciano Minguzzi, Gatto (1952), Mirko Basaldella, Motivo verticale (1954) e Re Salomone (1960), Marcello Guasti, Scultura n° 4 – 65 (1965).

Conferenza itinerante per il Museo, massimo 30 persone su prenotazione

Mercoledì 26 novembre ore 17.30

Rossella Lari

Interventi sulla Collezione Della Ragione e sul MIAC Ragghianti

Approfondimenti sulle opere di  Giovanni Costetti, Nudi (1930), Emilio Vedova, Plurimo 1962/63, n. 7  ‘Opposti’, (1962-63), Mauro Chessa, Interno di automobile (1965) e Titina Maselli, Camion (1968).
Conferenza itinerante per il Museo, massimo 30 persone su prenotazione

ANNIVERSARI DA RICORDARE

Martedì 25 Novembre ore 17.00
Enrico Crispolti e Marcello Ciccuto
Fortini artista, pittore e incisore
in collaborazione con Regione Toscana e Archivio Fortini dell’Università di Siena.

In occasione del ventesimo anniversario della scomparsa di Franco Fortini (Firenze 1917 – Milano 1994), Enrico Crispolti e Marcello Ciccuto mettono in luce gli aspetti meno noti dell’attività di uno dei maggiori intellettuali del secondo Novecento. Fin da giovane Fortini si dedicò alla pittura e al disegno, e anzi fino agli anni universitari – si laureò con una tesi su Rosso Fiorentino, relatore Mario Salmi – fu incerto sulla strada da intraprendere, tra letteratura e arte; d’altro canto, ricchi e numerosi sono nella sua opera poetica e saggistica i rimandi all’arte figurativa, fonte costante d’ispirazione e riferimento.

Durante la conferenza saranno esposti tre dipinti provenienti dall’Archivio Fortini dell’Università di Siena.
Ingresso fino ad esaurimento posti.

Informazioni e prenotazioni
Tutti gli incontri sono gratuiti.
Tel. 055-2768224 055-2768558 (da lunedì a sabato 9.30-13.00 e 14.00 -17.00, domenica e festivi 9.30-12.30)
Mail info@muse.comune.fi.it

Orari di apertura (1 ottobre – 1 marzo)
Lunedì, Martedì e Mercoledì 10:00 – 18:00
Giovedì 10:00 – 14:00
Venerdì 10:00 – 21:00
Sabato – Domenica 10:00 – 20:00

Costo del biglietto:
Museo: € 8,50 (ridotto: € 4 per 18-25 anni e >65 anni e studenti universitari; gratuito per <18 anni e gruppi di studenti e rispettivi insegnanti, guide turistiche e interpreti, disabili e rispettivi accompagnatori, membri ICOM, ICOMOS e ICCROM)
Card annuale: € 10

www.museonovecento.it