La Firenze di Dolce & Gabbana ‘rinata’ o inginocchiata?

La Firenze di Dolce & Gabbana ‘rinata’ o inginocchiata?

Una Firenze che rinasce all’insegna del fashion o che si inginocchia alle logiche modaiole e commerciali pur di dare segnali di ripartenza? Ma a quale prezzo?  Nella tre giorni di sfilate ed eventi di Dolce & Gabbana a Firenze, la moda mondiale ritorna live dopo l’emergenza Covid-19 in collaborazione con la filiera dell’artigianato fiorentino.

Il progetto, realizzato con il Centro di Firenze per la moda italiana e Pitti Immagine, è culminato nella passerella di ieri sera in Palazzo Vecchio con la consegna delle Chiavi della Città a Monica Bellucci. In contemporanea  in piazza della Signoria, prendeva vita un contro-aperitivo in difesa dei beni comuni e per rilanciare ‘una Firenze a misura di chi ci vive’.  Critiche all’evento sono arrivate anche dal sindacato giornalisti per l’esclusione dei cronisti locali alle sfilate. “Non è possibile che la Toscana venga usata come una ‘colonia’ dove allestire eventi, tagliando fuori il sistema d’informazione” sottolinea Assostampa.
Video interviste a cura di  Monica Pelliccia

L'articolo La Firenze di Dolce & Gabbana ‘rinata’ o inginocchiata? proviene da www.controradio.it.