Curva Fiesole, duro attacco a Vlahovic e allo staff della Fiorentina

Curva Fiesole, duro attacco a Vlahovic e allo staff della Fiorentina

Firenze, dopo l’ufficialità del passaggio di Dusan Vlahovic alla Juventus, e l’arrivo alla Fiorentina del brasiliano Arthur Cabral, compare sui social un duro comunicato del club della Curva Fiesole contro l’ormai ex centravanti gigliato e l’operato della società di Rocco Commisso.

Nel mirino, dei tifosi della Curva Fiesole, in particolar modo, finisce il dg Joe Barone. “E così siamo alle solite. Un altro piccolo uomo che se ne va nella squadra senza identità e appartenenza per antonomasia” – si legge nel testo – e “un’altra proprietà che dopo aver sbandierato l’amore per il “popolo viola” fa quello che hanno fatto i predecessori: vendere i nostri migliori giocatori ai rivali storici”.

Sostegno viene espresso alla squadra guidata da Vincenzo Italiano: “Avete dimostrato di avere gli attributi, siamo con voi. Altre battaglie ci aspettano magari per far rimpiangere a qualcuno di essersene andato di notte. Avanti Firenze!”.

Riportiamo il comunicato dell ‘Curva Fiesole in versione integrale:


Ecco siamo alle solite.
Un altro piccolo uomo senza palle, senza onore che se ne va nella squadra senza
Identità e appartenenza per antonomasia.
Un’altra proprietà che dopo aver sbandierato amore per il “popolo viola”,
fa quello che hanno fatto i loro predecessori: vendere i nostri migliori giocatori ai rivali storici.
Non ci stupiamo più di niente e non ci strapperemo certo i capelli per aver perso l’ennesimo buffone.
Ma una domanda vogliamo farla alla persona a cui l’intera comunità ha dato totale fiducia.
A lei Presidente. Cosa hanno raccontato per convincerla a fare una cosa del genere?
Lei che al Meyer aveva deciso di non vendere l’altro giocatore
ad un bimbo che glielo chiedeva.
Faccia i complimenti a Barone, che deve essere stato convincente raccontandole chissà cosa per farle fare un’operazione che si, avrà portato soldi, ma che le ha fatto perdere la faccia
di fronte a una città inter e non solo.
Com’è possibile che le abbia avallato la decisione di fare affari con chi rappresenta il male assoluto quel sistema che fino a ieri combatteva?
Pensavamo, orgogliosamente, di esserci lasciati alle spalle il periodo nero di plusvalenze ed affari con l’innominabile, per poi ripiombarci in un istante. Una città che aveva abbracciato in toto le sue battaglie, e che avrebbe continuato ad abbracciarle anche in futuro, si è sentita abbandonata e tradita.
Non sarà una caricatura anonima attaccata probabilmente sulle onde della delusione a poter
rappresentare il pensiero di Firenze, a meno che non sia questo ciò che vogliono farle credere.
Sarebbe stato più giusto che ad esser rappresentato su Ponte Vecchio, non fosse tanto lei bensì coloro che l’hanno spinta a prendere questa decisione, che ha, in maniera incontrovertibile,
riacutizzato il dolore di ferite mai risarcite.
Noi Rocco non tifiamo Fiorentina per i trofei o le vittorie.
La nostra vittoria più grande è e sarà sempre l’essere fiorentini, amiamo i nostri colori e amiamo la nostra identità di cui andiamo fieri e orgogliosi. Siamo stati al suo fianco in tutte le battaglie intraprese dallo stadio, al centro sportivo fino alla lotta per cambiare quel sistema che noi ormai conosciamo da decenni.
Non siamo disposti a veder calpestata la nostra passione. Soprattuto dall’ennesima operazione fatta dai suoi uomini di mercato che sinceramente ci sembra non rappresentino per niente il suo modo di vivere questa avventura insieme a noi.
L’attendiamo con ansia Presidente.
La Fiorentina e la sua gente hanno bisogno di Lei qui. Non noi, ma una città intera l’aspetta per capire.
L’ultimo messaggio vogliamo darlo alla squadra che è la cosa che in questo momento conta davvero.
Avete dimostrato di avere gli attributi, siamo con voi.
Altre battaglie ci aspettano magari per far rimpiangere
a qualcuno di essersene andato di notte come un codardo.

AVANTI CURVA FIESOLE!
AVANTI FIRENZE!


 

L'articolo Curva Fiesole, duro attacco a Vlahovic e allo staff della Fiorentina da www.controradio.it.

Vlahovic nel suo viaggio a Torino, potrebbe aver violato la quarantena

Vlahovic nel suo viaggio a Torino, potrebbe aver violato la quarantena

Firenze, mentre a Torino Dusan Vlahovic svolgeva le visite mediche e firmava per la Juventus, a Firenze si parlava di una sua presunta violazione dell’isolamento Covid.

“Se confermata, la notizia che Vlahovic abbia violato le norme nazionali sull’isolamento lasciando anticipatamente Firenze è gravissima. Un campione dello sport che si comporta così! Che delusione”, ha scritto, su Twitter, il sindaco di Firenze Dario Nardella a proposito del calciatore passato dalla Fiorentina alla Juventus e che, secondo ricostruzioni di queste ore sui media, non avrebbe rispettato i tempi di isolamento Covid, dopo esserne risultato positivo la settimana scorsa, per andare a fare le visite mediche a Torino.

Un’interrogazione per la presunta violazione dell’isolamento Covid l’ha presentata in Consiglio Regionale della Toscana il capogruppo Fdi Francesco Torselli che, spiega in una nota, ha chiesto se l’Asl Toscana Centro – competente per territorio – ha concesso deroghe speciali al calciatore o se lui stesso avrebbe, invece, violato le regole legate all’emergenza sanitaria. Vlahovic, sottolinea la nota, “è risultato positivo a un tampone rapido lo scorso venerdì”.

Per Giorgio Garofalo, dirigente igiene pubblica Ausl Toscana centro, parlando dell’ormai ex viola alla Tgr Toscana: “La questione sta generando tanto scalpore mediatico però noi come Azienda sanitaria siamo tranquilli. Le regole sono chiare, il vaccinato con tre dosi fra il tampone positivo e la negatività deve attendere sette giorni. Se abbandona l’isolamento questa è una violazione delle norme che ha rilevanza anche penale per cui la nostra azione è obbligatoria. Questo è quanto, quindi noi siamo molto tranquilli perché stiamo facendo già da ieri tutto quanto è necessario”.

Ma fonti vicine alla Juventus assicurano che il giocatore ha svolto le visite mediche con l’ok della Asl di Torino dopo un tampone negativo. Secondo le stesse fonti l’attaccante serbo ha viaggiato da Firenze al capoluogo piemontese con la certezza di poterlo fare.

L'articolo Vlahovic nel suo viaggio a Torino, potrebbe aver violato la quarantena da www.controradio.it.

Firenze, su Ponte Vecchio apparso striscione: Rocco Commisso come Joker

Firenze, su Ponte Vecchio apparso striscione: Rocco Commisso come Joker

Uno striscione con la foto del presidente della Fiorentina, Rocco Commisso raffigurato come il personaggio di ‘Joker’ è apparso su Ponte Vecchio nella mattinata di oggi. A riportarlo è il quotidiano ‘La Nazione’.

Lo striscione che raffigura Rocco Commisso come Joker, testimonia che la rabbia dei tifosi della Fiorentina, dopo l’annuncio della cessione di Dusan Vlahovic alla Juventus, non si è placata. Vlahovic, il giocatore più forte della squadra Viola è prossimo al trasferimento in bianconero per la cifra di 75 milioni di euro.

Lo striscione raffigurante Rocco Commisso come Joker, prontamente rimosso, è solo una delle provocazioni di questi giorni da parte del tifo della Fiorentina. Infatti, altri due striscioni di protesta erano apparsi nei giorni scorsi davanti allo stadio Artemio Franchi. I tifosi della Fiorentina sono molto delusi dalla cessione e in città, in questi giorni, è prevalsa la rabbia.

La cessione di Vlahovic alla Juventus rafforza una diretta concorrente per la corsa ad un piazzamento in Europa e segue la già sofferta cessione di Federico Chiesa sempre ai bianconeri, poco più di un anno fa.

Sempre nei giorni scorsi la digos di Firenze aveva attivato una ‘protezione vigilante’ nei pressi dell’abitazione del calciatore di origini Serbe, per i toni usati negli striscioni e soprattutto nei commenti sui social.

La firma di Vlahovic alla Juventus è attesa in queste ore, intanto la dirigenza della Fiorentina si è assicurata il suo sostituto: si tratta dell’attaccante del Basilea Arthur Cabral. 

L'articolo Firenze, su Ponte Vecchio apparso striscione: Rocco Commisso come Joker da www.controradio.it.

Commisso: “Vlahovic non rinnova”. Juve in pole

Commisso: “Vlahovic non rinnova”. Juve in pole

Commisso: “Dusan Vlahovic ha rifiutato la proposta di prolungamento del contratto che la Fiorentina gli ha proposto”.

Le parole del patron  Rocco Commisso, mettono la parola fine ad un a telenovela che si trascinava da tempo. Il presidente viola ha annunciato come il suo gioiello più prezioso non resterà sulle rive dell’Arno oltre il 30 giugno 2023. Le strade che la formazione toscana può percorrere sono adesso due: far valere l’attuale accordo e perdere il giocatore a zero tra un anno e mezzo oppure monetizzare nel prossimo mercato.

La scelta non sarà facile ma, secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, Vlahovic pare destinato a ripercorrere la strada, direzione Juventus, già intrapresa da leggende della Fiorentina come Roberto Baggio, Federico Bernardeschi e Federico Chiesa. L’attaccante serbo, infatti, ha grandi possibilità di vestire il bianconero entro la prossima stagione essendo in quota a 3,00 il suo passaggio alla corte di Max Allegri. I tifosi della Fiorentina però sperano che il presidente Commisso tenga duro così da godersi Vlahovic per altri 21 mesi: ipotesi non impossibile essendo offerta a 4,00.

Ma non ci sono solo le formazioni italiane interessate al bomber di Belgrado. In Premier e in Liga si guarda con interesse agli sviluppi della vicenda. Tottenham e Manchester City, per motivi diversi, sono alla caccia di una punta giovane e con tanti gol nei piedi: gli Spurs non sanno ancora quale sarà il futuro di Harry Kane mentre i Citizens, a parte Gabriel Jesus, non hanno un attaccante centrale che possa sfruttare il grande lavoro di tutti gli esterni a disposizione di Guardiola. In Spagna, invece, è l’Atletico Madrid del Cholo Simeone la grande favorita nella corsa a Vlahovic.

I campioni di Spagna nel ruolo sono coperti, alla grande, da Luis Suárez ma il Pistolero vola verso le 35 primavere e la prossima estate potrebbe cedere il testimone all’arrembante Vlahovic. Tutte e tre le formazioni, Tottenham, Manchester City e Atletico Madrid, sono date a 5,00 per accaparrarsi le prestazioni dell’attuale idolo del Franchi.

L'articolo Commisso: “Vlahovic non rinnova”. Juve in pole da www.controradio.it.