Piombino, dal tavolo tecnico sulle bonifiche via alla fase attuativa delle opere

FIRENZE -  Via libera alla fase attuativa delle opere di bonifica del sito di Piombino oggi dal tavolo tecnico operativo convocato dalla Regione a seguito dell'incontro del 20 dicembre scorso al Ministero dello sviluppo economico con Regione Toscana, ministero dell'Ambiente, Comune di Piombino e Invitalia.

Alla riunione di oggi, a Piombino, hanno partecipato la Regione Toscana, il Comune di Piombino, il commissario straordinario della Lucchini spa, il ministero dell'Ambiente, Invitalia, un rappresentante di Aferpi, Arpat e le ditte che hanno firmato contratti per le indagini ambientali e per le opere di progettazione.
 
La riunione è servita a fare il punto e ad avviare la fase operativa dei lavori.

Firenze: export +8%, bene moda, ma alimentare cala

Firenze: export  +8%, bene moda,  ma alimentare cala

Molto bene  moda e mobili, Cala invece alimentare (-12,7%). Tirano Svizzera, Francia, Usa,Germania

Economia: l”export fiorentino ha totalizzato  al terzo trimestre del 2017 una cifra di 8.646 milioni di euro, l”8,1% in più rispetto all”analogo periodo del 2016, presentandosi così più vivace sia della Toscana (+6,1%) che dell”Italia (+7,3%).
“I dati dell”ufficio statistica e studi della Camera di Commercio  relativi all’economia fiorentina  sono incoraggianti – commenta Franco Vichi, direttore generale di Cna Firenze – in particolare perché il sistema moda, che ha una quota molto incisiva sull”export complessivo e che concentra molte piccole imprese (il 63% del comparto è artigiano), è cresciuto dell”8,7%, con punte del 13,7% per la pelletteria e del 10,4% per l”abbigliamento. Un traino per il settore, in grado di bilanciare la perdita del tessile (-8,4%) che comunque incide poco sull”export totale (2%)”. Tra gli altri settori rilevanti per artigianato e  Pmi,cresce anche l”export di mobili, prodotti in metallo e chimica.
A segno meno, invece, le vendite estere dell”alimentare che perde il 12,7%, perlopiù a causa della contrazione delle esportazioni di oli (-29,8%), della metallurgia (-8,5%), dei
prodotti della lavorazione dei minerali non metalliferi come vetro e ceramica (-2,2%) e dei macchinari (-9,2%).
A trainare l”export di Firenze e provincia è la Svizzera , seguita da Francia, Stati Uniti e Germania. In crescita rispetto al 2016 le esportazioni verso Paesi Bassi, Svizzera, Russia,
Spagna, Francia, Germania e Cina.

L'articolo Firenze: export +8%, bene moda, ma alimentare cala proviene da www.controradio.it.

Camera di Commercio Firenze, tutti gli sportelli in piazza dei Giudici

Il piano di razionalizzazione degli uffici della Camera di commercio di Firenze è completato. Tutti gli uffici e gli sportelli aperti al pubblico tornano nella sede di piazza dei Giudici 3, ristrutturata. Fa eccezione l'Ufficio metrologia legale e sicurezza prodotti che è rimasto nell'ufficio distaccato di via Orcagna, 70. I numeri di telefono sono rimasti invariati. Per facilitare le imprese, al via ancxhe la nuova app "My Camera", che permette di accedere a numerosi servizi attraverso lo smartphone.