Didacta Italia, il 27 settembre inaugurazione e firma accordo con Governo su scuola digitale

FIRENZE - Nel primo giorno di Didacta Italia, la fiera dedicata alla scuola che per  tre giorni animerà gli spazi della Fortezza da Basso di Firenze, con quattromila docenti iscritti da tutto il Paese, novanta workshop e 150 espositori nazionali ed esteri, la Regione Toscana firma un accordo di collaborazione con il ministero dell'istruzione e della ricerca nell'ambito del piano nazionale per la scuola digitale.

L'intesa sarà siglata mercoledì 27 settembre 2017 attorno alle 12 allo stand della Regione Toscana nel Padiglione Cavaniglia dal presidente della Toscana Enrico Rossi e dal ministro Valeria Fedeli.

L'inaugurazione della fiera è prevista invece alle 10. All'evento parteciperà l'assessore all'istruzione, formazione e lavoro della Toscana, Cristina Grieco. Seguirà una visita agli stand, assieme al ministro Fedeli.

#IF2017: ecco “Squeeze me”, la cover che si strizza, e il libro di Tommaso Novi sulla Rete

Iolanda Iacono presenta Squeeze me
Iolanda Iacono presenta Squeeze me

FIRENZE - Lei, Iolanda Iacono, una laurea in psicologia con master sul rapporto tra uomo e macchina, è l'amministratrice del gruppo, una spin-off aretina di quattro giovani soci, nata all'interno dell'Università di Siena, che è anche l'unica toscana tra le sei finaliste dell'.itCup di Registro.it, la competizione dedicata alle startup del Cnr che si concluderà con la finalissima del 26 ottobre a Roma. E "Squeeze me" è il loro prodotto, un cover interattiva per tablet che dialoga con i software dell'apparecchio via bluetooh e li attiva con una semplice pressione, strizzandola.

Iolanda e la sua "Glicht Factory" - composta anche da Patrizia Marti come referente scientifico, il sesigner Michele Tittarelli e l'ingegnere Matteo Sirizzotti – saranno presenti a IF2017, l'Internet  Festival di Pisa presentato oggi nel corso di una conferenza stampa a Firenze e che animerà la città della torre pendente dal 5 all'8 ottobre. Settima edizione dell'evento, compresa la prima che non non si svolse nella città ma all'interno delle stanze del Cnr. 

Dalla cover "Squeeze me", che tradotto significa appunto, parte di un progetto del 2014 finanziato dall'Unione Europea, i quattro soci hanno iniziato a lavorare ad applicazioni in grado di sfruttarne le caratteristiche. Oggi hanno presentato "Squeeze me to zoom", l'app con cui gareggiano nell'.itCup, un'applicativo android che consente di zoommare mentre si scatta una foto senza staccare le mani dalla cover, semplicemente variando la pressione delle dita sulla copertura. Appare evidente il suo possibile utilizzo nel gaming, alla prese con il più classico gioco di Formula 1 o Moto Gp: basterà premere o allentare la presa sulla cover per accelerare e decelerare. Ma "Squeeze me", racconta Iolanda, potrebbe essere utilizzata anche nella riabilitazione di persone con una ridotta mobilità delle mani, per monitorare magari real time da parte dei terapisti i progressi dei pazienti.

Nella conferenza stampa fiorentina di #IF2017 è stato ospite anche Tommaso Novi (ex Gatti Mezzi), musicista e compositore pisano al suo esordio come scrittore con "Mi sono scavato la casa". Il volume verrà presentato in anteprima all'Internet Festival di Pisa e racconta una generazione che cerca nella Rete una via di uscita alle proprie fragilità, un rifugio ma anche la strada per una possibile rinascti:  il ritratto di un nerd del nuovo millennio tra amore, dipendenza e videogames. Il libro segue al primo album da solista del musicista uscito nei mesi scorsi, "Se mi copri rollo al volo";  lo completa a suo modo e precede un videogames per smartphone e tablet, ultima parte del trittico, atteso per il prossimo gennaio. 

Archivi del contemporaneo al Museo Pecci, al via un ciclo di incontri

FIRENZE - Quattro nuovi appuntamenti su archivi del contemporaneo in Toscana: Leonardo Savioli (architetto), Vittorio Giorgini (architetto), Pietro Grossi (musicista e compositore), Mario Mariotti (grafico), saranno al centro di altrettanti eventi che si terranno al Centro Pecci di Prato e al Museo del Novecento di Milano in ottobre e novembre.
 
Il ciclo di incontri, organizzato dal Centro Pecci in collaborazione con la Soprintendenza archivistica della Toscana e il sostegno di Regione e Comune di Prato, partirà venerdì 29 settembre alle 17 con il seminario dedicato a Leonardo Savioli (ore 17, Cinema Pecci) tato presentato oggi in Regione sarà presentato domani, martedì 26 settembre, alle 11, nella Sala Stampa di Palazzo Strozzi Sacrati, piazza Duomo 10 a Firenze. Seguiranno, stesso luogo e orario, seminari su Vittorio Giorgini (5 ottobre), Pietro Grossi (18 ottobre), Mario Mariotti (26 ottobre). Il 6 novembre a Milano, presso il Museo del Novecento, alle 18, incontro pubblico promosso da AitArt (associazione italina archivi d'artista) sul tema: "Sul filo della memoria, gli archivi d'artista al Centro Pecci" .     
 
L'attività del Centro Pecci si colloca all'interno delll'accordo triennale di valorizzazione degli archivi sottoscritto da Regione e Soiprintendenza archivistica e bibliografica della Toscana nel maggio scorso. 
    
 

A Didacta anche “Lanterne magiche”, progetto sul ljnguaggio del film

FIRENZE - Lanterne Magiche, il progetto regionale di educazione ai linguaggi del cinema, sarà a Didacta, la più grande fiera al mondo dedicata alla scuola che sarà ospitata a Firenze, alla Fortezza da Basso, dal 27 al 29 settembre.

Il progetto, curato per la Regione dalla Fondazione Sistema Toscana,  sarà ospitato nello stand della Regione dove presenterà agli operatori della scuola le attività di "film literacy", ovvero di alfabetizzazione all'immagine e al linguaggio cinematografico, con due seminari per insegnanti, che si terranno rispettivamente giovedì 28 settembre dalle 17 alle 18 e venerdì 29 dalle 9 alle 10 nella Sala della Volta) e un incontro aperto al pubblico, venerdì 29 dalle 16 alle 17 nello Stand della Regione, nel padiglione Cavaniglia.    

Attivo già da oltre vent'anni, Lanterne Magiche coinvolge ogni anno quasi 50.000 studenti, 310 insegnanti in 115 scuole toscane, grazie al lavoro di 20 operatori specializzati. Il programma si volge in accordo con la Federazione cinema d'essai e,  per il triennio 2016-2018, è sostenuto del progetto di investimenti pubblici in cultura Sensi contemporanei per il cinema.
Il progetto, come notano gli organizzatori, si configura come strategico, vista la presenza pervasiva delle immagini nelle forme di comunicazione giovanili, non solo quelle cinematografiche, ma anche quelle sempre più smart di video e clip veicolati in Internet e nei canali social. Obiettivo del progetto, la fruizione critica di questo ingente flusso di messaggi visivi, costruita anche attraverso la visione in sala di film di qualità e documentari.

Per saperne di più e iscriversi agli incontri  www.lanternemagiche.it

info@lanternemagiche.it

http://www.mediatecatoscana.it/sociale_scuola_lanterne_magiche.php

A Didacta anche “Lanterne magiche”, progetto sul linguaggio dei film

FIRENZE - Lanterne Magiche, il progetto regionale di educazione ai linguaggi del cinema, sarà a Didacta, la più grande fiera al mondo dedicata alla scuola che sarà ospitata a Firenze, alla Fortezza da Basso, dal 27 al 29 settembre.

Il progetto, curato per la Regione dalla Fondazione Sistema Toscana,  sarà ospitato nello stand della Regione dove presenterà agli operatori della scuola le attività di "film literacy", ovvero di alfabetizzazione all'immagine e al linguaggio cinematografico, con due seminari per insegnanti, che si terranno rispettivamente giovedì 28 settembre dalle 17 alle 18 e venerdì 29 dalle 9 alle 10 nella Sala della Volta) e un incontro aperto al pubblico, venerdì 29 dalle 16 alle 17 nello Stand della Regione, nel padiglione Cavaniglia.    

Attivo già da oltre vent'anni, Lanterne Magiche coinvolge ogni anno quasi 50.000 studenti, 310 insegnanti in 115 scuole toscane, grazie al lavoro di 20 operatori specializzati. Il programma si volge in accordo con la Federazione cinema d'essai e,  per il triennio 2016-2018, è sostenuto del progetto di investimenti pubblici in cultura Sensi contemporanei per il cinema.

Il progetto, come notano gli organizzatori, si configura come strategico, vista la presenza pervasiva delle immagini nelle forme di comunicazione giovanili, non solo quelle cinematografiche, ma anche quelle sempre più smart di video e clip veicolati in Internet e nei canali social. Obiettivo del progetto, la fruizione critica di questo ingente flusso di messaggi visivi, costruita anche attraverso la visione in sala di film di qualità e documentari.

Per saperne di più e iscriversi agli incontri www.lanternemagiche.it
info: info@lanternemagiche.it