Didacta Italia, aperte le iscrizioni. Grieco: “Grande opportunità per la formazione dei docenti”

FIRENZE - La macchina organizzativa di Didacta Italia, il più importante appuntamento fieristico ma anche formativo italiano dedicato al mondo della scuola, si è messa in moto. Il portale è adesso on-line. Su Fieradidacta.com è possibile reperire ogni tipo di informazione ed anche iscriversi.
"Didacta Italia rappresenta una grande opportunità per i docenti che vogliono formarsi e formandosi migliorare la propria professionalità e la propria qualità didattica", afferma l'assessore regionale ad Istruzione, formazione e lavoro, Cristina Grieco, che precisa: "E' un'occasione per i docenti toscani potersi iscriversi per tempo ai percorsi formativi proposti da Didacta".

La Regione Toscana fa parte del comitato organizzativo di Fiera Didacta Italia. La manifestazione, giunta alla seconda edizione, anche quest'anno si svolgerà alla Fortezza da Basso di Firenze, questa volta dal 18 al 20 ottobre, dove interverranno, secondo le previsioni, oltre 150 tra aziende, organizzazioni ed associazioni che operano nella filiera della scuola e dell'istruzione.
Vasto è il programma scientifico e formativo che Fiera Didacta propone. Oltre 150 sono infatti gli eventi, tra workshop, dibattiti, convegni ed incontri, che verranno organizzati secondo modalità innovative e coordinati dall'ente di ricerca Indire, che quest'anno si è avvalso della collaborazione di un comitato scientifico.

L'evento fieristico Didacta Italia è inserito dal Miur (il Ministero dell'Istruzione e dell'Università, ndr) tra gli eventi previsti dal piano pluriennale di formazione dei docenti.

 

 

Its, ecco i diciassette percorsi che saranno attivati nell’anno formativo 2018-19

FIRENZE - Pù di quattro fra ragazze e ragazzi su cinque che hanno frequentato un percorso Its, che è un corso di specializzazione tecnica post diploma, esattamente l'82,5 per cento, a un anno dalla conclusione della formazione ha trovato lavoro. E l'87,3 per cento di questi, secondo i dati a disposizione, lo ha trovato in un'area coerente con il percorso effettuato. Una quota che in Toscana, addirittura, si migliora notevolmente arrivando al 91 per cento. Il che vuol dire che, in Toscana, circa nove studenti su dieci, nel giro di un anno dal conseguimento nel diploma, lavorano nel settore per il quale si sono formati.
La Regione Toscana, nei giorni scorsi, ha approvato la graduatoria dei percorsi Its che saranno avviati entro il prossimo 30 ottobre per l'anno formativo 2018-19. Si tratta di diciassette percorsi che metteranno in aula circa 400 alunni. Lo scopo è rispondere agli interessi formativi dei ragazzi e delle ragazze coniugando questi con le richieste del mercato del lavoro. Questi percorsi sono co-finanziati dal programma Por Fse 2014-20 per un importo complessivo di oltre 4 milioni e mezzo di euro, esattamente 4.630.000, e vengono realizzati nell'ambito del progetto Giovanisi, il progetto toscano per l'autonomia dei giovani.

"Ragazze e ragazzi frequenteranno il percorso più adatto alle loro capacità e conoscenze avendo a disposizione un'offerta formativa molto ampia, diversificata e sempre più di qualità", afferma l'assessore a Lavoro, formazione ed istruzione della Regione, Cristina Grieco. "L'offerta formativa degli Its si caratterizza per la variabilità e per la capacità di adattarsi e di rispondere alle richieste all'ambiente sempre più complesso e dinamico del mondo delle produzioni".
L'assessore Grieco, inoltre, precisa: "E' una opportunità per i giovani appena usciti dalla maturità che desiderano scegliere un percorso post-diploma che favorisce l'ingresso immediato nel mondo del lavoro. Chi ha attitudini ed interessi nei settori proposti può prendere subito contatti con le fondazioni per informarsi sui percorsi che partiranno nel prossimo autunno".

I percorsi in avvio entro il 30 ottobre sono: tecnico superiore per il controllo, la valorizzazione e il marketing delle produzioni agrarie, agro-alimentari ed agro-industriali rientrante nel progetto Enofood.com; tecnico superiore per il controllo, la valorizzazione e il marketing delle produzioni agrarie, agro-alimentari e agro-industriali concernente il progetto Agri.Mktg 4.0; tecnico superiore per la comunicazione e il marketing delle filiere turistiche e delle attività culturali relativo al progetto Events; tecnico superiore per la gestione di strutture turistico-ricettive concernente il progetto Homa3; tecnico superiore dl processo, prodotto, comunicazione e marketing per il settore calzature e moda rientrante nel progetto Mita Engineering; tecnico superiore per il coordinamento dei processi di progettazione, comunicazione e marketing del prodotto moda relativo al Oui Mità; tecnico superiore per l'innovazione di processi e prodotti meccanici concernente il progetto Rail 18; tecnico superiore per l'automazione ed i sistemi meccatronica relativo al progetto Tecno 18; tecnico superiore per l'infomobilità e le infrastrutture logistiche rientrante nel progetto List; tecnico superiore per la mobilità delle persone e delle merci relativo al progetto Stc con percorso triennale; tecnico superiore per il risparmio energetico nell'edilizia sostenibile concernente il progetto Build Tech; tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici del progetto Ener Tech; tecnico superiore per la produzione di apparecchi e dispositivi diagnostici, terapeutici e riabilitativi del progetto Biomed Tech; tecnico superiore per il sistema qualità di prodotti e processi a base biotecnologica concernente il progetto Bioqual Tech.

Gli altri tre corsi, sempre rientranti nei diciassette percorsi approvati, sono stati progettati da più fondazioni Its della Toscana, che agiscono in associazione temporanea, al fine di offrire un'opportunità formativa ancora più integrata e condivisa, espressione dei fabbisogni di competenze del territorio produttivo. Essi sono, per l'esattezza: tecnico superiore di processo, prodotto, comunicazione e marketing per II settore tessile, abbigliamento e moda del progetto Mi Tab Fashion Metal a cura delle fondazioni Mita e Tab; tecnico superiore per i metodi e le tecnologie per lo sviluppo di sistemi software del progetto Byte 18 Ict delle fondazioni Prime e Vita; tecnico superiore per la comunicazione e il marketing delle filiere turistiche e delle attività culturali rientrante nel progetto Y&T delle fondazioni Tab e Isyl.

 

5G a Prato, il 16 luglio firma accordo con Comune e Fondazione Ugo Bordoni

FIRENZE – Un protocollo d'intesa tra Regione Toscana, Comune di Prato e Fondazione Ugo Bordoni per creare un centro di competenze in ambiente 5G. L'accordo sarà firmato lunedì 16 luglio  alle ore 13 in sala stampa ‘Cutuli' a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze (piazza Duomo 10).

Ad illustrare i contenuti interverranno la vice presidente Monica Barni, l'assessore regionale alle attività produttive Stefano Ciuoffo, il direttore per l'organizzazione e la pianificazione strategica della Fondazione Ugo Bordoni Alessio Beltrame ed il sindaco di Prato Matteo Biffoni.

‘Mai in silenzio’, il 12 luglio presentazione dei vincitori del concorso

FIRENZE - Saranno presentati domani, giovedì 12 luglio, alle ore 12.30 presso la sala stampa della giunta regionale a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze (piazza Duomo 10), i vincitori del concorso ‘Mai in Silenzio: la musica contro la violenza di genere', ideato dall'emittente radiofonica Controradio e realizzato con il sostegno di Regione Toscana, nell'ambito di Giovanisì, e Siae e con la sponsorizzazione di Unipol.

Interverranno la vicepresidente della Regione e assessore alla cultura Monica Barni, il direttore generale di Controradio Marco Imponente, il presidente del Corecom Toscana Enzo Brogi, Francesco Guasti e Tommaso Novi in rappresentanza della giuria dei musicisti ed i vincitori del concorso.

 

 

Informàti a tempo di rock: torna la campagna Fse-Giovanisì

FIRENZE – Andare nei luoghi di aggregazione più frequentati dai giovani, per informarli delle opportunità messe la disposizione dal Fondo sociale europeo nell'ambito del progetto regionale Giovanisì. Per il secondo anno consecutivo la Regione promuove una campagna di informazione che si snoderà lungo i 23 appuntamenti musicali previsti in Toscana da luglio a dicembre. La campagna si realizzerà in alcuni dei tanti Festival che affollano centri storici, piazze, parchi, borghi e luoghi della cultura della nostra regione : dal Pistoia Blues Festival al Festival delle Colline (Prato) e  al Festival delle Colline Etrusche (Cortona); e poi ancora il Festival Teatro delle Rocce  (Gavorrano), Barga Jazz e  Metarock (Livorno e Pisa).

I concerti "The Best of Rock Contest" a Firenze, che ospiteranno alcuni dei migliori artisti delle passate edizioni dell'omonima iniziativa, saranno il preludio estivo della fase autunnale della campagna che si dispiegherà all'interno della 30.a edizione del talent scouting nazionale per band giovanili emergenti.

"Contiamo grazie a questa campagna - è il commento dell'assessore all'istruzione, formazione e lavoro Cristina Grieco - di informare i giovani sull'esistenza di strumenti messi a disposizione dal progetto Giovanisì per aiutarli nella scelta consapevole degli studi, ad orientarsi ed avvicinarsi al mondo del lavoro, a perfezionare gli studi, a formarsi nei settori economici strategici, in altre parole per aiutarli a mettere a frutto il proprio talento". 

Non  a caso "Gli strumenti per il tuo talento" è il titolo del video e della cartolina ai quali è affidato il messaggio che la  campagna vuol far penetrare nei giovani: il talento è un potenziale che che è dentro di noi e che abbiamo la responsabilità di individuare e utilizzare al meglio.
Un obiettivo per raggiungere il quale la Toscana ha scelto di destinare il 35% della dotazione finanziaria di 732 milioni di euro della programmazione (2014-2020) del Fondo Sociale Europeo, alle politiche a favore dei giovani.
"Formazione professionale e alta formazione – continua Grieco -  borse di studio, apprendistato, servizio civile, tirocini, opportunità per giovani professionisti, sostegno per la creazione di impresa, rappresentano il perimetro strategico del progetto Giovanisì della Regione Toscana e le possibilità concrete che vogliamo far conoscere ai giovani".

Guarda il video 

Il calendario degli eventi nelle risorse correlate