Chiavi Della Città

‘Chiavi Della Città’, 448 Progetti Educativi E 80 Spettacoli Per Gli Studenti Fiorentini

Dai percorsi ormai consolidati sulla conoscenza delle istituzioni, della storia, delle regole di legalità, alla nuova proposta su ‘salute e benessere’, fino all’educazione ambientale, l’artigianato ed i mestieri d’arte. Le principali istituzioni, associazioni e realtà economiche cittadine saranno nuovamente protagoniste de «Le Chiavi della Città», il pacchetto di 448 tra iniziative e progetti formativi (oltre a 80 spettacoli in cartellone) che l’assessorato all’educazione offre ai ragazzi delle scuole dell’infanzia, delle primarie e delle secondarie di primo grado, in collaborazione con Ente Cassa di Risparmio di Firenze (Portale Ragazzi.it),
L’iniziativa è stata presentata questo pomeriggio, nel Salone dei Cinquecento, dal sindaco Dario Nardella e dalla vicesindaca e assessora all’educazione Cristina Giachi.
«I progetti de ‘Le Chiavi della Città’ toccano tutti i campi dell’impegno civico della nostra società – ha ricordato il sindaco Nardella – un vero e proprio ‘affresco’ fatto di tante realtà diverse tutte incentrate sulla formazione civica e culturale dei nostri ragazzi. Si tratta di una delle esperienze più avanzate dal punto di vista civile. Una bella esperienza che si è rafforzata lungo la strada grazie anche al supporto di tanti partner che la finanziano, primo tra tutti la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze».
«’Le Chiavi della Città’ – ha sottolineato la vicesindaca Giachi – sono uno strumento utile per aiutare gli insegnanti a far entrare i nostri bambini e bambine e i nostri ragazzi e ragazze in quel mondo vario e multiforme che è la nostra società; per far conoscere loro più approfonditamente la storia e la cultura della nostra città, custode fedele delle sue tradizioni, e comunque al centro di nuove sfide e di fermenti culturali».
«Vorrei ringraziare tutte le persone che hanno lavorato e lavoreranno al progetto nel corso dell’anno – ha aggiunto – e soprattutto le insegnanti e gli insegnanti che offriranno ai ragazzi, attraverso spunti nuovi di riflessione, la possibilità di accrescere le loro conoscenze e di soddisfare la loro curiosità e la loro voglia di sapere, oltre che di nutrire il loro senso di appartenenza alla città e alla sua comunità».
Novità – Riguardano, anzitutto, la programmazione biennale:l’offerta educativa e formativa sarà valida sia per questo che per il prossimo anno scolastico. Poi c’è l’ampliamento del target: nell’ottica della continuità 0-6 anni, sono stati inseriti in via sperimentale percorsi educativo-espressivi ai quali possono attingere i servizi alla prima infanzia. Sono inoltre previsti percorsi rivolti alle scuole secondarie di secondo grado, inclusa l’attivazione di progetti di alternanza scuola-lavoro, da concordare con gli istituti interessati. C’è, infine, una nuova sezione tematica, ‘Promozione della salute e del benessere’ in collaborazione con la Asl Toscana Centro – Ambito di Firenze e con Afam Farmacie Comunali Firenze.
Collaborazioni istituzionali – Molti percorsi si avvalgono di collaborazioni consolidate con altre direzioni del Comune, Quartieri, biblioteche, archivi e musei, istituzioni, enti pubblici e soggetti con cui sono attivi specifici accordi e protocolli. Prosegue il partenariato tecnico-scientifico con Indire (Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa) relativo allo sviluppo e divulgazione di nuovi modelli di insegnamento e apprendimento basati sull’innovazione della didattica, anche attraverso l’uso di tecnologie avanzate. Continua anche la collaborazione con Fondazione CR Firenze e con il Portale ragazzi sia per lo sviluppo del sito che per l’offerta di laboratori.
Sponsor principali – L’Azienda WhyNot s.r.l. di Bagno a Ripoli , distributrice esclusiva del marchio ‘Caran d’Ache’ per l’Italia, di cui promuove prodotti per Belle Arti di altissima qualità, dal 2011 sponsor finanziario e tecnico de Le Chiavi della Città, ha anche quest’annno rinnovato il suo supporto al progetto ‘L’ Officina delle Meraviglie’ realizzato nel Giardino di Boboli, per insegnare ai bambini la tecnica dell’acquerello con matite e pastelli di straordinaria qualità. Poi c’è la società cooperativa Cooplat di Firenze (nata nel 1946 grazie a nove manovali, ex partigiani, rimasti senza lavoro nella Firenze del dopoguerra): sponsor già della passata edizione, da quest’anno ha rafforzato il suo sostegno diventando uno degli sponsor principali de
Altri sponsor – Tra di loro la Mukki – Centrale del Latte della Toscana spa.
L’elenco di tutti i progetti è consultabile on line sul sito www.chiavidellacitta.it. Dal 7 settembre sono aperte le adesioni.

Festival dei Bambini Nuovi Mondi

Festival dei Bambini Nuovi Mondi, 200 eventi a ingresso gratuito da oggi fino a sabato domenica. Inaugurato stamani il Festival. Sono 200 gli eventi a ingresso gratuito, da oggi fino a sabato, del Festival dei Bambini-Nuovi Mondi, organizzato dal Comune di Firenze insieme a Codice.

 

Idee per la cultura, società di progettazione di eventi culturali e di divulgazione scientifica e con la collaborazione di Mus.e per gli allestimenti e la logistica. Insieme alle principali Istituzioni cittadine e ad un centinaio di associazioni fiorentine, collaboreranno all’evento importanti aziende nazionali.
Protagonisti dei tre giorni tutti i bambini da 0 a 13 anni (stamani erano 1400 tra cerimonia inaugurale ed eventi in programma) che ridisegneranno il volto della Città dal centro storico fino al parco delle Cascine e alla Bibliotecanova del Quartiere 4. Più di cinquanta sedi tra le quali Palazzo Vecchio, Archivio Storico Comunale, Palazzo Davanzati, Palazzo Pitti, Istituto degli Innocenti, la Specola, Museo di Orsanmichele, Biblioteca delle Oblate, le Murate, piazza Strozzi, piazza dei Ciompi, piazza SS Annunziata, piazza Ognissanti, Largo Annigoni.
Sei le aree tematiche all’interno delle quali trovare gli stimoli più adatti ai propri gusti e al proprio talento, tra proposte ad alto tasso tecnologico, esperienze creative tra le testimonianze d’arte della città, percorsi alla scoperta delle tracce della storia e della scienza tra le strade e i palazzi di Firenze: GIOCO (sport, danza, giochi di squadra, workshop di circo), GUARDO (mostre, cinema, teatro), ASCOLTO (concerti, letture, incontri, dibattiti per adulti), CRESCO (laboratori sui mestieri, artigianato, nuove tecnologie, funzionamento istituzioni), SCOPRO (storia, arte, scienza, ecologia e alimentazione) e ABBRACCIO (rispetto, condivisione, solidarietà, integrazione).
Palazzo Vecchio ha ospitato, questa mattina, l’iniziativa ‘Sei un campione della Sicurezza?’ di Autostrade per l’Italia. Nella Sala Incontri una serie di divertenti e istruttivi quiz hanno fatto scoprire ai più piccoli i comportamenti corretti da tenere quando si viaggia in autostrada. Nel Salone dei Duecento, invece, gli esperti della Guardia di Finanza di Firenze hanno incontrato oltre 100 alunni per parlare di legalità economica. Protagonista Giuseppe Di Bernardo, uno dei disegnatori del fumetto Diabolik. Nell’occasione è stata realizzata una tavola unica dove sono rappresentati Diabolik, l’ispettore Ginko (che nell’occasione è coadiuvato nelle “indagini” dalla mascotte della Guardia di Finanza, il grifone ‘Finzy’. A conclusione dell’evento, in piazza della Signoria, c’è stata una dimostrazione antidroga delle unità cinofile del corpo.
Sempre a Palazzo Vecchio, questa volta nella Sala d’Arme, è stato viene allestito (a cura di Firenze Festival) un vero e proprio set cinematografico: telecamere, illuminatori, carrello, dolly, chroma ecc. I bambini e i ragazzi usano le attrezzature e/o recitano sullo sfondo del chroma-key. In diretta sui monitor si vedono i risultati delle riprese e, attraverso un mix, gli attori vengono catapultati in mondi fantastici. Si scopre la magia del cinema e gli accorgimenti necessari per realizzarla.
Nel complesso delle Oblate eniscuola ha proposto ‘Dov’è l’energia’ e ‘Terra: istruzioni per l’uso’: Il primo è un gioco multimediale e punta ad aiutare i piccoli a comprendere la complessità del mondo dell’energia e ciò che fa muovere il mondo. Il secondo uno spettacolo teatrale, con la collaborazione della Fondazione Enrico Mattei, che narra le vicende di Gaio, il nostro Pianeta, infuriato per come l’uomo lo tratta.
Grazie al ‘Laboratorio sul gelato’, nella Sala Vetrate de Le Murate, Sammontana fa scoprire i segreti del dolce più buono del mondo. A partire dalla sua storia nei secoli passati e fino ad arrivare ai giorni nostri, che cos’è, come si fa e come si conserva un gelato da leccarsi i baffi. Al termine un piccolo assaggio per tutti i partecipanti.
Poste Italiane realizzerà, questo pomeriggio, l’ ‘annullo speciale’ e un laboratorio filatelico.
Il programma del Festival dei Bambini – Nuovi Mondi prevede anche una serie di Poli Tematici localizzati in diversi punti della città e sedi di alcuni laboratori.
Anzitutto il Polo scientifico alla Specola (OpenLab dell’Università di Firenze, Archimede, Museo Galileo,) con ‘Kiro, un pipistrello per amico’ e ‘Chi scava scova’ (Museo di storia naturale), ‘Nel mondo delle bolle di sapone’, ‘La magia della chimica’, ‘Girandoliamo con la scienza’, ‘Creiamo la chimica’ (OpenLab); ‘Incontriamo Galileo Galilei’ e ‘C’era una volta la scienza’ (Museo Galileo); ‘Archimede gioca con te’ (Museo della Matematica).
A Le Murate, sede del Polo tecnologico, in programma ‘Fikidsimo la tv dei bambini’ (la web tv del festival) e ‘Robot@school – Progettiamo e costruiamo un robot’. Sempre a Le Murate sono previsti laboratori artistici come il ‘Ritratto a tinte tenui’.
Mus.E ha previsto una serie di eventi per far conoscere la storia di Firenze: la città romana e quella medievale ma anche quella medicea e quella ottocentesca.
Tra gli altri eventi ‘Dragobruco’ e ‘Bolle d’aria’, ‘Cinemato…magia’, ‘Il mio nuovo mondo’, un grande disegno condiviso. Grazie a ‘La magia dei bambini’ piazza della Signoria si riempirà di sagome addobbate dai bambini e si potrà seguire la prova generale aperta al pubblico del concerto ‘Concerto n. 2 in la maggiore R. 456 per pianoforte e orchestra’ di Franz Liszt dell’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino diretto da Zubin Mehta.
Tutte le informazioni al sito del Festival: http://www.festivalbambini.it/

 

 

La notte dei Georgofili

Arriva alla scuola media Botticelli (in via Gran Bretagna 58) la mostra fotografica dell’Agenzia Ansa ‘La notte dei Georgofili’ che documenta l’intera storia dell’attentato del 27 maggio 1993 a Firenze e di questi venti anni, attraverso le foto e il lavoro giornalistico svolto dall’Ansa. Domani, con gli studenti, sarà presente l’assessora all’educazione e alla legalità Cristina Giachi.


La mostra (25 pannelli di 1,5 metri x 1 con oltre 50 foto di grandi dimensioni), offre i momenti più significativi seguiti all’attentato, dal dolore della città alle indagini, dalla ricostruzione della Torre del Pulci ai processi, dal recupero del patrimonio artistico danneggiato a come quell’episodio drammatico abbia rappresentato anche l’inizio di un percorso di educazione alla legalità.
La mostra fu inaugurata il 26 maggio dello scorso anno, nel Cortile di Michelozzo di Palazzo Vecchio, dal sindaco Matteo Renzi, dal presidente del Senato Pietro Grasso e dal direttore dell’Ansa Luigi Contu. Adesso viene proposta a tutte le scuole cittadine in un percorso per la formazione alla legalità.

Festival dei bambini

”Festival dei bambini”,per tre giorni Firenze si trasformerà nel Paese delle Meraviglie, tra cinema, fumetti, videogiochi, arte e musica. Saranno i più piccoli a ridisegnarne il volto per il “Festival dei Bambini” dal 4 al 6 aprile prossimi, evento organizzato dal Comune di Firenze insieme a “Codice. Idee per la cultura”. Tre giorni di eventi gratuiti con una ricca offerta di attività didattiche legate alla vocazione e alla storia di Firenze, dalla conoscenza del patrimonio storico-artistico alla scienza, dall’artigianato all’ecologia, del teatro all’integrazione sociale. Protagonisti saranno i bambini da 0 a 13 anni, il mondo della scuola, le famiglie e la città tutta con i suoi straordinari luoghi. Anche Fondazione Sistema Toscana collabora alla promozione di questa prima edizione.

Firenze si distingue da sempre per l’attenzione che sa riservare ai più piccoli, per le attività e gli spazi dedicati all’infanzia, in particolare per la crescita creativa, il rispetto degli altri e dell’ambiente, la sensibilità all’arte, al teatro e alla musica, l’educazione scientifica, il gioco e la pratica sportiva. Dal 4 al 6 aprile, Firenze ospiterà eventi gratuiti a misura di bambino con un occhio di riguardo al loro mondo, alle loro aspettative ed espressioni. Per creare, giocare, divertirsi, imparare, emozionarsi assieme alla famiglia, agli amici, agli altri… per stare in gruppo e per crescere insieme in un luogo dove grandi e piccoli potranno scoprire Nuovi Mondi. Una grande festa a cui tutti sono invitati.

Giornata Mondiale dell’Acqua

Una mattinata al Parco dell’Anconella per festeggiare la Giornata Mondiale dell’Acqua e l’erogazione di 100 milioni di litri erogati dai fontanelli alta qualità. L’appuntamento è venerdì 21 marzo dalle 9,30 alle 12,30 presso il parco vicino all’impianto (via Villamagna 39).

All’iniziativa, organizzata da Publiacqua insieme al Comune, parteciperanno il vicesindaco Dario Nardella, gli assessori Caterina Biti (Ambiente) e Cristina Giachi (Educazione), il presidente del Quartiere 3 Andrea Ceccarelli e la vicepresidente Cristina Giani, il presidente di Publiacqua Filippo Vannoni, il direttore generale dell’Autorità Idrica Toscana Alessandro Mazzei, il segretario generale Autorità di Bacino Gaia Checcucci, il presidente di Water Right Foundation Alessandro Mazzei,. Alla giornata sono invitati a partecipare sia gli alunni fiorentini che hanno preso parte al progetto Chiavi della Città, sia i cittadini. Per l’occasione saranno organizzati tre corner didattici. Il primo direttamente curato da Publiacqua sarà dedicato alla potabilizzazione dell’acqua. Il secondo, curato dall’associazione Raggi di Sole, sarà invece dedicato al cantiere dell’Emissario in Riva Sinistra d’Arno, mentre il terzo, a cura di Water Right Foundation, sarà dedicato all’impronta idrica. Per intrattenere i ragazzi l’associazione Ingegneria del Sollazzo, il Circo tascabile e la Sound Street Band hanno organizzato giochi e musica.