Pisa: Casa donna domani a Bruxelles contro Buscemi

Pisa: Casa donna domani a Bruxelles contro Buscemi

Domani il caso Buscemi arriverà al parlamento europeo, le proteste dell’associazione Casa della donna sono state accolte da Eleonora Fiorenza che ha aiutato “ad ottenere un’audizione presso la Commissione per i diritti delle donne del parlamento europeo”.

La protesta dell’associazione Casa della donna contro la nomina di Andrea Buscemi ad assessore alla cultura torna e approda anche in Europa: domani, martedì 4 settembre, mentre a Pisa in occasione del consiglio comunale si svolgerà una manifestazione cittadina sotto palazzo Gambacorti, a Bruxelles una delegazione dell’associazione sarà in audizione presso la Commissione per i diritti delle donne e l’uguaglianza di genere del Parlamento europeo.

Nell’audizione, ottenuta grazie alla europarlamentare Eleonora Fiorenza, si legge in una nota, la Casa della donna presenterà il ‘caso Buscemi’ e chiederà un intervento della Commissione anche in virtù di quanto previsto dalla cosiddetta Convenzione di Istanbul.

“Siamo grate all’europarlamentare Eleonora Fiorenza per averci aiutate ad ottenere un’audizione presso la Commissione per i diritti delle donne del parlamento europeo”, ha dichiara Carla Pochini presidente della Casa della donna “Quanto successo a Pisa con la nomina di Andrea Buscemi ad assessore è così grave che abbiamo pensato fosse importante coinvolgere anche le istituzioni europee”.

‘Svegliamoci! Liberiamo Pisa dalla violenza’ è lo slogan della manifestazione che si svolgerà domani in piazza XX Settembre dalle ore 14.00 contro l’amministrazione comunale che l’associazione Casa della donna definisce “sessista e violenta”.

L'articolo Pisa: Casa donna domani a Bruxelles contro Buscemi proviene da www.controradio.it.