Da Firenze Oxfam promuove corso per propri operatori su abusi di genere

Da Firenze Oxfam promuove corso per propri operatori su abusi di genere
Eleonora Pinzuti

Dopo lo scandalo sessuale di Haiti che ha coinvolto Oxfam Gran Bretagna e reso noto dal Times questa estate, in Italia l’Ong dà vita dal primo ottobre ad un corso che si terrà a Firenze di formazione e ascolto dei propri collaboratori come deterrente agli abusi di genere, per l’attivazione di relazioni paritarie.

Oxfam ha deciso di iniziare dunque a Firenze un percorso  di 3 corsi di 3 incontri ciascuno per un totale di circa 80 collaboratrici/collaboratori.

Il corso è pensato e condotto da Eleonora Pinzuti che Chiara Brilli ha intervistato.

“La violenza contro le donne, economica, sociale, funzionale, è un dato strutturale dei rapporti egemonici del nostro pianeta e del nostro tempo. La presenza ‘endemica’ della gender violence (in forme differenti per luoghi e culture) rappresenta una ‘prevedibilità’ che, di contro, deve rendere altrettanto sistemiche le modalità reattive e contrastive del fenomeno – spiega la dott.ssa Pinzuti – Questo percorso rappresenta un impegno concreto contro l’harrassement, il raping e le molteplici declinazioni degli abusi di genere (dalla violenza fisica, a quella psicologica, da quella economica, a quella sessuale, da quella sociale a quella funzionale), prevede dunque una formazione lifelonglearning che da un lato decostruisca l’introiezione delle forme tacite e socialmente costituite di violenza, e dall’altro attivi un agire paritario, un sentire paritario, un pensare paritario: una vigilanza di genere come deterrente all’introiezione del disvalore femminile, per uomini e donne”.

L'articolo Da Firenze Oxfam promuove corso per propri operatori su abusi di genere proviene da www.controradio.it.

Mai in Silenzio: consigli live per partecipare al concorso!

Mai in Silenzio: consigli live per partecipare al concorso!

Scade il 5 maggio prossimo l’iscrizione gratuita al concorso “Mai in Silenzio – La muscia contro la violenza di genere” rivolto ad artisti toscani under 35.

In giuria, fra agli altri, Dario Brunori e Irene Grandi. Ai vincitori la possibilità di realizzare produzioni musicali e concerti ad iniziare dal Meeting dei Diritti Umani 2018 al Mandela Forum di Firenze. Il progetto è realizzato dall’emittente Controradio con il sostegno di Regione Toscana e il contributo di SIAE e Unipol.

Vi proponiamo un approfondimento con consigli utili per chi vuol partecipare ma non ha mai riflettuto su questa tematica o sulle prevaricazioni e distorsioni dei rapporti, intimi, affettivi, amicali, sociali, anche dal punto di vista del linguaggio.

Intervista alla prof. Eleonora Pinzuti, italianista, esperta di linguaggio di genere e formazione nell’ambito della Diversity e delle iniziative paritarie.

L'articolo Mai in Silenzio: consigli live per partecipare al concorso! proviene da www.controradio.it.