Expo Elettronica: il boom dell’usato in Toscana

Elettronica usato

Si è tenuta nel weekend tra il 17 ed il 18 ottobre scorsi a Faenza la cinquantesima edizione dell’Expo Elettronica, un evento di forte richiamo a livello locale, e che riguarda da vicino anche noi toscani, in quanto rappresenta un punto di riferimento per centinaia di espositori provenienti sia dall’Emilia Romagna sia dalla nostra Toscana. Espositori che, nel corso della kermesse emiliana, hanno la possibilità di esporre oggetti di elettronica ad un pubblico vastissimo proveniente da tutta Italia.

Un momento di incontro che è sbagliato ridurre a semplice occasione di folklore per appassionati di tecnologia in quanto, in realtà, si è visto che è anche grazie a questi eventi che si incentiva quel “florido” mercato tra privati che in parallelo di questi tempi si sta sviluppando in maniera veloce anche online su portali specializzati in elettronica ed usato come usato.it

Cosa è stato possibile vedere in esposizione ad Expo Elettronica? Semplificando si potrebbe dire tutto ciò che contiene “chip e transistor”. Si è andati infatti dai computer, in tutte le salse ed in tutti i sistemi operativi possibili ed immaginabili (anche i più innovativi Open Source), agli smartphone ed i tablet, passando per accessori, dispositivi di domotica per la casa, riproduttori multimediali ed home theater.

Rispetto alle edizioni passate di Expo Elettronica quella dello scorso ottobre si è inoltre caratterizzata per la presenza di diverse soluzioni rivolte al risparmio ed all’ottimizzazione dei consumi energetici; in quest’ambito infatti è stato tutto un fiorire di stand riservati alle batterie solari e ricalibrali ed alle lampade super efficienti.

Una ghiotta occasione dunque sia per chi ha bisogno di vendere sia per chi aveva bisogno di fare acquisti in elettronica e magari voleva farli risparmiando e potendo acquistare, nota importante, non solo merce usata ma anche nuova e proveniente da stock di invenduti.