Un economia ‘civile’ ci salverà

Un economia ‘civile’ ci salverà

Prenderà il via martedì 12 novembre, a Campi Bisenzio (Firenze) la 4/a edizione del Festival dell’Economia civile, appuntamento che durerà fino a sabato 16 novembre.

Laboratori nelle scuole, formazione, riflessioni, buone pratiche e buone azioni, presentazioni di libri, spettacoli, approfondimenti: una cinque giorni ricca di eventi aperta a cittadini e associazioni per fare il punto e rilanciare l’impegno dei Distretti dell’economia civile italiani.
Come sempre  saranno cittadini e amministratori di tutta Italia i protagonisti dell’edizione, organizzata dal Comune di Campi Bisenzio insieme a Legambiente, Regione Toscana, Anci Toscana, LegaCoop e Fondazione Noi-LegaCoop Toscana.

Presenti, tra gli altri il padre dell’economia civile Stefano Zamagni, il vicedirettore della Caritas Italiana Paolo Beccegato, il segretario generale della Fondazione Symbola Fabio Renzi, sindaci e amministratori, rappresentanti delle imprese, del mondo delle associazioni e di tante buone pratiche di innovazione sociale da tutta Italia

L'articolo Un economia ‘civile’ ci salverà proviene da www.controradio.it.

Un economia ‘civile’ ci salverà

Un economia ‘civile’ ci salverà

Prenderà il via martedì 12 novembre, a Campi Bisenzio (Firenze) la 4/a edizione del Festival dell’Economia civile, appuntamento che durerà fino a sabato 16 novembre.

Laboratori nelle scuole, formazione, riflessioni, buone pratiche e buone azioni, presentazioni di libri, spettacoli, approfondimenti: una cinque giorni ricca di eventi aperta a cittadini e associazioni per fare il punto e rilanciare l’impegno dei Distretti dell’economia civile italiani.
Come sempre  saranno cittadini e amministratori di tutta Italia i protagonisti dell’edizione, organizzata dal Comune di Campi Bisenzio insieme a Legambiente, Regione Toscana, Anci Toscana, LegaCoop e Fondazione Noi-LegaCoop Toscana.

Presenti, tra gli altri il padre dell’economia civile Stefano Zamagni, il vicedirettore della Caritas Italiana Paolo Beccegato, il segretario generale della Fondazione Symbola Fabio Renzi, sindaci e amministratori, rappresentanti delle imprese, del mondo delle associazioni e di tante buone pratiche di innovazione sociale da tutta Italia

L'articolo Un economia ‘civile’ ci salverà proviene da www.controradio.it.

Via ai lavori della passerella pedonale e ciclabile sull’Arno

Via ai lavori della passerella pedonale e ciclabile sull’Arno

Domani alle 16 (invece che alle 9,30 come fissato inizialmente) inizio dei lavori per la costruzione della passerella pedonale e ciclabile sull’Arno, tra Badia a Settimo (Scandicci) e San Donnino (Campi Bisenzio).

La costruzione della passerella pedonale e ciclabile sull’Arno è completamente finanziata dalla Città Metropolitana di Firenze.

Al via dei lavori saranno presenti il Sindaco della Città Metropolitana Dario Nardella, i Sindaci di Scandicci Sandro Fallani e di Campi Bisenzio Emiliano Fossi, i Sindaci e i rappresentanti dei Comuni limitrofi e i responsabili del cantiere.

Il ritrovo per i partecipanti all’iniziativa e per la stampa è domani alle ore 16 in piazza Cavalieri di Vittorio Veneto a Badia a Settimo, Scandicci (l’argine dell’Arno interessato dai lavori si trova a poca distanza dal luogo di ritrovo, ed è raggiungibile a piedi dalla piazza percorrendo via della Nave).

L'articolo Via ai lavori della passerella pedonale e ciclabile sull’Arno proviene da www.controradio.it.

Firenze: “Dietro la querelle sullo stadio la mancanza di una visione Metropolitana”

Firenze: “Dietro la querelle sullo stadio la mancanza di una visione Metropolitana”

Intervista con l’ex Direttore Irpet Toscana Mauro Grassi, che dice: “Per anni si è parlato della grande area metropolitana, una volta allargata alle città di Prato e Pistoia e altre volte ristretta a Firenze e ai comuni contermini, e quasi sempre le scelte di coordinamento territoriale sono rimaste soltanto pie illusioni.

“Riunione in Comune con la task force per il nuovo stadio della Fiorentina nell’area Mercafir. Basta polemiche, facciamo sul serio“, ha scritto su Twitter il sindaco di Firenze Dario Nardella. Sul centro sportivo della Fiorentina il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco casini ha parlato di “tempi rapidi”.

L’altro ieri ai nostri mocrofoni però il sindaco Fossi aveva dichiarato: “l’ipotesi dello stadio a Campi? Non è tramontata…”. Insomma, dietro l’accelerata c’è anche lo ‘scontro’ tra i due comuni proprio sulla localizzazione del nuovo stadio. E lo scontro è anche lo specchio, in fondo, del fatto che le politiche di area metropolitana siano ancora spesso solo sulla carta.

“Premetto che parlo “male” dei due sindaci che più apprezzo in Toscana. E che quindi le mie considerazioni non riguardano minimamente le singole persone. La loro qualità come amministratori. E la loro capacità politica. Mi riferisco esclusivamente a “questo caso” che pur è emblematico di alcune debolezze del sistema italia più in generale e del sistema “grande Firenze” più nello specifico” dice l’ex direttore Irpet Mauro Grassi. Che aggiunge: tante ” scelte importanti per la grande area metropolitana sono risultate frutto di singole scelte di qualche comune del tutto dis-integrate dal resto delle scelte degli altri comuni. Si può spaziare dall’aeroporto ai Gigli, dalla Foster all’inceneritore. Insomma tutte scelte che hanno vissuto poco della collegialità dell’area vasta e si sono poi rivelate particolarmente critiche sia per la città di Firenze che per il resto dell’area.
Quindi c’è un problema della sinistra e della sua capacità di governo delle complessità”.

L'articolo Firenze: “Dietro la querelle sullo stadio la mancanza di una visione Metropolitana” proviene da www.controradio.it.

Stadio Fiorentina, Fossi: “Ipotesi Campi tramontata? Non direi…”

Stadio Fiorentina, Fossi: “Ipotesi Campi tramontata? Non direi…”

Nel giorno dell’annuncio della vendita di una parte dell’area Mercafir per permettere la realizzazione dello Stadio, abbiamo intervistato il sindaco di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi

Tutto finito dunque? “Sogno sfumato”? “Vedremo” dice il primo cittadino di Campi che evidentemente non demorde. “La nostra proposta per lo stadio a Campi  è ancora sul tavolo, sceglierà ovviamente la Fiorentina: se scegliesse Campi saremmo felicissimi, lo saremmo anche se scegliesse Mercafir, perché significa che la nostra iniziativa ha avuto il merito quantomeno di muovere le acque”.

L'articolo Stadio Fiorentina, Fossi: “Ipotesi Campi tramontata? Non direi…” proviene da www.controradio.it.